Fontaney (Bec) da Porliod

Passati per il sentiero con catene fino a Cuney.
Si sale bene fino al colletto su traccia evidente, poi conviene proseguire a destra, dove la traccia è più agevole.
Per raggiungere la cima ci sono delle roccette un poco esposte
Giornata con parecchie nubi sulle cime più alte quindi panorama ridotto



[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nn
Sempre una bella gita anche se con tratti in falsopiano.
Salito per il sentiero Passet e sceso da quello normale.
Visto escursionisti salire e scendere dal rifugio ma nessuno in punta.
Tempo con alternanza di sole e nebbie ma senza pioggia. Mentre scendevo si è stabilizzato sul bello.
Temperatura fresca.

[visualizza gita completa con 7 foto]
In salita percorso il sentiero attrezzato Passet,mentre in discesa quello più escursionistico.
Qualche nevaio di modesta entità, aggirabile se si vuole.
Come da descrizione breve tratto di cresta facile ma esposta
Giornata limpida fino a mattina inoltrata poi qualche nuvola,ma nulla di significativo,;bel percorso in un tripudio di fioritura
Tappa d'obbligo la visita all'oratorio di Cuney


[visualizza gita completa con 7 foto]
Il percorso è abbastanza monotono fino al Col du Salvé, ma si riscatta ampiamente nella parte successiva.
Peccato che oggi la vista dalla cima della Becca fosse in buona parte limitata dalle nubi.
Un vero gioiellino il santuario di Cuney (per fortuna ancora aperto sino a domenica 9 ottobre, giorno in cui si terrà la messa di chiusura stagionale).


[visualizza gita completa con 10 foto]
Escursione in ambiente veramente bello, con parecchi specchi d’acqua smeraldini, il tratto attrezzato Passet facile, dal Cuney al colletto tutto ottimamente segnato da bolli gialli, l’omino di vetta si raggiunge per traccia e crestina di circa 30 mt. esposta oggi delicata per presenza di umido, a nostro giudizio EE/F. Oratorio bello e curato. Meteo buono con ampi sprazzi di sereno e sole caldo. Ricambiamo i saluti a Rolly52
Con gli amici Maury, EU e LU


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: ottimo fino all'area di pic nic di Porliod
Le previsioni meteo di ieri non lasciavano spazio a molto ottimismo:al contrario la pioggia, prevista per il pomeriggio, non si è vista, anzi! Il dopo pranzo ha riservato sole caldo e luminoso, cosa che ha abbellito, e di molto , l'ambiente, che di prima mattina era un po' intristito da nebbie basse.Ne è venuta fuori un'escursione piacevolissima, che mi ha visto ritornare dopo una vita all'Oratorio di Cuney ( via Passet) che ho potuto visitare all'interno grazie alla gentile rifugista dell'adiacente Rifugio: uno spettacolo commovente di fede e cultura alpina!Poi, visto il tempo stabile, siamo saliti alla Fontaney che, nonostante l'apparente morena dall'aspetto faticoso ed arcigno, si è dimostrata estremamente semplice e veloce grazie all'ottimo sentiero che conduce al sottostante colletto. L'ultimo tratto di cresta si svolge su rocce elementari. Peccato qualche nebbia che ha un po' oscurato le vette più alte. Gran bell'ambiente facilitato da un sentiero estremamente comodo e tracciato ad arte.Gita molto consigliata.
Con Federico, alla sua prima da queste parti.
Un saluto ai quattro escursionisti incontrati poco sotto la vetta.


[visualizza gita completa]
Partiti dal bivacco Reboulaz e utilizzato l'alta via numero 1, in ottime condizioni, per raggiungere l'oratorio di Cuney. Locale invernale del rifugio in eccellenti condizioni, non c'è la possibilità di farsi da mangiare. Saliti su bella traccia, sporca di neve negli ultimi 100m prima del colle, e poi su fino alla vetta di nuovo su traccia e pietre asciutte. Gli ultimi 30m lineari secondo me sono qualcosa più di EE. Panorama eccezionale su tutto l'arco alpino. Rientro secondo descrizione della gita deviando al Col du Salvè per salire anche il Mont Riond. Discesa sempre buona fino a Porliod. Zona, anche per la presenza di un corso di aggiornamento multisezionale del CAI, più frequentata dell'alto vallone del Reboulaz.
Rifatta con Bubbola e fatta con Marina e Luigi che con tutto il cibo che si portano ci viziano.


[visualizza gita completa]
Gita facile quasi tutta su sentiero ben marcato, vivacizzata dal famoso tratto "passet" con catene e dal tratto finale aereo .Visita all'oratorio di Cuney ora aperto, possibilità di pranzare all'omonimo rifugio o di sostare al bel laghetto Pisonet.
Oggi in solitaria ,ho azzeccato proprio tutto, giornata eccezionalmente bella e ventilata quel tanto che basta per non sudare, raggiunta una vetta che non conoscevo, panorami superbi a 360 gradi ,lago ameno ,viste marmotte ma non altro, soltanto altri quattro escursionisti in zona rifugio.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Diverse volte risalendo verso il colle Salvè, questa imponente cima avveva attirato il mio sguardo, dopo avere raccolto informazioni, oggi con un amico abbiamo deciso di provare a salirla - Partenza molto presto per evitare la risalita di nuvole e nebbia ad oscurare i panorami, giornata comunque che nel suo complesso è stata buona con sole e nuvole che comunque non hanno mai oscurato gli ampi panorami, risaliti lungo il ripido sentiero in pineta per sbucare negli ampi prati sotto all'alpeggio Tsa de Fontaney, lungo traverso per portarsi all'interno del valloncello che porta al colle Salvè, risaliti al colle e poi con lungo traverso ed una risalita abbiamo raggiunto il rifugio ed oratorio di Cuney (visto l'umidità del terreno al mattino abbiamo optato per il sentiero normle, al ritorno siamo passati dal sentiero detto del Passet, molto esposto e con catene, una esile traccia su balze rocciose), dal rifugio abbiamo proseguito tra i vari dossi erbosi e pietrosi raggiungendo il lago Pissonet, di qui in avanti è una morena e pietraia continua dove il sentiero incerto serpeggia (franoso in diversi punti), siamo risaliti lungo la ripidissima morena raggiungendo il colletto, abbiamo poi piegato verso sinistra e tra pietraia e grossi blocchi dove ci sono sporadiche tracce e l'esposizione è notevole, raggiungendo la vetta - Panorama grandioso che abbraccia una infinità di vette - Ridiscesi abbiamo sostato presso il rifugio, rimirando la becca Morion di fronte, che abbiamo poi risalito al ritorno
Un saluto al compagno di gita sempre disponibile a nuove avventure


[visualizza gita completa]
Per arrivare in cresta bisogna risalire il versante ancora innevato. Fermato a quota 2900 a metà del ripido nevaio perchè era troppo tardi e la neve marcia ed inconsistente. Al ritorno risalito al panoramico Col Chaleby e completato così un bel giro ad anello. Rifugio Cuney aperto.
Con il pendio finale innevato EE è stretto (Necessari picozza e ramponi).
Diverse persone in giro, nessuna traccia di salita in cima.


[visualizza gita completa con 6 foto]
bellissima salita escursionistica; partito da porliod, raggiunto il Cuney per il "Passe'", salito in vetta senza problemi(3 ore e trenta). Sceso sull'altro versante puntando al colle Chaleby ma son finito su salti rocciosi, risalito un pezzo ho poi traversato fino a reperire il ripido canalone che mi ha permesso di raggiungere direttamente il bivio Chaleby-Salve'-Porliod senza ripassare dal rifugio. Ovviamente questa soluzione è priva di sentiero ed abbastanza pericolosa data la scivolosità dell'erba. Rientrato per il sentiero 11C contornando il morion, è un po' più lungo ma ne vale davvero la pena. Buone gite a tutti.

[visualizza gita completa]
Bella escursione in un ambiente che unisce la pace dei pascoli fioriti all’aggressivita’ delle montagne sovrastanti l’Oratorio, al quale siamo giunti per il sentiero alto attrezzato.
Purtroppo giornata nebbiosa, ma che ha comunque permesso di godere in buona parte dell’ambiente circostante
Gita facile e cresta comoda e stabile.
Con Roberto


[visualizza gita completa con 10 foto]
La gita è partita da Fontail mt. 1633 seguendo il sentiero 11C con rientro su S11
Carlo e Franco partono da Fontail mt. 1633 e tramite il tracciato 11C che aggira tutto il m.Morion fino ad innestarsi sul bivio x il colle Chaleby sul percorso attrezzato che porta al rifugio Cuney mt. 2656 e proseguendo tra nevai e ometti e segni gialli arrivano sul filo di cresta che li conduce alla becca di Fontaney in h 3,20. IL ritorno sul sentiero 11 dal col Salvè


[visualizza gita completa]
meteo ciccato, qualche fiocco di neve dal Biv. Cuney alla cima. Panorama quasi nullo. Tornando al Col du Salvé c'è stata una timida apertura che ci ha invogliati a salire anche il Morion e poi discesi direttamente dal pendio, raggiungendo l'alpe Chavalary e poi a Porliod. Bel giro ad anello

[visualizza gita completa]
Scesi dal Morion e risaliti al rifugio Cuney per il "Passet" (sentiero attrezzato). Clima di festa al rifugio dove i partecipanti alla gara di corsa in salita e le molte persone convenute erano in attesa del polentone che cuoceva in un enorme paiolo. Occasione per rivedere, a più di dieci anni di distanza, l'oratorio di Cuney restaurato.
Proseguito poi per il Bec Fontaney su sentiero ottimamente tracciato, inizialmente meno evidente ma sempre ben segnalato: la progressione è quindi veloce ed agevole.
Bellissimo il lago Pisonet e sempre splendida la conca del rifugio Cuney attorniata da Monte Pisonet, Becca del Merlo e Becca di Luseney.

[visualizza gita completa]
Oggi c'era la marcia del pellegrino (Lignan-Cuney), con un buon numero di partecipanti e spettatori. Dopo una breve sosta al rifugio, dove sotto un gazebo servivano anguria e acqua e menta, siamo saliti alla Becca di Fontaney.

[visualizza gita completa con 11 foto]
Ottima escursione autunnale, "ispirata" dalla consultazione gulliveriana, favorita da una giornata fredda ma ...spaziale... Itinerario piacevole, con un discreto/consistente spostamento planimetrico. In vetta panorama notevole con cielo limpido e terso e quindi consueto ripasso della geografia alpina, per altro -dopo molte escursioni- ben impressa (forse in modo indelebile spero) nella mente. Nel tratto finale e sulla vetta abbiamo incontrato un gruppetto vercellese (completo di una adeguata e ottima rappresentanza gulliveriana), che risaluto in questa circostanza. Ghiacciati i laghetti nei dintorni di Cuney. Al ritorno, la presenza del giovane gestore salito per lavori di manutenzione, ci ha permesso di vedere -e ammirare-l'interno dell'oratorio che io non avevo ancora mai visto. Con il fuoriclasse Franco F..

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ottima strada asfaltata sino ad area pic-nic di Porliod
Da Porliod ho seguito sentiero 11C sino a rifugio Cuney. Da rifugio sentiero a sin. verso colle e poi a sin. verso vetta. Panorami discreti. Ultimo tratto di cresta esposto da fare con attenzione in presenza di umido. Grandiosi paesaggi autunnali dal col Salvè. Partenza da Porliod ore 8,00 - al rifugio ore 10,30 - in cima ore 11,30

[visualizza gita completa con 8 foto]
note su accesso stradale :: n.n.
Mi accodo a Bruno, che è più sollecito di me ad inserire la gita, ed aggiungo foto.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Oggi 11 Evergreen al Bec Fontaney passando dal sentiero alto attrezzato con catene.
Bella gita con sentiero molto ben curato nella parte alta con gradini ed ometti .Tempo stupendo con vista magnifica sul Cervino e tutto il gruppo del Rosa, si vedeva anche se parzialmente il Bianco.
In discesa però stavano già arrivando un pò di nuvole.Nel complesso è andata ottimamente la parte alta un pò ventilata e il termometro sulla piazza al ritorno a Lignan nel primo pomeriggio segnava +21°.
Un saluto a tutti gli Evergreen ed in particolare ai coniugi Barbera che ci hanno fornito al colle di una buona bùta stupa .E Mirella che per il suo compleanno ci ha offerto da bere al bar ,ancora tanti auguri.


[visualizza gita completa con 8 foto]
Molto bella come gita,rifugio e oratorio molto belli così come i numerosi laghi e laghetti presenti intorno al rifugio.facile sentiero fino al colletto,poi volendo aumentare un po' la difficoltà della gita invece di seguire le tracce sul versante opposto si può percorrere integralmente la cresta con qualche passaggio di arampicata molto aereo.

Foto e relazione su:


[visualizza gita completa]
gitarola interessante, infinito arrivare all'oratorio di cuney, ma poi veloce e divertente la salita alla punta. fino al colle, ampio sentiero addirittura scalinato! (pietre di riporto, notevole il lavoro fatto!) poi la cresta un po' aerea.... ma se dal colle si aggira il primo roccone sulla destra, c'è un comodissimo sentiero fino a 0 mt dall'omino di vetta, per raggiungerlo breve pseudo-arrampicatina. per fortuna il tempo ha tenuto, nuvoloni si aggiravano intorno, ma tutto sommato siamo riusciti a bruciarci faccia e orecchie....sole per la gioia di Chiara! anche se non l'abbiamo lasciata fare la lucertola....! ma brava a lei che passin passetto, con calma, è arrivata su! in fondo l'importante è arrivare fin dove uno se la sente e vuole arrivare per stare bene....quanto ci impiega è solo un dettaglio!;) e grazie a Daniele....che ha sempre taaanta pazienza!

[visualizza gita completa]
Bella gita , non estremamente impegnativa in compagnia di Manu.Partiti dal foyer di fondo a Porliod ( 1890 m s.l.m. ),abbiamo preferito seguire la sterrata ( segnavia 11c ) che sale a sx con pendenza moderata , in un bellissimo bosco e dopo un pò a un bivio preso a sx dove in breve con percorso pianeggiante si va a incontrare l'altro sentiero che sale da Porliod ( segnavia 11b );ci si inoltra nell'ultimo tratto di bosco e si entra nella conca di pascoli di Fontaney e in breve tempo si arriva all'alpeggio di Tsa de Fontaney ( 2302 m s.l.m. ). Continuato sulla sterrata verso destra che sale a mezza costa tra i pascoli e termina alla base del vallone che sale al col Salvè . Si entra nel vallone si supera un tratto ripido e si sbuca al Col du Salvè ( 2568 m s.l.m. )dove c'è una croce di legno e dal quale si vede in lontananza il rifugio Cuney . Al di là del valico a un bivio abbiamo preso la variante " Passet " che in poco tempo con un tratto attrezzato con catene ci porta nella severa conca dove si trova il Rifugio Cuney e il Santuario ( 2652m s.l.m. ).Dal rifugio siamo andati a dx. su sentiero ben tracciato fino al lago dell'Ermite ( 2679 m s.l.m. ), poi siamo tornati indietro fino al rifugio e abbiamo preso a sx. un sentiero segnalato che sale verso le rocce soprastanti e in circa 20 minuti siamo arrivati al lago del Pisonet . Dal lago parte un sentiero ben tracciato che a ripide svolte porta al colletto tra la becca di Fontaney e il monte Pisonet . Dal colletto si volge a sx e percorrendo con un pò di attenzione la cresta finale si arriva alla cima della Becca di Fontaney ( 2971 m s.l.m. ).Panorama molto bello che spazia dai vicini Mont Pisonet , Becca del Merlo , Becca di Luseney al Monte Emilius , la Tersiva , la Grivola,molto bello anche il panorama sull'intero vallone di St. Barthelemy .Arrivato in cima in 2,5 ore . Molto bello il lago del Pisonet racchiuso in una caratteristica conca , ideale per una sosta prolungata .Belli sia il Santuario che il Rifugio .Per il ritorno abbiamo utilizzato il sentiero normale senza passare per la variante del "Passet" ; variante che và percorsa con un pò di attenzione data l'esposizione .Gita bella in un vallone poco frequentato,molto bella la conca che racchiude il rifugio e i due laghi .

[visualizza gita completa con 10 foto]
Gita in compagnia numerosa come non mai ! : 12 partecipanti non me li ricordavo da anni ! In cima siamo arrivati in 9 + Claudy 4wd. Giornata limpida con cielo sereno e qualche cumulo bianco solo nel pomeriggio.



[visualizza gita completa]
In realta' era il Pisonet che avevamo preso di mira ma abbiamo dovuto ridimensionare un po' la dose accontentandoci della piu' facile Becca Fontaney causa maltempo in arrivo. Almeno all'Oratorio Cuney ci siamo rifatti per l'imprevisto con una bella mangiata. Con Lucio.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 18/10/09 - gianmario55
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Varie
    quota partenza (m): 1872
    quota vetta/quota massima (m): 2972
    dislivello salita totale (m): 1100

    Ultime gite di escursionismo

    21/08/19 - Traversiére (Becca della) da Thumel per il Colle Bassac Déré - climbandtrek
    Sentieri perfetti e ben evidenti; siamo saliti dal sentiero che da subito dopo la cascata a destra porta direttamente alle baite diroccate di Sauches evitando di passare dal rifugio.
    21/08/19 - Viana (Colle del Lago di) da Alpe Bianca - mario-mont
    Sentiero risegnato recentemente, impossibile perdersi.
    21/08/19 - Meabè (Monte), anticima da Septumian - robertov
    Piacevole escursione mattutina su questo magnifico belvedere ( panorama a 360° )sui monti della Valtournenche. Sentiero perfettamente tracciato e segnalato. Nulla da segnalare.
    21/08/19 - Fioria (Bocchetta) da Ghiarai per i Laghi Bellagarda - 3levanne
    Da Ghiarai ai bellissimi laghetti con il 517B marcato e pulito, sentiero per Bocchetta Fioria inf. o di Pelousa sempre ben visibile e nessuna difficoltà . Discesa sul 517 altrettanto segnato. Meteo [...]
    21/08/19 - Pelvo di Ciabrera da Sant'Anna, anello per il Colle Autaret - Teddy
    Partiti alle 8,00 da S.Anna e seguito percorso per il Passo Ciabrera come da relazione. Il ripido pendio per il passo non l'abbiamo trovato così ostico come descritto, stando un po a dx si sale bene [...]
    21/08/19 - Salza (Monte) da Sant'Anna - mummo90
    Scendendo dal Mongiòia, ho tenuto inizialmente il filo per poi spostarmi sul versante Italiano disarrampicando in alcuni punti, spostandomi sempre su sfasciumi e cenge cercando di non perdere troppa [...]
    21/08/19 - Mongioia (Monte) o Bric de Rubren da Sant'Anna per il Vallone di Rui - mummo90
    Partenza dal Melenzè alle 8.20, sentiero sempre bello ed evidente, arrivato al bivio sono salito per la traccia che prosegue dritta tralasciando sulla sx la scritta gialla"facile". Proprio sotto la c [...]