Zerbion (Monte) e Monte Tantanè da Barmasc

Fatto solo il Tantanè. Ripido il tratto sotto il col Portola. Dopo il colle la prima parte è facile, poi diventa più delicata, io al bivio ho optato per evitare i gendarmi. L'ultimo tratto in cresta presenta solo un passaggio delicato su roccia, piana ma molto esposto. Sviluppo notevole e corretta a mio parere la valutazione EE. Giornata soleggiata con qualche nuvola e vento forte (per fortuna solo a tratti)., impressionante la croce di vetta annerita dai fulmini.
Fino al secondo ripetitore il sentiero è facilissimo.
La parte finale della cresta, la parte a dx dove si vede la roccia è la più impegnativa
Il Tantanè ha un aspetto piuttosto imponente
L'ultima parte della cresta
Croce di vetta (annerita dai fulmini!)
Dalla vetta, tutta la lunga cresta da percorrere per arrivare al col Portola

[visualizza gita completa con 6 foto]
note su accesso stradale :: Tutto ok
Gita sociale del CAI di Venaria Reale,quest'oggi i partecipanti non sono numerosi. Alla partenza dal parcheggio,la giornata era piuttosto calda anche se i nuvoloni non permettevano di ammirare le bellezze del massiccio del Rosa. Il sentiero è sempre ben visibile e marcato,arrivati al Colle Portola,la situazione climatica cambia radicalmente un vento forte e gelido ci accompagna sino in vetta al monte Tantanè. Arrivati in cima ci riposiamo e mangiamo e subito dopo si riparte causa vento. La compagnia molto piacevole e simpatica. Un ringraziamento ai coordinatori per la loro professionalità e disponibilità nel suggerire consigli nei punti più critici del percorso.Ciao

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: Ok
Saliti come da descrizione, lungo e con molti saliscendi il percorso verso il Tantanè. Senza problemi la salita allo Zerbion. Unica enorme pecca di questo itinerario la completa assenza di acqua se non un paio di fontane alla partenza. Caldo lungo l'itinerario. Molti escursionisti presenti.
Con Bubbola, Marina e Luigi. Un calvario per me la salita, ancora stanchissimo dalla gita di ieri. Bubbola invece non soffre particolarmente e sale senza problemi.


[visualizza gita completa]
Ultimo giorno di ferie e oggi sono salito come da itinerario,prima al Monte Zerbion dove sotto facevano la polenta con spezzatino e poi al Tantane' per l'ondulata cresta e le roccette di cresta con un breve tratto un po' aereo che richiede attenzione.Giornata con banchi nuvolosi che hanno limitato il panorama specie sul Tantane',poi ritorno con piu' aperture.Bella gita e consigliata!

[visualizza gita completa con 6 foto]
La meta del giorno doveva essere il solo Zerbion, montagna rinomata e frequentata ma che non avevamo raggiunto durante l'unico tentativo invernale. Complice il percorso agevole e non troppo lungo, abbiamo deciso di proseguire per il Tantanè lungo la dorsale Ayas-Tournanche. Qui il percorso diventa un po' più impegnativo, ma sempre ben segnato e permette di arrivare ad una cima meno frequentata, ma molto interessante e panoramica.
Grazie a Simone per il ritorno in vetta dopo tanti weekend piovosi!


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Da Periasc
Saliti solamente al Tantané passando dal Col Portola. Partiti tardi (alle 11,00 di mattina!) siamo arrivati in vetta alle 14,30. Non abbiamo incontrato nessuno sul percorso, ad eccezion fatta per due escursionisti che stavano scendendo dalla "variante bassa" mentre noi eravamo in cresta. Noi abbiamo preferito quest'ultima soluzione, ovvero percorrere per intero la cresta, comunque mai difficile, per rendere un po' più divertente la gita. Nel giorni scorsi ha dato una spruzzata di neve sopra i 2700m. La cresta è comunque assolutamente pulita. Idem per l'itinerario dello Zerbion.
Segnalo la possibilità, per questo itinerario, se volete aggiungere qualche centinaio di metri di dislivello, di partire dal paese di Periasc come abbiamo fatto noi. Così facendo il dislivello, per il solo Tantanè, diventa di 1200m circa (al posto dei 900m che si hanno partendo da Barmasc; nota: il dislivello indicato nella relazione si riferisce alla soluzione Tantanè+Zerbion, che implica una ridiscesa al Col Portola a quota 2400m circa e la risalita allo Zerbion).
Salire al Col Portola senza incontrare anima viva è stato quasi un miracolo poiché questo itinerario, soprattutto verso lo Zerbion, è uno dei più frequentati della valle, data la facilità e il panorama eccezionale. Ovviamente in una giornata di bel tempo; oggi evidentemente le previsioni meteo hanno scoraggiato molti!


[visualizza gita completa]
-6 alla partenza di BArmasc, poi un poì è miglorato. Qualche tratto innevato, ma poca roba. La dorsale, prima, e la cresta, poi, sono in ottime condizioni. Bisogna solo prestare attenzione all'erba un po' bagnata di prima mattina(sono partito alle 9).
In totale assoluta solitudine ho potuto apprezzare il celebre detto "Il silenzio è d'Oro"


[visualizza gita completa]
Bella gita non banale, tempo stupendo... Il passaggio in cresta tra i due monti richiede un pizzico di accortezza soprattutto tra i due gendarmi. Grandiosa la vista dal Tantanè sui 360°in particolare sulla media Valtournanche e sullo Zerbion.
In solitaria.


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
giornata meteo incerta. Qualche banco di nebbia in cima che ci ha impedito la vista delle cime circostanti.
escursione organizzata dall'azienda turistica di Ayas (Champoluc) Impeccabile il supporto della guida Mario, che nei punti più esposti, per alcuni partecipanti è stato un sicuro riferimento.


[visualizza gita completa]
Bella camminatona, prima al Tantanè e poi allo Zerbion, nulla di particolare da segnalare.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ottimo fino a barmasc
Promenade di cresta in clima di tardo autunno,salita al colle Portola e di li' al Tantane' visto che i raggi scioglievano la brina.Vi e' solo un piccolo passaggino di cresta dove bisogna avere il piede fermo vista l'esposizione.Okkio alla cresta che diventa infida se vi e' brina sulle roccette ,il percorso attraversa in diagonale un sentierino ben segnalato ma vi e' presente erba olina. Percorso inverso per il ritorno, raggiunto il colle Portola e di li' salitina di 400 metri allo Zerbion.With my SOUL per il Tantane',allo Zerbion ho incontrato Umani.Che l' armonia Vi accompagni. Se vi e' qualche anima gentile che ha voglia di portare un notes al Tantane' Ringrazio.(la foto dove sono indicati i passaggini è stata scattata dalla vetta del Tantane').

[visualizza gita completa con 3 foto]
Partiti da Torino che pioveva e poi in Val d'Aosta era bello. Percorso tutto asciutto, bel panorama, bella gita. Clima un po' freddo. Traversata effettuata in passato partendo da Promiod. Domani lunga gita sociale cai uget commissione gite


[visualizza gita completa]
salito solamente sul Tantane' , ma trovo scarsa la classifica "EE" di questa gita per la necessita di usare le mani sulla tratto di cresta affilata e esposta. Il percorso da Barmasc alla vetta e' di 5,4 km con un dislivello di circa 900 metri per i piccoli saliscendi. Bella giornata di sole senza vento.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Fatto il Tantanè: bella escursione,meno frequentata dello Zerbion,quindi più tranquilla e tecnicamente leggermente più impegnativa. Noi siamo passati sotto i gendarmi, poi tenendoci sempre sul basso abbiamo preso la cresta in direzione del Tantane', tratto affrontato con attenzione sotto una fascia rocciosa, per poi prendere la cresta precedentemente affilata; cresta di salita alla cima facile.
Visto degli stambecchi in cresta nei pressi dei gendarmi su Ayas. Fatta con Daniela e Leo


[visualizza gita completa con 1 foto]
Fatta come corsa in montagna da Barmasc,in 1 ora e mezza in cima,con la socia che mi distacca di 15 min.ma per me va bene così!

[visualizza gita completa]
Se si segue integralmente il sentierino quando la cresta del Tantane' si diparte da quella principale spartiacque Valtournenche- Val d'Ayas, mi sembra piu' corretto valutare il percorso F, vista la presenza di tratti assai esposti e la necessita' di usare le mani per proseguire.
Partiti da Barmasc immersi nelle nebbie, abbiamo "bucato" a quota 2350 poco sotto il colle della Portola.
Il sentierino per il Tantane' e' spesso esile ma sempre evidente e segnalato, assai aereo in diversi tratti. Dove si diparte la cresta del Tantane' diventa fin troppo aereo ...
Per semplificare la cosa siamo scesi di circa 70-80 mt a sx sulla pietraia alla base e attraversato la conca siamo poi risaliti per ripidi prati oltre la strozzatura della cresta; di qui nuovamente su sentiero per cresta ,questa volta piu' larga, sino alla panoramica cima ( in questa maniera va bene come difficolta' EE). Molta gente verso lo Zerbion. Trovati solo 2 "ugetini " invece in punta al Tantane' saliti pero' da Artaz utilizzando lo stesso stratagemma del ripido pendio erboso al posto della cresta.
In solitaria con Claudia 4wd.



[visualizza gita completa]
molto bagnato il tratto che porta al colle portola, soprattutto il canale di pietra
ottima la compagnia, 11 amici conosciuti su che hanno organizzato un bel raduno. ricompensati dalla bella giornata, grazie anche all'inversione termica che ci ha fatto ammirare un mare di nubi sotto i 1600 mt, e un sole e cielo blu blu in punta.


[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 14/06/01 - gianmario55
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Est
    quota partenza (m): 1828
    quota vetta/quota massima (m): 2734
    dislivello salita totale (m): 1215

    Ultime gite di escursionismo

    12/12/18 - Vinche (rocca di) - Nuvolente (rocche) da Vigna anello per la sella Morteis - massimo66
    Rubo l'idea all'amico Klaus che pochi giorni fà ha descritto parte di questo itinerario....salito tutte le varie cimette e dalla seconda cima delle Rocche Nuvolente sono sceso dritto x dritto per inc [...]
    12/12/18 - Guarda (Monte) da Settimo Vittone, anello per Cesnola, Chiaverina, Valcauda - erba olina
    Solito giretto pomeridiano, questa volta partita tardi e con poco tempo a disposizione. Accorciato quindi l'itinerario lasciando l'auto a Cesnola e tornando per il GTA (n.854) e poi per il n. 852 (man [...]
    12/12/18 - Turu (il o Monte) e Monte Corno da Castagnole - Puli88
    Da Pian Castagna sono 13 km in tutto. Un po' noiosa la strada ma quando è buio va bene, ghiaccio nell'ultimo tratto. Bellissimo tramonto invernale e luci sulle città. Con Alex.
    12/12/18 - Bracco (Monte) da Revello e la Croce di Rifreddo - guido5470
    Giornata nuvolosa e decisamente fredda. Sentiero con molte foglie e nlla parte superiore parecchio scivoloso. Al ritorno siamo scesi sul sentiero segnato situato proprio sotto la croce di Rifreddo, al [...]
    12/12/18 - Sbaron (Punta) da Prato del Rio - gigi02_to
    Neve, non continua, solo sulla calotta finale; a tratti farinosa e a tratti dura. Racchette da neve lasciate in auto. Oggi non servivano neanche i ramponcini.
    12/12/18 - Colombano (Monte) da Ciaine - starmountain
    Gita mattutina su un versante del Colombano che non conoscevo. Partito dal ristorante dei cacciatori. Tutto ok . Buona gita
    11/12/18 - Resegone (Punta Cermenati) da Erve per il Canale di Valnegra e le creste basse - titty79
    Giornata di ferie alla scoperta di quello che e' uno dei parchi giochi vicino a casa...il Resegone, come le Grigne, offre innumerevoli possibilita' di salita, dalla tecnica alla facile (come questa pr [...]