Rama (Monte) Via Zunino

Via di escursionismo/arrampicata ottima per impratichirsi con la roccia e le tecniche base. Roccia buona con qualche piccola attenzione da porre verso il finale anche se le difficoltà sono assai minime. I bolli bianchi lasciati dal mitico Andrea Parodi iniziano a dare qualche segno di cedimento.
Via alpinisti semplice mista a ravanage tra le tipiche e scivolosissime erbette del Rama. Ambiente selvaggio e vista mozzafiato dall'inizio alla fine del tratto alpinistico. Dal termine della via ancora 15 minuti di cammino circa e si è in vetta al Monte dei Cogoletesi! Con un Ale alla prima sul Rama in forma strepitosa.


[visualizza gita completa]
Splendida via, bell'anello, tutto segnato benissimo: tra bollini bianchi e rossi, frecce e qualche ometto è veramente improbabile perdersi. Ho trovato la roccia migliore di quanto non me l'aspettassi, anche nella parte alta più scagliosetta. Oggi comunque, lungo tutta la cresta, più che la forza di gravità, bisognava contrastare le continue raffiche di vento veramente fortissime che mi hanno sbilanciato ben tre volte (le previsioni parlavano di 30/h... un corno!). Addirittura, in cima, ho fatto fatica a stare ferma in piedi per la classica foto di vetta. Equilibrio a parte, il vento è stato il sale della giornata e ha dato un "zec" in più alla via rendendola ancora più montagnina!

[visualizza gita completa con 4 foto]
Bella salita sempre esposta al sole e nel nostro caso anche al vento. Numerose le rocce dove fare sicura.
Discesa dal sentiero della "via normale".

[visualizza gita completa]
Roccia umida e tratti bagnati dalla pioggia caduta nella notte,arbusti invadenti ed erba scivolosa,ho trovato più faticoso il tratto che si cammina che quello che si arrampica.Prima volta sulla via Zunino sicuramente più esposta della cresta Federici specie la bella crestina prima del ponte sospeso,proseguito fino alla cima del M.Rama poi salito la Cima Fontanaccia ed infine il M. Sciguelo dove mi sono fermato a pranzare.Sceso dal sentiero che passa vicino alle pendici est colle Scaggina,rio Scorza,per poi prendere la strada per Curletti dove si trova il sentiero bollo rosso che conduce all'incrocio con il sentiero due linee rosse e punto di partenza .
Giornata al mattino alternata di sole e nebbia a tratti sulle cime,con apertura e sole al pomeriggio,anche oggi in splendida solitudine.


[visualizza gita completa]
Veloce sgroppata sul Rama con Riccardo: via asciutta e, volendo, chiodatissima. Un solo passaggio di IV su placca verso la fine (a sx è III), il resto facile facile.
Tempi a mio giudizio buoni: 1h 30 dal casotto d'attacco alla vetta del Rama ed altrettando scendendo sul sentiero che dall'Alta Via ritorna al casotto passando in 40 cm di neve.

[visualizza gita completa]
bella via, con alcuni passaggi un po' più ostici sopratutto per chi è un po' basso come me.
altre due cordate davanti a noi. via in ottime condizioni, asciutta.
peccato per la nebbia che ci ha perseguitato nella parte alta della via.
bello fare alpinismo a due passi da casa!
con gianluca, simona e andrea


[visualizza gita completa con 4 foto]
Abbiamo fatto la Variante inferiore. Il primo tiro ieri era bello bagnato, i seguenti invece in ottime condizioni. Via divertente, e ottima per impratichirsi nelle manovre ma nello stesso tempo di soddisfazione.
Un'ottima capo cordata che ha aperto tutto in scarponi e ha cercato sempre il difficile. Bella giornata ad un passo da casa e grandi prestazioni della cordata rosa, (che ad ogni uscita si sta sempre più affiatando e divertendo) e dei nostri compagni just, finch e dott.ssa Ila!


[visualizza gita completa]
bella salita, roccia buona, chiodata, soste a posto, bell'ambiente

[visualizza gita completa con 2 foto]
La giornata nuvolosa ed un po' piovosa ci ha indotto a rinunciare alla variante inferiore ed abbiamo così percorso solo la normale, facile e discontinua, ma divertente.
foto in : yogalpinismo.altervista.org/2014/20140628rama/relazione.html

[visualizza gita completa]
Salita in programma da tempo e oggi con gli amici Matteo,Claudio e Ale l'abbiamo fatta facendoci anche la piu' divertente variante inferiore,osservando anche due vipere quindi occhio,poi dopo la discesa in doppia a proseguire per la Zunino tra i divertenti e facili torrioni fino alla vetta del Rama scolati di sudore.Tra banchi nuvolosi e sole,abbiamo pranzato e anziche'scendere dalla diretta,seguiamo le due linee rosse che riportano a Lerca e dopo la casa carbonaia,a seguire il lungo sentiero segnato con la A in cerchio bianco che verso sinistra con numerosi sali e scendi,ci ha fatto arrivare presso la Punta Goetta innestandosi nella sterrata per il Passo della Gavia attraversando numerosi valloncelli e sali e scendi facendo diventare una gita lunghissima e spettacolare con ben 20 km di lunghezza e una stupenda via.Ora a prendere l'altra auto sopra Lerca e a farci una fresca birretta con gli amici!

[visualizza gita completa con 9 foto]
Per muovermi un po' dopo tanta inattività ho scelto la Zunino che permette di fare 1000 metri di dislivello unendo escursionismo ad arrampicata. Piuttosto umido l'attacco diretto, ma fattibile, poi asciutta la cresta. Seguito le frecce bianche fino al sentiero della diretta e poi in cima, dove ho incontrato una coppia che già conoscevo diretta ad una delle vie di roccia del Rama. Sceso in loro compagnia fino all'attacco e poi ritorno all'auto. Giornata di sole finno alle 13, poi cielo coperto.

[visualizza gita completa]
Gita nel complesso divertente anche se purtroppo la parte rocciosa, oltre ad essere discontinua, è anche piuttosto breve. Roccia nel complesso buona, sicuramente migliore nella prima parte. Difficoltà modeste ed arrampicata piacevole, fatta comodamente con le pedule da escursionismo. Come detto la parte escursionistica è preponderante e soprattutto noi abbiamo trovato decisamente lungo il percorso fino all'attacco. Dal termine della via siamo poi saliti in cima, ed anche quest'ultima parte è piuttosto ripida. Giornata inizialmente uggiosa ed umida, con pochissimo sole e, di tanto in tanto, alcune violente raffiche di vento. Nel pomeriggio invece il sole ha preso il sopravvento ed il cielo si è quasi completamente pulito. Buono il panorama dalla vetta. Molti altri escursionisti però in prevalenza in arrivo da altro versante. Discesa lunghetta e su sentiero abbastanza sconnesso. Noi siamo partiti praticamente dal paese perché non siamo riusciti a trovare l'imbocco della stradina per Sant'Anna!! Con Fausto.

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: La stradina per l'attacco è un po' da cercare
Una via di stampo classico, utile per allenarsi alla progressione in conserva su roccia. Non sono presenti chiodi (tranne che nella parte bassa della variante, con protezioni a fittoni resinati e catena per un'eventuale doppia alla fine. I chiodi comunque non si rendono necessari sul resto della via, per la dovizia di spuntoni e per l'esposizione mai eccessiva, nonché i numerosi appigli. Spettacolare il ponticello.
Siamo arrivati in vetta dopo 2 ore e cinque dall'attacco della via.
Peccato per qualche sprazzo di nebbia. Per il resto gran caldo (sembra primavera) e panorami meravigliosi sul mare e la catena alpina! Un gradito ritorno al Rama! Con Luca O. del CAI Ligure. Berg Heil!


[visualizza gita completa]
Vipera di discrete dimensioni sul sentiero.
Via divertente, che si fa senza tanti patemi in scarponi e slegati, ma non sottovalutare il tratto di III, un traverso esposto e verticale per niente escursionistico.
Con Lele, nell'afa.


[visualizza gita completa]
Dove l'escursionismo sconfina con l'alpinismo facile, qualche passaggio divertente sulla crestina affilata che si può evitare tenendosi sui pendii erbosi e di arbusti più a sinistra. La via segue un eidente costolone che offre un bel panorama sulla costa.
Pasquetta con Matteo, Rosanna, Andrea, Paola, Arianna e Gabriela (con una "L").


[visualizza gita completa]
Nulla da segnalare per quel che riguarda la Variante nota come "bolli gialli" ben attrezzata a fittoni. Abbiamo raggiunto l'attacco della via partendo da Prato Rotondo. Tempo bello per tutta la mattinata, quindi nel pomeriggio qualche tuono, lampi e... chicchi di grandine (ma piccolini!) l'inevitabile scroscio di pioggia ci ha convinti ad abbandonare la "bolli rossi (Via Zunino propriamente detta) per il sentiero della diretta al Rama per troppo ovvi motivi...
Giornata intensa ed "allenante" in compagnia di Francesca che "muove i primi passi in verticale", mostratasi molto più che all'altezza e del giovane Massi che... beh... è giovane...!


[visualizza gita completa]
Bella e non difficile cresta di roccia solida, ben attrezzata con fittoni resinati, necessari qualche fettuccia e 6/7 rinvii.
Con il Druido e Massi ho percorso quella che una volta si usava chiamare "bolli gialli". In realtà consiste nella "variante difficile" della Via Zunino, oggi dei bolli gialli non c'è più traccia, in compenso, una bella fila di resinati rende la salita sicura ed adatta anche a chi si cimenta per le prime volte. Non abbiamo proseguito per la Zunino classica fino in cima (od anche solo all'incrocio col sentiero) per il semplice motivo che in questo periodo a meno di non dover espiare colpe gravi... le temperature e la vegetazione complicano non poco le cose! Bella giornata e buona compagnia come sempre d'altronde!


[visualizza gita completa]
Salita con la variante inferiore (III con un tiro - aggirabile di IV), che è completamente attrezzata (attenzione solo alla partenza, gli spit portano su una variante più difficile, bisogna spostarsi qualche metro a destra per trovare l'attacco).
Gita divertente
Finalmente una salita con il nipotone!


[visualizza gita completa con 6 foto]
Gita in solitaria. Veramente divertente; la crestina vicina al ponte sospeso + bella esposta e fa abbastanza impressione. La parte superiore (sopra il ponte) è meno difficile di quella inferiore: se arrivate al ponte un po' titubanti, non scoraggiatevi e proseguite, da qui in avanti si fa meno esposta ma comunque molto, molto divertente.
Raggiunta poi la cima per la via normale, con incontro ravvicinato con un cinghiale. Il che mi ha fatto più paura delle crestine esposte...

[visualizza gita completa]
partiti per fare la variante di destra ...
ci siamo trovati con gruppo molto numeroso e abbiamo optato
per il piacevole giro ad anello che prosegue sul sentiero dall' attacco e raggiunge la carbunea per poi salire in cima e ridiscendere dalla diretta
giro molto piacevole specialmente nelle giornate fresche d'autunno
gruppo variegato e simpatico del cai di Arenzano


[visualizza gita completa]
Oggi con il mio infaticabile amico Giorgio abbiamo lavorato tutto il giorno con forbicioni, seghetti e vernice... Abbiamo ripulito tutta la via Zunino normale dagli arbusti invadenti e abbiamo rifatto le segnalazioni sul terreno che ormai erano illeggibili. I vecchi bolli rossi sono stati sostituiti con frecce e bolli bianchi (come per tutte le altre vie "alpinistiche" della zona).

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 27/11/10 - obbly
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: PD- :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud-Est
    quota partenza (m): 190
    quota vetta (m): 1148
    dislivello complessivo (m): 958

    Ultime gite di alpinismo

    27/02/20 - Civrari (Monte, Punta Imperatoria) Couloir NO - m.gulliver
    Intanto ci sembra corretto precisare, visto che nessuno l'ha fatto, che la variante di sx, che abbiamo seguito anche noi, come tutti quelli che hanno relazionato prima a parte Garaca, ha difficoltà m [...]
    26/02/20 - Antoroto (Monte) Parete NE - g.a.m.s.
    La neve scarseggia ma è portante su tutto il percorso. Al termine della prima parte del canale, il traverso per accedere al canale superiore è scoperto. Noi abbiamo optato per proseguire e svoltare [...]
    25/02/20 - Civrari (Monte, Punta della Croce) Parete Nord - cantieridaltaquota
    Giunti al laghetto del Civrari, abbiamo optato per salire il pendio in corrispondenza dell'elevazione più orientale della cresta che conduce a punta della Croce. La variante presenta circa le medesim [...]
    23/02/20 - Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo - dany1986
    Partiti verso le 7 dal park con un tipico clima invernale (+12°) e folate di vento a tratti abbastanza forte che accompagneranno fino a tarda mattinata per poi mollare quasi del tutto. Anche la tempe [...]
    23/02/20 - Legnone (Monte) La Porta di Durin - claudiopesenti
    Lo zero termico alto e le condizioni di innevamento sulle cenge non hanno aiutato: condizioni ottime all'attacco, eccellenti parte mediana, buone parte sommitale, mediocri sulle cenge (ma ci siamo arr [...]
    23/02/20 - Loson (Punta) Canalino Ovest - abo
    Si sale in auto comodamente fino al tornante dove parte il sentiero per il Colle dell Roussa (si prosegue volendo ancora fino alle case successive, q. 1620m). Passato da Prato del Colle e da lì lungo [...]
    23/02/20 - Lachenal (Pointe) Goulotte Pellissier - emanuela_g
    terminale ok condizioni buone, ghiaccio ottimo, ultimo tiro decisamente dry, dove sono presenti 2 chiodi, utili friend medio piccoli