Murtèl (Piz) e Piz Corvatsch da Surlej

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ad inizio paese vi è l'unico posteggio non a pagamento
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Attualmente non la consiglierei....e non per il fatto che 3/4 di percorso sono su pista (cosa a cui non sono avvezzo ) ma perché l'innevamento attuale obbliga a restare nelle prossimità degli impianti che unito al fatto che hanno arato. ..ma non lisciato i pendii...quindi fondo quasi ghiaccio/ciotoloso. Insomma da evitare. Solo il ghiacciaio sotto al Piz murtel ha bella neve.
Il grado BSA è solo perché nell'ultimo tratto si è su ghiacciaio e si deve affrontare una facile cresta per il corvatsch, altrimenti il resto non ha difficoltà.
Cresta che noi abbiamo percorso senza ramponi. ...ma li avevamo comunque nel sacco .
Panorama eccezionale! !!!
Alla prima cima una ventina di scialpinisti...tutti italiani! Solo noi sulla seconda. Giornata serena ma gelida.
Con Tiziana.
salendo al Piz Murtel
Il Piz Corvatsch Dalla vetta del Piz Murtel
la conca di S. Moritz
incantati dal gruppo del Bernina

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
in salita seguite fedelmente le piste fin quasi alla base della stazione del Corvatsch..(tagliando pero' per pendii dopo il primo arrivo di funivia cercando di perdere meno quota possibile, recuperando le piste piu' avanti)..
dal Murtel proseguito a piedi.. ramponi e picca non necessari in queste condizioni.. percorrendo la bella e facile cresta fino al Piz Corvatsch..
Diversa gente sul percorso, fermati pero' tutti al Murtel, fino al Corvatsch, invece una traccia forse del giorno precedente..
Personalmente, in queste condizioni, la parte bella della gita e' proprio solo quella terminale ... le piste sono praticamente tutte cingolate dai gatti e con la neve gelata dalle temperature rigide sia la salita che, sopratutto, la discesa, non sono per nulla state stimolanti... i tratti dove poter stare fuori dalle piste sono relativamente pochi....
in discesa alcuni tratti di pista li ho percorsi a piedi per l'esasperazione da quanto scomode...
di soddisfazione e' stato invece il panorama...la giornata molto bella..il dislivello e lo sviluppo di buon livello ed il raggiungere due quote notevoli per il periodo...
Con Andrea


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada pulita fino a Surlej
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza sci ai piedi da Surlej (il piazzale del parcheggio è gratuito). Risaliti dalle piste ancora chiuse (apertura sabato 25).
L'itinerario permette di guadagnare quota piuttosto rapidamente fino alla stazione intermedia della funivia, da lì in poi invece si inizia un lungo giro in senso orario che però perette di raggiungere l'arrivo della funivia godendo di vista spettacolare sul gruppo del Bernina.

Oggi ci siamo fermati all'arrivo degli impianti per mancanza di allenamento (mia!).
Giornata stupenda, -3° alla partenza e arrivo in cima senza vento.
Giudizio e situazione neve condizionati dal lavoro dei gatti che stanno preparando le piste per l'apertura della prossima settimana.
Fuori bella polvere, ma il fondo non è ancora sufficiente per evitare grattate.
Con Paola, oggi ribattezzata KaterPiri per lo stato di forma impressionante...


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte dal parcheggio sci ai piedi. Si segue la pista di rientro che poi diventa sempre più ampia e ben battuta.
Dalla stazione della funivia intermedia neve polverosa abbondante fino in vetta. Si può evitare di scendere tagliando a partire dalla stazione a monte dello skilift vicino all'intermedia. Perdendo solo 50m da recuperare al ritorno. Aggiungere quindi 100m al già lungo dislivello.
Bella la sciata su 50 cm di polvere asciutta con molte varianti di discesa.
Gita che merita prima che apra il comprensorio (cioè sabato).
La quantità di neve permettere di salire anche al di fuori delle piste. Meteo e panorama eccezionale!!

Da solo. Incontrati due italiani in vetta.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1800
la nevicata della settimana ci ha regalato una gita fuori stagione,ma il fondo manca e la neve nella parte bassa si ritira a vista d'occhio;numerosi sassi negli ultimi 100 mt sotto il gruppo di baite
gita con ale,lele,giò per scaldare i motori:primi 100 mt in alto farina,dopo cartonata e solo a tratti ci siamo arrischiati fuori dalle tracce dei gatti,nel complesso ottimo inizio di stagione


[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottima
neve (parte superiore gita) :: compatta in basso, farinosa in alto
Fino a quota 2800 si arriva senza problemi di neve: hanno sparato parecchio con i cannoni e il fondo e' stato fatto con il passaggio dei gatti. Oltre non conviene proseguire perche' non c'e' ancora il fondo: roccie a volonta'... Un freddo da pieno gennaio!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: compatta con spolverata in alto
C'e' ancora parecchia neve (si parte con gli sci ai piedi). Ottimo panorama sull'Engadina e sul Bernina).

[visualizza gita completa]