Sebolet (Cima) da Sant'Anna

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Mentre a Cuneo la temperatura era di meno sette, alla partenza dall'auto, alle 9.30 era di zero gradi, sinonimo di inversione termica. Stradina tutta ben innevata e senza ghiaccio, perchè fortunatamente in Val Varaita non si è verificata la pioggia che ha ghiacciato tutto in altre valli. Dal colletto alla cima siamo andati a piedi, oggi senza bisogno di ramponi perchè si saliva facilmente. Qualche pietrina insidiosa scendendo dal colle c'è ma io, per fortuna, non l'ho beccata. Ho dato due stelle, ma con quello che c'è in giro potrebbero essere tre. La consiglio comunque perchè non è pericolosa, non c'è ghiaccio e la neve, pur non essendo bellissima, è ben sciabile. E poi è sempre un bel tremila. La nostra amica è scesa per un pezzo lato Val Maira, dove la neve è migliore e a vedere è tutto ben innevato, fino a Lausetto. Invece tutte le gite intorno, Marchisa, Chersogno, Pic de Sagneres sono completamente spazzate dal vento.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta x 500m dopo il rifugio Melezè
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Bell'inizio di stagione, innevamento abbondante, canale finale di salita senza problemi. Dal colle alla vetta, pieno sud, la neve si sta umidificando moltissimo e pendii completamente esposti al vento. Nei pendii in ombra è ancora tutta farina ma il vento dalle 12 ha iniziato a lavorare moltissimo anche qui quindi da valutare nei prox gg eventuali accumuli. Da metà discesa in giù la neve è un po' umida ma bella da sciare, senza problemi.

Le stelle sarebbero 3 e 1/2, considerando che 7 giorni fa c'era la siccità più assoluta va bene così. In alto sciando leggeri o con spatole larghe non si tocca, anche se le pietre sono in agguato. In basso nessun problema.

Nei pressi del col di Vers (verso Marchisa) amici ci segnalano poca neve e pietre.

Se il vento non rovina troppo ed i prox gg (come sembra) ci sarà sempre sole, a mio parere si potranno valutare gite esposte a sud in zone con non troppa neve, possibile lenta trasformazione.
Un saluto agli amici del GSA Cai Uget che hanno condiviso la bella giornata, Buona Stagione a tutti i Gulliveriani.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Dal colletto neve polverosa, poi un tratto di crosta non sempre portante, primaverile in basso. Si arriva con gli sci a 10 min scarsi dalla macchina. La cresta finale va fatta a piedi, manca la neve, ma il tratto è breve e il panorama appagante.
Giornata fredda e tersa in ottima compagnia


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Pochi passi a piedi dal parcheggio dopo la frazione. Qualche cm di fresca umida dopo il piano traversagn, più spessa sotto il colletto. Un po' faticosa (ma abbastanza breve) la risalita del ripido pendio finale adducente al colletto (sotto lo strato di neve fresca, fondo duro, consigliati i coltelli). Dal colletto alla vetta a piedi (pochissima neve), ma ne vale la pena! In discesa dal colletto i primi pendii sono su fresca con fondo irregolare, da prestare un po' di attenzione, sciabile. Primaverile dal fondo del vallone di Vers, poco sotto il colle, fino all'auto.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: strada aperta fino al Melezé poi chiusa ma praticamente pulita fino a S. Anna
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Pendio canale in ottime condizioni con neve polverosa compatta ma morbida, ottimamente sciabile, sci ai piedi fino in vetta. In discesa firn fino alla selletta a 2950 ca, quindi neve polverosa compatta fino a circa 2700 m. di quota, poi firn fino a ca 2400. Dal piano di Traversagn in giù neve bagnata poco scorrevole ed attraversamento di alcune slavine di grosse dimensioni cadute in giornata.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Strada pulita fino alla sbarra a alto i lato del rifugio
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Il canale da noi salito sci sempre ai piedi con coltelli ovviamente su neve pressata e tratti con crosta non portante, ci e' parso sicuro. Non lo era a giudizio di altri Skialp in numero di tre, che rinunciato alla Marchisa a detta di loro non percorribile in sicurezza nel traverso oltre il Col di Vers, ci hanno seguito fino alla base del Canale, ritenendolo anche questo a loro volta non salibile con sufficiente sicurezza. A nulla e' servito il nostro esempio e il vantaggio di avere a disposizione una traccia (la nostra) battuta di fresco. La decisione di alzare i tacchi e fare dietro front era ormai nei loro propositi ,e cosi han fatto. Tre le tipologie di neve: Ben battuta la stradina d'accesso al Pian Traversagn, con neve dura, ma non gelata, per temperature nel complesso miti. Alternanza di tratti con farina.ma piu' le aree gia' con crosta non portante al Pian di Traversagne . Sfondosa e rimaneggiata dal vento tutta la parte alta. La modesta pendenza in discesa per mantenere un minimo di velocita', il consiglio che si puo' dare e' di rimanere in pista. Altrimenti si rischia di arenarsi. Nessuno e' salito alla Marchisa. Noi due soltanto sul Sebolet, ad eccezzione del Faraut affollato come sempre. Per ambiente e compagnia le stellette sarebbero quattro. La neve nonostante non e' arrivata mai ad essere papposa, ne merita non piu' di due. Tirando una media let's say..tre stelle vanno piu' che bene. Molti ciaspolatori in zona, e diversi skialp a quanto ci e stato dato modo di constatare di oggi con meta i colli soltanto.
Con Marco


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok fino al rifugio melezè
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
In salita tolti gli sci nell'ultimo tratto del canale ripido. In discesa neve sempre sciabile ma molto segnata soprattutto nella parte ripida. Alcuni tratti di ottima farina nel tratto intermedio, crosta portante nella parte bassa. Visibilità non ottimale a caua di alcune velature arrivate nel primo pomeriggio. Temperature primaverili a S. Anna, piuttosto fresco invece nella parte alta della gita anche a causa di un pò di vento da nord.
Bella gita con notevole sviluppo soltanto un pò noiosa nel lungo pianoro del vallone di Traversagn


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: nessun problema
attrezzatura :: scialpinistica
giornata da sei stelle...abbiamo trovato centinaia di metri di pendii intonsi...che goduria!!!
tante persone sul percorso.
splendido!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ottimo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo innevamento e temperature basse. Stradina con neve dura fino a ca. 2100 m ma comunque divertente da scendere in serpentina stretta.
Tratto intermedio di neve polverosa fino alla base del canale per una discesa da urlo.
Il canale è ben tracciato in salita su neve compatta, ma il pendio è molto rovinato dai numerosi passaggi in discesa che, comunque, risulta ben sciabile.
Ultima spalle dal colle alla vetta al sole con neve trasformata.
Bella gita in ambiente spettacolare con suggestive luci invernali sulla Marchisa e le altre cime circostanti.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ottimo
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi ottimo meteo niente vento al sole temperatura gradevole all'ombra freddo pungente.La stadina sembra una pista nell'ultimo traverso grossa slavina ma gia molto tracciata.Salita con traccia autostradale a parte il canalino.In discesa a parte il canalino con farina tritata tutto a sinistra sotto la vetta del Sebolet farina da urlo fino alle baite poi pistone duro fino all'auto incredibile in quella ghiaccia come si mantiene la podwer.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in condizione.
Canale molto ben tracciato, tritato in discesa ma fattibile perchè con neve polverosa.
Fatto trittico Faraut- Sebolet e chiuso con la Marchisa dal colle di Vers.
Consiglio la Sebolet, la Marchisa nel canale dietro al colle inizia a fare la crosta

[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: snowboard
Oggi a quanto pare si bucava più in alto di ieri, ormai ben sopra pian Traversagn, il sole comunque si raggiunge solo in cresta. Condizioni della parte alta ancora molto belle ma il pendio canale è ormai molto tritato, e non è che sia così ampio, sotto la situazione migliora e sulla sinistra si trovano ancora delle linee. La neve farinosa continua nei bei pendii sotto la Marchisa fin quando la pendenza molla nei dolci panettoni centrali, tirati a pista così come la comoda stradina. Nella metà bassa visibilità comunque decente in quanto in pochi minuti si attraversa lo strato nuvoloso di whiteout. Ambiente grandioso, sciabilità molto buona. Salut

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
stradina molto ghiacciata fino al piano traversan poi siamo usciti dalle nuvole e salendo al sebolet lo spettacolo del mare di nuvole sotto di noi. molti sulla marchisa e pochi sul sebolet. nel canale farina 00 fantastica, piu crostosa nella parte centrale.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Zona molto frequentata
Oggi mare di nuvole fino a pian Traversagn.Oltre, sole,neve zuccherina molto scorrevole,bei pendii.Tanti sciatori ben distribuiti.


[visualizza gita completa con 5 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: In auto fino a pian Melezè
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gita inedita e non ancora fatta da nessuno dopo l'ultima nevicata, se questo richiede più impegno in salita, specialmente in presenza di farina come oggi, ripaga ampiamente in discesa per la libertà di scegliere il percorso ideale e poi...a me sembra più bello.
Molte tracce fino a pian Traversagn, poi proseguiti verso il colle di Vers sempre su tracce preesistenti per poi deviare a destra su percorso intonso verso il colle che adduce alla Sebolet. Dal colle alla cima fatta con sci ai piedi su neve molliccia, quasi primaverile,
esattamente all'opposto di quella del versante Val Varaita. Discesa ottimale in tutti i tratti, molliccia ma sciabile dalla cima al colle, farina commovente e ampi spazi fino a pian Traversagn, poi la scelta su stradina battuta a pista o liberi pendii su crosta portante dura fino a pian Melezè.

Molto bello.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
Ahiiii non è ancora ora. Non andateci, la neve è troppo in alto. Quella poca che rimane e' bella da sciare, però meta' percorso e' portage . Comunque sia il canale ripido e' in belle condizioni. Consigliata solo a chi e' in astinenza seria da fioca..,

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte e arriva ancora sci ai piedi... Ovvio in salita è un piacere in discesa a tratti sulla stradina un patimento... Ultimo tratto con la sola traccia di ciaspole fatta da chi ci precede ci obbliga a ritracciare l'uscita al colle, da li a piedi fino in vetta su comodo sentiero. Tornati al colle ci facciamo tentare dagli assolati pendii verso la Val Maira. In questo tratto neve già trasformata molto bella. Ripello e discesa per l'itinerario di salita su crosta non portante leggera nel primo tratto e poi sempre più fastidiosa.
In compagnia della Fede. Una decina di ski al in giro.


[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: Dopo Melezet
attrezzatura :: scialpinistica
La stradina che si percorre è innevata ma molto rovinata , comunque gli sci non si tolgono in salita . A 2200 la neve diventa abbondante . La salita è stata agevole per la presenza di una buona traccia in direzione colle di Vers .Noi abbiamo proseguito per il Sebolet e siamo arrivati 100 mt sotto al colle quota 2950 . La neve molto abbondante e non ben coesa ci ha indotti a dirottare ad un colletto poco sopra il colle di Vers quota 2880 circa .
L' ambiente e la prima parte della discesa sono stati spettacolari , neve super con freddo intenso .
Poi neve sciabile ma impegnativa sino a quota 2400 . Da li in poi si scende sino alla strada dove intorno ai 2200 conviene togliere gli sci ed andare a piedi ! Meno faticoso
Gita da amatori , con grande ambiente , neve bellissima da 2900 sino a 2600 , poi si scende . In fondo siamo al 20 di ottobre !


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Ok fino a S. Anna di Bellino
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Gli sci si calzano a Pian Traversagn; da lì la neve è continua. Siamo saliti dapprima al colle di Vers e abbiamo proseguito per una cinquantina di metri fin sotto le bastionate della quota 3003 m del Sebolet sul versante della Val Maira. Siamo scesi nel vallone di Verzio fino a quota 2650 m circa su bella neve trasformata e siamo risaliti alla quota 2908 m della Costiera del Sebolet. Siamo quindi ridiscesi nel vallone di Verzio per un canale esposto a nord su neve ancora farinosa. Risaliti al colle di Vers siamo scesi sul versante di Bellino fino a quota 2700 m circa su bella farina e siamo saliti al colletto del Sebolet. Nell'ultima discesa ci siamo tenuti molto a sinistra (direzione di discesa), trovando neve farinosa molto bella. La neve a Pian Traversagn è crostosa ma aiuta a far scorrere gli sci fino alla strada, da cui si scende a piedi a S. Anna.
Viste le condizioni generali bella e divertente gita, con neve inaspettatamente farinosa.
Con Davide e Patrice, che abbiamo incontrato durante una delle varie discese e risalite.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Ok fino a S Anna di Bellino
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Gli sci si possono mettere a una decina di minuti dall'auto sulla strada ghiacciata con molte pietre affioranti; a pian Traversagn la neve è abbondante. Sono salito al colletto del Sebolet e alla cima a sinistra del colle, quotata 3300 m (il Sebolet è praticamente senza neve). Sono sceso per 400 m sul versante della Val Maira su neve trasformata e liscia, ancora molto dura alle 10:30. Sono quindi risalito ad una punta della costiera del Sebolet posta più a sud della cima precedente e sono di nuovo sceso per 600 m sul versante sud-ovest su velluto appena mollato alle 11:30 circa. Sono risalito per l'ultima volta fino al colletto del Sebolet su neve ormai molle e sotto un sole cocente ed ho raggiuto a piedi la cima del Sebolet: la terra non è gelata neanche a 3000 m e al sole sono sceso in maglietta senza avere freddo... Sul versante nord la neve è abbastanza lavorata dai passaggi ma si trova ancora qualche spazio intonso; la neve nella parte alta è farina con una leggera crosticina superficiale, ben sciabile e divertente. Nel pianoro si seguono le tracce di salita e la stradina è molto ghiacciata, non continua e con molte pietre affioranti; a 2000m circa ho tolto gli sci e sono sceso a piedi.
Bella gita, nel complesso, viste le temperature estive di questi giorni: sciata magnifica sul versante della Val Maira, un po' meno bella ma sempre divertente sul versante di Bellino.
Bel sole di luglio e panorama eccezionale.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata bellissima e tiepida con neve molto bella da 2400 in su . Noi abbiamo fatto la cima a sud del colle , a sinistra , perchè tutta innevata e raggiungibile con gli sci . Le stelle sono una media tra le **** in alto e la strada , oggi comunque ancora sciabile , da domani qualche pezzo sarà più disagevole .
Si parte con gli sci dalla macchina e la salita è tutta sci ai piedi .

[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ok fino al rifugio Melezé
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte dal Melezé con gli sci (la strada è pulita fino alla chiesetta ma non c'è spazio per parcheggiare). La meta iniziale era la Marchisa (non avevo letto le relazioni precedenti): si sale bene lungo la stradina e si arriva senza problemi al colle di Vers ma da qui in su la neve è stata spazzata dal vento. Forse per salire in cima bisogna puntare al colletto ovest da cui diventa più corta la salita a piedi ma per quel che sono riuscito a vedere ci sono molte pietre affioranti. Scesi 100 m circa siamo saliti al Sebolet dal canalino nord; anche qui la cresta per la cima si percorre a piedi. Neve farinosa un po' segnata dai passaggi e con qualche pietra nel canalino, poi ci sarebbe stato spazio per evitare le tracce vecchie ma la nebbia e la nevicata in corso hanno reso quasi nulla la visibilità. Neve comunque molto scorrevole nel pianoro e stradina ben battuta dai passaggi (dai 2200m in giù al di fuori dalla strada era crosta).
Con Chiara e Davide.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: :
attrezzatura :: scialpinistica
Nulla da aggiungere a quanto già detto se non che per fare la Marchisa è necessario almeno 1 metro di neve. Per il Sebolet ne basta meno... Noi siamo passati prima degli altri trovando quindi neve bella ed intonsa.
Qualche pietra, ma ci sta essendo la prima nevicata. Domani probabilmente ne scenderà di nuova...
Bella gita anche se la nostra intenzione era di salire la Marchisa, ma il canale finale interessante ed il bel panorama hanno reso piacevole anche questa cima che a me mancava.
Un saluto ai compagni di avventura Mauro, Mario e Claudio ed al neonato "sci club Briaglia..."


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ok al Melezet
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo le buone condizioni della parte alta e di quella mediana, specie dalla base del canale (dopo oggi però assai rigato) al pian Traversagn: qui 5 stelle ci stanno tutte.
Noi anzichè la strada abbiam optato x la discesa a dx. del Traversagn, trovando gobbosità crostose che hanno messo a dura prova i quadricipiti. Stradina finale a tratti fantozziana, ma qualche passaggio in più la spianerà.
Bella giornata in allegra compagnia di Alessio con River, Cesare, Lidia, Mario, Monica, Sergio e Silvia con Massimo.


[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ok ma poco parcheggio e difficoltà a fare manovra
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
L'idea era di fare qualcosa di breve e invece abbiamo finito per farci un bel culo, cmq buona la prima.
Partiti alla volta della Tre Chiosis, arrivati a Pontechianale, non ci é sembrata granché, molto ventata in alto. Invece abbiamo poi incontrato al pomeriggio un ragazzo che ci ha detto che era bella,farina in alto in qualche comba e addirittura trasformata in basso.
In ogni caso ripieghiamo sul sebolet, partendo piuttosto tardi alle 10.30, arrivati in cima in tre ore. Ottima traccia a parte l'ultima parte del canalino tritata dai primi scesi. Ultimo tratto per la cima da fare a piedi senza neve.
20-30 cm di neve alla partenza e una sessantina oltre i 2400. Giornata molto bella e piuttosto calda
Scesi alle 14 tutta in ombra. Canalino bello ma già piuttosto tritato con qualche zona leggermente ventata e qualche pietra affiorante. Poi 500 metri di bella farina appena un po' pesante, lungo pianoro e quindi la crosta!!!! TaglIando i tornanti nella prima parte era ancora sciabile saltando dopo no, e anche la stradina era bella hard, meglio solo nell ultimo tratto. La valutazione é quindi una media fra 4-5 stelle in alto e una in basso.
Oggi una quindicina di persone sul percorso, domani chi non scende per primo troverà parecchio tritato. Complimenti al garista che é salito e sceso 3 volte e che quindi abbiamo incontrato a più riprese.
In compagnia di Roberto. Finito il tutto belli stanchi al rifugio melezé...posto carino e roba buona, ma un po' caro; si mangia a tutte le ore.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ..
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Ottime condizioni di tutto l'itinerario (già sapientemente descritte da muvè) e bella sciata. Ambiente magnifico. Viste un paio di marmotte al risveglio dal letargo, le prime di questa primavera.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale ::
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita sottratta al maltempo.sci in spalla per 5'.coltelli da subito.fino al pian.canale in ottime condizioni (grazie a chi ci ha sorpassato e lo ha tracciato!) una spanna di fresca su buon fondo.crestina agevole.discesa divertente:polvere,moquette,quindi primaverile via via più bagnata.
Ottima compagnia. Soprattutto trovata simpatia sulla vetta!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nessun problema.
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Beh, che dire? Fantastica! Confermo canalino in ottime condizioni, oggi rampant non necessari: la cresta invece a piedi per mancanza di neve, ma coi ramponi, visto il mantellino di un sei cm di fresca su pietrame, molto scivoloso stamattina. La cresta non è ripida, ma per star tranquillo... Bellissimo panorama su tutto!! Poi, scendendo (polvere), ho visto che in realtà dal canalino girando a destra e facendo un traverso il colle di Vers è veramente vicino e facile da raggiungere...Ergo...La Marchisa a portata di mano...Perchè no? Ripellaggio e risalita: se si sale dal Col di Vers ci son due brevissimi gava/buta, ma non fa testo. Due parole con gli ski alper in cima e poi discesa non più dal Colle di Vers, bensì dal "canalino ovest"(esposto a nord): strepitoso, polveroso, e cosi' fino al pianoro (Traversagn?). A seguire neve primaverile bagnata, ma ottimamente sciabile fino praticamente all'auto...Averne di giornate così!!
Un saluto a tutti quelli che ho incontrato!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: perfetto
attrezzatura :: snowboard
Partito alle 8.50. Ottimo rigelo notturno, vallone in condizioni strepitose. Molte auto, ma poche persone sul percorso data la vasta scelta di itinerari. Il canalino che adduce al colle sebolet è in condizioni perfette. Dal colle in dieci minuti si arriva in cima a piedi. Grande spettacolo su tutte le vette circostanti. Sceso verso le 12.30 dopo essermi goduto a lungo lo spettacolo. Discesa: 5 centimetri di fresca su fondo duro rendono la discesa entusiasmante fino all'inizio del pianoro, poi il lungo pianoro con neve primaverile e infine stradina che consente di arrivare fin quasi in fondo
Oggi Paolo con l'amata tavola


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
ore 7.45 sci ai piedi dall'auto, meteo strepitoso, temperatura ideale. Meta Rocca la Marchisa. Ci portiamo sulla dx per sbucare subito al sole e giungiamo al vallone di Traversagn con un ambiente bellissimo. Nella notte probabilmente ha messo giù due dita di neve fresca fredda e tutto era bianco brillante molto bello. Al colle di Vers si addensano le nubi e la val Maira era già tutta oscurata. Decidiamo di tagliare tutto a dx perdendo un po' quota e salire il ripido pendio canale sotto il Sebolet che qualche minuto prima un solitario skialper ci aveva tracciato. Al colle lasciamo gli sci e a piedi raggiungiamo la cima. Il cielo si pulisce e ci fa ammirare bene la Marchisa ricoperta di zucchero. Il canale presentava 20 cm di fresca un po' pesante ma ben sciabile poi veramente bellissimo fino a quota 2400. Fondo liscio portante con quel centimetro di fresca sopra. Da sballo. Poi primaverile fino all'auto. Con Molalacorda e Piero. Marchisa next time

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: No problem
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti sotto un cielo grigio non molto invitante poi fortunatamente il tempo è migliorato anche se ci sono sempre state nuvole alte che ogni tanto coprivano il sole. Seguito il bel traccione fatto da un folto gruppo italo-francese che ci ha portati fino in cima al pendio/canale e da qui in poi comodamente in vetta al Sebolet. Viste le belle schiarite ci siamo buttati sul versante Val Maira per testare le condizioni dei pendii a sud. Qualche toccatina sulle pietre all'inizio ben mascherate dalla neve recente poi però ne è uscita una bella discesa su 10/15cm di neve leggermente umida su fondo portante fino a quota m.2500 dove abbiamo ripellato per ritornare sulle nostre tracce.Discesa sul versante Val Varaita su farina un pò più asciutta ma purtroppo con fondo non sempre portante e man mano che si scendeva la neve diventava sempre più umida.

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Tutto bello....canalino sotto la sella quota 3000 ormai mooolto lavorato.....poi farina fino al pianoro con le baite....poi stradina con neve dura.
Moltissimi skialp su tutti gli itinerari della valle.
Roberto,Bisù,Mario e Meggie


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
sceso per secondo nel canale, neve molto bella fino a pian traversagn, poi scorrevole. lungo la stradina neve crostosa bruttina da sciare, cmq si può tagliare e scendere nei prati senza toccare grosse pietre.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
la gita si può dividere in 2parti ben differenti. la parte alta strepitosa con i pendioni di farina intonsa e veloce (l unico ad avermi preceduto nei giorni precedenti è stato un ciaspolaro che ha fatto anche la traccia quindi dal canale non era ancora sceso nessuno..) mentre nella parte bassa, cioè lungo la stradina bisogna accontentarsi ma la parte alta vale la pena. ora l innevamento è più che buono, la maggior parte delle pietre sono coperte. salito e sceso da solo ma incontrato decine di persone che salivano quindi non so nei prossimi giorni cosa resterà da tritare.

[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
parlo per sergio, io me ne sono andata al s bernardo; neve variabile: si passa rapidamente da tratti duri a tratti di crosta cedevole ma sciabile; sotto il pian traversagn siamo scesi sulla ds del vallone perchè a sn si può solo scendere sulla strada: questa variante è sciabile con un po' di cinghialeggiamento; non sono state toccate pietre, perchè si vedono bene.
amenità io avrei optato per il nebin da morinesio, ma non sono riuscita a convincerli...

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
La meteo ci ha premiato, partiamo alle 7.15 dal parcheggio di Sant'Anna di blins e dopo circa 20 minuti di portage si calzano gli sci. La condizione, appena si sbuca al Piano di Traversagn e' a dir poco fantastica, c'e' ancora molta neve e la copertura e' ottima, poco rigelo notturno ma comunque neve mai sfondosa, canale che porta al colletto super bello e finale in cresta un po' scoperto. Discesa alle 10-10 su neve farinosa pressata dai 3000 a quota 2600 e poi dai 2600 ai 2300 primaverile da urlo e dai 2300 sino ai 2100 su neve umidiccia ma mai sfondosa se non gli ultimi 50 mt! Che dire..bella gita, un saluto a Paolo Alitalia compagno di gita. ciau

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: strada chiusa al Melezè
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
quest'anno la Sebolet non s'ha da fare.. due incompiute.. a parte che oggi partendo sotto una debole nevicata avevamo detto 'proviamo' . Per terra era ancora tutto come prima, neve dura e onde. Quando già pensavamo di arrivare solo al Colle, il sottoscritto che non aveva ancora ramponato è riuscito a rotolare giù di qualche decina di metri, per fortuna senza conseguenze, e ci siamo fermati un po' sopra la quota del colle di Vers.
La discesa è stata tremenda: la visibilità era +o- a 100m quindi nessun pericolo di perdersi, ma non si vedevano i cambi di pendenza.. chi ha sciato almeno una volta nella nebbia lo sa.. ti gira la testa, nausea.. in pratica mi sono trascinato fino alla stradina dove ho tirato un paio di curve. Per essere che ha nevicato tutto il giorno, per terra alle 15 c'erano solo un paio di dita di fresca pesantuccia.
Comunque un record: penso sia la peggior scialpinistica che ho mai fatto, oggi scendeva più veloce il mio amico con le ciastre di me, anche se si è fatto un bel c..o pure lui...

il Dari con Curra!!
trovato paio di bastoncini telescopici sotto il colle di Sebolet.


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: strada chiusa al Melezé
attrezzatura :: scialpinistica
uhmm.. oggi brutta gita, peccato chiudere così il 2011. Durante la salita inizia ad accompagnarci il vento, prima sporadicamente, poi costante e molto forte, sparava aghi di ghiaccio addosso. Passatemi la battuta, sembrava di stare a Trieste.. Una cinquantina di metri sotto il colle di Vers concretizziamo la risposta alla domanda "che facciamo??" e decidiamo che ne abbiamo veramente troppo le b... piene, così in un niente spelliamo e iniziamo a scendere.. E la discesa è stata altrettando orrida: pochissime curve su farina riportata, neve lavorata e crostosa, non bisognava finire con le punte sotto le croste. E poi il vento che saliva dal fondo del vallone, per scendere bisognava quasi spingere!!! abbiamo incontrato altri gruppi diretti ma non giunti alla Marchisa, una debacle generale...

oggi il Dari con il Nic!
vabbè, almeno posso fare gli auguri a tutti i miei Soci, che mi hanno accompagnato durante questo intenso 2011 (sia in stagione 'invernale' che in 'estiva').. voi sapete chi siete e sapete che vi voglio bene!! e un buon anno a tutti i Gulliveriani!


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Ravanata ma sciabile. Da 5 stelle pendio a sud, dal colletto verso la valle Maira (primaverile). Autostrada da pian Traversagn in giù.
Per chi ha smarrito un mazzo di chiavi, l'ho consegnato al vicino rifugio Melezè; qualcuno aveva raccolto le chiavi e le aveva posate sul muretto del ponticello a S.Anna.
Con Aldo, Pier e Jessica.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Libera fino a S.Anna
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Tre stelle piene, sci dall'auto. Partiti presto seguendo inizialmente la strada poi con alcuni tagli velocemente raggiungiamo il piano. Ottima traccia fino al bivio poco sotto il colle di vens, invece nel canale si perdeva un po' e la neve fredda inconsistente ha fatto tribolare e faticare un pochino. Dalla selletta in breve alla croce di vetta sci ai piedi. In discesa, dopo le prime curve sul versante sud su ottima neve trasformata, siamo scesi per il canale di salita su neve polverosa e divertente. Unico neo il fatto che fosse già discretamente arata. Vista l'expo in pieno nord e' rimasta farina, con alcuni tratti un po' pesanti ma sempre sciabile, fino al piano. Da li' su stradina tipo pista fino all'auto senza una pietra. Molta gente in giro. Bella gita con roby e andrea.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi da sola senza Renato e la scelta della gita è ricaduta su un percorso già tracciato e molto frequentato e per me nuovo. Arrivata in cima sono stata attratta dai bei pendii sul versante Val Maira e così sono scesa per circa 300 mt.su neve trasformata piacevolissima. Il versante Val Varaita è ormai già segnato dai numerosi passaggi ma la neve si presenta ancora farinosa e quindi sciabilissima. Finale gita sulla stradina che essendo ormai una pista è molto scorrevole.
Un saluto al gruppo di ragazzi incontrati in cima al Sebolet che mi hanno invitato a salire con loro la Rocca Marchisa ma io ho preferito il versante al sole del Sebolet.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: snowboard
Da Pian Traversagn in su traccia da rifare per circa 5-10cm di fresca scesa nei giorni scorsi... ci siam fermati a metà circa del canale finale perchè con le ciastre si sprofondava, bacchette comprese. Saliti 2 skialp con sci in spalla e ramponi. La discesa presenta ancora un mare di farina fino al pianoro,poi la solita stradina fino a Sant'Anna. Meteo fantastico.

[visualizza gita completa con 2 foto]
attrezzatura :: scialpinistica
Prima gita di sci alpinismo della stagione. Sci ai piedi praticamente dell'auto. La neve non è male e qualche raro metro quadrato di farina si trova ancora, anche se è tutto eccessivamente arato dai passaggi dei giorni scorsi (comunque niente male come inizio stagione). Per la discesa, dal Piano di Traversagn in giù conviene seguire la stradina. Con Manu.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulito
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Colgo l'occasione per quotare in toto l'intervento di podina. Hai proprio ragione! Per fortuna tra noi ammalati di montagne, c'è ancora qualcuno con il buon senso di un tempo.
Sulla gita resta poco da aggiungere, neve fantastica dal Piano in sù, sotto una semplice stradina battuta. Per essere il 13 novembre, comunque, difficile pretendere molto di più!
In ottima compagnia di Mauri, Carlo e Luca. La sveglia ci ha stuprato prima che fossero le 5, ma ne è valsa la pena. Buona stagione a tutti!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Nulla di rilevante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata molto bella,con neve sia nella parte bassa che alta ottima. Discesa bella e divertente, anche se il manto nevoso era molto lavorato specialmente nel canale, tuttavia qualche corridoio ancora libero si riusciva a scovare. Si parte e si arriva per ora fino al parcheggio. Un saluto all'amico di Narzole e agli amici di Asti

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Che dire, siamo a novembre e non puoi pretendere di meglio, molta gente sul percorso ma verso il Sebolet non poi così tanti; piacevoli incontri sul percorso Daniele "Canepa"...che risaluto e l'amico del Pan di Zucchero dell'altr'anno trovato in cima che ringrazio per le foto di vetta.. poi Eraldo e Dante del gruppo di Coazze, Livio Berta con uno dei suoi numerosi figli sparpagliati quà e là sui monti... e poi si, veramente tanta gente... noto che col passare degli anni c'è sempre più gente con gli assi e di conseguenza si moltiplicano i "maleducati", quelli che non salutano perchè è normale non salutarsi in montagna, quelli che ti soffiano sul collo per due ore e col poco fiato che gli resta in gola non gliene resta più un briciolo per dire un semplice "ciao", ci sono quelli che ti saltano davanti in discesa e ti sbuffano in faccia un pò di neve, poi ci sono quelli che corrono, che si allenano per le gare, che ti sorpassano a volte anche due o tre volte lungo il tragitto e che spesso non si degnano neppure di uno sguardo..altro che del saluto...A questi signori vorrei dire in piemontese e molto amichevolmente: "quat dii pi' bas!"...Un pò di umiltà non guasterebbe, imparatela dai grandi campioni dello sport...al colletto del Sebolet c'era un ragazzone con gli occhiali spessi e la giacca a vento frusta frusta...ci siam stretti la mano, siamo entrambi accademici, non ci vedevamo da anni...quel ragazzone con gli occhiali e la giacca vento sgualcita qualche hanno fa si è permesso di salire il Pilone del Freney in solitaria...altro che le "ripetute" sull'autostrada del Sebolet...è proprio vero il detto che l'abito non fà il monaco...(nota di Marco Conti)

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Neve bella e tanta

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica

Oggi partito in solitaria ma su queste super classiche non si e' mai soli. Partito alle otto circa dalla macchina, sci ai piedi, ho subito incontrato Marco mio ottimo compagno di gita oggi.
in alto bella farina, peccato il canale abbastanza ravanato, noi comunque siamo riusciti ad arrivare in punta solo con altri 2 skialp, siamo scesi utlra goduti incontrando il mondo che saliva, scesi fino agli ultimi panettoni sopra pian traversagn, abbiamo ripellato e dritti al col di Vers, tutto stupendissmo, abbiamo trovato ancora spazi vergini per noi che dire giornata perfetta.
un saluto a tutti i BUZZU

per Denis: ultra GUGGULENGI


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Che dire....., posso solo aggiungere che il meteo è stato perfetto e per essere inizio stagione , ce ne fosse!!!! Mai vista tanta gente cosi concentrata in due o tre cime. In alto neve stupenda (vedi foto), in basso pista.
Un salutone a "Molalacorda"incontrato che scendeva e al ragazzo che mi ha fatto da lepre in salita. (fatti vivo per le foto).


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Gita molto frequentata oggi, meno comunque della vicina Marchisa, neve molto bella, giornata spaziale e spazio per tutti, condizioni gita ben dettagliate da molalacorda. In compagnia di Marco e Daniele

[visualizza gita completa con 2 foto]
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Meglio di così non si poteva trovare tantissima gente ma farina per tutti fino al pianoro canale in buone condizioni ma lavorato stradina battuta fino alla macchina.....
con Aldo che alla sua prima gita della stagione andava come un treno ......

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 7.45 preceduti da 6-7 skialp, condizioni identiche a quelle trovate ieri, traccia veloce e arrivati in cima preceduti da uno skialp solitario e molto mattiniero che abbiamo incontrato mentre stava scendendo e ripellando per la Marchisa e da altri due skialp, dal colletto traccia ghiacciata dove è preferibile montare i rampant. Aria fresca in vetta. Discesa del canale molto lavorata ma con neve farinosa, ampi spazi ancora intonsi dal termine del canale fino al pian Traversagn. Dalla fine del piano scesi lungo la strada ormai simile ad una pista.
Molta gente oggi su questa vetta ma probabilmente molta di più alla Marchisa. Non credo di sbagliare di molto affermando che oggi nel vallone c'erano almeno 300 persone.
In compagnia di Marco, un saluto a gambalesta (andralovadese) incontrato al colletto.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo partiti per andare alle Rossette, strada facendo abbiamo deciso di deviare per la Marchisa, poi arrivati verso il colle di Vers abbiamo optato per il bel canale del Sebolet.
Bella salita e bella cima la quale era mai stata salita da nessuno del gruppo (e per i fratelli non è una cosa semplice). Discesa dal Colle al pian Traversagn semplicemente fantastica, siamo scesi praticamente per ultimi, ma i fazzoletti di neve da tracciare erano ancora parecchi. Dal piano alle auto per la stradina con sci ai piedi.
Oggi Buzzu Band in farina :
Ciano, Mauro, Denis con assi,Patrick e la turbo buzza Elide.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Neve fantastica in discesa fino ai 2500 metri da qui invece che scendere alla macchina vista la giornata e la neve siamo risaliti alla Marchisa. Tanta gente sul percorso ma si trovavano ancora tratti di neve intonsa...
In compagnia della Fede (esperta di meteo e farina...)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da casa con la piogerellina e calzati gli sci a Sant'Anna di Bellino con il cielo azzurro! Gran bella gita in alternativa alla supergettonata Marchisa. Dai 2400 alla cima pura libidine, neve farinosissima e pendio canale tutto coperto. Alla partenza e sino al Pian Di Traversagne si percorre la strada completamente fresata e man mano che si sale aumenta la neve sino a superare il metro nella parte alta. In compagnia di Paolino. Ciau Massi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
messo gli sci al parcheggio, molta gente oggi ma c'era da aspettarselo visto il meteo e la bella neve!
farina stupenda fino a 2500 poi un pò crostosa ma sciabile

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
ci siamo lasciati tirare..in fondo l'alternativa era una mattinata a casa o al massimo ad arrampicare in posti visti e stravisti..dopo tutto, con un un bel paio di sci da pietre a disposizione, pronti a macinare sassi e fare splanghe, perchè fare tanto gli schizzinosi e aspettare la vera neve??
alla fine posso ritenermi soddisfatto, è stato impossibile non toccare pietre, ma prestando la dovuta attenzione sono anche riuscito a fare qualche bella curva nella parte alta, dove si trovava ancora bella farina. da pian traversagn su strada, con neve in rapido scioglimento. sono arrivato alla macchina con gli sci ai piedi, ma da domani non sarà più possibile.

con giro e stefano


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Non pensavamo proprio di trovare ancora così tanta neve,e se non bastasse in molti tratti era pure farinosa!Una vera botta di cu...siamo stati fortunati,a questo punto arrivati a pian Traversagnes il canale del Sebolet pareva invitarci a salirlo,mai rifuitare...canale in ottime condizione di farina leggermente tirata dal vento,comunque sicurissimo! Poi una breve sgambata fino alla cima Sebolet. Discesa godibilissima,e pensare che siamo neanche a novembre...speruma ca dura!!

[visualizza gita completa con 8 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 1800
la neve e poca migliora solo nel tratto terminale verso il colle sibolet ,neve splendida ,ma carente ,ci vogliono altre nevicate.come e adesso se volete conservare gli sci integri andate altrove gita fatta in compagnia di Guido e Giovanni

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: ok a Sant'Anna, poco posteggio.
quota neve m :: 1800
grazie a chi ha battuto traccia nella parte alta. discesa dalla cima per 300 m verso la val Maira con un primo tratto al limite dove si beccano pietre poi bella farina. Risaliti alla selletta giù verso Pian Traversagne su neve molto bella, dal piano si scende su strada battuta dal gatto del rifugio con qualche taglio ancora divertente.
Il vento comincia a lavorare, oggi bel gruppo e molti altri quindi pendii un po arati in alto. Marchisa bella pelata lato val Maira, forse si fa meglio dal colle est.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 26/12/16 - Bernard
  • 11/12/16 - Lyskamm4500
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord
    quota partenza (m): 1828
    quota vetta/quota massima (m): 3023
    dislivello totale (m): 1195

    Ultime gite di sci alpinismo

    08/10/18 - Breithorn Occidentale da Cervinia - luca94
    Partiti dal grosso parcheggio sotto i primi impianti di Cervinia, si risale per il ripido sentiero n.15 che arriva a Plan Maison. Sci a spalle fino al Teodulo poi finalmente si mettono scarponi e sci [...]
    29/07/18 - Parrot (Punta) da Indren - lakota
    Ieri è finita una stagione scialpinistica unica; con una discesa da sogno dalla vetta della Parrot. Tanta neve, che ricorda gli anni che furono...quando il ghiacciaio non aveva le code di alpinisti i [...]
    22/07/18 - Grande Motte (la) da Tignes - lakota
    Salita in cima alla grande motte. Con gli impianti poca soddisfazione in salita...ma sciare con un dito di polvere a luglio è una gran cosa. Tentata la nord, ma troppo dura sotto il dito di farina.
    22/07/18 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - g.bona
    Piste chiuse all'Iseran, ma tutto ben collegato. Non si tolgono mai gli sci ad eccezione degli ultimi 50mt di dislivello prima della cima. Discesa fino al traverso su neve alveolare, praticamente ins [...]
    18/07/18 - Zumstein (Punta) da Indren - sanet
    Partiti con le frontali dal Rif. Mantova con freddo polare almeno fino al colle del Lys. Giornata galattica con cielo blu cobalto fredda ma senza vento. Solo noi in sci. Poi scendendo incontrati un pa [...]
    14/07/18 - Parrot (Punta) da Indren - giogalimba
    oggi vento fortissimo gelido in cresta-la neve si è conservata magnificamente almeno fino alla seraccata della Vincent, dove l'enorme traccione di salita e profonde rigole disturbano la sciata, consi [...]
    11/07/18 - Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita da Indren - everest
    Condizioni ancora piu' che buone ,qualche crepaccio ancora mezzo coperto ma ben visibile ...raro vedere il ghiacciaio a luglio in questa situazione.Saliti dal canale con buona traccia al Gnifetti ,ott [...]