Croce dell'Ubacco (Monte) da Moiola

note su accesso stradale :: Regolare.
Per ambiente e panorama, anche in considerazione della splendida giornata, fino alla Croce dell'Ubacco sarebbe una gita da 4*, anche se bisogna segnalare che la segnaletica è quasi del tutto assente. Poi però abbiamo deciso di arrivare fino a Rocca Serneis e, se il panorama si è ulteriormente ampliato, il percorso per arrivarci non meriterebbe neppure 1*. Infatti si corre il rischio, oltre che di strapparsi gli abiti, di farsi male tra radici, rami ed alberi caduti. Fortunatamente la cima è sgombra e, come detto, ottimo panorama su tutta la Valle Stura e non solo. Comunque veramente brutto il traliccio metallico che si trova in vetta. Per la discesa abbiamo optato per scendere al Colle di Valloriate e rientrare seguendo la strada. Sui versanti a Sud praticamente non si incontra neve mentre a Nord ci sono almeno 25/30 cm. di neve fresca. Come detto giornata splendida e temperatura ideale. Avvistati scoiattoli e caprioli. Con Michele.
Sul Monte Croce dell'Ubacco.
Il M.te Tagliarè dallo stesso punto.
Sguardo verso le Marittime.
In vetta a Rocca Serneis.
La Valle Stura da Rocca Serneis.

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: senza problemi
In realtà oltre al M. Croce dell'Ubacco ho proseguito per P. del Bric, M. Saret Alto, Rocce del Merlo, Rocca Serneis e M. Moura. Per le prime tre facili cime percorso in ordine, mentre per le restanti condizioni non sempre ottimali, tra foglie secche, ghiaccio e neve. In realtà ghiaccio e neve seppur presenti non hanno ostacolato come invece è stato per le foglie secche. Da considerare anche che ci sono tratti discretamente ripidi e senza tracce di sentiero.

Per concludere il percorso e per evitare di ripercorrere a ritroso la faticosa cresta Rocce del Merlo, Rocca Serneis dal M. Moura, decido di puntare al Colle Sappè da dove a tratti su neve scendo ad intercettare la strada sterrata che costeggia i versanti Nord-Est di Rocca Serneis e M. Moura fino a giungere al Colle di Valloriate. Da qui fino al Colle del Bal dove imbocco il sentiero P43 che in seguito diventa una pista forestale portandomi sul fondovalle. Da qui rientro a Moiola grazie all'Ippovia della Valle Stura.



[visualizza gita completa]
Fatto il solito giretto mattutino salendo per la strada asfaltata, prima il monte Croce dell'Ubacco, poi punta Il Bric e il boscoso Saret Alto, scendendo dai tetti Masuè per il tracciato MBK con un salto alla cappella dell'Incoronata e alla BBB (big bench blu).
Nessun altro escursionista in giro, tanti caprioli. Niente fango, sentieri ben asciutti.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Comoda gita per boschi , al momento tutto pulito senza neve o ghiaccio .
Con sola mezza giornata a disposizione ci siamo giocati questa nuova gita (in precedenza saliti solamente fino alla cappella dell'Incoronata) , che si è rivelata molto valida . Dislivello contenuto ma tutto sommato dei bei panorami dalla Cappella e dalla cima . Intravisto alcuni caprioli nel fitto del bosco e incrociato solo un paio di umani . In definitiva comunque meglio di niente e … un saluto e buone gite a tutti .


[visualizza gita completa con 6 foto]
Per allungare la gita ,abbiamo proseguito verso il Col di Bal,quindi discesi a Rialpo e risaliti alla chiesa della Madonna dell'Incoronata aumentando il dislivello a 1003 m
Oggi nessuno del nostro gruppo aveva voglia di pestare neve ,motivo per cui abbiamo scelto questo itinerario in Bassa Valle Stura ,che comunque è stato appagante .bella giornata ,più fredda al mattino ,ma sempre con sole,in attesa della neve prevista in bassa quota già da domani.Con gli amici escursionisti di Borgo S.Dalmazzo.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Giornata calda e soleggiata, salita tranquilla su asfalto con traffico pressochè nullo fino a tetti Masuè, poi su sentiero e prati. Praticamente non si tocca più neve fino in vetta. Per allungare il ritorno ho seguito le indicazioni passando per il colle dei Colli e facendo tutto il giro del vallone e pestando nella parte Nord un po' di neve ho raggiunto la cappella dell'Incoronata sul bric innominato che la sostiene e da lì sono tornato a Moiola.
Braciolate in corso da tutte le parti...

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ok
Come ogni anno sono ritornato con la gentil consorte su questo itinerario. Fatto tutto il giro scendendo a Valloriate sotto un cielo pieno di nuvole scure ,ma niente acqua. Una lunga passeggiata molto piacevole.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Nulla di rilevante
Durante la salita seguito da moiola l'itinerario proposto nella relazione.
In discesa mi sono rifiutato di ripetere il lungo nastro di asfalto e, passando per tetti Masuè e Veglia, ho raggiunto la cappella della coronata seguendo strade forestali e sentieri. Da qui ho avuto gioco facile per rientrare a Moiola.
Ne esce un anello di discreta soddisfazione per chi, come me, deve riprendere l'allenamento da zero.
Bello il panorama dalla punta Croce dell'Ubacco.
Neve assente.
In solitaria.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Oggi gitarola con famiglia al seguito e per stare all'asciutto abbiamo scelto questa gita. Poca neve sotto al colle di Donnarenna ( evitabile) e salita pulita fino sulla cima. Giornata splendida e calda e bel panorama sulla bassa valle Stura.
Un paio di escursionisti sulla cima......


[visualizza gita completa con 3 foto]
Oggi gitarella con tutta la famiglia; salito come descritto fino sulla cima. Per la discesa abbiamo deciso di fare un lungo giro ad anello seguendo la sterrata che scende nel vallone di Valloriate per poi ritornare su asfalto a Moiola. Bella giornata in compagnia.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Giornata tipicamente di primavera...itinerario raggiunto di corsa un po' diverso dalla descrizione: partenza da Rialpo, arrivo al Colle del Bal, discesa al Colle di Donarenna e poi sentiero fino al Monte Croce dell'Ubacco...strada praticamente sgombra da neve, tranne la conca da attraversare dopo il Colle del Bal..bellissimo panorama dalla Croce dell'Ubacco, altura di modesta elevazione ma con grande veduta sulla Costa dell'Arp.

[visualizza gita completa]
Decisi a fare una gita senza quei "sabrucun" delle racchette nei piedi si tenta come tutti gli anni di perdersi per i boschi della bassa valle Stura tra mulattiere e carrareccie senza indicazioni.
Partenza da Tetti Masuè dove finisce la strada asfaltata imboccata dalla piazza di Moiola.
Si raggiunge il passo del Bal (un nome,una garanzia...)sul versante di Festiona e Demonte.
Si prosegue al Colle dei Colli per finire infine sul panoramico Monte Croce dell'Ubacco.Si scende infine di nuovo a Tetti Masuè.



Un saluto al compagno di merende Marco con cui anche questa volta siamo riusciti nell'impresa di non perderci.



[visualizza gita completa con 3 foto]
Anche oggi una bella passeggiata con la famiglia in un ambiente tipicamente autunnale.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 690
quota vetta/quota massima (m): 1243
dislivello salita totale (m): 624

Ultime gite di escursionismo

15/03/20 - Tapuae O Uenuku dall' Hodder River per la Via Normale - panerochecco
Niente neve sul percorso, molto sfasciume e salita faticosa. Consiglio a turisti provenienti da lontano di dedicare 3 giorni al tutto e di portare due paia di scarponi oppure di salire ai rifugi con [...]
15/03/20 - Chestnut Park Loop Da Dairy Farm Nature Park a Mandai Rd per il Zhengua Nature Park e la Central Catchment Reserve - vicente
Itinerario di notevole sviluppo, da non sottovalutare a causa della calura e umidita' tropicale. Il lato positivo e' che la maggior parte dell'itinerario si svolge in una fitta giungla e quindi si e' [...]
10/03/20 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - bus
09/03/20 - Grammondo (Monte) da Olivetta San Michele, anello per Sospel, le Cuore e Col du Razet - roberto vallarino
Con una mattinata ben soleggiata, abbiamo seguito l'ottimo sentiero che costeggia la Bevera portandoci dal Pont de Cai e dopo il breve tratto di strada, a riprendere la mula fino al primo ponte. Attra [...]
09/03/20 - Peretti Griva (Rifugio) al Pian Frigerola da Saccona per la Punta Prarosso, la Rocca Turì e la Rocca Frigerola - parinott
Dalla Rocca Turì agli Alpeggi Frigerola utilissime le ghette. Dagli Alpeggi al Rifugio anche i ramponcini, Il traverso stamani si presentava con neve ghiacciata.
08/03/20 - Sungei Buloh Wetland Reserve Anello completo - vicente
Splendida giornata di relax in tempi difficili. Ci voleva proprio! La natura di questa riserva naturale e' meravigliosa. Ho ammirato numerosi uccelli migratori, oltre a diverse libellule rosse, un coc [...]
08/03/20 - Bernard (Monte) da La Cassa - bengia