Etna, Bocca Nuova dal Rifugio Sapienza

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al sapienza
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Seconda giornata Etnea, oggi in compagnia dell amico local Giosuè. Abbiamo lasciato una macchina 3-4 chilometri prima del rifugio sapienza, poi ricompattate le auto arriviamo al rifugio e tramite impianti alleggeriamo il dislivello anche in previsione dei prossimi giorni. Mollata la gabinovia, saliamo verso il cratere con, neanche a dirlo vento fortissimo, volando sulle basse nubi sicule.
La salita al cratere ha un sapore lunare con un atmosfera veramente fantastica.
Per la discesa giunti alla torre del filosofo teniamo la SX puntando tra la valle del BOVE e la montagnola, allungando la discesa su primaverile fantastica fino ai 1700 metri dove abbiamo lasciato una delle auto.
Tutto perfetto ad eccezione degli ultimi 200 mt in cui la nebbia ci ha inghiottiti; comunque il tutto spettacolare.
Ottima rifocillata in un risto bar super rosticceria a base di arancini, panini siciliani, parmigiane, cannoli, granite, birre e calorie vulcaniche.

si sale....
plateau vulcanici
cambio assetto sul cratere sommitale
Massi sul cratere.....
AREOSOL sulfureo
Nuvole e vapore......
Patatino e Goisué

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo fatto sia il versante Sud sia quello Nord ed abbiamo trovato molta neve ed un meteo fantastico dai 2600 in su, sotto questa quota un mare di nubi fitto fitto.
Siamo arrivati ai crateri sommitali che si trovano tra i 3250m ed i 3340m, trovando paesaggi da favola tra fumarole di zolfo ed esplosioni dalla bocca nuova di Nord Est, l'unica attualmente attiva, che di tanto in tanto buttava per aria un bel pinnacolo di cenere e pietre.
Le gite ai crateri sommitali sono tranquille, con dislivelli accettabili per scialpinisti preparati, se si parte dalla base degli impianti parliamo di 1500 m di dislivello da Sud e 1600 da Nord, se si prendono impianti si tolgono circa 500 m.
Non vi sono pericoli oggettivi significativi, il pendio quasi sempre abbastanza dolce, nei tratti esposti al vento nelle ore più fredde possono essere utili i coltelli, dopo tutto siamo sempre attorno ai 3000 e con temperature sotto zero.
Abbiamo portato picca e ramponi, ma per le gite che abbiamo fatto non sono serviti.
Qualità neve ottima a Nord, una bella farinella compatta sul fondo duro, mentre a Sud ci sono tratti già belli trasformati che si alternano a tratti sfondosi e crostosi, il punto, secondo me è che ce n'è ancora troppa e la trasformazione richiede tempo soprattutto dove il vento ammucchia."
i Geki dalla Liguria .....Anna Valeria Alessio Fabio
ho riportato la relazione di Alessio () per aggiornare e informare il sito


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Bella salita, interrotta a quota 3150 a causa di nuvole e soprattutto dei fumi provenienti dal cratere di Sud Est, che borbottava.
Gran bella sciata, su neve della sera precedente, un po' appesantita dal sole mattutino. In discesa deviazione per la Montagnola e il canale degli svizzeri, per finire lungo la pista della cabinovia.
Grande ambiente, assolutamente inusuale e splendido. In 12 da Genova e provincia, uniti dalla scuola del CAI Ligure.
Grazie anche al CAI Catania per i preziosi consigli e il supporto logistico.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
attrezzatura :: snowboard
Emozionante e spettacolare salita sul vulcano attivo più alto d'Europa... A' MUNTAGNA. Partenza dall'arrivo degli impianti di Nicolosi, piccoli ovetti a 4 posti, a circa 2500 mt. Ottimo innevamento che ha permesso una veloce progressione sotto il cratere centrale attivo animata da emissione di fumi grigi e gas bianchi e fuoriuscite di massi con boati. Man mano che ci si avvicinava ai crateri la neve coperta da un sottile strato di cenere prendeva un colore grigio e il paesaggio un aspetto surreale. Dopo un lungo traverso a sinistra ci siamo portati sotto il cratere Bocca Nuova che abbiamo raggiunto fino al limite della neve; traccia ripida ma fattibile ancora con le pelli. Incredibili ultimi metri a piedi su lava solidificata e cenere calda avvolti nei fumi sulfurei. Veloce camminata sull'orlo del cratere per godere appieno dello spettacolo mozzafiato. Discesa di oltre 1600 metri in direzione sud ovest trovando diversi tipi di neve sempre ben sciabile e a tratti molto divertente. Raggiunta la Pista Altomontana dopo una breve pausa per spuntino abbiamo rimesso le pelli alle splitboard percorrendo un lungo tratto (circa 7 km) in piano passando nel bosco nei pressi del rifugio San Giovanni Gualberto fino a raggiungere la strada nei pressi della pista da fondo qualche tornante sotto al Rifugio Sapienza. Grazie al passaggio di un maestro local recuperiamo i nostro pulmino e concludiamo la giornata tra birrette e specialità siciliane di ogni sorta.
Giornata MONDIALE in compagnia di Luke e degli amici di Splitboard Valcamonica Mauri, Squass, Ervin, Emanuele e la nostra guida Renzino


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Sci a spalle lungo i piloni della funivia per 300m circa, poi a cercare i canaloni innevati. Innevamento scarso e tanto fumo per salire alla bocca nuova dal versante ovest. Tanta cenere per tornare verso la ex torre del filosofo, ma fortunatamente una ripellata dal versante sud ha permesso una bella sciata su firn primaverile fino all'arrivo della funivia. Poi a cercare le lingue di neve fino al sapienza rigorosamente a piedi
Prima gita sull'Etna con Giro, Dani, Robi e Mauro


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Seconda gita scialpinistica sull’Etna, viste le previsioni pressochè perfette abbiamo puntato ai crateri sommitali. Partenza dal Rifugio Sapienza alle 8.30, saliti sci a spalle fino a quota 2.200 m. Da lì, sfruttando una lingua di neve, si sale senza problemi e senza più togliere gli sci, sfruttando parzialmente le piste aperte solo nella parte alta. Una volta abbandonate le piste l’ambiente si fa decisamente più maestoso; la salita è lunga ma priva di difficoltà (ovviamente tutto cambia con la nebbia, nel qual caso orientarsi diventa davvero dura!!!), a parte gli ultimi 150 metri dove la pendenza aumenta notevolmente, e dove abbiamo messo i rampant in quanto la neve non aveva ancora mollato. Arrivati in cima intorno alle 13, la giornata bellissima e senza vento ci ha permesso di ammirare il panorama straordinario e di affacciarci sul cratere…uno spettacolo che è impossibile da descrivere, bisogna vederlo!!! Discesa iniziata verso le 13.30…a parte i primi 100 metri ancora un po’ duri, per il resto firn perfetto da cima a fondo, che aveva mollato il giusto…4 dita di crema su fondo duro, una sciata memorabile fino all’arrivo della cabinovia; da lì in giù stando nei canali sotto la cabinovia, ancora bella neve fino a quota 2.300 metri, poi con un po’ di ravanamento e un paio di gava&buta siamo arrivati fino a quota 2.150 m, dove la neve finisce e si prosegue a piedi.
Gita stupenda e meteo perfetto…neve da 5 stelle per ¾ di gita; la valutazione complessiva risente ovviamente del portage e della scarsità di neve in basso...
N.B.: ufficialmente l’attività escursionistica sarebbe vietata oltre i 2.500 m a causa dell’attività vulcanica in corso, però secondo me con un minimo di sale in zucca la salita è fattibile senza correre grossi rischi…


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Gran gita in ambiente molto suggestivo. Meteo ottimo con poco vento fino a quota 2900, oltre vento e tormenta molto più insistenti, con visibilità molto ridotta. Innevamento scarso, ma sufficiente, portage di 200 metri D+. Eventualmente si può puo evitare utilizzando la funivia che risale fino a quota 2500.
Al momento risulta esserci attività vulcanica di una certa intensità che si manifesta sottoforma di colate laviche ben visibili la notte lungo la valle del bove e ingenti quantità di fumo emesse dal cratere di ne. L'accesso oltre i 2500 metri è almeno a livello ufficiale interdetto... Sapevatelo! (informarsi su sito protezione civile, rischio vulcanico).

Consigliato munirsi di endovene di carne di cavallo e arancini per affrontare al top la salita.

Team collaudato: teo, richi, fra, i puppurilli e barbaA.

Amenità e foto VM18 a breve su:
bonattiisgod.blogspot.it







[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
salita effettuata due tornanti dopo il rif sapienza a quota 1800 circa ,per salire la montagnola,(ultimi 100m sono pelati)poi da li siamo scesi leggermente verso l'arrivo dell'ultimo impianto di risalita x poi andare a prendere la conca centrale che porta dritti alla cima cratere NE ,purtroppo prima di arrivare in cima si e messo a fumare pazzescamente e tra nuvole e fumo siamo arrivati sulla sommità accorgendoci che scendeva a precipizio!!!! ,ovviamente sempre accompagnati da un vento forte e freddo -9°,(importante avere un GPS)scesi un 200m riapparso sole e visibilità, sciata bella su farina leggera riportata dal vento su placche dure fino alle piste, poi su pista fresata da poco x arrivare giù fino al sapienza.da qui 4 passi x riprendere l'auto(cosa che a fatto Ezio).,poi ritorno a nicolosi al B&B villa caterina.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Sci alpinismo pirotecnico sull'Etna! Sabato 3/3, grazie alla ridotta attività vulcanica ed il favorevole orientamento del vento, saliamo alla Bocca Nuova,con gli sci ai piedi fino quasi sull'orlo del cratere ( mt 3250)! Ambiente incredibile tra fumi spettrali, rocce sulfuree e nera terra lavica.Discesa fino all'arrivo degli impianti, breve risalita alla Montagnola e splendida discesa fuori pista fino al piazzale, slalomando intorno e dentro i crateri.
Domenica spettacolare attività piroclastica della Bocca Nord-Est, con imponenti colonne di fumo bianco e nero, fiamme e boati. Salendo al Rifugio Sapienza da Nicolosi lo spettacolo era stupefacente. Impianti bloccati per alcune ore e caos di auto e varia umanità al piazzale. Noi siamo saliti alla Montagnola dai tornanti a quota 1700 circa (1 Km dopo il piazzale),risalendo ameni ed appartati pendii e valloncelli. Strepitosa discesa di 800 metri sulla specialissima e favolosa neve compatta dell' Etna.

Nel complesso un w.e. di sogno, tempo ideale, poco vento, neve stupenda ed abbondantissima ( 2-3 metri al Rifugio Sapienza).Ambiente davvero unico!

Con l'impagabile e preziosa compagnia di Laura, Anna e Teresa!

Laura Ravetti
Anna Ravetti
Teresa Vicentini
Carlo Ravetti


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: problemi per l'ultima nevicata, ma ora ok
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
freddo oltre i 3000 m, la neve rimane dura sul versante SO fin dopo mezzogiorno, conviene scendere direttamente a S.
Divieto di salire oltre la quota 2920.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza dal Rif Sapienza con neve fresca scesa il giorno prima. Spettacolare vista su mare. Soli in un ambiente ampio e particolare. Forte vento e temperature fredde. E' stato molto emozionante raggiungere la sommità del cratere fumante. Discesa su neve gessosa non molto sciabile. In alto molto scarsa.
Ottima accoglienza al B&B "sotto il vulcano". Ringrazio e saluto l'ottima compagnia!

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
siamo saliti sull'Etna per il versante sud, prima lungo gli impianti, poi soli in un ambiente selvaggio e con vento freddo, a tratti molto fastidioso.
Molto meno bella la neve che fino alle piste era davvero poco sciabile.
Voglio ringraziare i cinque soci con cui ho condiviso questo splendido fine settimana sulle nevi del sud!
Un ringraziamento anche all'ospitalità del B&B Sotto Il Vulcano di Nicolosi e a tutti i siciliani che abbiamo incontrato, sempre gentili e molto disponibili!!

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
Abbiamo indovinato un weekend di sole spettacolare, con vento forte ma resistibile, d'altra parte sull'Etna... Salito sabato 27 il cratere NE da Piano Provenzana e domenica 28 il cratere principale da sud (Rif.Sapienza), così due versanti e due spettacoli unici, da provare! Neve piuttosto abbondante che si è trasformata giusto negli ultimi gg. Se ne è anche sciolta parecchio, giacchè a Catania addirittura stavamo in maglietta! Da sud c'era molta più gente che da P.Provenzana, e anche parecchi siciliani; il bordo del cratere è veramente uno spettacolo unico, ci ha lasciati senza parole, per l'abisso sottostante e le nubi solforose che ne fuoriuscivano. Discesa più remunerativa del giorno precedente poichè più tiepido e quindi sballoso.

Diverso panorama, interessante ma più limitato, con Catania che predomina sulla Sicilia meridionale. Variegato e affascinante però il percorso fra i crateri e le creste laviche fumeggianti. Ancora bravo Ale per la spinta e per aver di nuovo tirato fino a cima nonostante l'antibiotico! ma non c'era da battere traccia... alla prox... W LA RICOTTA!!!




[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1800
Fatto il Trofeo dell'Etna sabato,non potevamo non salire questa fantastica montagna. Salita resa difficile dal vento forte e gelido e dalla neve dura nella parte bassa (e forse dai postumi dei festeggiamenti post-gara ;-)). Grande soddisfazione raggiungere il cratere sommitale in ambiente molto particolare,con contrasti "lunari" e dietro di noi...il mare! Discesa su neve molto bella,nella parte alta più dura ma sempre con ottimo grip e da metà in giù 2 dita di firn da sballo. Che SPETTACOLO
Un saluto e un ringraziamento a tutta l'OTTIMA compagnia per questa bellissima esperienza e un grazie al B&B Sotto il Vulcano per l'ottima accoglienza.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento dura
bellissima esperienza , salita la Montagnola e poi diretti al cratere centrale , vento fortissimo in quota e gran freddo

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: al nord siamo abituati bene... ( il sale lo usano solo in cucina..)
quota neve m :: 1600
Gita grandiosa in ambiente unico..
Salire su un vulcano e sopratturro arrivare al bordo del cratere regala emozioni irripetibili.
Un grazie hai valorosi partecipanti Claudia, Chiara, Paola, Gian e Pietro che hanno condiviso come me questa bellissima esperienza
E soprattutto abbiamo saputo affrontare con la stessa eleganza e padronanza le fumarole della vetta e le portate di pesce a valle

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
Si puo arrivare con la funivia che parte alle 9 dal rifugio Sapienza e arriva a2600 m. Scendendo alle 12 circa,abbiamo trovato neve molto bella, tranne che in un breve tratto intermedio con croste da vento. Ringraziamo per questa bellissima gita in un ambiente veramente insolito, con una giornata eccezionale il gestore del B&B "Sotto il vulcano" di Nicolosi(consigliatoci da Marco Foglietti) che ci ha convinti a ritentare dopo un tentativo fallito per nebbia e ci ha scarrozzati in auto per permetterci di arrivare in tempo per l'aereo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Piazzale Etna sud del rifugio sapienza
Saliti in compagnia degli scialpinisti locali fino a quota 3000 mt. e poi desistito causa nebbia fittissima. neve bella e discesa effettuata su itinerario diverso dalla salita, grazie alla loro conoscenza del terreno, con l'ausilio della bussola.
il giorno successivo riprovato, ma non siamo neppure riusciti a raggiungere il piazzale di partenza, dato che la strada era scomparsa, inghiottita dalla neve spostata dal vento che ti buttava per terra. soccorso due ragazzi bloccati in auto tutta la notte. cose che difficilmente si verificano sulle alpi e non avremmo immaginato di trovare in sicilia.. bisognerà riprovare in un altro viaggio con previsioni meteo migliori..

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 08/03/12 - giovannibonelli
  • 24/02/12 - erikvda
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Sud
    quota partenza (m): 1910
    quota vetta/quota massima (m): 3250
    dislivello totale (m): 1340

    Ultime gite di sci alpinismo

    18/07/18 - Zumstein (Punta) da Indren - sanet
    Partiti con le frontali dal Rif. Mantova con freddo polare almeno fino al colle del Lys. Giornata galattica con cielo blu cobalto fredda ma senza vento. Solo noi in sci. Poi scendendo incontrati un pa [...]
    14/07/18 - Parrot (Punta) da Indren - giogalimba
    oggi vento fortissimo gelido in cresta-la neve si è conservata magnificamente almeno fino alla seraccata della Vincent, dove l'enorme traccione di salita e profonde rigole disturbano la sciata, consi [...]
    11/07/18 - Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita da Indren - everest
    Condizioni ancora piu' che buone ,qualche crepaccio ancora mezzo coperto ma ben visibile ...raro vedere il ghiacciaio a luglio in questa situazione.Saliti dal canale con buona traccia al Gnifetti ,ott [...]
    11/07/18 - Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita da Indren - dovio
    Gran finale di stagione alla Capanna Margherita. Saliti dal canale martedì alla Gnifetti, piena come al solito. Certo che con 73€ di mezza pensione uno pensa che almeno una bottiglietta d'acqua gli [...]
    11/07/18 - Parrot (Punta) da Indren - silverrain
    Saliti sul canale di sx su neve compatta ma con poco rigelo. I crepacci iniziano ad essere evidenti. La cresta alla Parrot in ottime condizioni, larga e non ghiacciata. Causa vento freddo la neve in [...]
    10/07/18 - Castore da Plateau Rosà - silverrain
    Ottima traccia di salita sulla destra, buon rigelo. Discesa da sotto la terminale su neve smollata il giusto. Poi solito rientro interminabile alla gobba di Rollin. Piste tirate a lucido ma si scia bene anche fuori.
    10/07/18 - Rollin (Gobba di) da Cervinia - titti67
    Partiti dal Plateau Rosa. Ottimo grip fino in cima. Panorama stupendo nonostante qualche nuvola decorativa. Sempre favoloso lassù..