Bagozza (Cimon della) da Schilpario

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Infrasettimanale con meteo splendido.
Partiti con tutta calma da Milano, sci ai piedi alle 10,00.
Dalla sbarra non c'è neve continua (tra poco speriamo la aprano).
Dal Rif.Bagozza in su neve continua con crosta portante, abbiamo tracciato il canalone dal bivio con il Mengol fino in cima.
Uscita al colle delle ortiche senza problemi (noi ci siamo fermati), da li in cima si vede traccia facile su neve ghiacciata (probabilmente da ramponi).
Piccola nota tecnica: per adesso Gardena, Campioncino e Campione ancora fattibili.
Wretch boys in compagine ridotta (io e gabri)

Fantastico Bagozza!
tracciando il canalone
Canalone dal colle

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Temperature rigide già alla partenza tra i 5 e 6 gradi sotto lo zero.

Bella traccia di salita, la progressione nel canale è molto più rilassata rispetto al solito, tanto che non sono necessari né i coltelli né picca e ramponi.

Nonostante il pendio fosse già abbastanza tritato, abbiamo fatto una gran bella sciata nella farina (pochi tratti di crosta) cercando qua e là spazi vergini.

Questo inverno così strano e povero di neve ci ha dato l'occasione di vedere il Bagozza ancor più bello in veste "semi-invernale".

Su suggerimento di Mirco, invito chi leggesse il report e volesse ripetere la salita a portare in cima un nuovo libro di vetta.

Con Stefano, Sara e Mirco



[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta fino al rifugio Cimon della Bagozza.
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Sci in spalla fino alla base del canalone.
Sia all'andata che al ritorno abbiamo seguito la sterrata e il sentiero per il laghetto.
Nel canalone neve molle, tipo polenta, ma nella parte alta abbiamo utilizzato i rampanti, utili più che altro per superare le vecchie tracce di discesa, dove la neve spazzata era più dura.
Ultimi metri per arrivare al passo sci in spalla.
Salita alla vetta a piedi su sentiero.

Abbiamo iniziato la discesa appena sotto il passo, perché l'ingresso al canale con gli sci ai piedi non era per niente agevole.
Bella discesa su neve portante, alcuni cedimenti da metà canale in giù.


Nuvoloso, qualche schiarita verso dalle 9:00 alle 10:00.
Pioggerella dalle 11:00

Partenza 7:50 cima 10:10





[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: sbarra ai Fondi (1200 slm)
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
classica gita mattinale della Bergamasca; avvicinamento dai Fondi al rifugio Bagozza con la mountain bike (tratti con neve sulla strada dai 1500 e immensa slavina ancora presente); + 2° in partenza , buon rigelo (si calzano gli sci a 1600, 10' dal rifugio) ma neve molto , molto irregolare su tutto il percorso (buche, slavinette, conche di ogni tipo) ; pochi i tratti relativamente lisci; accesso al colle, dove mi sono fermato, con ramponi, partito con gli sci 50 metri sotto per cornicetta compatta ; poco remollo a causa del graduale peggioramento meteo; forse un po' meglio il canale del Mengol ma neanche troppo a sentire i commenti; ambiente montano sempre bello e speciale

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Classica gita primaverile delle orobie...
Si spllan gli sci x venti minuti, strada chiusa alle miniere...
Siamo saliti dal canalino nw x poi scendere dal classico.
Con titty ciccio e lola

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto fino alle miniere 1235 m
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
innevamento abbondante sui versanti nord, canale in neve polverosa, a tratti un po' di crosta da rigelo.
Per uscire al colle occorre superare cornice verticale di 3 m (ramponi e picca), poi la cresta è in buone condizioni.
con il club Avalco
club@avalcotravel.com


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: sino a 1550 malga Rossa
quota neve m :: 1700
sono diversi anni che vengo a fine mag/giu alla Bagozza in particolare quando ho una mattinata da giocarmi:questa è di gran lunga la peggior condizione trovata: probabilmente per le copiose nevicate di metà mese ci sono scariche ovunque, non c'è un tratto liscio o semi liscio; utili i ramponi per uscire al colle
sono dovuto scendere presto (alle 9.30 ) quindi su neve molto dura, la giornata ed il paesaggio invece bellissimi

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: aperta al rifugio Bagozza
quota neve m :: 1600
meteo alternato con nebbia, schiarita e poi grandinata finale; sceso prima il canale del Mengol( a sin del canale principale da quota 2000 per un disl di circa 350 mt con buone pendenze intorno ai 35° o qualcosa piu' in qualche tratto) e poi dal colle della Bagozza, la neve è di tipo estivo , non rigelata nella notte ma ottimamente sciabile; c'è in qualche tratto di entrambe le discese un po' di pietrisco dovuto alle varie colate

[visualizza gita completa]
Nonostante il caldo anomalo di questi ultimi giorni bella salita al Cimon e sciata oltre ogni aspettativa. Spallaggio fin sotto al canalone e sentiero dal passo delle ortiche in vetta.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: sino a 1600 al rifugio della Bagozza
quota neve m :: 1700
5° alla partenza alle 7, rigelo parziale, sci ai piedi nel canale dopo circa mezz'ora, la neve è molto lavorata (a conchette); dal colle alla vetta non c'è un filo di neve (sud); dal colle si scende per 15mt nel canale ridotto a 2 metri
è sempre un gran bel posto di montagna ma per divertirsi in discesa servirebbe qualche grado in meno la notte


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: aperto solo fino a quota 1320 m
quota neve m :: 1300
capogita è Roberto, grande capo....
la strada da quota 1320 è chiusa, occorre fare un pezzo in più a piedi, gratificati però subito dalla visione di quello che ci aspetta: un canalone invitante!
h. 8:00, saliamo a piedi fino al rifugio lungo la strada, a questo punto si possono calzare gli sci e salire. Neve molle (la notte del 24 ci è piovuto sopra), diversamente da chi ci sta precedendo (5 o 6 persone) non puntiamo al canalone più largo (quello salendo a destra) ma a quello più stretto, salendo a sinistra. la neve è molle in superficie ma tiene bene, gli ultimi 400 m di dislivello (quelli nel canalone a sinistra) li abbiamo fatti senza sci (non sono serviti i ramponi). In cima (quota 2320) alle 10:30 e poi una ottima discesa sciando leggeri per non srofondare. Scendendo abbiamo tralasciato di tornare al rifugio e stando a sinistra si raggiunge quasi la macchina sci ai piedi. un salutone a Roby, con me in gita, e ad Andrea, che dopo averci portati domenica al canalino della val d'Ayas -grazie di cuore- (relazione in "sci ripido") ci bidona per non meglio precisati impegni.... al prossimo w-end!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
poco sforzo tanta soddisfazione..visto il giorno di festa decidiamo di andare in val di Scalve x la Bagozza..il tempo ci premia..nebbia nei fondovalle ma sereno in alto..sci in spalla x 20 min circa fino al canalone..lo si risale fino al passo si lasciano gli sci e da li 15 min x la croce su roccette. Discesa da urlo su neve trasformatissima .partecipanti Norma,Simone,Adri e Andrea..trop tant!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
neve da 1700 mt: partenza del canale;
discesa dal colle alle 10.45: neve mollata al punto giusto, un po' rigolata nel canale comunque ben sciabile ; gran bella giornata con l'amico Fabio

[visualizza gita completa]
osservazioni :: buone
neve (parte superiore gita) :: Slavinata trasformata
Classico Cimon trovato in condizioni peggiori degli anni scorsi. Pieno di gnoccotti da slavina ma comunque una gita sempre divertente su pendii bei sostenuti alla partenza.
Sci a spalla dalla macchina al canalone. Classico
Ma nelle Orobie non si può pretendere di più di questi tempi.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1124
quota vetta/quota massima (m): 2407
dislivello totale (m): 1283

Ultime gite di sci alpinismo

17/03/19 - Traversata passo Pasche´ - bomber
Bellissima traversata senza nessuno in giro. Caldo per il periodo pero´ mitigato dal vento mai forte se non a raffiche in forcella. Discesa su polvere leggermente lavorata dal vento e via via piu´ p [...]
17/03/19 - Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri - f.gulliver
Gita magnifica, che abbiamo pure allungato per errore di itinerario (saliti fino al Questa, poi traverso e discesa fino al lago di Valscura, da qui salita evidente). Utili i ramponi per la cima. In di [...]
17/03/19 - Corborant (Cima di) da Besmorello - cuccimaira
Gran gitona e grande ambiente! Come già ben recensito da MAX 64 che saluto aggiungo qualche notizia dal bivio del Laris in poi. La neve su questo itinerario si presenta un pò più lavorata dal vent [...]
17/03/19 - Content (Bric) da Chialvetta - Castel
Si parcheggia sulla strada presso Viviere. Neve a meno di cinque minuti dall’auto. Sulla strada tre o quattro brevi togli-metti. Saliti e scesi sull’itinerario per il Passo Scaletta per godere di [...]
17/03/19 - Pè de Jun (Testa) da Grangie - skeno
Saliti dalla normale (data la poca neve ultimo pezzetto a piedi) e scesi sul vallone opposto esposto inizlamente a sud est e poi a nord est. Neve primaverile quasi sempre ben sciabile, ultima parte lu [...]
17/03/19 - Jafferau (Monte) - Monte Vin Vert da Bacini Frejusia, traversata con discesa per la Valfredda - HHEB
Preso impianti fino in cima alla seggiovia BAN (14 euro per un'ora di biglietto, gli impianti hanno aperto alle 8,50). Arrivati in cima al jafreau alle 9,45 (15-20 min a piedi dall'arrivo dell aseggio [...]
17/03/19 - Silleskogel dal maso Steckholzer - silverrain
Gita molto affollata perché con rischio minimo di valanghe (nella parte finale). La neve sopra i 1800m era spettacolare, 50cm di fresca su fondo duro; sotto, ovviamente, polenta considerando il caldo.