Maurin (Pointe de) dalla Valgrisenche

osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
note su accesso stradale :: Strada chiusa circa 2,5km prima del bivio
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Appena si attraversa il fiume su ponticello inizia la neve, veramente si deve superare una valanghe di proporzioni enormi... Neve umida e rigelo assente ad eccezione degli ultimi 100m vista la giornata uggiosa. Salito usando spesso il gps avvolto nelle nuvole e con visibilità nulla. Ultimi 200m con bel sole e ambiente spettacolare. Discesa discreta con visibilità buona verso le 10.30, neve umida ma sempre portante che consente anche belle serpentine. Arrivato nel vallone e visto che le giornata volgeva al bello risalgo al col du Mont. Anche qui bella discesa sopratutto nella parte alta.
In solitaria incontrato solo un altro skialp in partenza.

Innevamento nel vallone
Inizia la neve
Si esce dalle nuvole
Ultimo tratto a piedi
Vetta
Ripello per il col du Mont
In vista del colle
Simpatica compagnia
Colle
Belle curve

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dalla palina alle 5.30, saliti a piedi per circa 150 mt. nella boschina poi neve continua, sulla spalla a metà saliti a piedi per neve non piacevole poi ottima trasformata sino sotto al traversino, li nuovamente a piedi sino in punta (anche qui non il max) discesa su buona neve che ancora teneva (h.8.30), in discesa utilizzato canale ancora con neve sino al pianoro vicino alla Gran Alpe.A parte i 2 tratti a piedi, il resto ancora in buone condizioni.
Socio sei contento? Finalmente la Maurin!
Bella gitarella...


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
10 minuti a piedi fino al piano. Nessun rigelo. Il che ha consentito di salire con gli sci fino a 30 metri dalla cima senza coltelli. Lo strato superficiale però cedeva sin dalle sei del mattino rendendo la salita un po’ più trafficata visto che lo sci spesso cedeva con la neve. Canalino coi accesso alla parte alta e successiva spalla con tanta neve bagnata , bella ravanata ma gli sci si tolgono solo per superare una fascia di rocce di un paio di metri lineari. Ultimi 30 metri di cresta agevoli ma vista la neve non portante meglio sfruttare le parti scoperte di roccia. Nonostante l’assenza di rigelo sciata ottima dalla cima alla fine, primo pendio ok poi firn eccezionale e infine neve bagnata ma portante ancorché lo strato superficiale creasse delle colate ma di nessun disturbo. Grazie a PierAngelo unico altro skialp sul percorso con cui ho piacevolmente condiviso questa bella gita, con pendii sostenuti e ingiustamente un po' trascurata rispetto al vicino Ormelune, dove anche oggi salivano in parecchi.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta lungo lago
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza dal bivio per Grand'Alpe, 10' a piedi, neve continua poco prima del ponticello.
Molto caldo già verso le 7. Neve morbida, saliti senza coltelli. Un breve tratto a piedi nella parte bassa, per superare una zona di rododendri, tranquillamente evitabile in discesa stando a dx scendendo del canalino dove scorre il ruscello.
In cima alle 9.45, scesi alle 10, un po' troppo tardi, ma la neve ha retto molto meglio del previsto. Non granchè i primi 100 m, poi piuttosto bella e ben sciabile fino al pianoro. Visti numerosi piccoli scaricamenti dalla cresta sommitale, soprattutto dalla cima centrale dell'Ormelune. Un po' di gente all'Ormelune, un'altra persona soltanto oltre a noi su questo itinerario.
Con Luca e Gianpaolo.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Inizio questo report con i dati sulla discesa che se pur effettuata ad ora tarda è stata molto bella su neve sempre divertente. Ad oggi si arriva sci ai piedi sino al torrente.
Oggi la meta era decisamente un'altra , ma un po' di indecisione , impreparazione e sottovalutazione del percorso ci hanno spinto su questa cima , dove per altro ero già salito. Nostra intenzione era raggiungere passando dal Bezzi e dal Col de Vaudet la cresta nord della Suessa , percorrerla fino in vetta e una volta ridiscesi ,attraverso la Maurin tornare a Surrier. Di fatto , diversi fattori/errori ed un innevamento ancora notevole della parte rocciosa mi hanno consigliato la ritirata
Il cambio di strategia tra l'altro problematico per arrivare sotto alla sud della Maurin ci ha costretto a ridiscendere notevolmente i Rocher Bianco sino al possibile scollinamento.
Pazienza .....cercherò di far tesoro dell'errore.
Non inserisco un itinerario apposito di questo versante della Maurin perchè illogico e soprattutto pericoloso , infatti da non sottovalutare assolutamente il lungo traverso poco dopo il Bezzi che dà accesso al colle Vaudet , sempre sotto il tiro di scariche di neve e con un lungo tratto per nulla simpatico (vietato sbagliare).
Mentre salivamo alla Maurin con le pive nel sacco chi saliva alla Suessa dalla normale se la spassava allegramente.

Con Tiziana che ha pagato più di me gli errori di logistica


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti per sbaglio, letto con superficialità la relazione per andare all'Ormelune, comunque molto bella la salita è l'ambiente . Molto più impegnativa dell'altra, discesa a sx per andare a prendere le tracce per l'Ormelune, neve umida in trasformazione . Con Dario.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Fatta in traversata saliti dal Lac Noir e scesi per l'itinerario qui descritto. Arrivati in vetta verso le 12.30 e il caldo si è fatto sentire tutto. Neve oramai marcia con lo strato di neve più fresca che scivola sullo strato sottostante. Discesa quindi non entusiasmante se ci mettiamo che mi si è anche rotto uno scarpone...
In compagnia del Koba.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ideali ,partiti alle 7,20 , neve rigelata ,utilizzati i rampant per le forti pendenze che ci hanno impegnato non poco.
Verso le 11 ha mollato il giusto . Ci siamo fermati a quota 2800 circa per sfruttare al meglio le ottime condizioni ,neve vellutata ed intonsa per tutti igli 800 metri di dislivello, consigliabile se regge il tempo.
Ho deciso di non relazionare più le gite in quanto troppo ripetitive e abbastanza limitate dalle mie attuali condizioni fisiche ma oggi era doveroso farlo per le condizioni eccezionali di questa, effettuata per la prima volta con gli sci sia da me che dal compagno di gita Luciano .
Soddisfattissimi per la salita in ambiente al massimo livello dello sci alpino ,giornata spaziale senza nuvole e senza vento ma con una brezza che mitigava il caldo,


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
saliti su traccia gps scaricata in discesa pendii ripidi si calzano ancora glisci al ponticello di Grand Alpe quasi in cima si ricongiunge col la salita fatta dal ghiacciao di Ormelune che forse era meno faticosa, si arriva ib cima con comodità in discesa neve molto bella nel canale a sx quasi fresca poi bel firm sino al ponticello.
oggi in ottima compagnia con Marco Pignet un pò convalescente da tonsillite e anch'io non al massimo, un pò febbricitante, ma non si molla.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada ok
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Portage breve fino al ponticello poi neve continua fino in vetta. Caldo già al mattino ma tutto sommato in salita buon rigelo in superficie che consente una buona progressione. Nella parte alta sopra i 2900 mt. una trentina di cm. di neve fresca tutta da tracciare fino in vetta. Discesa nella parte alta divertente con (incredibile per il periodo) una decina di curve nella polvere immediatamente sotto la vetta, neve fresca che comunque diventa più molle a mano a mano che si perde quota. Comunque su tutto l'itinerario neve un po' di tutti i tipi ma ad oggi non ancora completamente trasformata. Visto il periodo va bene così...
Bella salita e bella giornata divise come sempre con Monica.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto solo per la strada privata della diga sulla dx orografica - 4x4 racc.
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Per le temperature alte e i pendii alti non ancora del tutto scaricati, ci siamo fermati a quota 2950 m.
Bella discesa su firn.
Sembra interessante anche il ripido pendio sotto il colle, versante est.
uscita infrasettimanale [email protected]


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem
attrezzatura :: scialpinistica
Siamo saliti dallo spallone di sinistra, come da foto - molto bello e intrigante - poi scesi diretti sul pendio centrale - oggi abbastanza caldo ma neve ha tenuto bene fino quasi in fondo -
altre foto su
Un ringraziamento particolare a Gildo e Enrica, che ci hanno viziati con un ottimo pranzo familiare


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok eventuale poderale necessita di un 4x4 alto x tratto fangoso profon
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi coltelli e/o ramponi non usati.
Partenza sci ai piedi subito dopo il ponte, poco dopo le ore 6.30, con scarso rigelo notturno. In salita neve completamente portante solo da quota 2700 m circa.
Bei pendii ancora lisci. Saliti due volte a piedi per brevi tratti: il primo per superare la ripida dorsale che dà l'accesso al pendio finale sul ghiacciaio ed il secondo giusto per raggiungere la cima lungo la facile e breve cresta finale.
In discesa la prima parte - circa 150 m di dislivello - con neve dura portante. In particolare lo strato superficiale era formato da una crosta rigelata molto dura e vetrosa, ma sottile (si scivola con gli sci, ma la si sfonda a piedi).
Parte centrale con neve primaverile.
Poi crosta in umidificazione non portante o neve primaverile pesante.
Prima dell'ultimo pendio (quello con gli ontani) siamo andati a destra del canale/torrente (verso di discesa) trovando ancora buone condizioni grazie allo strato di sabbia del deserto (ben visibile) e quindi con una neve comunque bagnata/marcia, ma più compatta e meno "sfondosa".
Poco prima delle ore 9.30 eravamo di nuovo al ponte iniziale (fine neve), mentre un gruppetto di altri scialpinisti aveva da poco iniziato la salita: non li abbiamo invidiati.
Con Luigi e Alessandro.
Inserisco traccia gps fatta oggi.

Foto della gita fatte da Alessandro:
-maurin-3-225-m-valgrisenche/




[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Pendii un pò carichi in alto.Polvere in discesa nella prima parte.Poi un tratto un pò crostoso.Poi firn. Infine neve marcia.
Fabrizio,Franco,Rita,Delia.


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Sgombere da neve
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita ma fatta completamente avvolti nella nebbia... Durante il corso ISA

[visualizza gita completa]
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata molto calda (il termometro del municipio segnava + 8 alle 6*15 del mattino). La gita prende sole già al mattino presto. Scarso rigelo. Visto staccarsi una valanga alle 7 poco sopra la poderale che porta agli alpeggi. Presenti vecchie tracce che ho seguito non avendo mai fatto questa gita. Nel pezzo ripido prima dell'ultimo plateau chi mi ha preceduto é andato su a piedi. Ho fatto anch'io uguale visto la quantità e qualità della neve (in discesa in quel punto mi si é staccata sotto gli sci una piccola colata...fare molta attenzione). Con queste condizioni, i ramponi e coltelli sono inutili. Gita in solitudine. Visto gente verso l'ormellune. Da metà discesa in giu' fatto sci d'acqua nonostante fossero le 9.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: la strada che porta agli lpeggi è interpoderale...e fanno le multe!
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Il primo tratto si percorre sci a spalle...in mezzo ai rododendri. Superato il ponte, sulla destra dei canali c'è un poco evidente sentiero, che noi abbiamo trovato per caso solo in discesa. In salita abbiamo percorso il ripido canale sulla sinistra del piccolo laghetto. Variante sicuramente impegnativa (noi abbiamo usato ramponi e picozza) che permette di arrivare in cresta e di evitare il giacchiaio. Passando da dietro si arriva facilmente in vetta. Non ci siamo fidati a scendere lungo il ghiacciaio perchè sprovvisti di corda...e con la terminale bella evidente, non conoscendo il tipo di giacchiaio siamo ritornati da dove eravamo saliti...canale compreso, che scaricava abbastanza da aver coperto le nostre tacce di salita. L'ultimo tratto di sciata la neve non era certo un granchè, ma la salita è stata più impegnativa del previsto e quindi siamo scesi decisamente troppo tardi! La variante del canale si merita ancora di essere definita OS......così come la classifica Orizzonti Bianchi! comunque bel panorama e gita gratificante!
Grazie al mio super papà per avermi molto aiutata (soprattutto portandomi gli sci nei tratti a piedi e nel canale!)e molto sopportata in discesa. Bravo Luca, che da uomo snowboard, abbandonata la tavola per una giornata...si è fatto la sua prima gita di scialpinismo con dei palettoni da freeride e che ha per la prima volta messo ai piedi i ramponi!!! Che battesimo!!!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada aperta fino a usellieres
attrezzatura :: scialpinistica
ottime condizioni su tutto il tracciato, sciata super,consigliata.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
ho fatto un rilievo nivologico a quota 2700, quindi do' le condizioni fino a quella quota - ottime - oggi siamo scesi alle 10 ed era perfetto - penso che su quell'esposizione (maurin e ormelune) sia trasformato fino in cima, con possibilità di un po' di crostina solo nella parte piu' alta (ma non penso) - fino alle 10/11 no problem per sicurezza, dopo occhio perchè scalda in fretta -

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: sino al bivio con strada alpeggio tramite carrozzabile destra (salendo
quota neve m :: 2000
abbiamo combinato salita alla Maurin tramite un ripido canale sul versante est ad una parziale risalita verso Ormelune per godere al meglio delle splendide condizioni di firn (tempo splendido dopo qualche nuvoletta di primo mattino che unite ad un discreto fresco (circa 0° alla partenza) ha mantenuto ottime condizioni sino alla fine della discesa alle 11
con Dario : una sola discesa all'anno assieme ma gran bella;

in zona appaiono bellissime le condizioni della difficile Gd Rousse (22-5: leggo ora che una grossa slavina ha cambiato completamente le condizioni della gd rousse...così solo per info attualizzata!)


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2300
Saliti a piedi fino a 2350m, proseguito oltre la costiera divisoria tra il ghiacciaio di Suzey e quello dell'Ormelune, risalendo il pendio canale Nord con neve brutta, superando una terminale di 1m di larghezza, raggiunta la spalla a 3180m e di qui per facili roccette la cima. Discesa lungo la rampa compresa tra il gobba del ghiacciaio pensile di Suzey e le roccette, poi in comune con l'tinerario di salita
Solo la patrouille di punta è giunta in cima, mentre 4 di noi sono scesi dalla Q. 3040m per lo stesso pendio Nord con neve brutta fino a 2850m dove ci si è ricongiunti.


[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2200
Gita ancora in buone condizioni. In salita nella prima parte conviene seguire il sentiero reperibile a sx del pianoro di fronte al ponticello che si attraversa dopo Grand'Alpe, e seguirlo fino a q. 2350 circa, dove si mettono gli sci. In discesa per lingue di neve si scia fino a circa 2180.
Scesi alle 9.00 con neve morbida, leggermente cedevole soltanto nella conca sotto alla vetta. Rigelo notturno corretto.

In compagnia di Stefano
A breve altre foto su:
_blog.blog.aruba.it/


[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: La strada da Bonne è per buona parte percorribile (sino a frana)
quota neve m :: 1900
Bella gita. Nessuno sul tracciato se si escludono 4 amanti dell'Eliski. Partiti con nubi che coprivano la cima e che si sono dissolte in mattinata. Condizioni del manto nevoso molto buone nella parte alta della gita. Accettabili (neve primaverile) quelle della parte mediana, mentre neve molto molle in basso. Nel complesso, comunque, una bellissima sciata (specialmente il pendio subito sotto la cima...da urlo).
Per chi ripetera' l'itinerario se le temp restassero cosi' elevate: considerate un orario di partenza che non vi faccia rientrare troppo dopo le 12...potreste evitare la "pappa" degli ultimi pendii.
Grande performance di Gianni alla seconda gita dell'anno.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2000
Sopra ai 2700 5-15 cm di marcetta recente su fondo duro. Sotto ottimo firn nonostante l'ora tarda di discesa (11.20 circa), grazie all'ottimo rigelo dei giorni scorsi.
Si arriva sci ai piedi fino al piano presso Grand'Alpe, togliendoli una sola volta per 50 m.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Si sale fino all' inizio della poderale (Divieto... ma non per tutti)
quota neve m :: 2100
Parte iniziale del pendio con neve molle che non porta.Dai 2400m in poi molto bella con 2 cm di neve fresca sopra. Non siamo arrivati in punta e ci siamo fermati a quota 2950 perche' non abbiamo trovato il passaggio giusto per salire sul ghiacciaioi. La prima parte di discesa molto bella.Da rifare.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Si sale fino all' inizio della poderale (Divieto... ma non per tutti)
quota neve m :: 2100
Parte iniziale del pendio con neve molle che non porta.Dai 2400m in poi molto bella con 2 cm di neve fresca sopra. Non siamo arrivati in punta e ci siamo fermati a quota 2950 perche' non abbiamo trovato il passaggio giusto per salire sul ghiacciaioi. La prima parte di discesa molto bella.Da rifare.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Bellissimo itinerario,purtroppo parzialmente guastato da un nebbione impenetrabile nella parte alta.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
In macchina fino a due tornanti sopra Usaleres, neve a circa 2000m., dopo il ponticello in ferro. Nebbia e vento sulla cima, molto bello il tratto centrale di discesa con neve trasformata, temperatura fresca, complimenti a Petit-Loup che ha fatto la gita almeno due volte ...

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
In macchina fino a due tornanti sopra Usaleres, neve a circa 2000m., dopo il ponticello in ferro. Nebbia e vento sulla cima, molto bello il tratto centrale di discesa con neve trasformata, temperatura fresca, complimenti a Petit-Loup che ha fatto la gita almeno due volte ...

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: pericolo 2 su 5
neve (parte superiore gita) :: molle - marcia
Bello l'ambiente ma in punta la nebbia ci ha avvolti, discesa seguendo la traccia di salita con visibilità nulla. I pendii però sono favolosi...

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1926
quota vetta/quota massima (m): 3225
dislivello totale (m): 1300

Ultime gite di sci alpinismo

27/05/20 - Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale - mv56
Ottima giornata nonostante la nebbia iniziale che ci ha un po' demoralizzato, ma poi l'alternanza con momenti di sereno ci ha nuovamente motivati. La neve ha tenuto abbastanza per tutta la mattina e d [...]
26/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - giorgiobi
Saliti dalla via classica, conviene portare gli sci fino al Pian dei Morti seguendo prima la strada e poi il comodo sentiero. Discesa ore 11,30 su neve davvero perfetta fino al Pian dei Frati, poi, do [...]
26/05/20 - Albaron (Sella dell') da Pian della Mussa - griso
Oggi condizioni eccellenti grazie alla bella giornata e allo z.t. a 3500 m. Partiti alle 5,50 con 8°C. Buon rigelo e progressione veloce. Utili i rampant unicamente nel breve traverso poco sotto Pi [...]
26/05/20 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - andrealp
Facendo il sentiero estivo si portano gli sci per poco più di mezz'ora e circa 300 metri di dislivello ma si evita di tribolare sui residui nevai che fiancheggiano il torrente. Rampant necessari per [...]
26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - mowgli
Come scritto da chi mi ha preceduto il portage è di 400m e su una gita di 1700m D+ è assolutamente accettabile. Oggi il rigelo è stato giusto senza creare il verglass che sicuramente domenica era [...]
26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - puli88
Portage fino al Pian dei morti come domenica (400 m dsl circa). Due gava e buta poi neve continua. Neve dura ben rigelata, buon grip, non necessari coltelli. Sul ghiacciaio neve gelata (strascichi di [...]
25/05/20 - Roudel (Cima) dalla Valle Argentera per la Valle Lunga - billcros
Oggi super gita in posto veramente isolato e lungo, ma bei ambienti, già parecchi togli e metti nella parte iniziale , il torrente brontola bene , poi quando il vallone si apre migliora fin ad essere [...]