Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
ha già scritto tutto Chicca
noi non siamo arrivati in cima, senza ramponi giudicato troppo pericolosa l'uscita in cresta
molto bella la discesa della prima parte

un pò d'arietta al mattino ma in basso rigelo assente
si sale
giornata spettacolare
fermato sotto il pendio ripido
gran bella neve in alto
il socio in azione
da qui la neve aveva mollato un pò troppo
ambiente magnifico
strisce di neve ci hanno consentito di arrivare molto in basso

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Gita sempre spettacolare ai piedi del Cervino. Partenza h.6,30, a piedi seguendo il pistone di rientro per circa 30 min e 300 m. di dislivello circa. A circa 2300 m. calzati gli sci, ottimo rigelo sino in cima , utilizzato i coltelli negli ultimi pendii ripidi finali. Messo i ramponi per ultimo tratto di uscita sulla cresta che porta al furgeen. Panorama spaziale aria frizzante. Discesa dalla cima con gli sci , primo tratto ancora duretto poi sempre meglio bello bello!!
Altre 2 persone salivano al Furgeen e altri diretti al Colle.

Con Gigi


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da vento/Sastrugi
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
bella gita al cospetto del cervino! parte bassa vicino alle piste, sopra nel vallone neve a sastrugi ma comunque sciabili in discesa per via del caldo che ha fatto mollare la neve. Purtroppo zoccolo sotto le pelli mostruoso nella parte mediana della salita. poi al pendio che da accesso al colle neve molla. Bella giornata con il fotografo pauleta!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
attrezzatura :: scialpinistica
Viste le temperature fredde partito con calma, le condizioni non sono variate nel corso della giornata.
Nella parte alta parecchi sastrugi ma si riescono a trovare zone con fondo duro ed una spolverata di farina sopra (ottima sciata inaspettata!). Anche nella parte bassa si riescono a prendere zone con neve ben sciabile. Ultimi 400 metri di discesa sulle piste.
Uscita dal pendio finale molto agevole per totale assenza di cornice.
Tra quota 3000 e quota 3400 i tratti ripidi presentano neve molta dura con una spolverata di neve fresca sopra che in salita scivola via.... Utili coltelli e/o ramponi.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: normale
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi ottime condizioni: calzati gli sci a ca quota 2350, in discesa sfruttando le lingue di neve a fianco della strada di servizio agli impianti si arriva a Cretaz con alcuni metti-leva. Lungo la cresta finale neve ancora da trasformare, in discesa trovata neve primaverile fantastica fino a ca quota 2450, poi pesante e bagnata, meno peggio lungo la strada. 3 stelle in media. Il tutto arrivando all'auto entro le 13.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
20/25 cm di fresca in alto hanno permesso di fare una discesa su pendii spettacolari. A salire non servivano ne picca ne ramponi, tolti gli sci solo per superare 20 metri di ripido pendio sotto la barriera rocciosa e dieci metri sotto la punta. Bellissima discesa continua in tutta la parte alta. In basso neve pesante fino alla pista. Temperature alte sotto una cappa umida che ogni tanto faceva vedere anche il sole. Collaudato sci nuovi, direi che son più bravo o forse son bravi gli sci. Giornata spaziale ..... con Andrea Paolo e Guido

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Bella giornata, non freddo e con la neve ancora a 5' dal parcheggio, salendo e arrivando ai pendii superiori il manto nevoso era compatto, duro ma le lamine incidevano quel tanto da dare un buon grip alle pelli, arrivato bene al pendio finale su traccia battuta, risalito il pendio con traccia ( non difficile) sci a spalla, uscita ben segnata ( non difficile) ultimo tratto con neve ventata ma facile.
Le quattro stelle sono per la discesa dai 2800 in giù fino al parcheggio (primaverile), a parte il pendio del colletto duro, ma sciata grintosa, sotto era una crosta che portava si e no, quindi discesa molto delicata e curve larghe per non rompere. Che spettacolo a 180° dal vecchio arrivo della funivia, quante montagne tutte con la loro storia……..

[visualizza gita completa con 3 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Gita di ripiego vista la meteo. Vento e nuvole a tratti. Piste chiuse, ma ottimo innevamento (sci dall'auto). Lasciate le piste, leggera e sottile crosta che poggia su fondo duro...il tutto ricoperto da una spolverata di neve polistirolo. Per superare il tratto ripido, utili i ramponi (in discesa si passa facile con gli sci ai piedi).


Ciao Luca!... mannaggia, ti ho contaggiato con la " brusite" del post lavoro. ; )


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata molto fredda pista iniziale marmorea . Pendio sotto la cornice finale con neve accumulata dal vento che sfondava per circa 30 cm appoggiata su fondo molto duro.Non ho proseguito oltre. Parte iniziale della disceso su crosta portante con qualche accumulo poi dopo il primo tratto ripido primaverile perfetta trasformata sino in paese.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Giornata stupenda oggi a Cervinia, calda e assenza di vento. Scesi i primi bei pendii del Furggen su neve crostosa portante e non.
Poi primaverile fino al raggiungimento delle piste. Bella sciata.
Buone gite.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Salita stranamente solitaria con Andrea e un solo altro skialper incontrato sotto la vetta! nessun altro su tutto il percorso! l'uscita per andare in punta è insidiosa e delicata con ghiaccio in alcuni punti; con ramponi e picca leggeri si fa fatica. Giornata FullHD sopra le nuvole della pianura. In discesa bella farina, un breve tratto di crosta morbida da rigelo, poi firn libidinoso fino alle piste ancora perfette fino all'auto!

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Ottime condizioni meteorologiche e buon innevamento su tutto il percorso. Utili i rampant da quota 3.000 e oggi indispensabili ramponi e piccozza per superare il ripido pendio sommitale e la cornice. Panorama meraviglioso dalla vetta con il Cervino a svettare al nostro fianco. Discesa direttamente con sci ai piedi dalla piattaforma della Tete del Furggen con un po' di difficoltà, nei primi metri, per le rocce nascoste dalla neve fresca. Discesa "aerea" anche dalla cornice, oggi più ripida e insidiosa rispetto alle due precedenti volte in cui ero stato alla Tete del Furggen. Neve polverosa in quota alternata a crosta portante e non (ma comunque ben sciabile) nella parte mediana e infine splendida primaverile fino a Cervinia. Con Alfonso che ha festeggiato nel migliore dei modi il compleanno e ringrazio per la merenda offerta.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Giornata molto fredda a Cervinia, meno 9 alla partenza. Sciata difficile per tutti i tipi di neve che si sono trovati, dalla ventata, alla crosta portante e non, primaverile, ecc. ecc.
Buone gite.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Di nuovo qui a distanza di una settimana, questa volta però le condizioni hanno permesso di salire il pendio e arrivare in cima.
Nonostante le temperature basse al sole si stava bene, pendio finale ben tracciato (ramponi non indispendabili). Condizioni ottime con circa 15cm di neve fresca che hanno reso la sciata decisamente divertente. Nonostante i numerosi skialp ancora qualche spazio vergine. Cannoni attivi quindi si arriva fino in paese senza problemi.
Con Serena e, finalmente, Davide!

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza sci ai piedi da Cervinia intorno alle 9:10 con temperature sotto zero (-8). Veloce salita su buona traccia, in cima poco dopo mezzogiorno con vento assente, il tempo di fare qualche foto e scendiamo in fretta anche per il gran freddo. Bellissima discesa nella parte alta con 15 cm di polvere, in basso seguendo le piste si arriva fino alla macchina facendo attenzione a non toccare. Ottimo inizio di stagione, bella neve e fantastico ambiente ai piedi del cervino, con Moli.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Si prevedevano schiarite nel pomeriggio a partire da Nord e allora con tutta calma e dopo varie colazioni ci presentiamo sci ai piedi alle 9.40... Saliamo le piste con neve continua già dal paese. Visibilità nulla fin quasi le 12 quindi non seguite la traccia nella parte bassa si può fare di meglio. Poi d'incanto cielo blu. Saliti fino a 30m dalla cima qui un forte vento e la neve che ci aspetta ci fa desistere. Discesa spaziale che vale un secondo giro. Levo una stella perchè quando vedo i pistaioli mi intristisco...
In compagnia del Koba, gli altri affaccendati tra olive (io ho già dato), negozi, corse...


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Come ha gia' detto Teddy abbiamo azzeccato giornata e gita...e non mi spiego come mai non abbiamo trovato neanche una traccia per una gita cosi' blasonata.La neve in alto fino a 2800 circa e' fantastica!Il pendio di uscita finale e' molto carico' con evidenti placche ,inoltre a dx le rocce sono tutte belle incorniciate....con mi e' venuta neanche la lontana idea di salirlo e proporlo ;durante la giornata abbiamo sentito alcune scariche. Itinerario a mio avviso sicuro e molto consigliato.
Con tutta la banda al completo....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Prima scialp per me, non potevamo trovare condizioni migliori! Saliti con funivia a Plan Maison, traversato tutto a sx per poi seguire la visibile stradina che porta ad imboccare il vallone dietro la fascia rocciosa. Innevamento abbondante e di ottima qualità, tutto vergine che mi ha regalato il piacere di tracciare tutto l'itinerario su farina fredda con minimo sfondamento per via della ottima consistenza. Ci siamo fermati alla base del ripido pendio da fare a piedi come pure una guida con bella cliente. Discesa da urlo fino alla pista che abbiamo seguito fino a Cervinia. Meteo stratosferico.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: parcheggiato a fine strada asfaltata
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
A Verres nubifragio con tuoni e fulmini; le premesse non sono buone. A Cervinia invece tutto libero; graziati dal meteo, ore 6 si parte. Sci ai piedi dopo 50mt lineari dalla macchina su quello che rimane delle piste, poi due togli e metti; la neve è durissima, ondulata e lavorata a buche dalla pioggia dei giorni precedenti. Abbandonate le piste, mano a mano che si sale, la superficie si appiana ma rimane durissima. Dai 2800 coltelli indispensabili. Parte finale scalabile con pica e ramponi; avvicinamento con pendenza accettabile; traccia da fare, scaviamo i gradini con i ramponi; la consistenza della neve è buona e, tranne in un punto, i gradini tengono bene; individuato un punto dove la cornice sommitale presentava un muretto finale a 90 gradi di circa 1,5 mt che ha consentito l’accesso alla cresta. Dis-arrampicato la cornice; colazione e discesa. In discesa, nei primi 700mt circa, neve liscia e dura, considerata anche l’ora, le 10 circa. Neve trasformata il giusto nel tratto “mediano”, cioè il canale che riporta verso le piste. Sulle piste neve molle ma non abbastanza da spianare le buche; gli ultimi 400 mt verso il parcheggio sono risultati alquanto “saltellanti”. Se smettesse di pioverci sopra può durare ancora, magari con un po’ di trasporto in più rispetto al quasi niente di oggi.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto sulla strada sterrata del Torrent fino a q.2200 m circa
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Neve continua da 2300 m, ma grazie ai nevai si parte già a 2200 m. Nessun problema per il passaggio della cornice; tracciato fino in vetta.
Discesa iniziata alle 11, su ottima neve, solo un po' molle in basso.
[email protected]


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Finalmente chiusi i conti con sta gita abbandonata x meteo l anno scorso.
Rispetto al piemonte davan piu bello e freddo.
Buon rigelo a cervinia ma inversione e nuvolaglia ci han fatto trovare scarso rigelo sopra.
Neve abbondante su tutto il percorso sfruttando le piste all inizio.
La vetta spesso avvolta nei nuvoloni a tratti si apriva con vista su cervino .
L uscita dal colletto è circa nel mezzo dopo la prima bastionata,prima del valangone,evidente se sereno noi arrivati in piena nebbia abbiam ravanato un po'.
Picca e ramponi obbligatori,tracciato fin in vetta dal colle le tracce eran sparite.
Partenza alle 7 alle 10.15 in vetta ma già molle,qyalche raggio di sole ci ha concesso un po di panorama.
Discesa prima parte un po' sfondosa, da curvare pensando di esser leggeri,poi bella trasformata ma già molle,avesse rigelato era un bel velluto fuori dalle tracce,ma comunque sciabilissima,più sotto abbiam provato fuori ma meglio star nel canalone di salita e raccordarsi alle piste appena possibile.
Bella gita x ambiente panorami e pendii.
Una decina di persone anche al colle dell orionde',forse meglip trasformato.
Consigliata se rigela x ancora qualche settimana
Con fabri e stefano purtoppo malato nel giorno del suo compleanno.
Grazie!


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Gitarella infrasettimanale per evitare la calca.
Partenza alle 7 da Cervinia con temperature sopra lo zero, assenza di rigelo fino ai 2800 metri.
Ci siamo fermati a circa 200 metri dal pezzo da ramponare causa meteo proibitivo (nuvolaglia e visibilità pessima)
Discesa di soddisfazione: ottima crosta portante e ben dura (sciabilissima e divertente per un ex pistaro come me) fino quasi al bivio per il colle del Furggen, firn nel canale morenico, e fino a cervinia pappa.
Pensavamo di essere da soli, ma ottimi incontri in salita, e in discesa verso le 11 tanta gente in salita verso il colle.

Bella gita insieme a Max, incontrato la simpaticissima FrancescaP in salita verso il colle del Furggen... 3 accademici a fare skialp infrasettimanale!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Ancora un'ottima sciata al cospetto della Gran Becca. Giornata serena e calda; Saliti e scesi dalla fraz. Giomein per sfruttare la pista più ripida e sciabile; neve ancora bella in discesa fino all'altezza delle morene, poi sempre più marcia fino alle pista n.3 ancora ottimamente innevata e senza una pietra fino all'auto!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: dal parcheggio (a pagamento...)
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Folla delle grandi occasioni nel giorno della Liberazione alla testa del Furggen! In effetti date le condizione termiche, la presenza delle piste garantiva buone condizioni anche sotto i 2.500 m. E' così è stato!
salita comodissima sulla pista liscia, con la sola rompitura del passaggio delle motoslitte che andavano agli impianti. Poi ambiente magico sotto il Matterhorn. Al deposito sci abbiamo visto un elicottero che ha recuperato un infortunato, che pare sia caduto scendendo dalla cresta con gli sci. Speriamo nulla di grave...
Il pendio per l'uscita in cresta (50 m da 45 a 70° negli ultimissimi m) era spettacolare, con una cornice sopra la testa...
Certo in punta, con tutti i soldi che i gestori degli impianti hanno, potrebbero anche smantellare l'arrivo della vecchia funivia: aspettano che crolli in testa a qualcuno?
Discesa su neve molto dura e irregolare per circa 200-300 m, anche partendo verso le 12, poi grande primaverile fino alle piste: stupendo!
Con Silvio, sempre in forma


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada ok fino al parcheggio
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Salita in ottime condizioni e tanta gente oggi sull'itinerario. Partiti dal parcheggio verso le 7e 30, nella parte bassa seguito le piste con buon rigelo e progressione veloce. Ultimo tratto alla vetta salito a piedi, necessari i ramponi per il breve tratto ripido che porta in cresta. Scesi intorno alle 11, parte alta ancora un po' dura poi bella discesa fino a Cervinia con neve già un po' molle nella parte bassa. Vista spettacolare sul Cervino per tutta la gita....
Bellissima gita e ottima mattinata divise come sempre con Monica.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in ottime condizioni come ben spiegato nelle precedenti relazioni.

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Sgombere dalla neve
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Neve molto dura la mattina...ed è rimasta ottima anche a metà giornata. Cornice che si passa bene sul lato sx. Scesi direttamente con gli sci dalla terrazza sommitale e fatta anche la parte più ripida della cornice con gli sci sulla via di salita: da brivido!
Bellissima giornata sempre in ottima compagnia


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Molti skialp su questo piacevole itinerario.
Neve duretta al mattino, migliorata però nell'arco della giornata, regalandoci una bellissima sciata.
Buone gite.
Forse non tutti sanno che quando funzionava la funivia che portava al Furggen, arrivati al capolinea, per accedere alle piste che a quei tempi occupavano i pendii oggi da noi sciati, bisognava passare dentro ad un tunnel ( vedi foto ) con una infinità di scalini scoscesi ed una illuminazione preistorica...


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Parcheggio Cretaz a pagamento (1 euro all'ora)
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata galattica, ottimo rigelo, panorami mozzafiato , discesa su neve primaverile tipo moquette e intrigante canalino per superare la cornice finale. Cosa chiedere di più. Per uscire dalla cornice noi siamo saliti sulla traccia centrale senza problemi. In vetta senza vento e con quei panorami si stava da papi. Iniziata la discesa alle 12:20 su neve nella parte alta ancora un po’ dura poi neve primaverile tipo moquette fino ad incrociare la pista. Andrea ha portato gli sci in vetta ed è poi sceso il secondo pendio più ripido ben descritto da Rebatta bousa. In compagnia di Ettore , Andrea, Nicola, Nino, Alberto e Margherita.

[visualizza gita completa con 4 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Gran gita ! Tempo , sicurezza , neve !
La presenza della pista poco frequentata a 2500 mt ha permesso una discesa di qualità sino al paese .
Per le alternative di salita e/o discesa vedi foto fatta oggi da Rebatta bousa .
Che emozione tornare in cima ! negli anni 70/80 non so quante volte sono salito ed ho fatto questa bella discesa .
Pensare che sono sceso con gli sci la prima volta nel 67 .
Oggi In compagnia di Ermanno ( tante volte assieme sul percorso anche con i nostri figli ) Alberto , Andrea , Margherita , Nicola e Nino


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7.15 da Cervinia, ottimo rigelo notturno, anche troppo dove la pista diventa un pelo più ripida. Noi saliti sui bordi dove le pelli tenevano meglio, proseguito comunque senza usare i coltelli sino sotto la cornice finale. Qui sci sullo zaino e saliti sulla traccia di sinistra, un pelo delicato l'ultimo metro verticale per uscita dalla cornice, a quanto pare è più facile la traccia centrale! Proseguito poi a piedi sino in vetta. Calzati gli sci sulla larga piazzola di vetta (ex funivia) e iniziato la discesa verso le 10.30, neve ancora molto dura. Scesi sulla variante di discesa di sinistra come da foto allegata.
Indicazione per chi vuole portare gli sci in vetta, si può scendere il primo canale di raccordo con pendenza sui 30/35° aggirando il primo dosso dopo la cornice oppure proseguire lungo la cresta per raggiungere un secondo pendio più ripido 35/40°, attenzione al tratto finale di cresta per raggiungere il secondo pendio, che pur non essendo difficile come pendenza è molto esposta su entrambi i lati e presenta barre rocciose sottostanti. Noi abbiamo trovato questo tratto con neve molto dura.
Poi abbiamo proseguito di traverso per raggiungere i pendii sottostanti il colle del Furggen e qui finalmente abbiamo trovato un fantastico firn che ci ha accompagnato sino al raccordo con la pista di rientro a Cervinia.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Anche se in ritardo ci tengo a confermare la bontà di questo itinerario, sia per la bellezza paesaggistica che per la neve presente di ottima qualità. Peccato per il caldo ma in una giornata del genere (SPETTACOLARE) si può chiudere un occhio.
Venendo alla gita: se è vero che la prima parte contorna le piste, nella parte alta si porta proprio sotto il Cervino (mai visto da così vicino!) e sia la salita che soprattutto la discesa sono stati spettacolari.
In salita non abbiamo usato i coltelli ma abbiamo messo picca e ramponi per risalire sulla cresta dove la cornice ne permetteva il passaggio, poi di nuovo sci ai piedi fino al gabbiotto sommitale. Panorama grandioso!!! Il Cervino la fa da padrone ma tutta l'arena di Zermatt era visibile da quella terrazza panoramica.
Discesa: iniziata tardi, verso le 13; rimessi gli sci poco sotto il gabbiotto sommitale non li abbiamo più tolti, scendendo lungo la cresta e superando un mammellone ghiacciato (subito dopo il tratto salito con picca e ramponi) per poi scendere un pendio ripido e di neve durissima....non proprio il massimo.....dopodichè bellissima primaverile fino alle piste che abbiamo sfruttato perché fuori aveva mollato troppo e non era più sciabile. Ma gran sciata, davvero!
Con Flavio, che l'aveva già fatta (anche se con le racchette), per una gita che mi ispirava da parecchio per i racconti che avevo sentito sulla famosa pista nera del Furgone quando era in funzione la funivia. Bellissima giornata e bellissima sciita in compagnia.
Buone gite a tutti!


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti verso le 7.15 con ressa che per fortuna si dirigeva altrove. Bella salita continuativa accompagnata anche da marmotte un po' destabilizzate dal nn trovar ancora nulla di cui rifocillarsi. Coltelli utili e visto la neve che nn aveva mollato dalla dorsale in su. Discesa divertente superato il primo pendio su neve trasformata. Una gran bella gita, in compagnia di due cari amici, e per fortuna solo con qualche acciacco rimediato,anche se mi spiace molto x chi li ha subiti. Grazie anche poi x la super notte di acclimatamento!

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Salita piacevole , compagnia ottima e ambiente impagabile a due passi da Cervinia e il carrozzone delle piste.coltelli utili, neve che in alto alle 11 non aveva ancora mollato molto. Giornata fotonica. Sciata controllata all’inizio, sontuosa poi , nel marcione sempre discreto, poi sullle piste.acciacchi e infortuni portano sempre i piedi per terra (e il malumore alle stelle).
Grazie alla baitalosangia ore di sonno rispamiate.con BS e TT.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: snowboard
Partiti da Cervinia alle 6 con ottimo rigelo. Abbiamo dovuto mettere i rampant sulla spalla che si percorre lasciando le piste.
Giunti alla base dell'attacco del pendio finale abbiamo posato sci e tavole e calzato i ramponi.
Al momento ci sono due punti di accesso alla cresta sommitale, uno tutto a sx ed uno in centro.
Più o meno si equivalgono, noi abbiamo scelto quello centrale, fatto sia in salita che in discesa. Segnalo che abbiamo trovato un mazzo di chiavi da auto proprio nel punto in cui si sbuca dalla cornice (messo annuncio negli oggetti smarriti).
Abbiamo atteso le 12 x scendere in quanto la neve non ha mollato molto presto. Ottimo firn fin quasi al raccordo piste.

Gran giornata con la ottima compagnia a di Diego e Frank


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
partiti da Cervinia alle 7 buon rigelo fino in cima bella la parte alpinistica per superare la cornice, discesa ancora su neve dura nella parte alta poi un firm da favola e in basso sulla pista con neve decisamente primaverile.
anche oggi in ottima compagnia con Daniela, Paola, Marco e Giuliano


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi, se con le condizioni meteo presenti sulle nostre Alpi ne è uscita una skialp di tutto rispetto, il merito va tutto a Mowgli !
E' stato lui che unendo le capacità meteo a quelle di fine osservatore ha scelto la meta.
Partendo stamattina alle 8,15 con una temperatura intorno ai 6°C e salendo prima su pista e poi fuori su neve compatta e portante, non credevo che potesse, nel giro di poche ore, mollare così tanto.
Siamo riusciti comunque a fare una bella e piacevole discesa, che sicuramente se iniziava un'ora prima.....
Se continuano a persistere queste temperature a Cervinia, bisogna partire in notturna !
Oggi quando sono arrivato in cima, vedendo questo spettacolo di montagne che mi circondavano, non ho potuto fare a meno di rivolgere un pensiero a Roberto, con cui ho condiviso la passione della montagna e che ora sta affrontando la sua scalata più difficile.
Grazie Roberto la tenacia e l'abnegazone che dimostri valgono più di tante parole.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strade pulite, park Cretaz a pagamento, sono presenti le colonnine
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
L’idea di fare una gita in quota, partendo già da quota 2000 m, e di privilegiare una espo SO si sono rivelati fattori determinanti per fare una ottima sciata.
Pur non facendo freddissimo, la neve per tutta la salita si è mantenuta dura e portante – no rampant- fino all’attacco dell’ultimo ripido pendio della cornice.
La traccia di salita per il superamento della cornice , a differenza del solito, è tutta a sx con ultimi m assai ripidi , da fare con picozza e ramponi.
Discesa, primi 200m su neve primaverile bellissima, poi altri 200m con neve gessosa e/o leggermente crostosa ed infine un apoteosi di firn fino al congiungimento con le piste a circa 2300m.
Noi siamo scesi alle 12 trovando neve marciotta nella parte finale, se si riesce a scendere alle 11 si fa una discesa da leccarsi i baffi!
Anche oggi gran caldo e zero termico alle stelle però questa, per i motivi citati prima, è una gita in condizioni splendide e l’itinerario ha un innevamento che non ho mai visto a fine Aprile.

Ottima giornata di sci condivisa con il socio Enzo, anche lui contento della scelta fatta.


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita oggi,partiti per il colle del furgenn su piste con cannoni in funzione.
Lasciate le puste per la morena qualche pietra fuori e sastrughi con riporto o ghiacciati,una volta entrati nel vallone sorpresa.....20cm di fresca asciutta dato il freddo e intonsa.
Saliti battendo traccia verso il colle,poi. L ultimo pendio un po ripido e carico non ci ha dato fiducia,quindi girato per dossi piu lievi verso la cima furgenn fin a quota 3150mt,li ormai era ora della grigliata e alle 10.30 siam scesi.
Neve spettacolo da tracciare con solo qualche vecchia traccia gelata sotto ma non fastidiosa.
Poi rientrati per piste ancora buone.
A metà aprile a segnar la polvere,mah vel regalo di pasqua.
Discesa da antologia.
Solo altri due in zona che han provato a salire verso il colle vicino alle rocce,ma li abbuam visti riacendere sci a spallle.
Con andre,giova ludo ed albi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK fino al park di Cretaz
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi il vero problema è stato trovare un parcheggio………………..
Partiti dal Cretaz( si calzano subito gli sci) con temperatura fredda e cime fumanti, salita senza problemi fino al deposito sci sotto la cornice e vento che nel frattempo aveva mollato.
Negli ultimi metri per il superamento della cornice è stata aggiunta una corda fissa, più che altro utile agli skialp che vogliono scendere direttamente sci ai piedi.
Noi abbiamo preferito risalire questo tratto con picca e ramponi e raggiungere a piedi la cima, occorrono solo pochi minuti, solito gran panorama con una giornata senza una nuvola.
In discesa neve ancora dura per i primi 300m per effetto vento e basse temperature, poi ottimo firn molto divertente e ultimi 200 m sulle piste con neve marciotta ma ben sciabile.
Tante tutine che si preparavano per il Mezzalama di sabato prossimo, alcune guide con clienti (stranieri) e solo io e Paolo in versione skialp classica più una ragazza diretta al colle.
Gita consigliabile, dai 2300m è ancora presente un abbondante innevamento, scegliere bene l’orario di discesa, al mattino fa decisamente freddo poi però le temperature salgono rapidamente.

Gita condivisa con l’amico Paolo, molto soddisfatto


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi Furggen un po' atipico. Partiti dal Cretaz alle 7.45, tempo velato poi sereno, temperatura +4°, assenza di vento, risalito traccia del 1/2, canalone Gaspard con gli sci (traccia un po' scivolosa), sosta tecnica al Teodulo,, dal rifugio salito il Corno del Teodulo, la Cima del Breuil e raggiunto il Furggen per la ferrata, un po' di vento dal versante italiano, cresta tracciata e in buone condizioni.
Discesa prima parte su neve ancora polverosa (la cornice si scende abbastanza agevolmente con gli sci), nella parte mediana in fase di trasformazione e poi primaverile sino alle piste.
Oggi Gus Team 156 al completo. Giro ideato naturalmente da Andrea!
In cima incontrato il mitico Brusa!
Buona traversata al cospetto di Sua Maestà che si è concesso per tutta la mattinata nonostante le previsioni non proprio buone.
Bella gitarella ...



[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Ovviamente si parte con gli sci ai piedi da subito. Neve primaverile in basso. In alto mix di farina e croste che diventano sciabili quando prendono il Sole. Oggi, però, in quofa soffiava a tratti il vento e la neve non si è ammorbidita. Ramponi utili ma non indispensabili per superare la cornice.


Sono arrivato in cima assieme al dream team che aveva appena percorso la nuova ferrata...io però oggi avevo poco tempo...mi riprometto di tornare per fare l'anello perché merita.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
gran giornatona dove la dura fatica della salita è stata ripagata da una discesa memorabile-conviene partire molto presto perché quando sono sceso (12.30) la neve aveva smollato parecchio, visto le temperature decisamente alte.
oggi ero l'unico a salire all'antica , mentre molti rider sono saliti usando la nuova ferrata predisposta dalle guide svizzere-a tal proposito molti tagliano la morena sotto il Cervino per saltare alti nella valletta del torrente omonimo; ciò a provocato il taglio di un lastrone di considerevoli proporzioni che si è scaricato sul percorso che avevo fatto all'andata


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
Portage di 50 min lungo la pista, ottimo rigelo. Nessuno in giro e nessuna traccia. Tagliata la cornice sotto la cresta finale salita con ramponi e picca e discesa in sci con salto dalla cornice (only the braves !! )
Con i wretch boys


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Molto vento oggi a Cervinia.
Si parte subito sci ai piedi. Saliti su neve molto dura, utili ma non indispensabili i coltelli.
Scesi su neve alterna tra crosta portante e non, fino alla deviazione per il colle. Poi ottima, primaverile fino a Cervinia.
Buone gite.


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Come si vede dalla foto si parte sci ai piedi dal parcheggio, anche se ancora per poco. La cresta finale è tracciata, ma noi ci siamo fermati subito sotto per il meteo che si è chiuso completamente. Parte iniziale della discesa su crosta spesso non portante, ancora più difficile da scendere per la scarsa visibilità.. parte finale su bella primaverile, anche se sarebbe stata ottima se "cotta" un pochino dal sole.. bella giornata comunque!

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: //
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni splendide. Gita più impegnativa per le basse temperature per il vento forte e costante che ci ha accompagnato per tutta la salita. Manto ben assestato ed in condizioni primaverili salvo qualche pendio in crosta portante. Panorami magnifici.
Pierfrancesco Brignolo, Giovanni De Rosa. Un giorno felice.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Preso spunto dalla relazione di Roberto Maucci, che ringrazio per la sua precisione nelle sue relazioni, lui ha fatto il colle ma noi abbiamo deviato per la cima. Ottimo rigelo notturno, temperatura ideale per mantenere la neve in condizioni, non ho dato le 5 stelle per la parte finale, se si parte presto si riesce sfruttare una parte di pista visto che gli impianti sono ancora chiusi, gita ancora consigliata, la neve che non manca e le buone temperature, come già detto da altri è un peccato che non scrivono più le relazioni delle gite su Gulliver, ma su fb, questo è un sito di montagna che tutti noi utiliziamo per avere notizie, quindi come tale dovrebbe essere, non voglio essere polemico ma cerchiamo di mantenere vivo il sito e dare notizie a tutti noi.
Un saluto a Fabrizio, oggi si è comportato benissimo, un grosso ciaooooooooooooo a Carlin........


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ottime condizioni
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Accolti a Cervinia da tempo splendido e caldo. Una forte nevicata venerdì, e forse anche nella notte. Tutti i larici carichi di neve, ambiente natalizio da cartolina. Parcheggio difficile, per la folla, in fondo al paese. Attraversiamo il torrente e prendiamo per la pista di fondo valle, l'estrema a sinistra. 20-30 cm. di neve fresca hanno reso le piste perfette e il fuori pista ideale nel fondo valle e neve polverosa più in alto. Lasciata la pista di discesa del fondo valle preferiamo battere pista rimanendo sul fondo-valle, decisamente più comoda che la pista battuta da altri sciatori- alpinisti che sono saliti più a destra. Pista che raggiungiamo più in alto. Raggiunto il punto più alto, 40 mt. sotto la cresta del Furggen non troviamo le solite tracce da percorrere a piedi, forse per l'instabilità che presenta il pendio e appariscenti cornici che sporgono verso sud. Qualche sciatore ha ridisceso 100 mt. a sin. per aggirare e portarsi in cresta passando da dietro. Non abbiamo però visto nessuno raggiungere la vecchia stazione sulla punta. Nella discesa manto sicuro e spettacolare di neve polverosa. Frequenti le slavine lungo i fianchi del Cervino-
Scherzosa compagnia:Wolf, Ettore e Luca-


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Partire da Bergamo che piove e arrivare a cervinia con cielo azzurro e neve fresca della notte...Non ci son commenti!
Il prezzo sará dover tracciare la gita e godere di un polverone libidinoso...il sole poi scaldava e domani mi sa le condizioni saranno altre.
inutile dire la bellezza di sciare su neve doc sotto la gran becca.
oggi bel gruppone di dieci bergamasci!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Vista la carenza di neve puntiamo Cervinia e la scelta posso dire azzeccata. Neve non bella ma almeno neve, qualche curva si è anche fatta, e questo itinerario che tolta la prima parte su piste offre panorami mozzafiato. Sci ai piedi dalla macchina a parte qualche metro su pietre neve continua. Gli ultimi metri fatti con ramponi vista la bella cornice che chiudeva la cresta. Molto freddo su tutto l'itinerario e fino a mezzogiorno vento forte. Discesa fin sotto la cornice con i ramponi poi crosta portante alternata a crosta non portante.
In compagnia di Vale e Fede.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
UAU CHE BELLA GIORNATA!!! ALLORA, OGGI GIORNO DI FERIE E NUOVAMENTE A CERVINIA - FURGGEN. MA C'E STATA LA VARIANTE FARE QUESTA BELLA GITA INSIEME A DEI NUOVI AMICI (DEI QUALI NON FACCIO IL NOME MA METTO LE FOTO - LI CONOSCETE?). UN PORTAGE DI 40 MINUTI E POI NEVE CONTINUA...DECIDIAMO DI NON FARE IL COLLE DEL FURGGEN XCHE' AVVOLTO DALLE IMPROVVISE NEBBIE. ARRIVIAMO SUL TRAVERSO SOTTO LA PUNTA DEL FURGGEN E SIAMO APPAGATI DELLE BELLE MONTAGNE CHE CI CIRCONDANO. IN DISCESA LA NEVE E' VELLUTO E SOLO UN ATTIMO E' STATA SFONDOSA POI MARCETTA MA SCIABILE....UNA GRANDE SODDISFAZIONE VEDERE I "RAGAZZI" CONTENTI X TUTTO. SALUTIAMO CERVINIA CON LA PROMESSA DI FARE IL COLLE IL PROX ANNO. CIAO

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti lungo la seggiovia, dalla stazione a monte neve continua, lasciati gli sci sotto il colletto e saliti alla vetta con i ramponi, passaggio della cornice senza problemi, volendo si sale senza ramponi e anche con gli sci. Meteo ottimo, gran panorama verso i 4000 e Cervino quasi sempre libero da nubi. Discesa: fino a 2700 metri firn perfetto poi un po' sfondosa fino all'arrivo sulle piste. Scendendo verso Cretaz si arriva con gli sci a circa 2200 metri.

Con Luca, una ventina di skialper sul percorso.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi ottimo rigelo, 20 min a piedi circa poi progressione veloce su neve dura. Levati gli sci per superare la cornice, oggi non abbiamo nemmeno messi i ramponi si saliva agevolmente comunque meglio averli dietro. Bellissima discesa su ampi pendii oggi forse scesi anche troppo presto comunque super. Panorama eccezionale e giornata stupenda. Tanta gente su questo percorso consigliato si cammina ancora poco.
Io e Luigi


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo quanto detto da chi ha scritto precedentemente, salvo il fatto che, essendo scesi più tardi, la neve in alto in fase di trasformazione risultava alquanto gessosa e non molto scorrevole.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Cervinia
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Sci in spalla per 20-25 minuti poi innevamento continuo senza interruzioni. La nevicata di ieri è stata la ciliegina sulla torta in quanto i 15 cm di neve fresca hanno preservato il manto sottostante e ci hanno permesso di curvare su neve molto divertente: in alto quasi invernale e nella parte bassa primaverile.
Un ringraziamento ai piemontesi che hanno tracciato il percorso per uscire in cresta nonostante la cornice; i ramponi sono stati utili ma non indispensabili.
Una ventina di skialp sul percorso ( quasi tutti con gli sci in punta ) con traccia battuta in maniera ineccepibile.

Con Luciano ed Ezio


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Ottimo
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Effetto Gulliver!decido quindi per questa nuova meta,partenza dal park alle 7 con ben 8 gradi sopra lo zero, portage fino a circa 2350m,poi neve continua, ottimo rigelo su tutto l'itinerario, tranne nella parte bassa,dove a volte si sfondava un po'!usato i rampant solo in un corto tratto un poco più ripido, per il resto le pelli tenevano che era una meraviglia! in cima alle 9.30 con un po' di vento,cornice ben tracciata,io ho comunque usato picca e ramponi! In discesa verso le 10.15 su neve duretta ma ben lisciata fino a quota 3100,dopodiché bel velluto per 500 metri...sotto era già sfondosa e faticosa da sciare!!oggi con il mio fedele quadrupede che non si è fatto per nulla intimorire dal salto della cornice!!! Buone gite

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Con il caldo annunciato,e prontamente arrivato,ottima la scelta di fare gita in quota.
Dal park di Cretaz conviene portare gli sci in spalla(20 minuti) seguendo la seggiovia,troppi gava e buta,poi copertura continua e neve ben rigelata,usato i rampant fino al deposito sci sotto la cornice,da li in poi ramponi e picozza e accesso alla cornice ben scalinato dopo,senza problemi, in 5 minuti si è in cima,gran balconata su tutti i noti 4000 del Vallese.
Sceso prima delle 11 con i primi 300mt su neve ancora dura ma ben grippante,poi firn da lacrime ed infine ultimo tratto su neve marciotta ma non sfondosa e,seguendo la pista di destra,si arriva per lingue di neve fino a 10 minuti dall'auto.
Nessuno su questa cima,4 al colle e due che stavano salendo le morene intermedie alle 11..........con queste temperature meglio partire presto,non si troverà firn da cima a fondo ma bella neve sì,se si scende dopo le 11 si rischia di trovare pautaneve da metà in giù.
Sotto aumenterà il portage però è una gita da consigliare ancora per un pò.

In salita raggiunto dal velocissimo Roberto con le racchette che non vedevo dalla Palit e da una fugace apparizione al Banchetta lo scorso anno,condiviso salita e discesa insieme


[visualizza gita completa con 14 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino a Cretaz
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata di ferie schifosamente spesa bene.
Saliti dalla pista bassa lungo il torrente, calcolare 20' buoni di spallaggio, non ha senso mettere e togliere gli sci prima: la neve è in rapido scioglimento. Saliti sul dosso della morena per evitare di usare i rampant ma scelta non felice viste le molte pietre affioranti e i tratti senza neve, molto meglio seguire la via normale in perfette condizioni. Dal pianoro a 2900, notando che la neve, complice una velatura nel cielo, è molto dura, deviamo verso il col de la Forclaz trovando neve durissima (rampant necessari) in salita e liscia ma ancora non rinvenuta in discesa. Ripellaggio e salita verso il Furggen (rampant consigliati) fino a sotto la cornice, inutili i ramponi, utile la piccozza. Di qui in cima a godere del panorama con giornata virata al bello bello. Discesa con gli sci dalla vetta e salto della cornice: Davide con stile, io che oggi la dignità l'ho lasciata a casa... no! Poi firn paura fino ai 2800, più giù primaverile morbida quasi sempre portante. Dieci minuti sci a spalle fino al parcheggio.
Dopo di noi, tre persone al colle e due in vetta.
Fatta con Davide che va piano ma sempre troppo forte per me e Piero che si lamenta che è vecchio ma tanto lento non mi sembra...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 8.00 da Cervinia e risaliti su neve dura. All’inizio del percorso breve portage per superare due tratti erbosi. Uso dei coltelli solo nell’ultimo tratto ripido della gita che è stato anche il momento più ventoso. Per il resto la salita è stata fatta in condizioni ottimali di temperatura e senza vento.
Poco prima delle 12 siamo scesi su una neve favolosa, solo il primo tratto di discesa (circa 200 mt) era su neve ancora ghiacciata, tutta la restante parte della gita siamo scesi su neve vellutata. Pezzo finale con rientro in pista poi portage per lo stesso tratto dell’andata. Gita fantastica in compagnia di Aldo, Betty, Mauro, Andrea e Guido


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Magico Furggen!!Noi ci siamo fermati sotto la sella quotata 3420.Discesa da 5 stelle su velluto,una stella in meno perchè nella parte bassa si fanno 3 metti e togli(buta e gava).
Con Lory Pat Max & Mara


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Cervinia parcheggio vicino le seggovie, neve da subito ma con 3-4 brevi interruzioni di 20-30 mt cadauna, poi continua sino in vetta, calzati i rampomi per superare il colle già tracciato sulla sua sinistra, poi in vetta, rimessi gli sci sotto il colle disceso con i ramponi (l'unico che ho visto scendere con gli sci è stato il nostro amico Paolo, e mi è rimasto il rimpianto di non averlo fatto anch'io,) in discesa neve primaverile duretta ben ben sciabile con qualche piccolo riporto di farina ventata poco fastidiosa (92/100) sino al pendio che gira verso le piste, da li in giù crema su fondo morbido (98/100) sino alle pista di rientro, che abbiamo incrociato il più basso possibile per sfruttare i canali laterali con ambiente e neve da sballo, sulla pista di rientro 3-4 brevi interruzioni.
Con Filo, un saluto a Paolo con il quale abbiamo condiviso una discesa fantastica, ed a Caio che abbiamo trovato al mattino diretto al colle.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Eccoci a Cervinia...non siamo arrivati in punta al Furggen causa raffiche di vento molto forte (mi ha buttato xterra)ma,
è stato ugualmente un gitone!!! Portage di 20 min. e poi tutto perfetto. Mai vista tanta gente cosi' sia verso il colle che la punta. Usati i rampat nella parte alta della gita. Discesa fantastica sopratutto nella parte dei canali dove la neve era velluto. Poi con 3 gava e buta siamo arrivati in paese...che bellezza. Un bacio verso il Cervino dove si trova mio papà.

un saluto agli amici della scuola "ROCCIAVRE'" di Coazze che
oggi hanno dedicato la giornata allo smaltimento della super
cena del corso, di ieri sera....ALEGHE!!!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Super condizioni oggi.era ora..partito le 7.15 con 1°sci ai piedi.rigelo eccellente,neve molto dura su tutto il percorso quasi ghiacciata all'inizio.coltelli necessari.parte bassa si tolgono gli sci 2volte e un tratto su erba poi ok fino in cima.vento forte da metà gita in poi.pendii ben pressati e trasformati .superamento della cornice delicato con tratto verticale.attesa in punta di oltre 1h aspettando mollasse un po.discesa iniziata le 11.15 con neve ancora duretta sui pendii alti ma ben grippante e divertente poi una crema da lacrime fino a 5' dalla macchina sfruttando la pista di dx decisamente meglio dl quella usata a salire.consiglio dl utilizzarla anke x la salita.
Un saluto agli amici incontrati oggi e a Marco con cui ho condiviso questa Gran bella gita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Nonostante i dati sconsolanti delle stazioni meteo di rilevamento ottimo rigelo. Brevissimi portage a inizio gita, usciti dalle piste neve dura e rasposa che teneva a meraviglia. Ben felici di avere i coltelli nel ghiacciaio superiore.
Non tracciata l'uscita al colletto, con breve muretto finale ma senza cornici. Direi che oggi era da fare con 2 picche oltre ai ramponi (soprattutto per la discesa), noi abbiamo lasciato perdere.
Parte alta in neve dura ben grippante, poi tutta una moquette di neve vellutata (ore 12-12,30) fino alle piste, con neve compatta e mollata solo in superficie. Molto raccomandabile se non cambiano le condizioni odierne.
Foto bru


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza da stradina in alto superata Cervinia, neve dall'auto sulla pista iniziale molto martoriata dai gatti, ma comunque continua, partiti presto e quindi abbiamo trovato neve dura ma con buon grip anche nei pendii più ripidi, in alto qualche tratto con neve gelata, ci siamo fermati sotto il colle senza raggiungere la cima, abbiamo desistito per diversi motivi, soprattutto perchè alcuni tra noi erano sprovvisti di ramponi, oggi indispensabili per uscire dal ripido pendio sul colle (con importanti cornici aggettanti),senza tracce ma abbordabile con l'attrezzatura idonea. In discesa neve appena duretta ma sciabilissima (92/100) per circa 500 mt poi primaverile quasi perfetta, in superficie 5 cm di crema con fondo sodo (98/100) sino a 100 mt dall'auto, poi i lavori suddetti complicano appena la discesa.
Con Maria Teresa, Rocco, Stefano (LZ) ed Andrea (BS).
Giornata con meteo perfetta senza una nuvola, appena un pò fredda, gita consigliabilissima sia per i pendii che come solito sono quanto di meglio si possa trovare, per il magnifico panorama del Cervino sempre più vicino durante la discesa, sia per la qualità e quantità della neve.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti per fare colle del Breuil ma essendo troppo esposto a scariche dalla parete del Cervino, che sono cominciate data la temperatura intorno alle 11, abbiamo optato per questa fantastica gita, anche se la neve in effetti non era il massimo, in alto crosta da vento morbida alternata a dura ma non portante, più in basso versanti al sole marci versanti all'ombra crosta da rigelo non portante, ultima parte su pista ovviamente bella. Fermati sotto ultimo pendio per cornice poco simpatica, un paio di persone però sono salite ugualmente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Che gita stupenda! Giornata fantastica, incontrato parecchi ski alp che risalivano tutti le piste. Pensavo di trovare affollamento invece non c'era neanche la traccia, abbiamo battuto noi fino in cima. Panorama spaziale su tutto il Rosa. La cornice in cima non è presente tuttavia è molto ripido (sui 50gradi) e con neve molto dura, picca e ramponi necessari. In discesa con un po' di attenzione si supera con gli sci ai piedi. In discesa prima parte su farina compressa poi crosta alternata a neve quasi primaverile. Con andrea in una fantastica giornata ai piedi del Cervino!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Libera
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: snowboard
Splitboard.
Una sola parola: eccezionale!
Una gita che vale la pena fare, oggi le premesse meteo erano pessime, invece le nuvole sono rimaste tutta la mattina in bassa valle lasciando le zone di confine libere con sole pieno.
Circa 45min di portage da Cervinia fino all'imbocco della morena quota 2350m dove ho messo direttamente i ramponi salendo senza toglierli fino a 2900m su neve compatta.
Pezzo della cornice un pó delicato fatto con ramponi e picca. Prestare molta attenzione perché non è banale in queste condizioni di neve dura. Ultimo tratto in cresta su 40/50 cm di neve polverosa in cui si sprofondava parecchio. Panorama spaziale dalla cima su Gran Becca, Svizzera e monte Rosa.
La discesa è stata superlativa con neve che aveva mollato il giusto, tranne la primissima parte alta rimasta duretta, poi firn da antologia per tutto il vallone centrale via via più cremoso e meno scorrevole scendendo.

Gita consigliatissima ancora per una settimana almeno, temperature permettendo
Sul percorso oggi solo in tre, io, Luca e un altro skialp di Torino che si è fermato prima della cornice che saluto


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Puntata annuale alla Furggenn, gli Sci si calzano sempre a 20' dalla macchina passando dietro gli hotel alla DX del paese. Tempo inizialmente stupendo e neve ottima, bel rigelo in basso e strato di neve fresca crescente in alto fino a 10 cm.
Non siamo arrivati in punta causa mal tempo in arrivo; siamo arrivati attaccato alla cornice; quest'anno spancia molto verso valle.
Discesa su neve da sballo fino al fondo della pista del Pancheron. Visibilità discreta ma tempo clemente.
Oggi con Pablo, Paolino, il mio babbo, ELide e Vale


[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo l'incidente di domenica scorsa è stata dura trovare la voglia e il coraggio di riprendere,ma dopo cose del genere ci vuole subito un trattamento strong e stringere i denti altrimenti si rischia di nn riuscire più ad andare in montagna.
La meta oggi sarebbe stata la plattes des Chamois ma le alte temperature previste ci hanno fatto deviare qui;partiti le 6.20 con +4° ottimo rigelo e sci ai piedi da subito.si tolgono poi x 15' si si sale a dx mentre scendendo siamo restati sulla dx orografica e li abbiamo spallati solo x 2-3'.Sulle piste di dx i gatti hanno arato in profondità le piste rendendo impossibile la discesa e alquanto problematica anke la salita.Coltelli utili fin dalla partenza e indispensabili dal traverso a metà gita in poi.Giornata molto fresca con molti passaggi nuvolosi.LA cornice è molto pronunciata,conviene lasciare gli sci sotto,e si sale solo all'estrema dx su di un ripido pendio (picca e ramponi).Scesi alle 10.30 su neve dura ma ben grippante nella parte alta,poi una magnifica cremina fino alla macchina.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Itinerario in ottime condizioni. Si parte sci ai piedi da Cretaz e si tolgono solo per un breve tratto dopo il ponte. Bella salita su neve ottimamente rigelata. La cornice quest'anno è molto pronunciata, si passa a destra. Io sono salito solo con ramponi e bastoncini, una picca non faceva schifo. Non conviene portare su gli sci, in quanta in discesa non si riesce a scendere la cornice sci ai piedi. Discesa splendida su ottimo firn da cima a fondo iniziata verso le 11.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: tutto ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza ore 7.30 su piste chiuse e fresate poi su 4 dita di fresca saponosa che diventano 15 in cima.
Verso la cornice non abbiamo visto tracce e, dato che ci sembrava bella carica e poco rassicurante, abbiamo fatto dietro front.
Purtroppo la poca neve fresca ha compromesso la sciabilità nella parte alta. Discesa su neve infida e gessosa riportata dal vento alternata a placche ben sciabili; poi via via sempre meglio su primaverile e parte finale su piste su neve marcia e collosa e che non durerà molto.
Nei prossimi giorni le condizioni neve non potranno che migliorare.
In ottima compagnia di Renato e di un maestoso Cervino che ci ha accompagnati lungo tutto il percorso.


[visualizza gita completa con 13 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7,30 seguendo le piste "arate" dai gatti,sinceramente mi chiedo a cosa serva,finita la stagione basta lasciare la neve com'è e andrà via da sola..........
Si sale su neve ben rigelata fino ad entrare nella comba posta tra le morene e poi senza problemi fino al deposito sci.
Noi per prudenza non abbiamo salito gli ultimi 100mt,la cornice è parecchio carica e pronunciata e dei bei "bobi" sono caduti........
Discesa su alternanza di croste portanti facili da sciare e zone in cui l'ultima neve caduta si era accumulata per l'azione del vento,che abbiamo trovato solo al deposito sci,poi primaverile e marcia nell'ultimissimo tratto.
Attualmente si arriva ancora con gli sci fino all'auto,però bisogna considerare che la parte bassa durerà ancora poco e poi si dovrà portare,in ogni caso le condizioni della neve,soprattutto in alto, non potranno che migliorare se si andrà in contro ad una meteo stabile.
Dal deposito sci non abbiamo visto tracce di salita verso la cornice e non abbiamo incontrato nessuno,mentre fino al deposito sci abbiamo visto recenti tracce,inox18/10?,gli unici due umani visti in lontananza erano diretti al colle di Furggenn.

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nessuna nota
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 6,45, tempo sereno, temp.-1, creste fumanti, sino a 3200 mt. assenza di vento poi brezza elvetica ma non fredda, passaggio cornice tutto a dx senza problemi (la cornice è comunque bella carica), ultimo tratto con raffiche un po' fastidiose, discesa buona, sino a 3000 mt. con riporti da vento un po' infidi, poi trasformata senza probo. sino alla macchina.
Il tempo di ieri ha lasciato il segno, ma nel complesso gita buona.
Oggi la locomotiva (il President) ha battuto il ritmo...piano piano vero Lorenz?
Bella gitarella...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita Sociale Cai Ivrea, 8 partecipanti.
Cielo azzurro, raffiche di vento freddo, sci ai piedi dall'auto, - 2 alla partenza, neve molto dura, coltelli indispensabili.
Traccia + morbida sopra i 3100m x polvere riportata dal vento.
Molti skialp, alcuni al Colle.
La neofita Elena ha rinunciato a 3200m col paziente Carlo, in chiusura;
Gianni, capogita d'apertura, e Mauro Sassone si sono fermati a 3400m;
Paolo, Eva e Andrea arrivati in cima; nell'ultimo pendio ridido, molle e ben scalinato, non hanno usato picozza e ramponi e si sono portati gli sci in spalla.
Sono stata stoppata a 3300m alle 11.40.
Crosta non portante abbastanza sciabile in alto, poi neve che non ha mai mollato, eccetto gli ultimi 150m.
Tutto sommato 1300m godibili, pensavo di tribulare di piu'.
Al parcheggio alle 12.30.
Piste ancora aperte.
Sosta merendera di 2h a Lo Yeti di Cervinia.
Grazie ai compagni di avventura x la gita inedita


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Poteva rivelarsi una buona sciata se ci fosse stata più visibilità. Ma tutto sommato è andata bene anche cosi.
Si parte da Cervinia sci ai piedi. Primo tratto di discesa fatto su neve fresca, non delle migliori, ma accettabile.
Poi primaverile, ed infine ci siamo salvati entrando in pista.
Abbiamo trovato una pelle di foca nell'ultimo tratto prima del cornicione.
Chi l'ha persa può mettersi in contatto con [email protected]


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: nn
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Cervinia non delude mai dal punto di vista della quantità e qualità della neve! peccato che oggi la bella giornata si sia guastata nel tempo della salita! in alto belle curve in neve fresca ma con poca visibilità, poi senza sole la neve non ha mollato per niente; i canali delle morene e la pista invece erano perfetti fino all'auto!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Neve completamente trasformata e ottimo rigelo, anche troppo. Se si sale presto si effettua la salita tutta in ombra e la neve in discesa è cemento. Traccia già presente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivati sotto la cornice si è deciso di lasciare ad altri il "lavoro" di apertura di un passaggio...
Inizio discesa ore 12,30 con lungo traverso fin sotto al Colle del Furggen per trovare condizioni di neve perfette.
Poche tracce di discesa esistenti.
Scorrevoli gli ultimi Km in pista.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima!
Fabrizio e Franco


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica

Tornati per la puntata annuale sulla FURGGEN, condizioni di innevamento ottime, nulla da aggiungere alle precedenti relazioni. Per ridurre il portage conviene salire fino ai condomini alti puntando la gru gialla ancora li' dall'anno scorso; comodo parcheggio poi passando tra idue hotel si segue la stradina e dopo un quarto d'ora si calzano i ferri.
Divertente sciata lungo tutto il tracciato, sempre bella la parte di ripido in alto, con una cornice molto piu' grande dell'anno scorso.

Poca gente sul percorso.

oggi con Patatino e Elide


[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Le condizioni invitanti ci hanno tanto attirato e siamo stati ampiamente ripagati da una sciata superlativa su neve trasformata e sempre ben sciabile.

Il portage è di 30 minuti circa, ma solo di spostamento orizzontale verso le morene del Cervino: la neve inizia intorno a 2200m, continua ed abbondante.
Il discreto rigelo notturno presente già in basso ha consentito una comoda e veloce progressione fino a pochi metri dalla Sella che adduce al terrazzo del Furggen, che non raggiungeremo per aprofittare ancora della fresca temperatura e intraprendere una discesa (iniziata verso 11) tanto entusiasmante quanto inattesa.

Dapprima crosta portante e liscissima da rigelo per nulla mollata, poi firn da lacrime che diventa via via più morbido ma sempre ottimamente sciabile fino alle ultime lingue di neve che permettono ancora divertenti curve.
Splendido arrivo sul prati verdi lussureggianti.
Alle 12 a Cervinia, sotto lo sguardo protettrice del Cervino, comodamente seduti su una pachina a godere di un lauto pasto.

Tutta la gita si è svolta sotto un cielo terso e limpido
che ci ha regalato panorami di prim'ordine in cui dominava la figura possente del Cervino, proprio li al nostro fianco, quasi si volesse far toccare.

Innevamento ancora ottimmo per tutte le gite in zona.
Per chi può: "Carpe diem"!


Ringrazio la gradita compagnia di Renato, Cesare e Gianfranco,
con cui ho condiviso questa entusiasmante gita che mi ha permetto dopo tanti anni di riprovare le bellissime sensazioni che regala lo scialpinismo!

Alla prossima,

Lore84


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
ultima gita dell'anno eseguita ancora con condizioni da soddisfazione, purtroppo, ma come lamentarsi, il manto nevoso ha risentito della temperatura molto calda della giornata, nel complesso neve sciabile fino a 5 minuti dalla macchina, un pò per lingue isolate , un pò tra le marmotte che attraversavano i tratti nevosi, ambiente, spettacolare, peccato per la nebbia con base a circa 3200 mt che ha celato per quasi tutta la gita la vista imponente del Cervino.
in compagnia di mio figlio Lorenzo

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle ore 6,40 (sci in spalla per mezzora),neve indurita dal rigelo notturno fino alla cresta, nessuna traccia esistente ,solo qualche labile orma di scarponi lungo la ripida risalita alla cornice, abbiamo dovuto lavorare di punta e rampone per risalire il muretto, oltre e fino in vetta la neve diventava crosta non portante e quindi faticosa..
Discesa esaltante verso le ore 11,30 su neve che si era, col forte caldo odierno, smollata al punto giusto fino agli ultimi pianori (da 5 stelle), successivamente la neve era polenta ma ancora sciabile fino alle ultime lingue.
Oggi altra giornata azzeccata in tutto, in compagnia di Massi venuto appositamente da Vercelli per quest'ultima sciata estiva, finalmente abbiamo raggiunto la vetta dopo alcuni tentativi non riusciti per diverse ragioni, cielo terso e assenza di vento in alto, nessun altro in zona, solo noi e qualche camoscio e marmotta a goderci questa magnifica giornata, non si poteva sperare di meglio.... forse non è ancora l'ultima della stagione.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Parcheggiando ai condomini più alti si scarpina solo 10 minuti.Neve sempre più dura salendo fino alla parte alta dove senza coltelli si tribolava parecchio. Divertente il superamento della cornice anche se ti obbliga a portarti su ramponi e picca. In alto vento fastidioso freddo ma splendido panorama dul cervino. Discesa cosi cosi per la neve troppo dura in alto (ore 12) che in pochi metri è diventata molle e lenta.
Comunque bella gita per chiudere la stagione insieme a Wolly

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Ottime condizioni di rigelo notturno. Se si scende entro metà mattina super sciata assicurata. Si portano gli sci in spalla per 10-15 minuti, non di più. Molto consigliata

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Se si vuole trovare neve dura da cima a fondo, c'e' solo una cosa da fare, partire presto, anzi prestissimo...! Qui' e' stato possibile grazie all'arietta fresca che non ha consentito al manto nevoso di allentarsi neanche un minimo, e la quota che ha fatto il resto. Per una sciata davvero di gran soddisfazione, di sicuro la piu' ben riuscita dell'intera stagione. I tempi per ottenere cio' sono: 2.30 di notte lasciare la citta' (Torino), 5.00 la partenza sul posto (Cervinia, e gia' albeggia). Portage 0.30min. Ore 9.00 in vetta. 9.30 la discesa. Durata 1 ora. Ore 13 a casa per pranzo! Superamento del breve ma ripido tratto con cornice che consente l'uscita in cresta a 10 minuti dal rudere di vetta, con la sola piccozza. I ramponi lasciati volutamente a casa in questo tratto avrebbero fatto comodo. Un piccolo prezzo pagato (per aver voluto salire in leggerezza) a suon di calci, al fine di incidere la crosta molto dura di questo tratto finale al momento superabile solo a piedi. Meteo super, scenari unici. Posizione davvero privilegiata questa del Furggen piazzato in mezzo a due colossi tra i piu' famosi delle Alpi, il Rosa e il Cervino. Diversi skialp incontrati scendendo, partiti tutti naturalmente piu' tardi. Ma quando si e' in compagnia si sa'..non e' lo stesso di come quando si e' soli con il vantaggio di poter decidere in totale liberta'.La gita e' ancora fattibile per diversi giorni ancora, con il portage che andra' ovviamente aumentando sempre un tantino di piu'.

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi, complice il lavoro notturno, decido di non sprecare la bella giornata prima della perturbazione annunciata per i prossimi giorni.
La decisione cade su questa gita, essendo essa una di quelle che mi hanno sempre un po' incuriosito ma che nnon avevo mai preso in considerazione.
Partenza alle 6,45 con buon rigelo notturno, ho risalito agevolmente tutti i pendii fino a quota 3000, senza coltelli. Da lì in poi, necessari per leggero strato di polvere su fondo duro che fa solo tribolare, andando senza.
Raggiunta la cornice che adduce all'ultima breve rampa sotto la cima, sci ai piedi. Tolti solo per scavalcarla assestando qualche calcio su neve molto dura per superare un muretto di circa un metro e mezzo molto molto ripido. Poi di nuovo sci ai piedi fino in cima, raggiunta in circa 2 ore e mezza. Giornata veramente spettacolare con leggera brezza fresca che non ha fatto mollare prima del tempo la neve. Lunga sosta a contemplare lo spettacolo offerto da Cervino e dai diversi 4000 svizzeri fino al Rosa. Sceso intorno alle 9.30, come già detto, la neve non aveva mollato un gran chè ma la sciata fino a quota 2600 è stata molto divertente su bel fondo regolare cercando di non attraversare le vecchie tracce che cmq non infastidiscono più di tanto.
Poi, fino a Cervinia su piste ormai segnate dai passaggi precedenti e dai cingoli dei gatti.
Oggi Marco starà rosicando...

Un saluto al gruppo "evergreen" incontrato sul percorso.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita anche oggi. Si parte da Cervinia senza problemi di portate e si arriva alla punta, volendo, con gli sci.
Noi abbiamo fatto la vecchia strada che era, molto tempo fa, la pista che portava agli impianti del Cretaz. Altri hanno preso il canalone dal fondo.
La neve a tratti era gelata e rendeva l'avanzamento non agevole. I coltelli, comunque, si possono mettere negli ultimi 300 metri di dislivello.
La cornice, per sbucare sulla sella che porta alla punta, non presenta alcuna difficoltà.
I ramponi possono anche non essere utilizzati visto che ci sono tracce abbondanti.
Un grazie a Daniela, Gigi, Monica e Martina. Come sempre una buona compagnia.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal Cretaz alle 7, tempo sereno, temperatura fresca a tratti fredda, ogni tanto un pò di aria da nord, ottimo rigelo, passato la cornice a piedi, ma senza problemi, discesa ottima, cornice con gli sci.
Moltissimi ski-alp, sempre un'ottima gita, forse dovevamo partire (e arrivare) un pò più tardi per aspettare il lavoro di re sole.
Oggi 2/3 del mitico Gus Team 149 e non è ancora finita!
Bella gitarella...


[visualizza gita completa]
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Stupenda. Si parte sci ai piedi da Cervinia (ore 7 temperatura 3 gradi) con ottimo rigelo. Bella salita, sotto al Cervino, con utilizzo dei rampant, solo per sicurezza, nell'ultimo tratto. Sotto la cornice sci sullo zaino e salita senza ramponi e picozza. Poi di nuovo con gli sci fino in vetta. Discesa con gli sci dalla stazione della funivia, su splendida neve. Si riesce a scendere tranquillamente dalla cornice con gli sci. Neve che non aveva smollato, ma molto bella. Discesa rapidissima, in mezz'ora a Cervinia. Gita, con queste condizioni consigliata.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Bel gitone in ottime condizioni, utili i rampant per i ripidi ,rigelo ottimo e neve che si è mantenuta anche troppo in alto, leggermente cedevole in qualche tratto intermedio(per questo solo 4 stelle),primaverile umida ma sciabilissima in basso e fino alla vettura .
Partito alle ore 8 in compagnia di 6 amici dal piazzale ,due si sono arresi a circa metà del percorso per problemi fisici di una ex partoriente da poco(non allenata adeguatamente per questa gita impegnativa),altri due (me incluso ) si sono fermati prima dell'ultimo traverso per stanchezza fisica ma ugualmente soddisfatti di essere arrivati là, Lauretta e Giovanni, i due più giovani ed aitanti del gruppo hanno raggiunto la meta finale .
Discesa che ha accontentato tutti e ristoro finale in trattoria.
Moti altri skialp sul percorso ed anche verso il colle Forclaz


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo ottimale: sereno e freddino, in alto, che ha permesso alla neve di tenere su tutto il percorso fino a tarda mattinata. Magnifica discesa sia fuori pista sia sulle piste, che si possono tranquillamente non seguire vista l'ottima qualità della neve. Si arriva tranquillamente alla macchina. Con Adriana, Beppe e Sergio ed una ventina di scialp.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dal campetto di Cretaz, ottimo rigelo notturno. Seguito la pista per 400m poi liberi su neve con ottimo grip fino alla morena dove la neve si è fatta un po' più dura. Poi senza problemi su neve sempre con ottima tenuta (a tratti usato i rampant per maggior sicurezza). Al colletto oggi necessari i ramponi e meglio anche una picca per l'uscita che butta un po' fuori (noi non ce l'avevamo). Proseguito con ramponi e sci fino alla vetta. Dalla vetta discesa su crosta portante fino al colletto. Grazie all'aiuto di un altro skialper, abbiamo creato un varco nella cornice che permette di scendere il colletto con gli sci ai piedi (esposto). Di qui in giù fuori dalla pista neve sempre eccezionale: prima un po' dura, poi più morbida e già cotta dal sole e per finire primaverile fino a 100m dal parcheggio dove conviene imboccare la pista. Vincente l'idea di partire molto presto, discesa iniziata dalla cima alle 10.30 e proseguita da sotto al colletto (dopo i lavori di sbancamento ;-) alle 11. In queste condizioni in mezz'ora si è all'auto.
PS Due grosse linee di frattura con grandi distacchi nel canalone di Vofrede.
Giornata di ferie ottimamente spesa con Bubbola che riesce anche lei a liberarsi almeno per un giorno.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza sci ai piedi lungo la pista. Ottimo rigelo notturno su neve trasformata e portante. Traccia presente fino alle rocce sotto il colletto di accesso al pendio di vetta dove abbiamo lasciato gli sci. Ramponi utili per superare la cornice della cresta. Ottima discesa su firm primaverile. Con Giuliano, Marco, Lino e Roberto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Fino alla cornice. Metà discesa sullo zucchero.Seconda metà primaverile poi pista.
Con Cesare

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
C'ero anch'io con il gruppo di Ulisse! Raggiunto all'auto da Marianna, che ha fatto una gita pomeridiana al Rif. Teodulo, ho sfruttato la giornata soleggiata fino all'ultimo risalendo una parte delle piste in direzione Bontadini. Discesa ancora divertente alle 18!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza con gli sci ai piedi dall'auto, salita senza problemi sino al colle appena sotto la punta, che come solito ci ha costretti a togliere gli sci per una decina di metri. In discesa dalla punta sino al colle farina ottimamente sciabile, poi con gli sci ai piedi sceso con qualche titubanza iniziale il ripido colle suddetto, di li sino alle piste pendii fantastici con neve primaverile perfettamente sciabile con il Cervino che si avvicinava sempre più scendendo, appena umida nel pendio prima delle piste, ancora umida ma ben sciabile in pista sino all'auto. Valutazione media neve in discesa 95/100.
Il passaggio chiave di questa gita è il colle sotto la punta, che in buone condizioni si può salire quasi completamente con gli sci e scendere con decisione ancora con gli sci.
Con Filo, Ausilia, Franco e Grazia P, Spartaco, Gianluigi, Beppe, Massimo, Gianviola ed altri di cui non ricordo il nome.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata perfetta, buon rigelo ,primaverile bellissima sino alle piste poi umida più pesante ma sciabilissima sino all'auto.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita. Meteo perfetto: sereno, rigelo notturno e temperatura fresca che ha mantenuto la neve ideale per la discesa fuori pista (che meritava 5*) ed anche in pista dove era umida ma molto ben sciabile. Beppe ed io siamo stati tra i primi a scendere prima che il sole lavorasse troppo la neve. Circa una trentina gli scialp in zona.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti. Inizio salita alle 7.30 sulle piste, con neve fresata alla perfezione. Scesi 11.30 su neve trasformata fino a 2500 metri, poi su pista con neve marcia. Buone gite.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
oggi in 4 più uno skialp incontrato sotto il pendio finale, neve con crosta non portante fino a metà dopo neve molto molle ma sciabile, sentito e visto moltissimi distacchi dalla parete del cervino. Do le 3 stelle per la giornata spendida

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
alle 7.40 -1° a Cervinia e tanta neve ancora.Partenza e arrivo sci ai piedi ancora x molto tempo direi.Rigelo ottimo e pendii sicuri su tutto l'itinerario.Piste semi ghiacciate fino in cima,messi i coltelli solo x raggiungere i pendii superiori.La cornice sommitale si passa abbastanza bene,consigliati picca e ramponi,poche persone in giro,15 circa.Temperatura frizzante fin verso le 11.30 poi ha scaldato deciso.Il cervino ha cominciato a scaricare verso le 9 e nn ha mai smesso.Discesa cominciata poco dopo le 11 parte alta ottima farina (circa 50-60cm di fresca dai 2700 in su)asciutta e leggermente umida più in basso,breve tratto di transizione nn trasformato,quindi bella crostaccia,nella conca mediana con poca pendenza poi velluto da lacrime fino alla macchina restando sui pendii a dx delle piste.In pista invece il breve tratto che ho fatto era o colla o ghiaccio..
Scendendo in auto viste scendere (devastando ogni pendio) in continuazione enormi valanghe (lastroni,di fondo, a pera..) lato Vofrede,una cosa impressionante..

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
in salita:nessun problema,coltelli utili fino al superamento della morena, poi neve morbida anche per l'accesso alla cresta finale (ramponi utili),no vento.In discesa ore 12:ottima farina fino alla morena poi super trasformata progressivamente più umida avvicinandosi a Cervinia.
Visto e udito numerose scariche nei dintorni(Cervino,Volfrede),ma non sull'itinerario

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
splendida.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Le previsioni erano ottimistiche cosi siamo partiti per una delle ultime gite di scialpino della stagione,portage di circa mezz'ora fino alla seggiovia Pancheron,qui sci ai piedi anche se la neve non era molta,salendo il manto aumentava per la neve caduta nella notte ma la mancanza di rigelo la rendeva gessosa e creava "uno zoccolo " fastidioso oltre che rendere faticosa la progressione.
Il panorama sul Cervino era fantastico ,arrivati a quota 3300 ,proprio sotto l'ultimo tratto ripido la visibilità si è ridotta a zero,abbiamo atteso parecchio facendo la sosta pranzo sperando migliorasse,purtroppo cosi non è stato,abbiamo quindi iniziato a scendere con visibilità quasi nulla,il manto nevoso era comunque in ottime condizioni da permetterci una discesa da 4 stelle (serpentina sulla nostra traccia) fino al raggiungimento del canalino mediano dove la visibilità tornava accettabile,successivamente buona sciabilità (3 stelle) fino alla seggiovia.
Ancora consigliabile ma non si può dire per quanto....
In compagnia di Luciano ,abbiamo deciso insieme questa gita ,siamo stati un pò sfortunati per l'ultimo tratto ma la sciata è stata assolutamente soddisfacente ,oggi non si trova di meglio facilmente....ed anche il meteo non è stabile.
Un numero impressionante di marmotte e qualche camoscio in zona a farci compagnia in una giornata senza nessun altro in circolazione.


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Come gia' scritto da tutti in questi giorni, gita in condizioni perfette, da fare ora visto il breve portage.
Ottimo rigelo notturno, nonostante i 6 gradi alle 06:30 a Cervinia, saliti bene su ottima neve, messi i coltelli nei tratti piu' ripidi e calzato i ramponi per uscire in cresta.
Giunti in punta, foto di rito e birretta per mantenere le belle e buone abitudine, che con il panorama di oggi sono ancora meglio.
Scesi intorno alle undici, con partenza dal tetto della vecchia funivia, bellissimo il passaggio sotto la cornice su neve dura con grip perfettoe poi giu' su neve primaverile veramente da urlo.
Scesi poi sulle piste su neve perfetta.
Oggi con Denis in ottima forma
Disne' di super livello con panorama sulla gobba di Rollin.
Per avere un portage di soli 10 minuti,invece dei 40 indicati, conviene arrivare con la quattro ruote alla baita in costruzione con Gru gialla, parcheggio comodo sulla DX, poi si taglia a SX salendo in mezzo a 2 hotel, si segue una stradina stretta che diventa sterrata, sale ripida, ma dopo circa 10-15 minuti porta alla prima lingua di neve che poi porta alle piste, partenza seggiovia PANCHERON.
Un saluto a tutti



[visualizza gita completa con 15 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Condivido la relazione di Bubbolotti anche se sono stato tentato di mettere ***** per l'intera discesa in quanto noi, meno avventurosamente, in basso siamo stati sulla pista fino a 160 m sopra Cervinia e abbiamo trovato neve abbastanza compatta.
Un saluto ai cari amici.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Un giorno di ferie ben speso! La neve inizia ed è continua dai 2200-2300 in su, quindi bisogna prevedere almeno mezz'ora di portage. Dato il buon rigelo siamo saliti sci a spalle fino ai 2400m. Da lì in su senza problemi (qualche tratto duretto) fino al muretto a quota 3150m trovato abbastanza duro, per quanto ci riguarda necessari i rampant. Nel gruppo che ci ha preceduto uno senza rampant, uno con e due con i ramponi: dimostrazione della soggettività di ogni giudizio. Usato ramponi nei 20 metri sotto la cornice poi sempre con ramponi e sci a spalle su fino alla vetta.
Discesa: sci ai piedi dal tetto del vecchio impianto, sci ai piedi anche per superare la cornice e il pendio ripido, poi discesa da 5* piene piene per 800m. Quindi neve marcia ma sempre portante lungo un canale che ci ha permesso di ricongiungerci alla pista di rientro.
Giornata calda senza un filo di vento, discesa iniziata alle 11.30, forse sarebbe valsa la pena scendere mezz'ora prima.
Gita fatta con Bubbola (anche lei oggi a casa) che con uno scatto di orgoglio non batte ciglio e scende dalla cornice senza problemi. Incontrato alla partenza vecchi amici (Dovio e Savorè che saluto) e consolidati compagni di gite del GSA-Uget: Bruno, Franco ed Emilio che mosso dallo stesso orgoglio di Lucia scende anche lui sci ai piedi.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Giornatona.Alle 7 +5° 25' di portage x poco più di 200mt. di dislivello.Rigelo ottimo fino in cima(messi i coltelli dai 3000 in poi) anzi la parte iniziale della pista era quasi ghiacciata..Vento fastidioso e freddo nella parte alta.Cornice pressochè inesistente si passa benissimo.Lunga sosta in cima aspettando che mollasse,scesi poco dopo le 11 su un velluto liscissimo da lacrime fino al traverso per riprendere le piste dove si sfondava abbastanza.Rientro in pista con neve più molle (non sfondosa) e un po' lenta ma perfettamente sciabile e divertente.Tantissima gente.
Un saluto ai compagni di merende di oggi ;)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo alcune domeniche di maltempo finalmente oggi tutto perfetto: ottimo rigelo notturno, meteo in miglioramento durante la salita, innevamento buono: sulla pista bassa si portano gli sci per 25' poi tutto liscio fino in punta. La cornice si passa facilmente. 3/4 di discesa su firn da urlo, cremoso al punto giusto! in basso neve ovviamente marcia ma sempre ben sciabile fino a 10' dalla macchina, se si scende dal rientro più alto.

avvistati parecchi animali!


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
parte alta davvero in condizioni strepitose,liscia e grippante da scendere dove ti pare,in basso più lenta ma sembre ben sciabile.
Molta gente sul percorso e non poteva essere altrimenti vista l'ottima relazione di ieri di Anna e Renato.
Be la cornice si può passare certamente con sci e coltelli ma mi sembra una forzatura,poi ognuno fa come gli pare,ci mancherebbe.
Con Alberto e Mattia.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Buon rigelo notturno, 200 m. di dislivello di portage; molta gente sul percorso, cornice in ottime condizioni (fattibile anche con sci e coltelli). Discesa da 5 stelle per circa 900 m., poi neve più umida ma buona tenuta in pista. Con Emilio e Paolo, un saluto a Andrea81, incontrato in salita con le racchette.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo otto anni eccoci nuovamente qui sul Furggen. Ambiente mozzafiato con pendii ideali per lo scialpinismo. Gli sci si calzano a m. 2250, oggi buon rigelo e neve superlativa. Discesa iniziata alle ore 10,30 su ottimo firn fino a 3000m. dove non abbiamo esitato a ripellare e risalire una seconda volta.In discesa parte alta 5 stelle e più fino a mt. 2700 circa poi traverso verso sx (su neve marcetta)per raggiungere la pista chiusa. Qui neve più umida ma con un buon fondo e quindi discesone fino a quota 2200m.sopra Cervinia.
Sul percorso incontrati una ventina di scialpinisti e un saluto particolare al gulliveriano della Val Susa e alla sua amica.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Buon rigelo notturno.Portage 25 min.Iniziata discesa alle 12: la prima metà era perfetta, in basso aveva cominciato a mollare un pò troppo. Comunque sciabile.
La neve è abbondante e durerà ancora per un pò.
Fossimo scesi un'ora prima sarebbe stata perfetta fino in fondo. Sci ai piedi dal tetto. In salita usati picca e ramponi.
Col Carlo e il Sergio di Nizza M. Altri 4 sull'itinerario.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7, sci a spalle per 15 min, tempo sereno, assenza di vento, visibilità ottima, temperatura fresca, ma non fredda, rigelo buono dai 2600 mt. circa, passaggio della cornice in buone condizioni, discesa ottima (passaggio cornice anche) sino a quota 2600 poi buona sino alla fine.
Un saluto ai signori di Alessandria incontrati lungo il percorso.
Ci manca solo la ciliegina sulla torta vero Gus President?
342 ore...


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Ottime condizioni!! Cervinia quasi deserta in attesa dell'arrivo del giro di sabato... I grandi e magnifici spazi sciistici dal ventina al Cervino tutti a disposizione... Forte rigelo notturno. Partiti dopo le 10 da Cervinia. In cima alle 12.40...Scesi alle 13.30 trovando neve ancora "dura" nella parte alta e trasformata al punto giusto poco sotto cercando le esposizioni già lavorate dal sole... Solo quattro stelle perchè il vento di ieri ha lasciato a tratti degli strati sottili di neve riportata che "frenano" di colpo la sciata. Con Sergio. - 109 -

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
portage 15 minuti lungo il vallone del Furgeen. alle 8 rigelo consistente.Temperatura fresca con venticello che ha mantenuto fino a tardi neve dura. Fermato al colletto anticima per mancanza di picca e ramponi atteso fino alle 14 per sfruttare condizioni ideali. Nonostante l'ora per i primi 200metri non ha mollato un briciolo. poi velluto fino alla pista di Plan Mason per il rientro.


Escursione con discesa in solitaria per ultimo , incontrati altri 9 skialp.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dal parcheggio, due brevi interruzioni poco dopo. Oggi super rigelo notturno, vento freddo in quota. Siamo rimasti parecchio tempo in punta in attesa che la neve mollasse. Scesi alle 13, primissima parte in alto con neve ancora un po' dura poi fantastica primaverile perfetta fino in fondo. Godibilissima.
Emozionante sciata sotto l'imponente parete del Cervino e dalla punta ampio colpo d'occhio sui 4000 svizzeri e gruppo Monte Rosa. La presenta degli impianti(chiusi), pur essendo comunque distanti, non altera nè disturba la vista e la bellezza di questa gita.
Consigliata!
con Paolo, GianPa e Enrico


[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: snowboard
oggi giornata molto bella con vento freddo in alto.nella parte alta neve invernale,in basso bel firn primaverile.si arriva praticamente a cervinia sciando.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti poco prima delle 7 dalla zona di cielo alto sci a spalle ma solo x 5 minuti poi trovato neve ghiacciata su quasi tutto il percorso. La temperatura a Cervinia alla’arrivo era +2°C quindi ha rigelato bene durante la notte. Utili i rampanti nella parte superiore della gita dove le pendenze aumentano però si può salire senza. La cornice quest’anno permette di salire sci ai piedi fino alla vecchia funivia facendo molta attenzione, soprattutto in discesa. Io ho preferito fare il pezzettino della cornice con i ramponi e piccozza. Discesa verso le 10,30 con neve trasformata bellissima da sciare, nella parte medio bassa oggi tende un po’ a mollare ma tutto sommato sempre divertente. Si arriva praticamente all’auto sfruttando le piccole strisce di neve ancora presenti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Dormito in albergo a Valturnanche fatta la ricognizione sabato sera .Partiti alle 06,30 DALLA PISTA ALL'ESTREMA SINISTRA di cervinia costeggiando il torrente(vedi relazione di lucianeve) tutto effettuato con rampanti trovato neve molto dura vista l'ora, difficoltà nel canale appena lasciata la pista per le numerose tracce di discesa che creavano dossi ghiacciati quindi abbiamo dovuto trovare la parte migliore per salire, entrati nel vallone visto valanghe a pera sulla sinistra.Il colletto sommitale lo abbiamo raggiunto con ramponi e picca fino alla vetta.Tutto bellissimo ma piu che altro la sciata piu lunga della stagione con neve meravigliosa su pendii stupendi, se alla fine si tiene la pista si riesce addirittura a sciare fino alla fine.
salita effettuata con tre elementi del gruppo sci alpinismo"leonardo Fico"della scuola Muzzerone del cai di la Spezia Gianni-Iacopo-federica tutti veramente bravi e complimenti
-


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 9.30 dall'auto, patito un pò il caldo a metà salita, ma in compenso non abbiamo dovuto usare i coltelli. Messo i ramponi per uscire sul colletto. Cinque stelle perchè oggi ancora tutto sci ai piedi (anche se in due punti manca per qualche metro), impianti chiusi, discesa dal tetto della vecchia funivia con gli sci, neve stupenda fino al pezzo dove ci si deve ricongiungere con la pista, poi un pezzo leggermente sfondoso e poi di nuovo bella fino all'auto.Per raggiungere la partenza, alla prima rotonda di Cervinia girare a sx, poi andare fino al parcheggio di fronte alle due seggiovie e attraversare il fiume sul ponticello, a piedi.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Alle 7 c'erano 10 gradi. Si sono alternati sole, pioggerella, vento. Visibilità sempre buona. La neve non ha mai gelato neanche in cima, ma man mano che si scendeva è risultata sempre più sciabile perchè più compressa. Neve praticamente dall'auto con una cinquantina di metri a piedi. Deve solo tornare il freddo.... Oggi con Guido, altri 8 circa in cima.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Con previsione di bel tempo ma molto caldo, una gita sicura come questa ,con condizioni super descritte ieri, era una scelta molto sensata. Non era prevista la pioggerellina fitta che per lo meno riduceva i 12 gradi presenti alle 7.20 e che si è presentata più volte sino a farci ritornare indietro bagnati da quota 2900. Alcuni partiti prima sono certamente arrivati in cima.Per il tipo di neve lascio alla immaginazione...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima giornata di ferie spesa bene...partito alle 6 45 piu 7 a cervinia ma ottimo rigelo..in cima alle 9 30..un oretta di pausa poi discesa ...parte alta ancora un po duretta ...parte centrale fantastica..parte bassa giá pappa..tempo fantastico non una nuvola ..leggero venticello da metà in su...ma mai fastidioso..utili i ramponi per uscire dal colletto...saluto l'amico di Ivrea conosciuto in salita!!
Ps saluto anche il 73enne conosciuto alla macchina..diceva di essere drogato di sci alpinismo...ma penso non sia l'unico...cmq vantava 61 4000..complimenti!!!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
SPLENDIDA, ma per 5 stelle ci vuole di più!
Velluto perfetto dalla cima fino a 2400 circa, praticamente fino alla fine del vallonetto tra le due morene dell'ex.ghiacciaio che fu.
Poi 50 metri di "sfondosa" (da qui le 4 stelle..anche se darei 4**** 1/2), prima di giungere sulla pista che era nuovamnete perfetta. Questo alle 12.30 ora di arrivo alle macchine.
Probabilmente era la giornata perfetta, grazie alla notte ancora fredda che ha permesso un ottimo rigelo; con più caldo il tratto di "sfondosa" si amplificherà sicuramente (non essendo neve trasformata).
Con Jack, Ermes e Max. che ringrazio per essersi fidati della mèta proposta.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo perfetto, niente vento e caldo giusto. Dalla cima una neve magnifica fino alla macchina, anche se verso il fondo valle aveva preso caldo ma era comunque ben sciabile. Gita buona ancora per un pò di tempo. Consigliabile partire presto al mattino e scendere non appena si sente che la neve è al punto giusto. Oltre a Beppe ed io altri 8/10 scialp. Volendo si sale fino alla punta a piedi con gli sci nel sacco e si scende con gli sci ai piedi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Battuta traccia fino a quota 3100, poi ci siamo fermati per via dei pendii carichi e della meteo. Discesa su splendida farina nella parte alta, poi qualche metro di crosta e infine le piste un po' marcette.
Ultima uscita SA2 Cai Verrès, la meteo proprio non è stata con noi in questo corso, ma non abbiamo mollato. Ottima la pasta in compagnia a fine gita ^_^


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Meteo perfetto. Pensavamo che fosse caduta un pò più di neve fresca ma così non è stato. In alto il vento ha un pò rovinato la neve e pulito i pendii. Noi ci siamo fermati a 3200 m. per non sciare sui sassi. In discesa neve accettabile e sciabile con alcuni tratti di farina. Più in basso le piste perfettamente battute. Tutto sommato una buona gita. Nessuno in giro.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
partenza verso le 8, si percorre 15-20 minuti con sci a spalle poi si sale a mo' di slalom alla ricerca delle lingue di neve rimaste. Dopo il primo traverso a sinistra degli impianti neve continua fino in cima. Lasciato gli sci sotto la cornice, utili i ramponi per scavalcarla e attenzione al ritorno, neve molle... Giornata tutto sommato soleggiata. Dal casotto ex funivia vista suberba. Discesa inizialmente bella, poi mano mano neve sempre più molle, ultimi tratti decisamente sfondosa

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulito
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Arriviamo a Cervinia verso le 0745...tempo maffo e pochissima neve fuori dalle piste...si sale, non si sale...decidiamo di prendere il primo impianto e da Plan Maison puntiamo, nelle nuovole, verso il vallone di salita. Finalmente, a 2800 metri, nel canale che porta alla parte alta si apre il cielo e sembra di toccare con mano il Cervino. La neve non è abbondante ma si sale senza problemi; per arrivare alla vecchia funivia è necessario salire il ripido muretto e passare la cornice, indispensabili picca e ramponi.
Dalla vetta un panorama entusiasmante, con il mare di nubi sotto.
La discesa è super (dopo alcune scene degne dei bulgari di AGG per passare, con o senza sci, la cornice...), in alto una crosticina da vento di 2 cm su fondo duro, poi una splendida trasformata fino alle piste, ancora molto buone. Facendo attenzione si scende con gli sci fino ai nuovi edifici che sono in costruzione in alto a sx sopra il parcheggio degli impianti ( 10 min a piedi dall'auto)
Gran gita e gran giornata, in quasi solitaria ( solo un'altra persona in vetta con noi).
Con Alberto, Ale, Cri, Federico e Marco

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulita
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
partiti alle 7:30, quest'anno la neve è proprio scarsa, verso i 3100 c'è anche un tratto senza neve. fermati sotto al colletto, aspettato le 12 per scendere, in alto ancora un pò dura, nella zona media buona, in basso la pista.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Bella discesa, iniziata alle 10.30.
abbiamo dovuto aspettare più di un'ora in punta, causa un buon rigelo e un buon passo, entrambi superiori alle aspettative.
Parte alta ancora dura ma con ottimo grip, mentre il pendio di raccordo della morena con le piste cominciava a mollare velocemente.
In discesa abbiamo tentato di superare con gli sci l'uscita del ripido pendio finale, caratterizzato da un muretto verticale di un paio di metri e da neve ancora decisamente dura, ma abbiamo rinunciato e lo abbiamo ridisceso a piedi.
Quasi indispensabili i ramponi.
con gian e paolo


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Crostaccia la prima parte poi un breve muretto con facsimil farina per poi spostarsi sulla dx per intercettare la via del colle del furggen e da qui una bella neve primaverile compatta dura per poi scendendo diventare morbida.
Per arrivare in cima,una volta tolti gli sci ci vogliono senz'altro i ramponi,poi gli ultimi 10m s'impenna ulteriormente e ci sta bene anche una picozza.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2300
in ottime condizioni l'uscita in cresta ma da percorrere con ramponi. Neve molto bella, tranne in fondo dove smolla.
Salita solitaria e dire che mi aspettavo le folle.giornata meteo a dir poco perfetta.
Decido di chiudere la stagione qui per dedicarmi ad altro anche se la neve non manca.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
sci a spalle per circa 20 min, neve portante, tempo bello, assenza di vento, passato la cornice con ramponi ma facile, discesa molto bella, solo un pò ondulata nei primi metri.
partito forse un pò troppo presto ma proprio una bella gitarella....


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
Arriviamo in Valtournenche e piove... a Cervinia invece c'è asciutto, ma coperto. Partiamo e il tempo migliora rimanendo sereno per tutta la giornata.

Portati gli sci in spalla per 15 minuti, siamo saliti lungo le piste fino alla stazione intermedia di Plan maison e poi su neve crostosa ma portante fin sotto la cresta, calzando i rampanti nella zona finale più ripida. Gli ultimi metri per giungere in cresta li percorriamo sci in spalla con i ramponi ai piedi, anche se chi ci precede prosegue con i soli rampanti.
In cresta rimettiamo gli sci e giungiamo in "vetta" a goderci il panorama.

Discesa su neve molle lungo la cresta, poi su neve bella dura per la prima parte ripida sotto la cresta e poi firn fino alle piste. Poi neve marcetta a volte cedevole sulle piste fino a 5 minuti dall'auto.

Gita per niente scontata, ma assolutamente meritevole!




[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
aggiungo le mie foto alla gita di oggi già descritta

per fortuna non avevo picca ne ramponi,, così sono arrivato in punta con gli sci...Passando dal colletto più in basso
visto altri 7 skialp.


[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
parcheggiato l'auto ai parcheggi superiori delle funivie, portato gli sci a spalle per circa 30 minuti, nessun problema a passare la cornice del colle furggen (picca e ramponi) chi ne e' sprovvisto passare dal colletto a sx fattibile con gli sci e coltelli. iniziato la discesa sotto il colle alle 11.45, per i primi 200 metri in discesa il manto nevoso era duro come il marmo poi firn da favola, fino alle piste da sci ancora in ottime condizioni

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
Sperando in una meta miglore abbiamo puntato nella parte alta della valle d' aosta, ma freddo nuvole e vento ci hanno accompagnato per tutto il percorso.Si parte con gli sci dall'auto, ottimo il rigelo notturno, si sale sul duro per oltre' meta'percorso, poi si passa ad una crosta nn portante. Giunti a 100 mt dalla vetta c'e' una grossa cornice che ci ha fatto desistere in discesa la mancanza del sole non ha permesso il giusto disgelo, e la visibilita' pessima. solo gli ultimi metri un po' meglio
sempre in compagnia di ste, che anche in queste pessime condizioni ha tenuto piacevole compagnia


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
si portano gli sci per mezz'ora. con lo zero termico a 2300 di domenica la neve era quanto di meglio si può desiderare. dalla punta a valle. con le condizioni di domenica, si può uscire sulla dorsale svizzera dal colletto che si affaccia alla becca, sci ai piedi e poi traverso fino in punta. anzichè traversare versante cervinia fin sotto l'installazione.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2100
Purtroppo la neve stà sparendo e si portano gli sci x una mezzora ma ne vale la pena. Non siamo però arrivati in punta xchè x superare il "muretto" finale bisognava avere, oltre ai raponi da scarponi, anche la picozza (guardare la foto)e noi l'abbiamo lasciata a riposo e così x sicurezza ci siamo fermati..Ma come consolazione abbiamo fatto un discesone spetacolare!!!!
Un saluto a tutti i nostri amici...CIAO!!


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
20 min a piedi, no traccia, 10 cm di fresca, tempo bello e fresco al punto giusto, discesa immacolata (il 31 maggio!!!)
bella gitarella...

[visualizza gita completa]
quota neve m :: 2100
Ottima anzi direi super bellissima gita, 5 stelle è molto riduttivo. giornata splendida rigelo notturno ottimo, firn caduto nella notte, cosa dire di più! E' il 31 maggio incredibile!!! Era tanto che volevamo fare questa gita ed abbiamo scelto il giorno più bello.
Ringrazio tutti i compagni della stagione, io finisco con questa bellissima gita la mia stagione scialpinistica 2008-2009. Ci risentiamo a Novembre - Dicembre.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2300
mattinata spaziale senza una nuvola. sci ai piedi a mezz'ora da Cervinia. La notte serena ha permesso un rigelo perfetto ed i 5 cm di neve caduti sabato pomeriggio hanno regalato una discesa indimenticabile per il 31 maggio (discesa effettuata tra le 10 e le 10.30): powder su firn!

[visualizza gita completa]
Gita molto bella in ambiente eccezionale.
Partiti dal parcheggio alle 6:10. Il rigelo è stato non ottimale ma le condizioni generali della gita sono state al di sopra delle aspettative.
La neve praticamente comincia dall'auto. In discesa ottimo firn per i primi 400 metri, poi smollava parecchio ma risultava sempre sciabile. Infine il raccordo con le piste regala ancora qualche curva.
Giornata superba, con panorama mozzafiato.
Peccato vedere gli impianti chiusi mentre dal lato svizzero è tutto in funzione. Lo sanno bene i molti che oggi salivano al Breithorn da Cervinia.
Un saluto ai compagni conosciuti durante la salita e al socio Andrea

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2000
confermo il report di ulisse
noi siamo saliti senza rampanti, senza trovare problemi rilevanti. abbiamo però salito a piedi il saltino, stando tutto a destra per una decina di metri piuttosto ripidi, con picozza.
la mia sciata poco leggera unita alla mezz'ora abbondante trascorsa tra la sua discesa e la nostra (comunque tra i primi) davano cedimenti dai 3200 m in giù.
comunque itinerario molto bello, finalmente percorso dopo parecchio tempo nella "to do list".

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 2000
partito alle 6,20 con 8 gradi la neve sui bordi dei canali sfondava sino a 2700 mt poi neve dura sino al sotto al colle dove messo i coltelli sino a 1 mt dall'uscita, meno laboriosa di altre volte ma che ha costretto comunque a togliere gli sci per fare il passo d'uscita, ultimi metri senza problemi. In discesa partito alle 10 dalla punta con neve molle ma sciabile sino al colle, crosta portante dura allo stesso e sino a 30000 mt, dopo si sentiva qualche cedimento, ma sciando leggeri rimaneva gradevole, sotto i 2700 il sole aveva rammollito la neve e dentro i vari canali si riusciva a sciare bene, in ultimo le piste che salvano il rientro. Quattro stelle sono un pò ottimistiche, valutazione 70/100 (3,5 stelle)
Partito da solo, sapendo di trovare altri appassionati della fatica per l'inutile. Un saluto a Lady Clarissa troppo stanca, a Vittorio che ha fatto la gita ieri e a Rocco che è rimasto a dormire.


[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 02/06/18 - diegocecio
  • 07/05/16 - toda75
  • 07/05/16 - toda75
  • 31/05/09 - frankie56
  • 10/05/08 - gpaolo
  • 10/05/08 - rfausone
  • 27/04/08 - turialdo
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
    quota partenza (m): 2006
    quota vetta/quota massima (m): 3492
    dislivello totale (m): 1486

    Ultime gite di sci alpinismo

    27/05/20 - Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale - mv56
    Ottima giornata nonostante la nebbia iniziale che ci ha un po' demoralizzato, ma poi l'alternanza con momenti di sereno ci ha nuovamente motivati. La neve ha tenuto abbastanza per tutta la mattina e d [...]
    26/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - giorgiobi
    Saliti dalla via classica, conviene portare gli sci fino al Pian dei Morti seguendo prima la strada e poi il comodo sentiero. Discesa ore 11,30 su neve davvero perfetta fino al Pian dei Frati, poi, do [...]
    26/05/20 - Albaron (Sella dell') da Pian della Mussa - griso
    Oggi condizioni eccellenti grazie alla bella giornata e allo z.t. a 3500 m. Partiti alle 5,50 con 8°C. Buon rigelo e progressione veloce. Utili i rampant unicamente nel breve traverso poco sotto Pi [...]
    26/05/20 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - andrealp
    Facendo il sentiero estivo si portano gli sci per poco più di mezz'ora e circa 300 metri di dislivello ma si evita di tribolare sui residui nevai che fiancheggiano il torrente. Rampant necessari per [...]
    26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - mowgli
    Come scritto da chi mi ha preceduto il portage è di 400m e su una gita di 1700m D+ è assolutamente accettabile. Oggi il rigelo è stato giusto senza creare il verglass che sicuramente domenica era [...]
    26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - puli88
    Portage fino al Pian dei morti come domenica (400 m dsl circa). Due gava e buta poi neve continua. Neve dura ben rigelata, buon grip, non necessari coltelli. Sul ghiacciaio neve gelata (strascichi di [...]
    25/05/20 - Roudel (Cima) dalla Valle Argentera per la Valle Lunga - billcros
    Oggi super gita in posto veramente isolato e lungo, ma bei ambienti, già parecchi togli e metti nella parte iniziale , il torrente brontola bene , poi quando il vallone si apre migliora fin ad essere [...]