Surgonda (Piz) da La Veduta per la Fuorcla d'Agnel

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Le neve non è molta, ma le cime sono belle bianche, forse grazie a passate nevicate. Il vento dell'altro ieri non ha fatto molti danni, ma ha trasformato tutti i pendii in modo discontinuo. In molte parti la neve è così compatta che si riesce anche a scannare e fare belle curve.
Con un pò di fortuna si evitano i sassi. Io ne ho presi solo 2.
Ho visto tracce fino al Campagnun, al passo d'Agnel, ma mi sembra nulla nel versante opposto attorno alla Jenatsch (controllato col binocolo).
Per il Lagrev lasciate perdere. Guardando col binocolo sembra che verso il Piz Platta e la svizzera centrale la neve sia di più.
Salendo allo Julier da Silvaplana, è tutto spazzato dal vento e desolante. Dopo lo Julier la situazione nevosa migliora nettamente. Si parte subito dal parcheggio sci ai piedi. La traccia all'inizio è ben evidente, mentre più su scompare perchè spazzata dal vento.

Decido di salire il Surgonda dopo 6 anni. Dal bivio per il Campagnun devo tracciare tutto da solo. Le poche persone che vedo vanno tutte di la.
Sotto la cima, tuttavia vedo gente che sale dalla Valletta del Guglia, la cui discesa mi viene sconsigliata perchè poco divertente.

Per salire sulla vetta seguo una traccia che sale sul lato est dell'anticima (rampanti), per poi scendere disarrampicando dal lato opposto per alcune rocce, e risalendo sci ai piedi fino alla vetta principale.
In discesa, mi lancio per il ripido pendio sotto alla vetta, ma la neve crostosa mi fa fare qualche capriola. Fino al passo non ci sono problemi, in alcuni punti si trova anche un pò di POW.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi dalle auto.
Dopo l'attraversamento del ponticello si supera una vasta zona svalangata, ma si passa bene (sia in salita sia in discesa).
Fino alla Fuorcla d'Agnel neve ben portante.
Oltre la Fourcla, la discesa in traversata sul Vadret d'Agnel, la successiva risalita verso la Fourcla Traunter Ovas e la cresta Ovest del Surgonda sono su neve cedevole (20cm circa) e da tracciare.
Spettacolare il tratto di ghiacciaio poco pendente alla base della cresta che collega la vetta principale del Surgonda e l'anticima quotata 3193.
Cresta percorsa sci in spalla e ramponi ai piedi per neve dura fino in vetta.
Dalla vetta, discesa a piedi fino al deposito sci sulla cresta Est, poi discesa in sci su neve particolarmente dura fino alla piana a quota 2700m circa, poi più molle - ma sempre portante - fino alle auto.

Partenza ore 6:45, arrivo in vetta ore 10:40.
Nonostante la discesa è stata fatta dopo le 11:00, la neve è rimasta portante dalla cima fino al parcheggio.


[visualizza gita completa con 10 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Ottime condizioni per tutte le gite della zona. Splendido firn fino all'auto.

[visualizza gita completa con 1 foto]
parecchia neve nella zona, bella nella parte alta, paciugo in basso. superpanoramica la vetta!

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta

Partiti da La Veduta con tempo nebbioso, seguiamo una traccia senza vedere una benemerrita mazza. Attorno ai 2700m. sbuchiamo dalle nubi e riusciamo a goderci un pò di panorama sulle cime sovrastanti. Raggiungiamo la Forcola d'agnel e lì decidiamo di fermarci. Discesa con luce piatta tipo grande nord con ultimo tratto su neve polverosa e un minimo di pendenza dove fare qualche curva e affinare la tecnica della "raspa", che naturalmente non serve a niente se non a meraldi e c. Grazie a giacomo per la cumpa

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
saliti e scesi dalla Val d'agnel, con un gran freddo (-16 alla partenza).
giornata splendida, neve non molta ma che nel complesso permette una sciata più che soddisfacente.
attenzione ai sassi appena coperti da un filo di neve !!
in vetta a piedi, dal colle in su pochissima neve.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta da vento morbida
quota neve m :: 1600
Dalla cima siamo scesi direttamente sulla val d'Agnel per il pendio sud ed un ampio canale (45°). Dalla vetta qualche difficoltà per sassi (il vento ha tolto parecchia neve).
Più facile ed evidente il vallone che si prende dalla Fuorcla Traunter Ovas (40° poi 35°).
Da fare solo con neve sufficientemente attestata, altrimenti il pericolo di valanghe è presente su tutto il versante sud per almeno 300 m.
Gita effettuata con il Club AVALCO TRAVEL di Milano.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): crosta rigelo non portante
partiti dal parcheggio con vento forte e gelido,che fortunatamente e scomparso appena siamo entrati in valle(temperatura -3°).
giornata splendida peccato che la neve non fosse all'altezza ,crosta non portante su tutto il percorso ,ad eccezione di qualche raro punto sciabile....


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
Variante dal Pass dal Guglia verso la quota 2598 e successivamente la 2865 in valletta e dossi privi di pericolo

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: trasformata, primaverile
Gita non faticosa, pendenze gradevoli, sciata fantastica, caldo ma non troppo. Fattibile ancora per qualche giorno. Emanuela Greta Fabio Trisca e il mio cane Becksy.

[visualizza gita completa]