Garitta Nuova (Testa di) e Monte Riba del Gias da Becetto

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: si sale tranquillamente fino a Rua'
quota neve m :: 1500
Salita fatta in senso inverso rispetto all'itinerario con salita verso il colle Cervetto poi Ribas del Gias e Testa di Garitta, partendo da Becetto portage fino a quota 1500/1600mt circa poi calzate le racchette salita su ottima neve abbondante e portante fino al colle e poi su tutta la dorsale fino in cima alla Garitta, presenti alcune cornici lato varaita ma non creano problemi, discesa a ritroso x l'itinerario di salita, in solitaria.
salendo verso il colle Cervetto
verso la ribas del Gias
Ribas del Gias
la cresta/dorsale verso Testa di Garitta
Testa di Garitta

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada pulita fino a Ruà. Poco parcheggio
Partito da sopra la Borgata Ruà, ho proseguito verso la Baita del Lupo e successivamente verso il Colle Cervetto. Giunto nei pressi di una baita sopra la pineta (1800 m. slm. circa) ho deviato a destra seguendo tracce di ski-alp per raggiungere la dorsale a metà circa fra Monte Riba del Gias e Testa di Garitta Nuova. Da lì - in cresta - proseguito fino alla punta: la cresta è stata abbondantemente spazzata dal vento, c'è meno neve di quanto ci si potrebbe aspettare.
Per il ritorno ho raggiunto la punta di Monte Riba del Gias e successivamente il Colle Cervetto: qualche problema perchè la neve in cresta è poca e ci sono buchi fra le rocce. Un'alternativa potrebbe essere da Monte Riba del Gias, scendere verso la Valle Po su pendii innevati e risalire di una ventina di metri fino al Colle Cervetto.
Dal Colle disceso direttamente per ricongiungermi al sentiero di salita (presso la baita a 1800 metri circa).

Fino a Testa di Garitta Nuova era tutto tracciato con neve umida in basso e varia (farina alternata a tratti di portante) in alto, dove il vento ha lavorato molto. Dal Monte Riba del Gias al Colle Cervetto e poi giù fino alla baita solo impronte di animali.
Gita in solitaria: visti tre ski-alp alla partenza e altri 3 in vetta. Una decina di persone con le ciaspole salivano verso il Colle Cervetto mentre scendevo, avrei detto di più.
Giornata con temperatura piacevole tranne che in cresta dove soffiava una bella arietta fresca.
Percorso sempre piacevole e con notevoli panorami.

Un saluto a Sandro - in riposo forzato - e a Franz che non ha ancora vinto la pigrizia post-Monviso!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
Partito da Becetto anche se si può salire in auto fino a Ruà. Neve dai 1900 mt di quota dove ho calzato le racchette, dura la punto giusto . Salito con visibilità scarsa sotto una debole nevicata fino al Riba del gias passando sotto al colle Cervetto, poi seguito la dorsale fino alla Garitta nuova. Avrei voluto scendere al colle del Prete ma con la visibilità di oggi meglio scendere dritti x dritti fino a ritrovare la traccia ia salita.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada ben pulita fino a Rua'
quota neve m :: 1800
Gita anche oggi con poca neve, più ghiaccio che altro e tempo non bellissimo. Salgo prima verso il colle del Cervetto (qui incontro una persona già di ritorno, credo Rudolph), poi dorsale per le due cime sotto una leggera nevicata, due foto e discesa verso il colle del prete, tagliando prima su neve poi per prati, stradina a tratti ben ghiacciata. Anche oggi in solitaria. Ramponi consigliati.




[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: strada pulita fino a Ruà m.1536
La carrareccia per il colle del Prete è in buona parte pulita con alcune placche di ghiaccio. Da lì in su per la larga dorsale le racchette a oggi non servono, la neve è durissima e portante con un bel traccione. L' ultimo tratto sarebbero utili (ma non indispensabili) i ramponi. Intanto le racchette hanno solo preso vento (molto freddo), e sono sempre state appese allo zaino.
Diverse persone incontrate mentre scendevo.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1000
Gita di medio impegno fisico. Nessuna difficoltà tecnica.
Oggi in compagnia di Iara e del Gruppo Ciaspole di Pinerolo. Fatta passando prima dal Colle di Cervetto poi il monte Riba del Gias ed ingine Testa di Garitta Nuova.Bellissima gita e piacevolissima giornata!!!


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: tutto ok
salita al ad anello prima dal colle del prete e sceso dal cervetto, cielo che pian piano si e coperto, visto molta gente in giro!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema fino a Becetto, alcune auto hanno raggiunto Ruà
quota neve m :: 1200
Siamo saliti alla cima della Garitta, poi abbiamo proseguito verso ovest per cresta senza problemi, evitando qualche cornice, sino in cima al Monte Riba del Gias, Di qua, siamo scesi verso nord per circa 50 m di dislivello e poi risaliti lungo l'ampia dorsale della Testa di Cervetto.
Dalla Testa del Cervetto siamo ritornati sui nostri passi fino al Monte Riba del Gias, e senza raggiungere il colle del Cervetto, siamo scesi sui pendii al di sotto della cima, dapprima leggermente a ovest di essa, su di una dorsale, per poi ritornare a sud est sulla traccia di risalita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok a Rua
quota neve m :: 1600
Oggi la gita doveva essere il M.Morfreid da Chiesa di Bellino,ma alle 8.30 c'erano ben 12 gradi e un forte vento di fhoen e in piu' poca neve,cosi' raggiunto Rua di Becetto,ho proseguito per il Colle del Prete con poca neve ma presente(ciaspole da meta'carrareccia)e poi su per la cresta fino alla Garitta Nuova spazzata da forti raffiche di vento.Mezz'oretta di pausa pranzo che si riparte e nonostante le forti raffiche,ho seguito l'ondulata cresta tra cornici nevose con fratture arrivando al Riba dei Gias e con un vento violento,a puntare al Colle Cervetto ma senza raggiungerlo(tratto scoperto)per scendere direttamente i ripidi pendii nevosi e alla meglio a raggiungere la pista e l'auto tra neve sempre piu' marcia in basso.Un saluto ai due escursionisti incrociati sia alla partenza che all'arrivo.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: da Becetto per Ruà ci sono dei bei lastroni ghiacciati.
quota neve m :: 1400
La mia idea era di salire al colle Cevrvetto, a quota 1900 circa ho visto una traccia che si staccava a dx per il pendio e non ho resistito.... trovandomi dopo un'oretta di fatica nella neve fresca alla Garitta nuova, ne valeva la pena.
Panorama eccelso per tutta la cresta fino al colle Cervetto dove sono arrivato e temperatura mite.
Dal colle linea di massima pendenza cercando tutte le zone di farina disponibili e rientro alla macchina a Becetto.
Bella sfacchinata.
In salita nessuno, la mia traccia era la sola anche in discesa fino a quota 1900, poi parecchia gente sparsa lungo l'itinerario a godersi il sole.
Con il mio fedele 4 zampe

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: strada accessibile fino alla borgata Ruà
oggi gita in solitaria . sempre per cercare il caldo ho scelto la Garitta Nuova da Becetto, completamente esposta al sole !!! . partito direttamente dal paese su bella traccia che attraversa le borgate (molto bella la Ruà) e si ricongiunge sulla strada al parcheggio sopra l'ultima borgata . inizialmente seguito la comoda "autostrada" verso il colle del prete , ad un certo punto ho preferito risalire liberamente , visto che al mattino la neve in basso portava bene , su per i boschi andando a sbucare più o meno sui pendii il linea con il ripetitore . in alto la neve , vista ormai l'ora già calda , non era il massimo con sprofondamenti e zoccolo , ma a forza di fare sono riuscito ad arrivare in punta . spettacolare il panorama e ottimo anche il meteo . in discesa ho seguito all'incirca le tracce di salita , ma la neve aveva già mollato parecchio . mi sembra che oggi devo essere stato l'unico a salire da questo versante . un saluto agli amici saliti da Rore e da Pian Munè e come sempre ... buone gite a tutti .

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: strada pulita fin oltre l'abitato di Becetto
quota neve m :: 1400
Prima parte sulla carrareccia senza problemi,calzato le racchette dal colle del prete;neve poca (salvo gli accumuli da vento)e abbastanza portante fino sulla cima .Qualche difficolta' tra le due cime x gli accumuli farinosi(bisogna cercare la via piu' facile)e neve pesante durante la discesa dal colle Cervetto.
Giornata bellissima e anche abbastanza calda ,niente vento in cima .L'unica nota stonata le tracce di motoslitta (molte) dal colle del prete fin quasi alla cima della Garitta.Possibile che bisogn venire con le motoslitte fin quassu'?


[visualizza gita completa con 2 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: su dorsale
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Est
quota partenza (m): 1387
quota vetta/quota massima (m): 2385
dislivello totale (m): 998

Ultime gite di racchette neve

12/05/19 - Villano (Porta del) da Cortavetto - andrea.paiola
Dalla tangenziale abbiamo visto che c'era bufera (nuvole e vento) al Moncenisio, quindi abbiamo cambiato meta andando a finire al Rifugio Toesca e siamo poi saliti fino alla Porta del Villano. Otti [...]
12/05/19 - Negra (Rocca) da San Bernolfo - luciano66
Partito alle 7.10 dal park alto, sterrata ormai quasi tutta pulita fino a circa 1900m, dove inizia la neve continua (in dx idr. Inizia un po’ più in basso). Mezzora alla prima neve e poi salita age [...]
12/05/19 - Cassin (Bric) da Chialvetta - Margherita Dolcevita
Abbiamo parcheggiato a viviere, siamo saliti con sopra prato ciorliero con i soli scarponi per poi mettere le ciaspole. Incontrato qualche scialpinista.
12/05/19 - Serpentera (Cime di) da Pian Marchisio, anello per il Lago Biecai - Andrea81
Dal parcheggio di Pian Marchisio, sono tornato indietro di 500 m sulla strada fino al bivio con la carrareccia sgarrupata che immette nel vallone delle Rocche di Serpentera; la prima neve si incontra [...]
12/05/19 - Gran Rossa da Mont Blanc - laura59
Portage fino al pianoro che porta nel vallone Giasset. Da lì neve modello velluto. Siamo saliti nel vallone centrale e sotto ai colli siamo andati a prendere un pulpito a dx per poi salire oltre il [...]
12/05/19 - Cugulet (Monte) da Sodani - stratocaster
Saliti, come da traccia che allego, nel vallone a sinistra (guardando a monte) di Costa d'Amon. Nel bosco c'è poca neve, mettiamo le racchette a circa 2100 metri e puntiamo al colletto fra il Cugule [...]
11/05/19 - Frioland (Monte) da Borgo Crissolo per il Colle delle Porte - tavor
Parcheggiato nella frazione Brich si sale tra le case tenendosi sulla sinistra, passate un paio di case ci si ricongiunge con la mulattiera che sale nel vallone del Frioland. Essendo maggio, abbiamo t [...]