Valfredda (Punta) dal Ponte d'Almiane

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: in auto sino al ponte sul Rio Almiane
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
La gorgia del Rio Almiane appare subito impercorribile con gli sci dal ponte sul Rio Almiane per mancanza di neve, perciò con gli sci sulle spalle attacchiamo a salire dal sentiero che sale alle Grange Selle, che percorriamo in portage sino a dove il sentiero si adagia sul Rio Almiane intorno a quota 2.230 m., devo le condizioni di innevamento consentono di calzare gli sci ed attraversare in sicurezza il torrente. La neve appare sin da subito molto dura perché il rigelo nella notte è sicuramente stato molto forte e la temperatura all'ombra intorno alle 8 del mattino è sicuramente intorno agli 0 gradi. Saliamo con tutta calma, consci del fatto che l'esposizione ovest dei pendii di discesa delle gite in questo vallone non consentono alla neve di ammorbidirsi facilmente dopo una notte a besse temperature. Mano a mano che saliamo verso la nostra meta, nonostante la neve continua a rimanere dura e gelata nonostante l'irraggiamento del sole, perciò intorno a quota 2550 m, dove comincia la risalita dei pendii più ripidi che adducono al colletto quota 2.970 m. è indispensabile mettere i coltelli per salire in totale sicurezza. Una volta raggiunta l'anticima sci-alpinistica ci avventuriamo un pò oltre sino a quota 3030 m, per godere del panorama sulla Valfredda e gli Ecrins, ma decidiamo di non risalire l'ultima parte di cresta rocciosa sino alla cima Punta Valfredda quota 3.051 m.
Dopo le foto di rito torniamo al deposito sci, cambiamo assetto ed intorno alle 11 cominciamo la discesa su neve grippante ma molto dura ed ondulata: la sciabilità ne risente parecchio, e le curve tirate su neve marmorea ed ondulata con attrezzi da sci-alpinismo ci consentono una discesa poco godibile. Una volta raggiunto il lungo tratto semi-pianeggiante a quota 2.450 m. il manto nevoso, pur rimanendo duro, diventa anche molto ondulato e bucato per effetto delle precipitazioni piovose sino a quote relativamente elevate della settimana passata: poche curve dove necessario per riguadagnare l'attraversamento del Rio Almiane con gli sci, e poi di nuovo un pò di portage sino all'auto.
Anche oggi in compagnia dei Confratelli Andrea il Valdostrano ed Andrea l'Occitano: li ringrazio per l'ottima compagnia e mi scuso per averli costretti ad una discesa ad orario troppo anticipato per miei impegni in pianura, con il risultato di una discesa poco godibile, compensata solo in parte dal cielo terso, dai bei panorami, e dagli splendidi colori verdi della bassa valle di Rocheomlles.

Ultimo tratto di portage su sentiero
In salita nel tratto semi-pianeggiante del Vallone di Almiane
il ripido pendio che porta al colletto quota 2970 m.
la Rognosa d'Etiache 3.387 m
Chaberton-Clotesse
Massiccio della Bare des Ecrins e della Meije
Cima del Vallonetto 3.222 m
Punta Sommeiller 3.333 m, canale sud-ovest
Discesa su neve marmorea
La Pierre Menue che sbuca estetica dietro le Grange Selle

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: in auto senza problemi fino al park
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Lasciata l'auto al park, abbiamo seguito il sentiero (sci a spalle) oltre le grange Jalet, fino a quando il sentiero scende a toccare il Rio Almiane. Messi gli sci su neve dura, infatti abbiamo messo i coltelli da subito, che in ogni caso erano poi indispensabili per salire nel canalone. Al colle, dove abbiamo lasciato gli sci, temperatura gradevole come pure in punta. Iniziata la discesa verso le 11, ma forse avessimo aspettato ancora un pò, avremmo trovato neve meno dura. 11 persone in totale su questo itinerario, anche se mentre scendevamo, c'erano un pò di persone che salivano. Mota più gente verso la Punta d'Almiane. La parte finale della gita, quella quasi in piano , fino al sentiero, è piena di buchi e non è molto piacevole da sciare

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
note su accesso stradale :: Senza problemi a 150 m dal ponte
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora ben fattibile anche nel rio.
In alto poca neve fresca pensavo di più...scendere massimo alle 11 altrimenti sotto è pappa...rampant stra utili nel muretto prima del colle



[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: ok fino a poco prima del ponte di Almiane
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo, rampanti utli da subito per superare la gorgia poi tolti nel lungo tratto pianeggiante e rimessi per il ripido pendio che porta al colle Valfredda. A piedi fino alla cima per roccette e un tratto in traverso discendente un pò esposto fatto con i ramponi.
In discesa partiti alle 10.45 neve beton dal colle fino a quota 2600 circa, quindi firn sino all'imbocco della gorgia dove si scende per tracce sulla sx orografica seguendo in parte la traccia di salita.
Una ventina di skialp alla Valletta, altri in zona


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: senza problemi fino a 5' a piedi prima del ponte di almiane
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
perfetta. 6.30 al ponte con +1°. Meglio i soliti prati sulla sx salendo anziché il valloncello che ha un po' di vecchie slavine, che vanno bene invece per scendere. Neve dura fino in cima rampant indispensabili. Dal colletto seguire la cresta verso sin. al primo dosso si possono togliere gli sci e proseguire fino ad un secondo con ometto... Il terzo che è la cima vera raggiungibile con delicata arrampicata sul filo che mi sono evitato. Discesa nel ripido Canalino 45° 100 direttamente dalla cima con ometto. si può scendere ditte nella strettoia o anche obliquare verso sinistra a metà scavalcando una spalletta. Poi da li fino alla macchina neve perfetta ancora dura in alto ( sceso alle 10.20 con arietta frizzante ) e sotto firn perfetto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Nuovo tentativo infruttuoso per recuperare sci perso sul versante sud Val fredda. Rinunciato a scendere i canali sud per neve molto marcia e tratti privi di neve verso il fondo. Niente sci ma in compenso ridiscesi sul vallone di Almiane su firn commovente. Prima parte della gola evitato percorrendo il sentiero estivo.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
attrezzatura :: scialpinistica
Scrivo per nota informativa: gigantesca valanga che ha spazzato partendo dall’alto tutto il versante destro salendo nel torrente a blocchi molto grossi estesa sino ai pianori superiori occupando tutto il valloncello iniziale di salita. Caldo e vento caldo distacchi molto grandi su tutti i versanti .Partiti alla ricerca di uno sci perduto siamo ovviamente ritornati indietro molto presto scendendo tra i grossi blocchi.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora sci ai piedi dal ponte Almiane. Si "ravana" un po nel canale iniziale, poi senza problemi fino in punta, utili i rampant. Rigelo importante, oggi pur con il sole e una buona temperatura (siamo scesi alle 11.30) tutta la parte della discesa fino all'incrocio con la discesa dell'Almiane non ha mollato niente. Dal vallone in giu' in veloce trasformazione ma comunque sciabile.
Grazie per la compagnia e per la bicchierata finale, a Mauro Aldo e Massimo. Ovviamente Don 4WD sempre presente .


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Perso sci precipitato dalla cima sul versante Val Fredda ( Dynafit Broad Peak Verde.) A parte questo piccolo particolare giornata spaziale sci dalla macchina neve bellissima un po’ ventata sulla pala finale ,primaverile bellissima parte parte intermedia fino al ponte. Così mi dice il socio io sceso a piedi la prima parte ripida poi con uno sci solo ..non posso giudicare molto... Con Wolfang

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ponte d'Almiane, con strada sterrata un pò dissestata, anche se di arriva con auto normale
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi dal Ponte, su fondo di valanga. Possono essere utili i coltelli. Oggi tormenta, in salita sembrava aprirsi, era anche apparso un timido sole, anche se il vento non ci ha mai lasciati ma, arrivati sul colletto proprio sotto la cima, si è chiuso tutto. Discesa su bella neve, recente in alto e trasformata nel pianoro. Unico tratto ostico la gorgia, dove il rigelo ha fatto sì che fosse durissima e poco simpatica.Bellissimo vallone ancora tutto in ottime condizioni. Da tornarci col sole

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok al ponte di almiane.
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte con sci dal ponte. sul torrente neve ancora sufficiente ma si attraversano due zone di valanga. Cielo inizialmente velato ma in punta ampie aperture, Discesa su 20 cm di neve recente su fondo portante molto bella. sul pianoro neve moquette fino al torrente dove la neve se pur marciotta ancora ben sciabile.
Con Simona, Silvia (ciaspole), Cesare, Alberto, Gimignano, Rinaldo, Marco. Un saluto ad Andrea, Claudia, Luigi e paola incontrati in zona.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva in auto al ponte
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi dal ponte, si devono attraversare un paio di valanghe ma si sale comodamente ed anche in discesa non infastidiscono.
Innevamento ottimo con tutti gli itinerari ancora ben salibili, ad esclusione della Costa del Becco piuttosto al limite, a differenza di chi mi ha preceduto nella relazione, non sono arrivato al colletto ma , deviando prima, ho tracciato direttamente il ripido pendio fino a dove si lasciano gli sci poi brevemente per cresta si raggiunge la cima.
Discesa diretta sul pendio dove non erano presenti tracce di discesa, solo un paio verso la fine di chi aveva traversato dalla Coin, su neve spettacolare praticamente un velluto fino al torrente.

Sfruttato egregiamente la risicata finestra di bel tempo, partito alle 7,20 e tornato all’auto alle 10,20 facendo salita e discesa con il sole.
Solo in tutto il vallone, visti due skialp salire quando , in discesa, ero al canale
Spettacolare incontro con un Aquila che si era appena fiondata su una marmotta portandosela via in volo…….



[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: arrivati con l’auto fino al ponte
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo partiti con gli sci dal ponte, risalendo il canale abbiamo superato le due valanghe per arrivare sul piano.
Superato il colle si è reso necessario l’impiego dei rampant.
Avendo degli sci da 105mm ho preferito usare i rampant praticamente da subito.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: si parte da ROCHEMOLLES
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Si lascia la vettura a Rochemolles,ancora buon innevamento sulla strada.Da ponte ALMIANE si sale bene nel letto del fiume,quest'anno x adesso stranamente non slavinato.Da fondo vallone alla cima utili i rampant.Discesa in Valfredda su pendii bel esposti a sud,con neve assestata ma molto lavorata dal sole e dal vento.
Tanti skialp sparsi per le varie mete del vallone Almiane,temperature primaverili,non una nuvola,discesa decente con qualche tratto da belle curve.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
ATTENZIONE si sono aperte un paio di grosse voragini nel manto nella parte bassa e si sente l'acqua scorrere fino al piano; la parte alta è ancora con ottima neve trasformata e ben sciabile, mentre per tutto il tratto centrale bisogna soltanto più far scorrere gli sci senza curvare, perchè la neve è umida. in basso sui bordi della valanga si scia ancora abbastanza bene, fino alle derapate finali che permettono di arrivare ancora alle auto. Ultima gita sociale per 16 G.a.s.a.t.i. del Cai Chivasso, diventati poi 44 alla tradizionale grigliata di fine stagione. Arrivederci all'anno prossimo!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Si arriva 200 metri prima del ponte a 1950 m.
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 5:00 da casa sotto una leggera pioggerellina e cielo coperto in alta valle. Si parcheggia 200 metri circa prima del ponte causa resti di una grande valanga. Saliti tra coperture e sprazzi di sole. Nessun rigelo notturno fino in cima e neve bagnata (deve aver piovuto nella notte fino a 3000 metri…). Dal colle saliti a piedi fino alla cima. Discesa buona anche se su neve marcia fino a raggiungere la base del vallone (innescate due valanghe superficiali di cui una è scesa lenta per 150 metri circa). Si spinge poi per raggiungere le ultime pendenze con slalom a lato delle grandi valanghe.
Con papà. Molti alpinisti nel vallone tra cui Gino74 oggi in perlustrazione di nuovi itinerari. Visto un gruppo di circa 40 stambecchi poco sopra l’abitato di Rochemolles.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Non ero mai stato in questo vallone e devo dire che mi è piaciuto molto. Peccato che l’assenza totale di rigelo abbia un po’ penalizzato la discesa. Bella anche la facile cresta per arrivare in vetta. Noi siamo partiti molto presto per evitare i temporali previsti che poi in realtà non ci sono stati. Iniziato discesa alle 10 quando ancora la gente saliva e anche noi abbiamo staccato un paio di slavinette di superficie. Personalmente ho trovato la prima parte di discesa su neve recente ma non trasformata discreta e comunque sempre ben sciabile mentre il pianoro con neve collosa che costringeva a spingere non mi è piaciuto . Divertente invece il toboga finale sulla slavina. Si parte e arriva sci ai piedi dall’auto. Anche oggi molta gente. In compagnia di mia figlia Sara e dell’amica Lucia.

[visualizza gita completa con 4 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Viste le previsioni meteo (a parte che la pioggia del pomeriggio a Bardonecchia era in realtà sole...). Strada ancora invasa dalla neve fino a 200m lineari prima del ponte, seguito le tracce su grosse slavine (in discesa si sfruttano i toboga sul bordo nord della gorgia senza distruggere gli sci) e attraverso il piano. Poi salita fino alla spalla senza problemi (no rampant) e quindi alla vetta a piedi. Discesa su neve bruttarella in alto, migliore dai 1800 anche se al passaggio si staccano slavinette di superficie (io ne ho staccata una abbastanza grossa e molto lenta verso dx scendendo). Pianoro colloso tipo vinavil e poi toboga finale divertente. Non so se due o tre stelle...
Con Bubbola. Saluti a Dugono&Co sul nostro itinerario (ma davanti a noi, ovviamente) e a Riccardo&Co verso l’Almiane.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada libera fino a 200 m dal ponte
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Viste le previsioni incerte e il rialzo termico abbiamo optato per una gita breve per poter scendere ad orari consoni. Partenza dal ponte intorno alle 7 con temperatura di circa 5°. Gli sci si mettono subito e si sale comodamente visto l’innevamento veramente abbondante (mai visto il fondo del vallone così “tappato”). Rigelo notturno assente nella parte bassa anche se la neve è ormai compattata e non patisce più niente, poi la situazione migliora sul pendio finale, con un buon rigelo. Rampant utili ma non indispensabili; io sono salito senza ma non ho avuto nessun problema. Arrivati al colletto verso le 10, visto che in alto la neve teneva ancora siamo saliti a piedi fino alla cima per la quale ci vogliono circa 10-15 minuti; cresta facile con solo due brevi passaggi un po’ esposti su cui fare attenzione (uno su sfasciumi, l’altro su neve). Discesa iniziata alle 10,45; dal colletto fino alla fine del pendio ripido splendida, con neve mollata il giusto e solo un brevissimo tratto un po’ sfondoso (ma saranno 30 metri di dislivello); noi ci siamo tenuti sulla destra (scendendo) dove c’erano pochissime tracce e andandoci poi a raccordare con la traccia proveniente dalla Almiane essendo il versante che aveva preso meno sole. Sul piano neve poco scorrevole ma alla fine non si spinge praticamente niente e qua e là si riesce anche a fare qualche curva; divertente infine il toboga nella parte finale su neve compatta e ancora ben sciabile. Secondo me le 4 stelle ci stanno tranquillamente.
Giornata bella e caldo sopportabile grazie anche a una leggera brezza; solo intorno alle 9,30 si è un po’ rannuvolato, ma poi le nubi si sono dissolte regalandoci una discesa al sole. Moltissima gente sparsa su tutte le cime del vallone, anche se oggi andavano più di moda Almiane e Coin, mentre sulla Valfredda saremo stati al massimo una ventina di persone. Gite fattibili ancora per parecchio.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Sterrato percorribile con attenzione anche con auto normali. park lungo la strada
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti prestissimo per paura del caldo arriviamo sulla vera cima per primi. Il canale di salita per la Valfredda aveva neve a tratti ben rigelata e a tratti crostosa. La cresta invece è facile e pulita. Occhio solo ad un breve tratto su neve gelata in discesa che ci ha obbligato a mettere i ramponi. Nuvoloni coprono il sole e avvolgono le vette vicine, decidiamo di scendere. Invece sbuca il sole e, una volta tornati al colletto, decidiamo di salire anche la Testa del Coin. Tengo pelli e coltelli e con un bel traverso ascendente arrivo facilmente in punta. Dalla Testa del Coin scendo su splendido firn per circa 300 m poi appare un crostone sfondoso-marcio inaspettato. Discesa qui non facile e poco divertente. Sui piani neve seduta marciotta ma ben sciabile. Sulla valanga finale s'è creato un bel toboga tra sassi, rami, tronchi etc etc.
Ottimo partire ancora sci ai piedi al 26 maggio e gita in condizioni ancora per un po', al netto delle temperature e delle piogge dei prossimi giorni. Con Meme e il capogita Zeus, unico cane silenzioso della giornata.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ancora eccezionali per il periodo. Parte alta molto bella, parte bassa tipica del periodo lavorata dal caldo e marcetta.
Finalmente la Valfredda, chiudo il trittico del vallone.
Gita con Marco

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino a 200m dal ponte
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora splendido il vallone d'Almiane, ottimo innevamento, abbastanza svalangati i pendii sulla sx orografica (specialmente il canalone di accesso al Coin classico). Bellissima sciata. Unica cosa, nel basso vallone bisogna fare country-ski a causa degli enormi resti di valanga e dei detriti che coprono quasi tutta la superficie. 10/15 skialper in giro, giornata abbastanza calda e meteo belissimo.

PS: il mio amico Marco, che era anche lui in gita oggi ma in un altro posto, ha perso uno sci in un buco di neve e non l'ha piu trovato poco sopra pian della Mussa, tornando dalla Adami. é uno ski Trab bianco/blu, se qualcuno lo trovasse per cortesia puo contattarlo alla mail [email protected]

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Stagione Interminabile.....un jolly ben giocato per una gran sciata sul velluto della Valfredda, con pure tre dita di farinella nei primi pendii sotto la vetta! Giornata FullHD, ottimo firn e bella compagnia!


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Meglio con veicoli 4×4 con assetto rialzato
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita davvero bella per l'ambiente sempre maestoso e selvaggio e il manto nevoso, oggi al top. Si parte sci ai piedi da quota 1.970 dove la strada è chiusa per un'enorme slavina. Da quota 2.500 il pendio si eleva notevolmente rendendo i rampant necessari, anche in considerazione del finalmente valido rigelo notturno. Molto bello il panorama dalla vetta, con vista che spazia su cime e pendii eccezionalmente innevati per la stagione. Discesa super con prime curve "saltate" sul ripido canale sommitale, in condizioni perfette. Poi fantastico firn primaverile su neve via via più morbida ma sempre divertente e molto ben sciabile. Con Daniela, Alberto, King, Cinzia, Danilo, Alfonso e Antonio.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pochi metri dal ponte
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
le punte del vallone sono in condizioni ottime, considerando che siamo quasi a fine maggio. Oggi rigelo presente già a partire dalle valanghe che ricoprono l'impluvio del ponte; salita con l'utilizzo dei coltelli nel pendio alto prima del colletto, ed ottima discesa su firm. Finestra di bel tempo fino alle 10 che ha permesso di goderci la discesa.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Vallone in condizioni perfette.
5 stelle non si possono mettere, ma neanche 3, in alto mezzo dito di farina grazie al temporale notturno, in basso un po' molle (venerdì era perfetta da cima a fondo la punta Valmiane, li davvero da 5 stelle!).
Sembrava una sociale, ci si conosceva in tanti e si è parlato di tanti progetti futuri!
Un saluto al gruppo di Fyplom, in arrivo dal Coin. Con Clara

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Continua questo mese di maggio dal meteo birichino, e le condizioni della neve variano nel giro di poche ore.
Il magnifico firn descritto ieri, oggi era solamente una aleatoria speranza. Parte alta con neve molto dura, ma liscia come un biliardo e dal buon grip, dal piano subito umida, lenta, ma comunque ben sciabile.
Forse tre stelle sono poche, quattro decisamente troppe per i miei gusti.
Bella mattinata in compagnia di Valter.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Solo per dire che ho trovato una borraccia al fondo del pendio di discesa dalla cima. Con Marco, per un’ultima di campionato “trafficata”. Saluti a Fyplom

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Come si poteva immaginare questa mattina tanti skialp su tutti gli itinerari che sono in ottime condizioni.
Rampant utili ma non indispensabili, saliti fino alla 'vera' cima (senza ramponi, occhio alle roccette scivolose).
Discesa iniziata alle ore 11, un biliardo..bellissimo...qualcuno direbbe 'da lacrime' :-)
Ad essere pignoli giusto sul pianoro finale scorreva poco...cmq innevamento eccezionale, davvero consigliata!
Con Serena

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK fino a 300m dal ponte, poco parcheggio
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Una sciata da antologia!
Come detto da chi ci ha preceduto si arriva in auto poco prima del ponte e si calzano subito gli sci, la salita del canale è agevolata dal fatto che è imballato di neve come non mai, qualche albero abbattuto nei primi 50 m poi fila via liscia.
Vallone d’Almiane nelle migliori condizioni con un innevamento mai visto, saliti su neve portante e ben rigelata, anche la ripida pala verso la cima si sale bene, potrebbero tornare utili i rampant.
Scesi verso le 10,45, direi di non scendere dopo, su firn dei più belli dove vorresti che la discesa non terminasse mai inanellando curve a mai più finire.
Oggi il vallone era discretamente frequentato, i più verso l’Almiane e qualcuno ci ha raggiunto sulla Valfredda, viste anche persone sulla Costa del Becco e, apparentemente, nessuno sulla Coin.
Tutti gli itinerari della zona sono in ottime condizioni, presumibilmente domani la zona sarà notevolmente frequentata, occhio che i posti per l’auto non sono molti oppure si parcheggia decisamente in basso e si portano gli sci.

Stupenda giornata e sciata da ricordare in compagnia del socio Enzo


[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva a 200 m. dal ponte
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
giornata stupenda, mai visto il canale in fondo così pieno. le stelle sarebbero quattro e mezza ... a fare i pistini: in alto sul dritto chi , come me, pesa un po' di più potrebbe piantarsi leggermente sul cambio di peso e il canale in fondo, ripeto faccio il pistino, è comunque un po' sporco e grottoluto, il resto stupendo; segnalo solo che per la prima volta da sempre sono riuscito a scendere sulle grange a destra (orografica) del canale e per qualche giorno dovrebbe restare neve a sufficienza. Dalla neve che c'è ... chissà quando sarà transitabile la strada per lo Scarfiotti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada libera fino a circa 200 m dal ponte di Almiane
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Finalmente una notte serena ed un abbassamento della temperatura (parabrezza ghiacciato questa mattina alla partenza ci hanno regalato una bella gita ed una sciata da goduria. Il vallone di Almiane raramente delude. Forse avremmo dovuto aspettare ancora un poco per scendere, ma la neve liscia anche se un po' duretta sul ripido aveva un ottimo grip. L'innevamento è perfettoe quindi tutte le gite nella zona sono consigliate, ovviamente con condizioni meteo favorevoli.
I soliti geki liguri che oggi si sono divertiti moltissimo.


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Iniziata la salita alle 7,05 con 3° rigelo ottimo; calzato e tolti gli sci a quota 2250 (35' dall'auto), salito con i coltelli su neve continua e dura fino alla cresta. Cresta per la vetta con alcuni passaggi delicati, fermato a pochi metri dal punto max; con gli scarponi da sci non mi sono fidato. Iniziata la discesa alle 10,20 ma avessi atteso le 11 era meglio; il primo tratto era ancora duro è ha mollato poco; prima parte del vallone su neve che mollava ma a buccia d'arancio, dopo la valanga fino all'acqua meglio. 3/4 di gita con gli sci, per chi si accontenta va bene, la Valfredda mi mancava con gli sci; 3 stelle ci stanno. Se arriva il caldo previsto durerà poco. Solo io in tutto il Vallone d'Almiane, più una marmotta e un camoscio. Soddisfatto.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: free-rando
Inizio discesa alle ore 10:00, ancora buona fino a quota rigelo notturno (2400). Sotto pappa. Portage limitato vista la stagione, soltanto 100-200 metri. Cresta finale che si percorre a piedi, con alcuni tratti nevosi e cornici (neve marcia).
Con Gabriele, bella mattinata.
Incontrato, ed a lungo osservato, un lupo solitario in mezzo alla strada statale in piena notte... un pò deludente come primo avvistamento dopo anni di ricerche, ma presumibilmente vero...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada percorribile da qualsiasi auto con attenzione
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Partito alle 6 dal park subito dopo il Ponte d’Almiane, si sale per sentiero per circa 15 minuti poi si possono mettere gli sci.
Dai 2400m ottimo rigelo, di quelli effimeri che vanno colti al volo, visto che il pendio della Valfredda era ancora in ombra lo salgo, nella parte alta non guastava avere i rampant mentre per la cresta, parzialmente innevata, potevano essere utili i ramponi, comunque si sale anche senza con un po’ di attenzione.
Discesa alle 8 su neve dura e ben grippante fino a quota 2500m e risalita alla Coin, il vallone d’Almiane è ancora ottimamente innevato con tutte le gite fattibili ad esclusione della Costa del Becco.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al ponte
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni già relazionate da dovio. Peccato che il pendio finale sia breve, oggi da urlo alle ore 12.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino allo spiazzo dopo il rio Almiane
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti lungo il sentiero estivo, che inizia 150 m dopo il ponte. Circa 200m dislivello di portage con sentiero che porta nel vallone. Percorso il vallone fino all'ampio pendio canale che arriva a S-O della punta a 3000m. Di qui a piedi con attenzione in punta (cresta quasi completamente pulita, a parte una discesa ad una sella di 7-8m innevata, ma con traccione). Discesa bella fino a 2500m poi neve un pò molle (non c'erano le temperature di sabato. Rientro lungo il sentiero.

[visualizza gita completa con 10 foto]
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Neve dall'auto, ma ravanata sulla valanga in salita su neve durissima, meglio in discesa. Fermi all'anticima. Da qui per cresta alla Testa di Coin. Ottima sciata su neve trasformata che non ha mollato. Veramente notevole il ristorante Fouie a Rochemolles. Con Enri.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Neve fantastica per tutto il pendio-canale e anche oltre. Polverina leggera su fondo duro e liscio!
Aggiungo solo un paio di note per chi frequenta la gita per la prima volta. In salita è utile rimanere al centro del vallone anziché prendere quota verso dx perché così si evita una lunga e faticosa progressione in traverso. Conviene iniziare a deviare verso dx solo quando si è all'imbocco del largo canale di salita. In discesa, a mio parere, non vale la pena il ravanamento nella gorgia, date le valangone da attraversare. Meglio il sentiero a piedi, ma sono gusti personali...

[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK fino al ponte
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: snowboard
Ottime condizioni. Neve continua dalla macchina. Ottimo rigelo. Cresta finale che non era ancora tracciata breve ma divertente. L abbiamo ben gradinata ma i ramponi secondo me ci vogliono ancora. Discesa ore 12:30: prima parte tre dita di farina su fondo duro ma abbastanza regolare. Poi primaverile lievissima e veloce. Peccato solo duri cosi poco...
Molto consigliata

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: dal ponte a 1985
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Si mettono gli sci dall'auto, primo tratto nel fondo incassato del vallone ben gestibile con i coltelli, così come il pendio che porta in cresta. Portati gli sci ancora una ventina di metri poi proseguito a piedi , con qualche saliscendi, da fare con un minimo di attenzione, fino alla vetta.
Discesa con neve ancora un po' un duretta (partiti verso le 10,30), ma bellissima, per i primi 300 m del pendio, poi firn pazzesco! Solo verso il fondo del vallone un po' sfondosa.
Grande giornata infrasettimanale, "rubata" (parzialmente) al lavoro!
Con Silvio. Un saluto ai due tecnici dell'ARPA con cui abbiamo condiviso parte della gita e che hanno fatto i rilievi per il rischio valanghe

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: No problem
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Tornato dopo la gita super di mercoledì, oggi condizioni di discesa decisamente peggiorate. È nevicato sopra i 2200 m e ne ha messo giù una trentina di cm: se in alto era farina pesante ma ancora bella, sotto c' era neve pesante , abbastanza faticosa per girare bene, nella parte bassa del canale sono cadute un tot di valanghe che rompono abbastanza i cabasisi. Le 4 stelle sono la media tra 5 in alto e tre sotto

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada ok fin oltre la partenza
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
ho fatto casino in salita e ci sono arrivato dalla traccia per la P. d'Almiane: il ripido traverso per arrivare in punta non è particolarmente simpatico perchè c'è un sacco di neve portata dal vento ed è su fondo duro, l'ultimo pezzo ho mollato gli sci e sono salito ad unghie. In discesa però giù al diritto in quella "quasi farina" è stata una guduria, poi terminato il canale , solo neve primaverile epica fino alla macchina, anche nell' ultimo tratto della gorgia niente grottolume di valanga, pietrine o quant'altro , se farà freddino si arriverà senza problemi fino alla strada per ancora un bel po'.
p.s. volevo vedere fin dove si va in auto verso lo Scarfiotti ma non ho avuto tempo, se qualcuno avesse notizie per favore lo può scrivere su "in salita" di gulliver


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Ok fino al ponte
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi condizioni invernali. Tempo peggiore del previsto, saliti sotto nevicata a tratti fitta. Al colle vento abbastanza forte e freddo. Poi il miracolo: esce un po' di sole giusto per farci fare una bella discesa su neve fresca, forse un poco pesante, ma notevole per essere a maggio. Si scende bene fino al ponte, e ancora per un bel po' se continua a fare freddo. Poche persone sul percorso qualcuno si è spinto all'Almiane.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Le 4 stelle sono una media fra le 5 stelle della parte bassa(firn perfetto) e le 3 stelle della parte ripida(crosta morbida,sciabile).Con gli sci fino al fondo.
Con Lory,Ele,Ale,Roberto,Raffaella,Paolo e Giovanni.Salut


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Neve farinosa con una piccola crosticina da metà pendio in giu; sceso con Umberto nel canale diretto sotto la punta, molto molto bella con farina "00"(calfolare che non si può però scendere in tanti). Dal piano trasformata da 5 stelle fino alla macchina. Eravamo in tanti...chi non aveva i bastoncini si è fatto un Almiane perfetta(Guidooo9). Chi è salito al Coin, giustamente, ha traversato per scendere dalla Valfredda! .

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Posti limitati lungo la strada.
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
E dopo lo spettacolare Gran Roc di venerdì ci siamo regalati un altro po' di polvere, a confermare le belle condizioni che ci sono sui versanti nord in zona. Partendo dallo Jafferau (dove abbiamo incontrato un vecchietto d'oltralpe che aveva dormito in cima in tenda...wow) siamo scesi in Val Fredda (discesa mediocre nella nebbia, ma pur sempre discesa) e risaliti dalle Grange fino alla Punta di Almiane, dove abbiamo fatto l'unico incontro della giornata con francesi da Chambery (chapeau!). Qui curvoni da urlo sul primo pendio per poi ripellare e traversare fino alla Punta Valfredda, scesa nel canale centrale con una neve pazzesca e una luce commovente. A condire il tutto, le nuvole in fondovalle si erano pure diradate...
Da 2200m, invece, si scende su neve marmorea, ma dopo una giornata così, polverosa e fuori dalle masse, potevamo anche sciare nei sassi infuocati che saremmo stati felici comunque.

Bella giornata con Andrea, Edo, suo padre e anche mio padre. Tanta intonsità in giro e assolutamente poco traffico, anzi, nullo.
Un grazie a Fede che ci ha caricato sul predellino del Defender alla fine dei giochi :)


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi meteo centrata, sprazzi di sole, temperature in linea con la stagione, niente vento; portage 15 min. sul senterino estivo poi ottimo rigelo sino in cima, rampant eventualmente utili; in discesa primi 300 m. su crosticina non portante ma abbastanza morbida, poi bellissima e liscia crosta sino al fondo del vallone; nella parte più bassa neve assai mollata; si arriva ancora al ponte con gli sci ma, per la salute delle solette meglio i 15 min. di portage in discesa.

Una trentina di persone distribuite sui vari itinerari nel vallone
in compagnia di Edo, Ago, Giselle, Paola, Giorgio, Lorenzo e Paolo;
partiti alle 13 dal ponte sotto una incombente nevicata


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Solito portage 15 20 Min sul sentiero estivo. Consigliato anche in discesa (a meno che non vi piaccia un allegro ravanage). Ancora Buon innevamento anche se in cima c'è un gava butta di 5 metri. Scesi alle 11,30 neve ancora ben dura in cima, ottima nella seconda metà del pendio(****). Nel vallone sottostante un pelo molle ma abbastanza scorrevole. Ancora consigliata.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: aperta sin oltre la diga
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
La meta era altra ma la scarsità di neve ci ha spinti quassù; si parte e arriva al ponte di Almiane sci ai piedi ma nel vallone la situazione è desolante, la parte bassa è ben innevata ma le cime di Coin, Valfredda e Vallonetto dai 2600 m. in su sono una pietraia impraticabile con gli sci; cercando una meta siamo saliti su lingue di neve sino a 2850 verso il Vallonetto per poi desistere; per contro la discesa nel vallone è su neve da 5 stelle, perfettamente liscia e trasformata, uno splendore che ci ha ripagati della mancata cima ed ha salvato la giornata

Bella mattinata fresca con ottimo rigelo che ha mollato solo dopo mezzogiorno;
Con Marco, Giselle, Ago, Giuseppe ed un amico


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta fino alla diga
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Aggiungo qualche foto, per la descrizione leggere sotto la relazione di Clmuu, perdonando i soliti gravi errori di punteggiatura....

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva alla diga
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Noi siamo partiti a piedi sopra il parcheggio (15' min circa di portage), ma volendo si può partire sci ai piedi seguendo il torrente.Nella parte alta sono utili (ma non indispensabili) i rampant. Nonostante la nostra partenza non sia stata proprio all'alba (messo gli sci alle 9 circa),abbiamo dovuto aspettare un po' in punta perché la neve mollasse un pelo,ma alle 11.30 quando siamo scesi, era ancora parecchio duretta.Nel vallone invece velluto perfetto.Seguendo il torrente si arriva ancora alla strada sci ai piedi.Preciso che Citta,che poverino non è tanto a suo agio con la neve dura (ma un giorno imparerà anche lui a sciare),voleva dare solo una stella per la parte alta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada libera fino alla diga
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo varie discussioni serali si decide per il Vallone di Almiane. Quest'anno niente valanghe e il ruscello è scoperto. Meglio così: non ci sono blocchi grutoluti in discesa. Si decide, unici, per Valfredda e, sorpresa, dalla base in su troviamo un 15-20 cm di fresca. Il che ci costringe a ritornare su, dopo una discesa da urlo. Compagnia rilassata e soddisfatta.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: libera fino alla diga
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
primo atto di una giornata decisamente positiva:
saliti per primi (della giornata)su neve dura con due dita di farina fresca.
Dalla cima una vista spaziale sul Vallonetto con due skialp che stavano iniziando a tracciarlo.
Iniziata la discesa alle 10,30 dal ripido canalino che con un breve traverso a sinistra si porta sugli ampi pendii di salita.
Parte alta neve dura con poca farina sopra (troppo poca), tuttavia sempre ben sciabile fino al pianoro, dove stava iniziando a mollare un pochino.
Giunti qui decidiamo di accodarci agli ultimi e diretti verso il Coin, nella speranza che per la discesa molli un po'.
Sarà così solo in parte,
comunque ...GRAN SCIATA!!
in questa prima parte in compagnia di Marco, Lorenzo, Francesco, Piero e Lorenzo


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si parcheggia al Ponte di Almiane
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Ottime condizioni, neve e meteo super. Un centimetro/due di neve fresca della notte su un firn perfetto...
Portage di mezz'oretta passando dal sentiero estivo per i primi 150-200 metri di dislivello. Ritorno sci ai piedi fino alla strada.
Con il Negher (Liva), Davide (Psycho) e il Bunin che hanno optato per i ripidi scivoli della Testa del Coin.
Ottima mangiata a Rochemolles (al Fouie, molto consigliabile!)


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: strada aperta fino alla diga di Rochemolles
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Ha nevicato debolmente tutto il giorno con visibilità scarsa a tratti assente. Si parcheggia poco dopo il ponte d'Almiane e si calzano ancora gli sci immediatamente. Ho battuto la traccia per il canalino diretto alla punta su 15/20cm. di fresca umida che teneva perfettamente. In quest'occasione coltelli e ramponi erano inutili. La temperatura si è mantenuta tutta la mattinata sui 0°C. Ho tracciato la salita con il gps ed ora provo ad inserirla. La discesa è stata divertimento puro con neve fresca umida su fondo compatto prima su pendio e canalino ripidi della parete nord-ovest e sulla parte inferiore del canalone, poi vellutino umido ma scorrevole sugli ampi pendii della sx orografica del vallone ed infine fra i pini del bosco della parte bassa.
Nonostante il brutto tempo, splendida giornata con sciata entusiasmante in compagnia del prof. Paolo C., socio storico ed in gran forma sugli sci. Noi soli in tutta la valle.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ponte e oltre parcheggio sentiero estivo
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Ivano, Dario e Aldo, dopo aver scartato Roc Ciardonet perché immerso nelle nebbie, ipotetici percorsi ripidi per temperature, si divertono assai su una neve perfetta. Scesi ore 10 e 30 ma teneva ancora. In discesa, arrivati a metà valanga (interminabile), prendiamo sentiero estivo. Soluzione consigliata. PS pare che valanga e tronco d'albero impediscano accesso a Scarfiotti.
Da NON fermarsi al ristorante pizzeria di Savoulx. Chiedo venia ai miei compagni.


[visualizza gita completa con 9 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
La neve era da 5 stelle, ho inserito solo 4 stelle a causa delle nuvole che impedivano una visibilità ottimale sia in salita che in discesa. Concordo con i commenti di pastore per la sua salita di lunedi 3 giugno. Siamo saliti per prati per circa una mezz'oretta poi abbiamo messo gli sci con i coltelli per il rigelo notturno che rendeva la neve un po ghiacciata. La discesa nel canalino slavinato non mi ha divertito molto! Gita effettuata con gli "evergreen" Alberto, Gianni e Vittorio. Al ritorno abbiamo incontrato gli "evergreen" Piero, Mingo e Giovanni i quali hanno effettuato la salita alla punta Sommeiller, quindi finale in compagnia al bar.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
parcheggiare dopo il ponte sullo spiazzo e risalire la comoda traccia per prati 20' molto più comodi che risalire il rio svalangato che invece è ottimo anche se delicato in discesa fino a 2' dalla strada. Neve rigelata perfetta. +2° all auto scesi da ripido canalino dell'antica con neve ancora dura ma con ottimo grip alle 10.30 più in basso vellutino fino all'imponente slavina sul torrente dove si scende bene divertendosi nella traccia con un occhio a qualche ramo e qualche pietra e neve che tiene bene vicino ai due buchi con torrente.. per un po' di giorni si scende ancora praticamente fino alla strada.. nel vallone si va avanti per un bel po'...!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal Ponte d'Almiane puntiamo per la Punta Valfredda e direi che non sbagliamo. Alla partenza in salita 'portage' per una ventina di minuti lungo il rio svalangato, in discesa lo stesso canale si può sciare con delicatezza anche se in passaggi obbligati "navigando sulle uova" per evitare di rigare le solette, si fa sino a 50mt. dalle auto. Neve primaverile direi più che abbondante per il periodo, quindi godereccia e raramente sfondosa. Saliti all'anticima, dopo, per la cima vera non ci siamo fidati, troppo tossico solo a vederla.
Oggi bella combriccola con Roby, Giulio, Lorena e Luigi. Alle prossime! (non mi ricordo di avere mai sciato a giugno! in genere la MTB per me la fa da padrona in questo periodo, ma quest'anno è davvero speciale per la fiocca...)


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Fino al ponte
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
In salita portato gli sci fino alla fine del torrente per comodità.
Salita su ottima traccia.
Arrivato in cima sceso sul versante Valfredda per circa 350mt su ottimo firn.
Risalito e sceso sul versante Almiane su neve portante con alcuni cm di fresca in alto e poi primaverile ottima che non ha mai sfondato.
Arrivati a pochi metri dal ponte su fondo svalangato ma sciabile con un pò di fantasia...
Con il grande Enrico che non molla...


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: sena problemi, strada bloccata circa a metà lago
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi giornata magnifica con tempo splendido, temperatura fresca con ottimo rigelo e neve perfetta. Mi sono fermato all'ometto dell'anticima. Scesi alle 10,40 su neve dura ma ricoperta da 1-2 cm di compatta che ammorbidiva le curve. Arrivati nel vallone dopo circa 500 metri da favola, abbiamo ripellato e siamo saliti fino alla quota 2820 del traverso per il Sommeiller. Poi nuova bellissima discesa fino al pianoro su neve appena ammorbidita e poi ancora su neve cotta al punto giusto fino alla valanga. Parte finale un pò acrobatica ma siamo arrivati a 50 metri di distanza dall'auto alle 12.15.
Con Sandro che ringrazio per l'invito. Tutto il vallone di Almiane è in condizioni ottime. A patto che continui a far fresco e che si scenda per tempo, grazie alle valanghe iniziali da risalire a piedi al mattino, si arriverà ancora per un pò di giorni con gli sci molto in basso. Oggi solo noi e 7 piacentini che andavano al Somme.


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Splendida giornata,abbastanza calda,ma non da sbanfare.
Nonostante lo scarso rigelo notturno alle 11 i pendii
superiori erano ancora duretti,ma bellissimi.Poi 100mt.
strani(leggi neve difficile da interpretare)nel
passare dalla primaverile alla marcetta spassosa e ben
sciabile che mi ha accompagnato fino all'auto.Sceso
ben a dx nel vallone a ridosso del rio.
Oggi solo,ma in buona compagnia nel vallone di Almiane.


[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: dal ponte prima della diga
attrezzatura :: scialpinistica
Come sempre nulla da aggiungere alla perfetta relazione dell' amico FUNCOOL, si parte sci ai piedi dalla macchina e l'innevamento e' piu' che buono anche nel canale alto dove non affiorano pietre. Neve primaverile da 5 stelle la prima parte, poi nella conca e' meglio tenersi sulla traccia perche' in alcuni punti e' sfondosa, dopodiche' nell'ultimo tratto neve umidiccia ma portante e divertente seguendo il corso del torrentello e poi sci sulla capotte della macchina se non si frena abasta! Un grazie a Paolo Funcool e Super Enrico che ha sempre fretta;-) per la splendida giornata. Massi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Fino al ponte senza problemi
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Si calzano dal ponte, poi neve contiunua.
Oggi rigelo sopra i 2500mt.
Meteo perfetta ma un pò caldo.
La discesa fino a 2500mt è da cinque stelle, prima su leggera polverina sul duro e poi morbida, sul pianoro meglio seguire le tracce di salita per non sfondare, poi nella gorgia polenta su fondo portante sciabile fino alla macchina.
Le tre stelle sono una media...

Grazie a Massi ed Enrico


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Necessarie gomme termiche
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Sorpresa positiva : neve fresca caduta nella notte (10-20 cm) e temperatura sui -3°C alla partenza.
Sorpresa negativa : instabilità meteo con raffiche di vento forti man mano che si sale.
Visto che la maggioranza di skialper va al Coin, noi cambiamo meta. Saliamo dandoci il cambio per battere traccia, e prestiamo molta attenzione alla stabilità del manto nevoso.
Solo negli ultimi 100m il vento è molto fastidioso e crea zone di neve ventata alternata a placche gelate.
Discesa fantastica, a parte i primi 100m, su farina con fondo portante.
Anche nella parte alta non si toccano pietre.
Negli ultimi metri del vallone (dove ci sono i resti della solita valanga), evitato di stare a destra perchè il sole ha già iniziato a trasformare e la neve è pesante.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: catene o gomme da neve da Mouchecuite o da Rochemolles
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Un atto di fede verso Nimbus (prometteva schiarite alte valli torinesi). In effetti è andata così (speravo di più). Grande fatica: da 30 a 60 cm da battere fino in cima. A mezza via incontro Michele, Luca e Alessandro, arrivati sera prima da Genova. Tutti insieme si decide per Valfredda che promette bene. La Grande Fatica (c..o!) continua ma infine discesa che sarebbe da 5 star peccato un po' più di visibilità. Beati coloro che verranno dopo, dando una bella e ponderata occhiata all'imbocco gita che sarà ben pericolosa, o si parte dalle baite, come hanno fatto i ragazzi. Nota biografica: a 16-17 anni si faceva sci estivo al Sommellier. Nel tempo ho visto blocchi grossi come camion. La macchina non va posteggiata nè dopo il ponte nè tantomeno al ponte...che la si ritrova nel ruscello.
Inserisco foto-mappa per i genovesi che purtroppo non hanno visto molto.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Qualche segno meno alle quattro stelle bisognerebbe metterlo: molte pietre nascoste dai 15cm di polvere nella parte alta, molte tracce dure nella parte bassa che non ha mollato per il venticello fresco che ha tirato tutto il giorno. In ogni caso bella bella gita più che consigliabile. Moltissima gente (effetto Gulliver) sia sulla Valfredda sia sul Coin.
Gita fatta con Bubbola, Annalisa, Bruna e Davide (Ghiglio)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: si arriva anche dopo il ponte dell'almiane..
attrezzatura :: scialpinistica
Poco dopo il ponte è venuta giù qualche slavina che non c'era la scorsa settimana, anche oggi tanta gente presente. Noi pensavamo di fare la punta Almiane ma quando siamo arrivati sotto la Valfredda e abbiamo visto la neve che c'era nel pendio non abbiamo resistito e siamo saliti.. La maggior parte della gente era comunque diretta qui, infatti era meglio scendere in fretta! :-)
Temperatura ideale lungo tutta la salita poi si è velato un po' ma non dava comunque fastidio. Pendio di discesa spettacolare con una 20 di cm di neve farinosa su fondo duro, bisognava solo fare attenzione a dove si passava che a volte ci poteva essere il pericolo pietre ma è andata bene..
Tratto finale invece su neve dura siccome le temperature non avevano fatto mollare la neve.
Un saluto a tutti quelli incontrati..!

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: si arriva fino al ponte
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Viste le previsioni meteo un po’ incerte abbiamo optato per una gita non troppo lunga e relativamente vicina a casa. Ottima scelta anche perché, a differenza dei giorni successivi, non c’era molta gente (20-25 persone in tutto, la maggiorparte delle quali dirette all’Almiane).
Partenza verso le 8.15 dal ponte, che si raggiunge agevolmente in auto. Nella parte bassa del vallone ci sono diverse grosse slavine cadute di recente, evidentemente è la neve degli ultimi giorni che ha già scaricato. Nessun problema in salita fino al piano, poi il pendio finale era ancora tutto vergine, con 20-30 cm di neve fresca caduti nella notte e che avevano completamente cancellato le tracce del giorno precedente. Incredibilmente, solo una persona davanti a noi ha scelto la Valfredda, gli altri andavano tutti all’Almiane, e quindi il pendio finale era tutto da battere…ha ovviamente iniziato lui visto che era davanti, poi siamo riusciti a raggiungerlo un po’ oltre la metà del canale, così da potergli dare il cambio nella tracciatura. Arrivati al colletto intorno alle 10.45, ho poi tentato di salire in vetta ma mi sono arreso poco sotto uno degli ultimi torrioni in quanto il terreno mi sembrava abbastanza instabile e da solo non mi sono fidato a proseguire…
Discesa iniziata intorno alle 11.30, praticamente per primi e quindi con il pendio ancora tutto vergine e a nostra completa disposizione…i primi 100 metri sotto il colletto bisogna fare un po’ di attenzione alle pietre nascoste dalla neve, poi da lì in giù 400 metri di farina incredibilmente bella…uno spettacolo se si pensa che siamo ad Aprile!!! Sul piano un po’ di crosta, ma stando leggeri si riusciva comunque a sciare; in basso ovviamente un po’ pesante, ma stando al centro del vallone non si sfonda e si arriva al ponte senza nessun problema.
Gita più che soddisfacente, condizioni nel vallone ancora ottime e quindi si potranno fare ancora per parecchio tempo, soprattutto se tengono queste temperature…meteo buono, qualche nube al mattino che poi si è diradata lasciando il posto ad un bel sole che ci ha accompagnati in discesa!


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: si arriva im macchina fino al ponte
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: telemark
Siamo partiti verso le 9.00 con 4° e c'erano già alcune auto al parcheggio. Il canale sul torrente è per metà occupato da slavine venute giù forse ieri ma si passa bene. Il meteo inizialmente coperto ma salendo vi sono state ampie schiarite alternate a momenti di copertura nuvolosa ma buona visibilità. Davanti a noi sulla Valfredda uno che si è quasi battuto tutto e altri due che l'hanno raggiunto poco sotto il colle. Ottima traccia. Le tracce di ieri quasi non si vedevano quindi anche nella notte ha messo qualche cm di neve dal pianoro in su. Discesa del canale su circa 30 cm di bella neve farinosa da 5* fino al pianoro e poi neve crostosetta e leggermente sfondosa fino a metà del canale sul torrente. Sulla parte bassa neve marcetta sciabile fino alla stradina. Mentre scendevamo un gruppetto ancora che saliva. Visto skialp sulla testa del coin ed altri venire dalla zona dell'almiane.
Con la piacevole compagnia di Rinadldo e Frank. Un saluto ed un grazie a marco che ci ha fatto la traccia di salita.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Fino al piccolo parcheggio 1km prima del ponte
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Fidandomi delle previsioni e visto l'abbandono dei soci sono partito in compagnia di Vasco in salita e Beethoven in discesa (I-pod)..
Circa 15-20cm di polvere su fondo esistente su tutto il percorso.
Salito sulla Valfredda e sceso in bei pendii e canali su neve perfetta (attenzione alle pietre in alto e nei canali)
Arrivato a 2500mt ripellato e salito fino a 2900 sulla Almiane (oltre troppe pietre)
Anche qui bellissima discesa con neve un pò pesante in basso ma sempre sciabile.
Meteo ok con qualche nube innocua passeggera.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Strada aperta oltre il ponte Almiane. Discesa nella parte alta da 10 a 15cm di fresca, parte bassa marcetta. Ultimi metri a piedi per arrivare in punta. Visto piccole slavinette recenti.
Con Marco

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Così è come ha detto RFausone. Arrivato dopo perchè prima andato a Coin (che bella montagna!).Canali e canalini si trova ancora bella neve freschetta.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Il parcheggio al Ponte è limitato a 2 auto. Lasciare l'auto 200m prima
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
C'è neve primaverile nella parte bassa, mentre nel canale si trova ancora abbastanza neve fresca (non ottima ma ben sciabile), con tratti di crosta morbida, altri di dura crosta portante ed altri ancora non portante. Insomma neve discreta.


Per completare il trittico di Almiane inserisco la mia gita stranamente in solitaria in un luogo così affollato (questa è la terza descrizione scialpinistica della giornata e tutte e 3 sono nel vallone di Almiane. Eravamo tutti qua?).

Parto abbastanza presto e sono ovviamente l'unico a salire qua. Arrivato al colletto proseguo con molte attenzioni lungo la cresta a tratti innevata e delicata. La vettà è circa 300 metri più il là e richiede molto tempo x raggiungerla. Mentre mi sono andato a pinatare in un posto dove non si passa arrivano Diego e Chiara che raggiungo poco dopo in vetta. Saremo gli unici della giornata a salire qua!
Avevo un conto in sospeso con questa vetta che mi aveva respinto sia con gli sci che a piedi. Oggi finalmente più nessun ostacolo.
Gita sicuramente molto più impegnativa delle altre 2 del Vallone (se si vuole raggiungere la vetta).

Un caro saluto ai tanti amici incontrati in discesa o all'auto.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bella, soprattutto perchè dal colle siamo scesi sui pendii a sud, verso la Valfredda, per circa 600 5 stelle!!!
La risalita di nuovo in vetta è un pò lunga, ma ne vale la pena.
Una volta risaliti siamo scesi sotto la paretina della vetta, dove c'era un pendio di neve dura ventata, quindi, in traverso, siamo andati nel vallone dell'Almiane dove, nella parte destra (scendendo) c'era una neve da urlo...fino alla macchina. Si sarebbe ancora potuto risalire alla Cresta del Becco (perfetta), ma nessuno ha più voluto!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: srtada pulita sino al ponte(da qui sbarrata da neve)
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Scelta azzeccata! Innevamento totale dall'auto alla punta (ultimi 20m a piedi)Giornata super con temperatura fresca che ha mantenuto la neve in buono stato per tutta la discesa.Dalla punta il pendio di discesa presenta neve alternata, pezzi con farina, crostina, e tratti di crosta portante, che pero'nel complesso permettono una discesa dignitosa e sempre sciabile con tranquillita'.Dal pianoro per tutto il canale sino all'arrivo, neve trasformata bellissima. La valutazione di tre stelle e' forse un po stringata, ma Paolo che e' un perfezionista e per queste cose un po taccagno non me ne consente quattro...
Oggi non troppa gente su questi itinerari, 5/6 persone al Coin (che forse offriva neve piu'farinosa almeno a giudicare dalle tracce), qualcuno verso l'Almiane o per la traversata al Sommeiller. Un saluto a Gianni & c. che sono scesi dall'altro versante per poi ripellare e ricongiungersi al ns itinerario (penso...). Un saluto anche ai soliti compagni di gita e di super merenda con cui abbiamo condiviso un'altra bella giornata.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Buon rigelo notturno, nella parte alta leggera crosticina da incompleta traformazione della neve caduta venerdì; non dà comunque fastidio. Scendendo alle 10,20 ha tenuto bene fino al ponte.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Sono tornato a distanza di una settimana. Cielo azzurro al mattino, poi si e' leggermente velato con nubi che andavano e venivano. Rigelo notturno sufficiente a non sfondare con discesa alle 10,30. Leggera spruzzata di fresca su fondo primaverile, in alto con fondo un po' irregolare. Si arriva ancora a 20 m lineari dal ponte. Oggi eravamo solo 2 sulla Valfredda, 10-15 sul Coin.

[visualizza gita completa]
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada libera anche dopo il ponte
attrezzatura :: scialpinistica
Nonostante siamo scesi tardi (intorno alle 12) abbiam trovato neve bellissima su tutto il percorso: in alto fino al pianoro qualche cm di fresca su fondo duro, in basso bella primaverile anche il pezzetto in fondo sulle valanghe è stato divertente!
Molto affollamento sul Coin meno qui: scendendo tutto a destra abbiam ancora trovato pendii da tracciar: sciata molto divertente. Molto utili i coltelli.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Scesi alle 10:45 con 4 dita di neve farinosa su fondo duro. Bellissima sciata. Sci ai piedi alla macchine
Con Filippo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata bellissima e fresca, neve dal ponte di Almiane con buon rigelo notturno. Pendio in ottime condizioni, gita molto meno frequentata del Coin, per cui il pendio e' meno tracciato. Spolverata di fresca su fondo duro. Oggi nel vallone c'era il mondo....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
bellissima giornata, un sacco di gente verso la p.del Coin,verso Valmiane solo due "ripellators"che sono poi risaliti alla p.Valfredda. In salita coltelli obbligatori, freddo ma non troppo, allle 9,30 al ponte -1°C
In discesa: le quattro dita di neve caduta ieri hanno reso molto divertente, e facile, la discesa, il "grottoluto" del vecchio manto non si sentiva assolutamente. Fino al pianoro bellissima, ma bella anche dopo :i numerosissimi passaggi hanno battuto una bella traccia nel canale. L'unico problema per domani è che è tutto smosso, anche se questo strato smosso è di pochi cm., se in alto resterà freddo e sotto il pianoro non ghiaccierà troppo la goduria continuerà ancora

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Senza problemi fino al ponte, il problema semmai è il parcheggio
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Alle 7.00 le nuvole si sono diradate regalandoci una splendida giornata di sole con una spolverata di neve fresca. Sci ai piedi dal ponte, senza problemi sulla valanga del canalone, ottimo innevamento sui pendii nord, nord ovest, risaliti con sci e rampant fino a 100 metri dalla vetta, poi ramponi sullo scivolo finale. Discesa con ottimo grip dello scivolo ovest, quindi lungo traverso per ricongiungerci all'itinerario della punta Coin, oggi giustamente molto battuta. Discesa sui pendii meno battuti sulla destra, neve bella fino al piano e poi fino alla valanga, dove i molti passaggi hanno creato una vera e propria pista.
Con Marco, meno male che l'ho convinto a non desistere quando alle 6.00 il cielo di Avigliana non prometteva nulla di buono.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: senza problemi fino al ponte
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
innevamento continuo dal ponte a quota 2000 mt. buon rigelo notturno.il canale diretto dalla cima è in ottime condizioni come tutta la discesa (primaverile con buon grip). giunto al pianoro , ripellato e salito al Coin per godere anche di suo pendio anch'esso in ottime condizioni. oggi cielo un po coperto e aria frizzante che ha permesso alla neve di restare portante anche nella parte inferione della gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Sterrata pulita
quota neve m :: 2200
Parcheggiato dove parte il sentiero per le grange Jale.Portato per cira 20 min. fino a Q 2200 dove la neve è poi continua. Saliti al colle Q 2970 e poi per cresta ( a piedi utili i ramponi ) alla vetta. Il canale diretto alla punta è in ottime condizioni. Oggi scarsa visibilità con leggera nevicata. Discesa molto divertente con neve sempre portante

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Transitabile fino al ponte del vallone di Almiane
quota neve m :: 2000
Ottimo rigelo notturno. Coltelli utili per il pendio finale (400mt di dislivello. In discesa neve primaverila come si sognerebbe sempre.
La meta originale era un'altra, ma visto la mancanza di neve alla partenza abbiamo ripiegato sulla Valfredda. Discesa da urlo su un velluto bianco, fino all'imbuto finale. La parte iniziale l'abbiamo fatta, per scelta, sci in spalla fino al termine del canale del torrente. Gita fatta in compagnia del solito Marco.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Con ruote termiche fino al ponte, diversamente fino a 150m. lineari
quota neve m :: 1800
Ottima traccia di salita. Vento forte al colletto ed in punta. Sceso alle 9:25, tenedomi alla sinistra rispetto alle tracce di ieri ho trovato crosta portante. Dal piano in giù neve molto dura. Grande ravanamento nell'ultimo canale in mezzo ai blocchi delle valanghe ed alle vecchie tracce indurite dal gelo notturno.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: si lascia la macchina a 150 m lineari dal ponte
Siamo partiti presto, cielo coperto con due davanti a noi che hanno tracciato e noi abbiamo sfruttato il loro lavoro fino a che non è iniziato il ripido pendio per la Valfredda. Un po titubanti per il fatto che ci fossero almeno 30 cm di farina recente ma i miei compagni di gita hanno fatto una bella traccia ed io li ho seguiti. Arrivati al colletto finale la visibilità era ridotta e tirava un aria gelida per cui abbiamo tolto le pelli e siamo scesi su farina vergine da sballo fino al pianoro. Intanto è venuto il sole si è quasi tutto aperto e così abbiamo ripellato e rifatto 500 m di dislivello arrivando questa volta alla punta. Intanto altra gente è venuta su e la seconda discesa è stata su pendio più arato ma ancora ottimamente sciabile. Al pianoro neve più umida e fondo più cedevole. Il canale nel torrente parecchio svalangato e neve marcia, sciata poco scorrevole alla "si salvi chi può". Chiaramente domani non sarà la stessa neve!
Saluti ai compagni di gita: Roberto (rfausone) e Maurizio.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Fino a 100 mt dalla curva sul ponte almiane
quota neve m :: 1900
Partiti senza grosse speranze, con 3° a 1900 mt, niente rigelo e cielo nuvoloso.
Saliti su neve bagnata fino a circa 2400 mt fuori dalle nubi, poi dentro.
Sopra i 2400 mt neve farinosa (15-20 cm) sopra fondo assestato.
Arrivando al colle si è aperto e ci ha permesso una discesa bellissima sino a 2200mt, dopo comunque sciabile sino in fondo.
Con Enrico che ha lottato con lo zoccolo...


[visualizza gita completa]
quota neve m :: 1900
Lasciata l'auto 100 m prima dell'imbocco del Vallone D'Almiane. In breve risaliamo il vallone lungo una traccia premattutina. Si passano zone di gnocchi di valanga senza problemi e poi, oltre, lungo il vallone. Il premattutino intanto scende. A 2500 m c. decidiamo di salire il pendio della Punta Valfredda. Il Popino fa una traccia da manuale su 10-15 cm di farina con fondo fino in cresta. Si segue la cresta sci ai piedi per breve tratto, poi a piedi. Intanto arrivano altri scialp, alcuni sono compagni di altre gite. In cresta c'è una bella visione con montagne solatie, ma ben presto incominciano ad arrivare le nubi anche se non daranno problemi sino al termine gita. Popino ed Alberto scendono dalla cima con gli sci il ripido canale NE sino ai vasti pendii sottostanti, dove ci ritroviamo. Io e gli altri scialp incontrati scendiamo lungo l'it. di salita. Spettacolare la discesa lungo il ripido pendio di bella farina con fondo portante. Con la visibilità che appiattisce sembra talora di essere sospesi e leggeri: grande entusiasmo dei vari scialp. Raggiunto il fondo del vallone si scivola piacevolmente fino ad un raggio di sole, che consente una piacevole sosta. Poi giù per neve marcetta, che consente d'infilare ancora una bella serie di curve. Il passaggio dei tratti valanghivi è facilitato dalla neve morbida. Ancora 4 curve ed eccoci alla strada e all'auto ... la giornata è ancora tutta davanti e già abbiamo fatto una gita. Passiamo a salutare gli amici che han salito la Tete Pierre Muret, che hanno trovato in condizioni analoghe.
Everywhere gran quantità di neve sopra i 2000.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva in auto fino all'imbocco del vallone di Almiane
quota neve m :: 1800
Con partenza alle 6.15 e T° = 3° trovata neve dura fino in cima, quindi utili i coltelli.
Arrivato sul colletto, penso a fianco delle Punte Almiane e Valfredda a quota 3020, seguendo vecchie tracce, con ultimo brevissimo tratto a piedi su roccette.
Sceso poco dopo le 9.15 e la neve non aveva ancora mollato !
Un po' compromessa la sciabilità al fondo del vallone per la presenza di vecchi residui di valanghe.
Non date le 5 stelle per il tratto finale valangato
Tempo splendido e con neve che aveva appena appena mollato nel finale...senza dubbio panorami mozzafiato.
Incrociato due coppie a salire e numerosa comitiva !


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: fino a rochemolles strada pulita
partiti da rochemolles...volevamo arrivare fino in punta...ma troppa neve da battere...vento forte ...poca voglia oggi ....ci siamo fermati a quota 2650.. discesa su neve strepitosa fino alla macchina...20-30 cm di neve fresca...ciao a tutti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Strada percorribile fino al bivio Rochemolles
quota neve m :: 1600
Al ponte saliti sul torrente e residui di slavine poi su due dita di neve fresca. Discesa su fondo portante.
La partenza da Rochemolles ha smorzato un po gli animi, sopratutto il mio già provato dalla gita del giorno precedente. Il tempo nuvoloso e poi nebbioso ha fatto il resto. Così che dopo circa due ore di salita e 700 mt di dislivello fatto abbiamo deciso di togliere le pelli ed iniziare la discesa. L'inizio completamente nella nebbia poi scendendo la visibilità é migliorata ma le mie gambe no. Gita fatta con Riccardo al termine di una 2 giorni dedicata allo scialpinismo. Alle prossime Ricky.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 2200
Camminato 25 min con sci a spalle, ma ne è valsa la pena...scesi alle 11 con firn perfetto.
Un saluto al mitico Maurizio


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1900
Partiti da casa nonostante le previsioni meteo non confortanti, ci siamo trovati alle 8,00 al ponte con un bel cielo terso e un +4°C. Un buon rigelo notturno ha consolidato il manto nevoso al punto giusto. Calzati subito gli sci abbiamo subito affrontato l'unica difficoltà della salita, i lastroni della solita valanga che si presenta annnualmente. Per il resto, salita stupenda, su rigelo che pian piano, sotto l'effetto del sole mollava. Mentre si affrontavano gli ultimi 200 m , improvvisa arrivava la copertura del cielo, ma si limitava ad attenuare la trasformazione della neve. Alle 12,00 iniziavamo la discesa, cercando le zone più esposte abbiamo sciato su un bel firn. Come in salita, anche in discesa i problemi maggiori li causa la valanga, perchè oltre a sciare tra i detriti, la neve è marcia e non portante (in salita non c'era il problema perchè era tutto bloccato dal rigelo), e, anche cercando di starne fuori ci si infossava facilmente.
Fossero tutte queste le difficoltà che si incontrano nelle gite sarei disposto a metterci la firma!!
Un saluto a Vittorio ed un augurio di rimettersi al più presto....
..magari riusciamo ancora a fare qualcosa!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: liberissima fino al ponte e oltre
quota neve m :: 2000
Malgrado il meteo e i 18 gradi di Salbertrand alle 5.15, troviamo cielo sereno e 3 gradi alla partenza dal ponte, neve ok e meteo che va via via peggiorando soprattutto verso nord, nord ovest. Saliamo dapprima alla punta d'Almiane poi ridiscesi al laghetto quota 2700 ca. risaliamo alla Valfredda che raggiungiamo prima dell'arrivo della nuvolaglia. Bellissima discesa su ottimo firn fino alla macchina.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: nessun problema fino al tornante delvallone di Almiane
quota neve m :: 2200
Credo convenga seguire il sentiero estivo, partendo dalle baite poco oltre il tornante con ponte, per poi portarsi nel vallone al di sopra della valanga ormai discontinua e poco percorribile: così in 30 minuti si raggiunge la neve. Il rigelo notturno è stato insufficiente, neve bella solo dai 2500, per fortuna sul pendio più ripido, molto bello. Sotto pappa anche in salita.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo portante
C'è ancora neve sufficiente praticamente dall'auto alla cima.
Neve molto dura in salita, usato i coltelli per tutta la gita.
In discesa la neve ha tenuto bene anche se siamo scesi piuttosto tardi (ore 12).
Poco sciabile la parte finale della vallata, sempre meglio che portre gli sci in spalla.
Abbiamo perso una racchetta da neve gialla, se qualcuno la vedesse ci farebbe un favore ad avvertirci.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Neve dura (sceso alle 9.10) dalla cima all'auto. La neve sul piano e' molto ondulata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): ...tipo di neve ...
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): ...tipo di neve ...
aggiungo foto di ieri dell 'itinerario finale di salita(pallini rossi) e delle due varianti di discesa(pallini verdi).Grazie mille Alberto per la foto!
ps mi sorge un dubbio:la punta a dx nella foto è la valfredda o l'almiane? ...ebbrezza d'alta quota eh eh!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): ...tipo di neve ...
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Mi associo al ringraziamento di compare Ricu per la gradita sorpresa (foto).Sottolineo il mio godimento totale dalla prima all'ultima curva (sci).Bella giornata, bella compagnia, bella meta, bella neve, bella bottiglia di vino, bella barista(+o-) .Bella cosa!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
caldo, tanta neve , buona fino a 24oo e marcia fino alla macchina, le slavine principali son gia cadute , qualche rischio c'è ancora in alto ( non completamente assestata) , abbiamo risalito e ridisceso uno scivolo/canale , gli ultimi 200 m di dislivello)alla sx della cima guardandola dal basso, pendenze sostenute 40°, 45° max per 30 m circa, usata picca, ramponi non indispensabili. cagato sotto alla mia prima discesa ripida con tavola soft, in scioltezza i miei compari Dax (ski) e Jaku(tavola soft).gita conclusa con svacco sui prati pingui della valle con il Nero d'Avola!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
saliti alla vicina Testa del Coin per un bel pendio ripido; ottima neve trasformata e splendida giornata serena e calda; una leggera "cremetta" su fondo duro ci ha allietato la già bella discesa; partiti con gli sci dalla macchina.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
saliti con l'auto oltre i tornanti dopo Rochemolle a quota 1850 circa. Portato gli sci a spalle per una mezz'oretta. Durante la salita del pendio finale abbiamo patito le pene dell'inferno in quanto i 5 cm. di neve fresca facevano uno zoccolo pazzesco sotto gli sci. Inefficace lo spray antizoccolo (sigh!). Rimasti in cima un bel paio d'ore, sciesi alle 15 su ottima neve primaverile che non ha mollato per niente, solo il solito marcione da sci nautico in prossimità delle grange chanux.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: primaverile
Neve primaverile, un po' di crosta ventata in alto su fondo assestato. Dato lo scarso rigelo notturno occorre scendere presto per trovare neve portante.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: ghiacciata in alto - marcetta in basso
45' con gli sul sacco, non male nell'insieme.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 15/05/10 - rfausone
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
    quota partenza (m): 1983
    quota vetta/quota massima (m): 3051
    dislivello totale (m): 1068

    Ultime gite di sci alpinismo

    27/05/20 - Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale - mv56
    Ottima giornata nonostante la nebbia iniziale che ci ha un po' demoralizzato, ma poi l'alternanza con momenti di sereno ci ha nuovamente motivati. La neve ha tenuto abbastanza per tutta la mattina e d [...]
    26/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - giorgiobi
    Saliti dalla via classica, conviene portare gli sci fino al Pian dei Morti seguendo prima la strada e poi il comodo sentiero. Discesa ore 11,30 su neve davvero perfetta fino al Pian dei Frati, poi, do [...]
    26/05/20 - Albaron (Sella dell') da Pian della Mussa - griso
    Oggi condizioni eccellenti grazie alla bella giornata e allo z.t. a 3500 m. Partiti alle 5,50 con 8°C. Buon rigelo e progressione veloce. Utili i rampant unicamente nel breve traverso poco sotto Pi [...]
    26/05/20 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - andrealp
    Facendo il sentiero estivo si portano gli sci per poco più di mezz'ora e circa 300 metri di dislivello ma si evita di tribolare sui residui nevai che fiancheggiano il torrente. Rampant necessari per [...]
    26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - mowgli
    Come scritto da chi mi ha preceduto il portage è di 400m e su una gita di 1700m D+ è assolutamente accettabile. Oggi il rigelo è stato giusto senza creare il verglass che sicuramente domenica era [...]
    26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - puli88
    Portage fino al Pian dei morti come domenica (400 m dsl circa). Due gava e buta poi neve continua. Neve dura ben rigelata, buon grip, non necessari coltelli. Sul ghiacciaio neve gelata (strascichi di [...]
    25/05/20 - Roudel (Cima) dalla Valle Argentera per la Valle Lunga - billcros
    Oggi super gita in posto veramente isolato e lungo, ma bei ambienti, già parecchi togli e metti nella parte iniziale , il torrente brontola bene , poi quando il vallone si apre migliora fin ad essere [...]