Falinère (Punta) da Cheneil per la cresta Ovest

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Gita effettuata come seconda uscita del corso base di scialpinismo.
A dispetto delle previsioni, un timido sole ci ha accompagnati fino alle 15 quando ha iniziato a nevicare.
Neve polverosa fino a quota 2400 poi, più in alto, croste da vento portanti.
Ci siamo fermati all'anticima dove siamo arrivati utilizzando i coltelli negli ultimi 150 m.
In generale neve più che sciabile.

Complimenti a tutto il gruppo che, nonostante la neve non stupenda, è riuscito a farsi valere!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Pochi sci-alpinisti in zona, stranamente. Giornata non fredda e senza vento. Salita ottima fino al colle, poi a tratti dura fino all'anticima. A piedi in vetta su neve a tratti molto dura (ramponi consigliati). Discesa su bella neve.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Neve discontinua, con tratti di fresca alternati a crosta da vento.
Per la parte finale i ramponi sono necessari e una picca può fare comodo. Classificherei la gita come BSA.

Bello tornare a fare qualche curva!
Io e Ja


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Ultima uscita dell'anno,senza pretese ma il vento dei giorni scorsi ha creato uno strato ghiacciato che dai 2600 mt in su , a me e ad altri 5 skialper incontrati in loco, ha consigliato di non azzardare la salita dell'ultimo tratto, una qualsiasi caduta potrebbe diventare un problema . Forse nel pomeriggio, con sole battente, la situazione puo' essere migliorata, forse, ma alle 10 anche con rampant non era saggio proseguire. In discesa fino al bosco neve da due stelle , ventata, crostosa, ghiacciata,sfondsa fino al bosco, poi di li si scende senza infamia e senza lode.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Metà gita superiore con bellissima neve farinosa e molto divertente metà inferiore con crosta da pioggia rigelata non portante ma abbastanza sciabile con attenzione e cautela. Buono l'innevamento in tutta la conca, punta compresa!

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
in realtà le tre stelle sono eccessive, la valutazione corretta secondo me sono 2,5 stelle. Ieri vento forte in zona, neve crostosa a volte non portante. Giornata solare, limpida e calda ma neve da dimenticare. Gita effettuata in compagnia di cinque "evergreen" che saluto affettuosamente.

[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: qualche ramo spezzato dal peso della neve
attrezzatura :: scialpinistica
Innevamento abbondante già dall'auto. In basso neve molto umida. Nei pressi del colle la neve diventa più divertente. Dal colle alla cima, la neve è ventata con un po' di crosta. Qualche pietra solo nei pressi della croce.
La traccia era già presente.
Ho incontrato solo 6 persone... sinceramente, visto le condizioni, pensavo ci fosse più gente...


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Partiti per la Trécarre, ma viste le condizioni brutte della neve siamo saliti alla Falinere, per poi scendere il pendio sud trovando neve primaverile, raggiungendo il paesino Chamois. Risaliti e scesi poi su neve fresca umida verso Chenei.
Buone gite.

[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo essere scesi dal Col de Croux risaliamo l'ampio canale appena dopo la piana sotto l'alpe Champsec su neve bellissima fino al colle ai piedi della Punta Falinère. Proseguiamo in 2 fino all'anticima su neve ben stabile ma già un po' umida, vista l'ora tarda, e rinunciamo a salire in punta in quelle condizioni (fatta al mattino sarebbe stata facile ed abbastanza tranquilla. Su queste pendenze la neve umida non da nessun fastidio, sotto il colle di nuovo neve farinosa 5 stelle fino alla pineta, poi leggermente umida ma divertente a picco in mezzo alle piante, ed ancora sciabile il sentiero a fianco dell'ascensore fino al parcheggio.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Andati fino in vetta, su traccia battuta, sci fino all'anticima, poi a piedi. Sceso sci ai piedi dalla cima su neve dura fino al colle, poi farina fino a cheneil.
Da lì in giù ancora bella neve, anche se non così leggera.
Gran freddo.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Valtournenche, traccia completamente da battere. Crosta non portante fino a Cheneil, poi farina nel bosco, lastroni parzialmente portanti nell'ultimo tratto. Arrivati fino al santuario. Pendii della Falinere molto ventati e completamente a lastroni (non saliti). Discesa come da descrizione della salita.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: buono con gomme da neve
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Visto il meteo poco rassicurante, siamo partiti tardi e con qualche incertezza. Tutto sommato non era poi cosi male. Saliti alla Falinère fermandoci al tempietto. Scesi su neve farinosa e piacevole da sciare.
Buone gite.
Ci risiamo... Questa volta aggiungo anche una foto dell'immondizia! - questo grandissimo maleducato non dovrebbe avere alcun diritto di transitare in questi luoghi - inutile appellarci alla sua decenza che evidentemente non possiede, come se questa terra non gli appartenesse. Si rimane senza parole .
Aggiungo Foto.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strada percorribile con termiche
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
L'abbondanza di neve ci aveva illusi di poter fare un'ottima sciata: delusione. Neve troppo soffice e assestamenti che hanno provocato molte fratture al manto nevoso. Scesi su neve profonda senza poter prendere velocità dovendo evitare i pendii più ripidi.
Buone gite.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
La conca di Cheneil si sta velocemente liberando della neve, una quindicina di minuti dall'arrivo dell'ascensore (sic) per trovare neve continua, gli sci si lasciano una cinquantina di metri sotto l'anticima, poi sentiero quasi completamente libero dalla neve. Bella discesa per circa 300 metri quindi ripellato e risaliti fino alla spalla dell'anticima. Nel bosco abbiamo seguito le tracce di uno skialp riuscendo ad arrivare a meno di 10 minuti dall'abitato con solo un brevissimo tratto senza neve, che malgrado la temperatura piuttosto alta verso le 11 ha tenuto ottimamente.
Oggi la meta era la Roisetta ma la parte mediana è ormai praticamente senza neve, il ripiego è stato più che soddisfacente. In compagnia di Francesca.



[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi moltissima gente in tutta la conca di Cheneil.
Saliti alla Falinere, con gli sci fino in cima.
Dalla cima al colle neve trasformata a tratti , altrimenti crosta sciabile .
Dal colle in giù ancora tanta farina e a ben cercare ancora dei canali intonsi. Davvero molto bella, nonostante il sole e la giornata mite.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata magnifica. Dal colle abbiamo traversato e siamo saliti per il pendio sud con condizioni praticamente primaverili. Ultima parte in cresta a piedi senza ramponi. Scesi con gli sci direttamente dalla cima su neve sempre portante e ben sciabile. Dal colle a Cheneil neve variabile, comunque sempre sciabile. Con D & G.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: al parking sotto Cheneil senza problemi
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
buona giornata al Falinere con neve polverosa, mare di nubi dapprima intorno ai 2300 poi in innalzamento ...; ci sono molte tracce ma ancora qualche spazio , cercandolo , un po' di gustoso ravanage nel boschetto ; ripellata verso la Trecaré per le mie compagne di gita ; per me fatale distacco di pelli...
con Fedora e Lidia

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Splendida giornata a Cheneil.
Neve molto bella, gita corta, ma sciata soddisfacente. Scesi fino al boschetto e poi ripellato . Non si sono toccate pietre.
Terreno molto arato.
Buone gite.

[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
attrezzatura :: scialpinistica
Mezza giornata di buon meteo,conca di cheneil tritata dai passaggi e dai solchi dei gitanti del we. Fino al colle neve continua poi arato dal vento.in discesa alla ricerca,ardua, di qualche passaggio vergine.
Con bigsalad e l'eroica *.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Visto l’enorme incremento termico previsto, abbiamo optato per spostarci rispetto alla massa (il giorno prima eravamo zona Gignod) e venire in quei della Valtournenche. Alle otto, nel posteggio a 2023 m, 8°C. Il vento ha pelato le creste e formato lastroni soffici sui pendii sottovento. L’idea originale era il Bec di Nana, ma valutata la situazione sicurezza nell’insieme, abbiamo cambiato meta. I soci hanno fatto la punta Fontana Freida, mentre, io, ho salito la Falinére, che offre una vista spettacolare su tutto l’arco alpino circostante, in particolare Cervino, Grandes Murailles, Dent d’Herens & C. Dal colletto alla vetta fatta a piedi in quanto manca neve. Dal colletto in giù, invece, ancora bella farina, nonostante i passaggi. Mi ha un po’ rapito la manciata di case di Cheneil, con la sua storia ed il suo profumo d’antan. Con Manu e Mauro.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: gomme termiche
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Saliti alla" Point Fontana Fredda". Scesi su bellissima neve farinosa.
Ripellato, saliti al colletto Falinère e scesi sempre su bellissima neve farinosa toccando pero' alcune pietre.
Buone gite.

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Neve molliccia, ma sono partito alle h. 18,30 dopo l'acquazzone. In questi quindici giorni ha sciolto parecchio però le gite in zona sono ancora consigliabili. Si arriva con gli sci fino a metà crestone, poi, si sale agevolmente a piedi.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: .
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi gita di ripiego.
L'intenzione erano i due Tournalin, ma sul traverso abbiamo attraversato due grandi valanghe a lastroni scese ieri, notando subito dopo fratture importanti del manto nevoso.
Rapido dietro-front e salita tranquilla alla Falinere.
In zona moltissimi distacchi spontanei di valanghe a lastroni.
Con le temperature di oggi probabilmente tutto fermo però non si sa mai...
Super discesa su firn perfetto dalla Falinere sino al piano di Cheneil.
Con Patrizia


[visualizza gita completa con 6 foto]
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pulito
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni primaverili ottime su tutto il percorso. Dalla Falinere sceso sul ripido versante sud è risalito verso il col di Croux. Tutta neve portante e con ottimo grip, sia in salita che in discesa.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Termiche o catene indisp. per ultimi 3-4 km (neve pressata+ghiaccio)
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni meteo perfette come da previsioni: sereno, assenza di vento (-6°C alla partenza). Polvere zuccherina di prima qualità fino alla dorsale spartiacque con il vallone di Chamois, poi, svoltando a sinistra verso la spalla della Falinère, complice il cambio di esposizione, crosta non portante che mi ha convinto a rinunciare a quota 2600 m circa dopo 3-4 inversioni. Rapida discesa al colletto e giù per 100-150 m in polvere da urlo (molti spazi intonsi) fino ad incrociare la traccia per il Santuario Clavalitè, quindi ri-pellata fino al Santuario, pausa riposante, ritorno al colletto verso la spalla della Falinère e discesona in polvere fino a Cheneil. Stradina battuta dalle motoslitte con neve abbastanza dura e con leggero ghiaccio affiorante sull'ultimo tornantino (che in realtà potrebbe dare più problemi con le pelli che in discesa).
Ringrazio e saluto la ragazza incontrata sul colletto verso la Falinère che mi ha gentilmente scattato 2 fotografie e con la quale ho scambiato quattro chiacchiere tecniche in merito alle condizioni della neve.
Una "tiratina di orecchie" invece ai 2 francesi (marito e moglie credo) che hanno voluto proseguire a tutti i costi sulla vecchia traccia in crosta non portante per poi capire di essersi "cacciati nei guai" e tornare indietro sciando con difficoltà mentre ero già arrivato al Santuario ...
Giornata fantastica in questa bellissima conca che regala sempre sciate di soddisfazione. Unico neo: ELISKI con viaggi a ripetizione verso il Col di Nana e sosta in pianta stabile presso il borgo di Cheneil (elemento di notevole disturbo anche per le foto ...).


[visualizza gita completa con 8 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ancora qualche tratto innevato ma tutto ok con pneumatici da neve
attrezzatura :: scialpinistica
Gita pomeridiana "dopolavoro" con temperature abbastanza alte sui pendii soleggiati.
In realtà ho raggiunto solo la spalla 2640 m., ma la cresta finale non mi pare presenti pericoli.
Sul pendio a sud la neve è in fase di trasformazione; per sicurezza ho cercato di tenermi sul dosso, dove affiorano alcune pietre ed erba.
La discesa verso Cheneil è su bella neve polverosa e ci sono ancora diversi pendii non tracciati.
Sugli altri pendii della conca di Cheneil, l'eliski la fa da padrone...

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada innevata dal bivio Valtournanche
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Salito al Santuario , poi in cresta fino a quota 2650 ca, oltre servivano i coltelli xche' la poca neve fresca scivolava sopra quella vecchia e il tutto mi ispirava assai poco. Qcuno cque e' salito fino in cima.
Preferito cosi' scendere e ripellare x Fontana Fredda come tra l'altro facevano quasi tutti.
Q.ta' neve : 2/5
Qualita' neve 3/5, 15-20 cm di ottima farina su fondo un po' sconnesso, sara' x l'astinenza ma a me e' piaciuta discretamente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
ll vento ha mollato e ha lasciato croste portanti sciabili senza tanti sastrugi I geki dalla Liguria

Auguri a tutti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: strada pulita.
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Non prevedendo una neve memorabile abbiamo optato per questa
gita, siamo saliti solo fino alle prime rocce senza arrivare
alla punta.
In discesa abbiamo trovato neve un po' varia, da una leggera crosta sciabile, a tratti polverosa e a tratti lavorata dal vento, nel complesso e' andata anche bene.
Speriamo che arrivino altre nevicate.
io, Enrica, Giorgio e Maurizio.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
tantissima gente oggi con sole e temperature miti, la parte in alto con esposizione a sud neve dura si consigliano i rampant per gli ultimi 300 mt,discesa goduriosa e vellutata sopratutto dal colletto in giù. bellissima compagnia di Paola Giuliano e Dario.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Salve. Come previsto, affollamento di gente in questa conca. Al park-4°. Giornata con meteo strepitoso, in vetta clima ahimè, primaverile, inusuale per questo periodo. Una volta riuniti tutti in vetta, io e Ale, seguiti a ruota dal temerario Davide, decidiamo di scendere dalla parete nord visto che poco prima un solitario se l'era sciata. Entrata secca sui 45,dura poco, poi si apre e rimane sui 40,godibilissimi. Inutile accennare alla polvere presente fino al bosco...spazi intonsi ce n'è sono ancora...che dire, non capita spesso di trovare questa parete in condizioni,ma l'ottimo fiuto dell'Ale, ci ha portato su una bellissima discesa di ripido. Molto bella la salita sulla vetta, che noi abbiamo fatto a piedi. Gita sublime che in pochi metri di dislivello comprendeva tutto, compresa la breve salita alpinistica alla croce. Panorama splendido ovunque...che dire, un viaggio, con il clan dei casalesi al completo e l'aggiunta del buon Davide. Come sempre i complimenti alle due signore che hanno raggiunto la croce con le ciaspole. Bravissime.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: pulita sino al piazzale
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Battuto traccia sino a 80 m. sotto la cima ove ci siamo fermati; alla partenza crosta portante coperta da una spolverata sin fuori del bosco poi farina che aumenta di spessore sino al colle (30 cm.) e poi si riduce nuovamente (15 cm.) salendo; lo scivolo finale, con neve gessosa in trasformazione su fondo molto duro non era affatto invitante; anche altri hanno pensato come noi.
In discesa primi 100 m. su neve piuttosto difficile poi, voltando sul versante nord e ovest sfruttando le zone in ombra bella polvere ma un po' pesante sino al limite del bosco, quindi bella e liscia crosta portante sino al ponticello di Cheneil.
Giornata spaziale, no vento, no nuvole, sole spendente ed anche troppo caldo in cima.
Con Agostino.


[visualizza gita completa con 2 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Piccolo report della gita di domenica: -de-falinier-da-cheneil/

Qualche nota: innevamento abbondante sui versanti meno esposti al lavoro del sole. qualità della neve più che buona, in evidente "appesantimento" date le alte temperature ma ancora facilmente sciabile e non crostoso. al momento non servono ramponi né piccozza. Osservato un distacco di fondo spontaneo di piccole dimensioni sul versante a sud poco prima della vetta.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: strada pulita fino al parcheggio
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti tardi pertanto il parcheggio era esaurito e abbiamo dovuro lasciare l'auto qualche centinaio di metri più sotto, lungo la strada. Il nostro obiettivo era il colle ed il santuario di clavalite ma poi ci siamo spinti fin quasi in cima, evitato l'ultimo ripido strappo esposto a sud perchè la neve non mi piaceva, troppo umida in via di trasformazione. La maggior parte della gente era sulla spalla ovest della treccare mentre su questa gita poca gente per cui sui pendii sotto il colle ancora bella neve farinosa poco rigata invece parecchio tritata dove i vari itinerari diventano comuni
Con Francesca, Giovanna, Fulvio e Roberta. Un saluto a Paola e la sua amica Marina incontrati al parcheggio.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti.
Leggero nevischio solo in quota, visibilità discreta. Scesi i primi 300 metri su neve farinosa poi crosta non portante.
Non si sono toccate pietre.
Buone gite.
Un saluto a tutti i conoscenti incontrati oggi, A presto.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino a Cheneil
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Missione fallita.
Dalla strada stupenda vista sul Cervino innevato con cielo azzurro.
Scelta Cheneil visto che al 26.4 c'erano relazioni entusiastiche su tutti gli itinerari.
Al parcheggio mi aspettavo la ressa, invece alle 7.15 era ancora deserto.
L'intenzione era di andare al Petit Tournalin e di chiedere il percorso alle baite; per una volta che non l'ho fatto mi sono tenuta troppo a dx a siamo finiti al colle Falinere.
Traccia evidente, ma rovinata dalla pioggia.
Abbiamo proseguito altri 100m, poi rinunciato per neve dura e visibilita' diventata molto scarsa a dispetto delle piu' ottimistiche previsioni 3bmeteo e a noi si e' aggregata una francese.
Una guida del suo gruppo ha proseguito sul pendio ripido; le si sono sganciati entrambi gli sci, ma e' poi riuscita a continuare.
Sentita interferenza radio, forse del Bubbolotti's group che non abbiamo incontrato.
Sosta all'Alpe Champsec, tenerissimi i 6 cuccioli neri di labrador.
Magra consolazione: diversi skialp alle auto respinti dalla Roisetta e dai Tournelin.
Altra sosta al Pellisser Sport di Valtornenche dove il mio socio ha finalmente comprato laccetti e coltelli x i Dynafit.
Grazie a Mauro Sassone x la mezza gita

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada sporca
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Salve.-9°al pacheggio,ma appena sbucati nella conca,gran caldo.Ci siamo fermati al santuario,andare oltre molto rischioso.Scesi su tanta neve,zoccolo se ci si fermava al sole...Discesa diversa dal solito:dato che Ale 4 anni fa era sceso fino a Valtournanche con dei local,oggi ci proviamo con risultato eccezionale.Sulle pendenze più ripide,sciate da 10 stelle,peccato che,non era sempre così.Al sole neve più pesante ma comunque ben sciabile.Arriviamo comunque alla strada senza problemi.3* sono una media complessiva.
Oggi cinghiali al completo,con l'aggiunta di Matteo,che è sceso con noi senza mollare,Elisa ed Ivana con ciaspole.Siamo stati recuperati con le auto alla centrale di Maen.1200 mt di discesa comunque molto divertente.Paesaggi da favola.


[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 600
attrezzatura :: scialpinistica
Grazie alla nevicata notturna le condizioni sono tornate ottime su tutto il percorso. Solo dal colle alla cima la neve è lavorata dal vento e dal sole. Sul versante Cheneil invece è ottima farina.
Una nota stonata: quando si traccia una gara o pseudo-tale, sarebbe civile rimuovere il materiale utilizzato. In caso contrario allo scioglimento della neve tale materiale(bandierine con asta metallica e drappo plastificato rosso: assolutamente non biodegradabili!!!) rimarrà abbandonato sulle nostre belle montagne.
Ovviamente mi prenderò carico della pulizia in questione alla prossima salita, ma sarebbe stato più ovvio che a farlo fossero gli organizzatori!
Grazie a tutti i frequentatori che non lasciano traccia del loro passaggio!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: La strada da Valtournenche è percorribile con gomme invernali o catene
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Cheneil-XLI Rally Scialpinistico Giovane Montagna 16/02/14

Domenica 16 Febbraio nella conca di Cheneil sui pendii tra la Punta di Fontana Fredda e la Punta Falinere si sono svolti:
il XLI Rally Scialpinistico
la III Gara con Racchette da Neve
organizzate dalla sez. di Genova e sottosezione P.G. Frassati, riservate ai soci appartenenti alla Giovane Montagna (sito nazionale ).

Il percorso, che in origine prevedeva la salita della Punta Falinere, è stato modificato eliminando il tratto finale che poteva presentare pericolo viste le condizioni del manto nevoso notevolemente rimaneggiato dal vento.
Il tempo non è stato clemente e, come da previsione, ha regalato neve e nebbia a tratti, consentendo comunque lo svolgersi della manifestazione in piena sicurezza.
Molto bella la neve che ha permesso discese divertenti. Solamente sulla cresta tra Cheneil e Chamois il vento ha fatto il suo sporco lavoro.
L'innevamento è abbondante e i pendii delle varie Trecare', Tournalin, Roisetta sono belli carichi.

Per la cronaca la gara di scialpinismo è stata vinta dalla squadra della sezione di Genova.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Percorribile in auto con gomme da neve fino al parcheggio ultimo
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ottimali, tranne la cresta, reputata rischiosa per croste da vento non portanti. La strada dal parheggio a Chanlève è percorribile con cautela anche in sci. Gran panorama,come il video acclara.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strada ok con ultimo km su neve fino al parcheggio.
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata fredda con -8 alla partenza poco dopo le 8. Salita su bella traccia fino alla spalla dove abbiamo lasciato gli sci e saliti gli ultimi 100 mt a piedi su cresta ben scalinata. Discesa nella parte alta che alterna brevi tratti di crosta a neve farinosa dove però si tocca sovente. Parte centrale con bella farina che permette un po' di divertimento e belle curve. Nel tratto di bosco si limitano i danni, servirebbe ancora un po' di neve.. La giornata limpida ci fa apprezzare appieno un ambiente favoloso e un colpo d'occhio dalla vetta spettacolare, soprattutto verso il Cervino e le Grandes Murailles.
Bella gita e splendida giornata divise come sempre con Monica.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strada innevata nell'ultimo km
attrezzatura :: scialpinistica
-7 gradi alla partenza e -5 al ritorno al parcheggio,
neve splendida come sciabilita', peccato non ce ne sia molta, toccato alcune pietre, specialmente nella parte alta, per questo abbiamo evitato di salire in punta, la parte migliore e'sicuramente quella centrale.
Bellissima compagnia con Enrica, Giorgio, Massimo e Maurizio.


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Le ultime nevicate hanno sistemato abbastanza le "classiche". Quindi partenza dal parcheggio sci ai piedi su ottimo innevamento. Traccia già battuta da ciaspole e sci fino al santuario. Altro discorso per la cima, dove il vento ha lavorato un po', mettendo qualche accumulo qua e là, il giusto per drizzare le antenne. Traccia faticosa fino in cima e poi giù: sassi nella prima parte, più bello scendendo.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: strade pulite, con due dita di nevischio al mattino nel finale
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Itinerario semplice e breve, e questo è forse il "limite" di questa gita, che tuttavia non ne costituisce una riduzione, anzi..., visto che si rivela piacevole e interessante soprattutto per gli ampi pendii, il panorama e l'ambiente generale che offre. Condizioni ancora invernali, a piedi negli ultimi metri per raggiungere la cima, senza ramponi oggi non necessari/indispensabili. Discesa intorno a mezzogiorno: parte alta con neve farinosa e parte inferiore in fase di trasformazione, con neve più pesante e/o crosta a tratti cedevole. Gita soddisfacente, con il "fuoriclasse" Franco F., GianPiero S. e Anna F..

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: snowboard
oggi la gita piu bella della stagione.neve molto bella soprattutto in alto e sole.parecchia gente e non solo alla falinere.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: snowboard
condizioni stile meta' febbraio, la neve e' molto bella su tutto il percorso e la discesa davvero soddisfacente, quattro stelle ci stanno tutte! per il resto ha gia' raccontato tutto vallero, che saluto ;-)
aggiungo foto e traccia gpx


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Un po' di ghiaccio sulle ultime curve prima del parcheggio
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Un dito di fresca su crosticina all'inizio, poi fresca su fondo duro con traccia ben battuta. Per il ripido finale utili i coltelli. Se si vuole proseguire fino alla croce molto utili i ramponi.
Dal colle fino a quota 2300 circa bella farina.
Gita con Fra sempre in forma.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada abbastanza pulita, tranne alcune zone in ombra.
attrezzatura :: scialpinistica
Neve in fase di trasformazione, alcune zone crosta portante altre no, tutto sommato una discreta sciata!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Si arriva al parcheggio senza alcun problema
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Rispolverato l'ormai collaudata formula detta tra virgolette delle "due gite in una", si risparmia e si evitano sopratutto gli ormai noiosi e sempre piu' lunghi viaggi in auto. Partendo da Cheneil con l'obbiettivo di raggiungere la Falinere, ma di andare anche oltre..! Dalla vetta con ragguardevole perdita di dislivello almeno 400mt, ne abbiamo sommitati altri 500 utilizzando solo l'ultima parte dell'itinerario normalmente con partenza da Chamois, per pervenire in questo modo in vetta al Dran Dent seppur per vie traverse. Impossibile salire il vasto e ripido pendio finale se non su enormi coni di valanga che se non altro consentivano di procedere rimanendo a galla in superficie, dove altrove invece gli accumuli di neve con vuoti d'aria al di sotto dello strato superficiale rendevano alquanto penoso il procedere. Gita che nel complesso si e' rivelata piu' impegnativa del dovuto, causa l'ostacolo neve che ci ha portato ad allungare i tempi di almeno un paio d'ore sul previsto, finendo per farci sorprendere dalla notte ancora con lo scollinamento da fare piu' la discesa a Cheneil. Discesa resa possibile solo al lume della frontale con uno spicchio di luna sopra le nostre teste in un cielo d'inchiostro, e le lucine giu' dei paesini tutte accese a giorno. Una bella esperienza quella di scendere sciando di notte che proprio notte in realta' non e', quando oltretutto sai di avere una bella pista a portata di mano che ti aiuta a ritrovare il cammino a valle. Con Ale socio fedele al quale va tutta la mia stima e riconoscenza, per aver accettato di buon grado questa mia proposta (di quelle che fanno aggrottare le ciglia ai piu') senza riserve.

[visualizza gita completa con 15 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: pneumatici da neve consigliati
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Splendida neve in basso farinosa doppio zero!! la cresta finale pelata dal vento sole splendido in barba al meteo
i geki di Arenzano

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ultimi 3 km in neve battuta, meglio termiche anche se oggi niente
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: snowboard
Neve polverosa spettacolare fino al colle, farina abbondante non rovinata dal vento e migliorata grazie ad una notte finalmente fredda il giusto. Max valutazione ma solo fino a 2600, poi eolo ha distrutto tutto. Trincea ottima e quasi sempre portante, negli ultimi 50m prima del colle la neve diventa prima pressata e poi ottima crosta potante fino alla gobba 2600 prima del tratto ripido di cresta. Da qui a piedi per la falinere, niente traccia, ramponi molto consigliati, neve a tratti sfondosa a tratti marmo, che comunque non sarebbe stata sciabile. Consigliabile seguire le roccette appena affiorano, sono più agevoli anche se vicino ad esse la neve è completamente inconsistente e profonda. Adesso almeno le peste ci sono! Discesa stupenda su pendii poco tracciati, neve ottima specialmente nel bosco rado. Arrivato quasi alle baite, retrofront fino al colle per il secondo giro! pochi skialp da questo lato, un solo monoasse e molti ciaspolatori, c'è ancora parecchio da tritare. salut e auguri

[visualizza gita completa con 13 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada sporca
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Salve.L'idea era di raggiungere il Santuario della Clavalitè,lasciare li Laura e salire la spalla ovest velocemente,ma arrivati al Santuario vento forte e freddo,punta molto spelacchiata,e quindi veloce dietrofront.Prima vera discesa di Laura con gli assi,è andata bene parte alta e poi nel bosco ha tribulato un po',ma comunque se l'è cavata alla grande!Condizioni della neve:pollice verso parte alta,un po' meglio parte bassa,ma sciabile.Cordialità

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: strada innevata al mattino.
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi temperatura elevata, la neve si e' mantenuta abbastanza bene nella parte alta ma molto lavorata dal vento ed a tratti sfondosa,, la parte intermedia si e' rivelata la migliore, con neve farinosa, mentre nell'ultima parte neve molto pesante.
Non siamo arrivati in punta per via del troppo vento e delle troppe zone pietrose.

In compagnia di Massimo ed il piacevole incontro di Mara e Cesare, compagni di altre gite, come se ci fossimo messi d'accordo.



[visualizza gita completa con 7 foto]
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Alla prima salita siamo arrivati solo fino al colle che dà su Chamois, perché il forte vento e la conseguente penuria di neve sulla Falinère non incoraggiavano proprio a proseguire. Traccia in parte presente e in parte battuta. Neve nella parte alta ventata, poi pesante e nel bosco farinosa.
Alla seconda salita ci siamo tenuti molto più a dx, sotto la punta Fontana Fredda e ci siamo fermati dove i pendii si drizzavano per evitare di caricare evidenti accumuli. Da qui la discesa è stata migliore, neve molto più farinosa.
Alla terza salita abbiamo cambiato versante e siamo risaliti verso la chiesetta che sovrasta Cheneil sbucando dal bosco dove il pendio si abbatte. Sandro ha fiutato più che bene la discesa, in mezzo ad un bosco ripido che ci ha portati direttamente alle macchine su abbondante neve farinosa. Fare però attenzione a possibili salti di roccia.
Con Sandro e Oriana e tanto vento.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nulla di rilevannte qualche tratto innevato ma bastano gli antineve
attrezzatura :: scialpinistica
al parcheggino sotto Cheneil vi sono già 60 cm di neve fresca, battuta pista sino al colletto 2550, lungo il percorso forse qualche cm di neve in più. Visto residui di vecchie valanghe di superficie a lastroni. Numerosi assestamenti lungo tutta la traccia , per altro ricercata nei punti ritenuti più tranquilli. Giunti solo sino al colle, poi non ci siamo sentiti di fare la traccia in neve fresca e molto fonda per arrivare in cima. Visibilità non buona nella parte alta, giornata lattiginosa.
Noi in 7, altri 2 gruppi più piccoli. Buone montagne


[visualizza gita completa]
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
4' ski-alp della stagione.
Poca neve che consente cmq di arrivare a 2.550 m.
Lasciati gli sci, continuato sulla crestina in parte innevata, non servono i ramponi.
Tempo quasi sempre velato.
Incrociati 1 snowboarder, alcuni ski-alp e rakkalp.
Alle baite di Chamois incontro con cavalli, poni con la criniera bionda, 3 oche e 2 affettuosissimi cagnoloni.
Qualche stambecco in prossimita' della cima.
Grazie a Stefano per la piacevole compagnia

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Anche oggi poca neve, ma sufficiente per salire fino al colletto a 2550. Raggiunto la Cima a piedi.
Discesa su Farina fin verso il bosco, attenzione a qualche pietra.
Oggi gruppone. Un saluto affettuoso ai Genovesi che si sono uniti a Noi.
Un augurio a Giorgio!!!!


[visualizza gita completa con 16 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Buona sera a tutti. Poca neve alla partenza, ma sufficente.
Farina da sopra a sotto. Barbara instancabile, l'ha fatta 2 volte. Si sono toccate alcune pietre.
Buone gite.

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
ottime condizioni, 20/40 cm di neve fresca.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ottimo fino a Cheneil
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
-4 alla partenza,bellissima salitella fra nebbie e fiocchi di neve,raggiunta la spalla, oltre pendii molto gelati bisognava avere i ramponi,Discesa in altro molto gelata poi iniziava a crostare con i pochi raggi di sole,(intravisto alle h.10,30 per pochi attimi),poi 30/35 cm di neve in alto asciutta su fondo di crosta portante,in basso alle 11 gia' umidificata.L'Armonia e' con Voi

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Gita di ripiego (anche per altri!), essendo il Breithorn immerso nelle nuvole e nel vento... Tutto sommato è andata bene: in alto conviene scendere a piedi sulla cresta sino alla spalla, poi sino al colle si scia su bei pendii appena trasformati. Dal colle in giù bisogna cercare le placche a vento più compatte per non sprofondare, ma dal bosco alle case è più che consigliabile seguire il pistone delle ciaspole. Coltelli utili sopra il colle, ma non indispensabili.



[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata un po' troppo calda per la stagione. Dopo aver salutato i cavalli di Cheneil abbiamo raggiunto senza problemi il colle seguendo una traccia preesistente. Qui abbiamo messo i rampant, necessari per affrontare con sicurezza il ripido pendio finale. La vetta è stata raggiunta sci ai piedi. Abbiamo quindi affrontato il primo tratto di discesa a piedi, lungo la cresta, a causa delle fratture del manto nevoso che potevano creare problemi. Dall'anticima al colle neve primaverile di discreta qualità. Dal colle in giù, a seconda dell'esposizione, crosta non portante o neve molto pesante che si sfondava al passaggio con gli sci. Nel bosco situazione non migliore. Basti dire che le curve più belle le abbiamo fatte lungo la stradina che porta al parcheggio, dove fortunatamente le pietre risultano ancora ben coperte.
Con Barbara, Laura, Evelin e Roberto


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Splendida gita, non tanto lunga ma remunerativa paesaggisticamente e di soddisfazione essendo i pendii che portano in punta decisamente dritti. Oggi nessun problema a raggiungere il colle, poi ho dovuto usare i rampant perchè la neve era durissima; placche a vento, prestare attenzione.
Lasciati gli sci 50 metri sotto la vetta raggiunta a piedi senza particolari problemi anche se ho dovuto gradinare un po'.
Discesa bellissima fino a 2400 metri poi non sempre portava comunque nessun problema. Neve fino alla macchina, nel senso che anche il parcheggio è sciabile. Buone gite a tutti.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: gomme da neve
quota neve m :: 500
attrezzatura :: scialpinistica
Ci siamo fermati lungo la cresta poco sopra al colle, per il sopraggiungere delle nebbie e per la neve ventata. Dal colle in giù invece, grazie anche una rischiarita, una libidine di neve polverosa su ottimo fondo e ancora spazi vergini. Oggi poca gente da queste parti, solo noi verso la Falinere e qualcuno (ma pochi) verso il Croux. Visto qualcuno scendere fuoripista dagli impianti di Chamois.
Condizioni di innevamento buone in tutta la conca di Cheneil, ma neve lavorata dal vento sulle creste.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Si sale sci ai piedi dal parcheggio in mezzo alle pietre affioranti. Sopra il bosco ci sono circa 30 cm. di neve. per arrivare alla chiesa della Clavalitè dove x opera del vento si sono accumulati anke 50-60 cm. polvere. Dal colle alla punta Falinere la situazione cambia, poca neve rimasta e si sale senza coltelli. Tolto gli sci x gli ultimi 50 metri dalla vetta, poi discesa e ripellato fino agli impianti di Chamois

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: strada pulita fino a Barmaz, con alcune lastre di ghiaccio
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
La salita è stata un ripiego per 4 soci del Cai di Pinerolo, che hanno preferito rinunciare alla Trecare (programmata gita sociale), a causa di probabili rischi dovuti a sovraccarico nevoso. Siamo saliti fino in punta con gli sci, con i rampant; solo 2 sono saliti senza sci gli ultimi 80 metri lineari. Sul tratto ripido la neve trasformata è stata soddisfacente; dal colle a scendere verso Cheneil è peggiorata sempre più. Le valanghe suddette erano presenti sul versante nord-ovest della Punta Fontana Fredda.

[visualizza gita completa con 8 foto]
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: un po' di neve sulla strada
Oggi la visibilità era veramente scarsa (a volte nulla) fino a pochi metri dalla cima. Gita molto tracciata e sicura. Ultimo tratto ovviamente a piedi sia in salita che in discesa. Neve molto bella, nessuno in giro.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: qualche piccolo tratto ghiacciato ultimo km.
quota neve m :: 2000
Oggi Alla partenza -2 nevischiava,nebbia, non cerchiamoci rogne,raggiunto colletto.Neve? ,discesa, parte alta colletto primo pendio crosta non portante,poi cercando i pendii non toccati dal sole farina pesante abbastanza sciabile fino macchina (Barmaz),ore 12 si e' aperto con il sole, ma oramai ero al parcheggio.buon innevamento nella conca di Cheneil. che l'Armonia Vi Accompagni.il filmato testimonia lo stato della neve oggi.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Pulita fino a Barmaz con qualche lastra di ghiaccio
Saliti da Barmaz con una giornata stupenda,lasciati gli sci al colletto la punta è consiglisbile con ramponi anche se oggi qualcuno l'ha osata con sci ai piedi.In discesa,la parte alta dura a tratti un pò rinvenuta, dal colle in giù varia crosticina morbida a farinella. Molto arata

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: senza problemi
quota neve m :: 1900
Partiti con gli sci dal parcheggio. Molte tracce di ciaspolari che hanno ravanato un po’ il pendio, ma c’è ancora molto spazio.
Nessun problema sin sulla dorsale ovest a quota 2600. Di lì in su, dove si drizza il pendio, sino al colletto sotto la punta sono necessari i rampant e di lì in punta i ramponi (tracce gelate); naturalmente questo vale per gli umani che preferiscono viaggiare in sicurezza.
La discesa del versante Sud alle12, dall’ultimo colletto alla quota 2600, è crosta portante un po’ delicata (Bruno docet) . Nella parte alta si trovano strati irregolari di neve fresca sulle vecchie tracce che poggiano su strati di vecchia crosta non sempre portanti. Noi siamo scesi nel primo canalone addossato alla parete N-O della Falinère trovando farina canadese profonda, ma anche qui il fondo su cui appoggia non è costante, per cui qualche caduta ci può anche stare. Scegliendo oculatamente il percorso si trovano queste condizioni sino nella conca di Cheneil, ma come usa dire il caro Guidox sempre ben sciabile. Magari mezza stella in più ci stava.
Con Beppe, Bruno e Carlo - i veterani del GSA UGET


[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
nonostante la temperatura sopra gli zero gradi ne è uscita una bella gita. partenza con gli sci ai piedi dal parcheggio e nessun problema in salita. discesa dall'anticima con vari tipi di neve ma sempre ben sciabile e nel bosco ancora vari tratti di farina leggera.
oggi dopo tanto tempo con i compagni di merende al completo: ciciu marino silvio elisa e fabrizio. un grazie di cuore per il brindisi di fine gita con lo champagne, anzichè con l'elisir della mutanda, offerto da elisa e fabrizio.


[visualizza gita completa]
mattino alle 9 -7C°
non sono arrivato in cima ma all'anticima, ero solo e non me la sono sentita di fare la cresta.
in discesa dall'anticima al colle di Fontana Fredda neve non bellissima e parecchio ventata con pietre affioranti. Occhio agli accumuli!!
Molto bella dal colle a Cheneil, spessore manto 70-80 cm.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strada sporca già dal bivio sulla statale per Cervinia ma agevole
Polvere,polvere semplicemente polvere.Saliti i primi e scesi tra i primi su pendii immacolati spettacolari,ripellato di nuovo e poi mi hanno legato altrimenti tornavo su di nuovo.Grazie a Schinadveder per la traccia ;) e la compagnia.Per il resto confermo quanto detto da lui.Aggiungo foto che parlano da sole.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: con pneumatici da neve
Bella gita, mai troppo impegnativa. Solo l'ultimo tratto prima dell'anticima presenta un po' di erba e qualche pietra sotto il pelo della neve. La discesa è buona tenendosi appena a sinistra della traccia di salita per il primo tratto, spostandosi poi a destra. Dal colle al parcheggio è semplicemente una cavalcata nella polvere (si sprofonda di 20-30 cm)
Un saluto a padre (schinadveder) e figlia incontrati in punta e che hanno mirabilmente tracciato la salita. Grazie di cuore.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: strada percorribile con pneumatici da neve
Circa 40 cm di fresca, fredda, su buon fondo. Dal colle alla spalla 30-40 cm su erba o fondo gelato. Possibile incappare in qualche pietra Scendendo inizialmente appena a sx del dosso, poi a dx, nessun problema. Dal colle in giù divertimento.
Partiti da casa con poca speranza, sotto una pioggia battente, abbiamo avuto la sorpresa di trovare cielo azzurro, vento accettabile, neve bella e abbondante, panorami da urlo! che dire: cosmico! Un saluto ai simpatici biellesi che han condiviso questa bella giornata.


[visualizza gita completa con 4 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
Ottima! Ancora tutta farina, solo un po' di crosta in prossimità del colle su Chamois. Pendio finale non affrontato per vento forte e neve ventata.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
Molto freddo oggi a Cheneil!! -15° al parcheggio, neve polverosa molto bella. Pendii in parte arati ma con tratti ancora integri. Pendio finale non in condizioni e fortemente sconsigliato. Giornata spaziale e vista meravigliosa.
Truppa storica oggi in Falinere: Luca Righini, Pierfrancesco e Silvia Brignolo, Gioia Pasquale alpinista valdostano con pane e anduia e piccolo Pet tavolaro al suo primo giro in ciaspole al cospetto del Cervino.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ottimo
Dico solo spettacolo!Giornata bellissima neve favolosa e nessuna traccia.In alto sulla spalla occhio a qualche gonfia.
TFFT rules


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 2200
La vogli di fare ancora una gita mi ha portato da queste parti, ormai di neve ne e' rimasta ben poca.
Partito dal parcheggio con gli sci a spalle, messo gli sci a meta' del bosco di larici.
Discesa su neve molto pesante ma non mi aspettavo niente di diverso, sempre meglio che passare la giornata in un centro commerciale.

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
partiti per fare la Roisetta abbiamo rinunciato perchè alle 6 pioveva e in alto nevicava e cosi ci siamo buttati di qui...abbiamo salvato la giornata sul pendio finale che aveva 5 centimetri di neve appena caduta...
e quindi abbiamo ripellato per rifarlo
oggi è andata cosi....
in compenso ci siamo rifatti abbondantemente con le gambe sotto al tavolo.
a casa di Marco e Germana Grazie

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ottimo fino al parking
quota neve m :: 2000
neve continua al ponticello di Cheneil,Ma dove vado?, a Nord a Sud ad Ovest, partita presto baldamente, per il col di Croux, ma sui traversi la neve era marmo cementato farina manco per il C..,e Devila si consulta con se stessa e decide di scendere i 400.metri ed andare a Ovest la era tutto un altro incedere ,il sole aveva ammorbidita la
neve.Arrivata al colle 2600,discesa h.10,30 bellissima su
crosta portante dura che neanche le lamine riuscivano a scalfire fino a Cheneil. Visti 3 umani prima di me,e 4 Umani che salivano dopo,Qualcuno e'salito al Petit Tournalin,che l'armonia vi accompagni,ciao

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
Messi gli sci subito fuori dall'auto. Meteo variabile con passaggi dal sole a nebbia fitta. Discesa con buone condizioni di visibilità;i i primi 500 metri su n buon rigelo portante, in fondo neve più umida e meno divertente.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 2000
sci dalla macchina, neve molle già in salita sino a 2300 mt poi 2 cm di farina su crosta portante, quindi ottima discesa sino a 2300 poi 100 mt di crosta non portante, nel bosco neve pesante ma discretamente sciabile. Meteo (in tutta la zona a noi visibile, compresi impianti di cervinia) variabile da cielo quasi sereno alla partenza, a nebbia in punta e coperto con buona visibilità durante la discesa.Valutazione neve 68/100.
con Filo e Marita.


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1900
Giornata bella, molto fredda (al parcheggio alle 9 del mattino -12). La neve si é mantenuta leggera e farinosa.
Ci siamo fermati sulla cresta a quota 2600 m circa sia per il poco tempo a disposizione, sia perché la parte alta non appariva delle più invitanti.
Tre stelle perchè di neve fresca non ce n'é più molta (anche se quella che resta é di ottima qualità), la traccia é purtroppo parecchio rovinata dai ciaspolatori e la giornata é risultata infastidita dai molti voli dell'eliski che depositavano in continuazione sciatori al Tournalin
Gita in compagnia del Kommissario Diasporato, con il quale ci siamo goduti comunque la solitudine della montagna e il bellissimo panorama.


[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Necessari pneumatici da neve
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
La conca di Cheneil riserva sempre grandi soddisfazioni. Neve farinosa su tutto il percorso anche se per motivi di sicurezza non abbiamo salito il ripido e carico pendio finale preferendo ripellare lo splendido tratto che porta al colle. Con gli amici del CAI Chivasso

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: necessarie gomme da neve
nella conca di Cheneil, sempre bellissima d'inverno, il vento ha fatto meno danni che nel resto della valtournenche; a Cervinia le piste sono spettacolari ma fuori è un disastro!
Oggi non ci siamo fidati a salire la Falinere: il pendio finale è ventato; da Cheneil al colle invece 40 cm di farina polverosissima, ci hanno costretti al ripellaggio!!!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: l'ultimo tratto di strada è innevato ma bastano gomme termiche
Arrivati solo al colle, da lì in poi c'è pochissima neve. Giornata molto bella ed anche la neve è bella, ma non ce nè molta, però si è potuto sciare benissimo, basta fare attenzione alle pietre scoperte.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: nevetta sulla strada ma nessun problema
Confermo quanto detto da chi ci ha preceduto, oggi purtroppo giornata grigia e rinunciato alla punta per troppe pietre affioranti. I pendii sono parecchio arati e spesso si toccano pietre.
Saluti ad Andrea e il gruppo dei G.A.S.A.T.I incontrati sotto la punta, e ai compagni di gita Lia, Fabio e Piero.


[visualizza gita completa con 1 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
ci siamo fermati a meno di 50 metri dalla punta, visto che poi al ritorno bisognava scendere con gli sci a spalle (poca neve e molte pietre fuori). in discesa fino al colletto di fontana fredda pietre a nasto coperte da poca neve ma piano si scende senza fare troppi danni. dal colle alla macchina bella sciata da stare atteni a non passare sulle tracce di discesa rischio di trovare pietre, per la prima uscita di stagione e' andata benissimo un po' di dislivello e un bel BS, un saluto al socio max

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Finalmente un po' di neve..fermati all'anticima.Primo pendio gran figata su farina vergine poi la dorsale essendo pelata gran figata di macigni così come il primo tratto del colle,poi ottima farina fino alla macchina anche se già un po' segnata.Neve circa 1mt. ma senza fondo anche passando in posti non arati si "sente" il terreno sottostante per lo più pietre,quindi occhio alla sciata e solette..

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 27/12/10 - henry
  • 15/02/10 - NIHao
  • 11/02/07 - ar63
  • 22/12/02 - il.bruno
  • 12/05/02 -
  • 18/04/93 - nevfres
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: pendii ampi
    difficoltà: BS :: F :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Ovest
    quota partenza (m): 2023
    quota vetta/quota massima (m): 2763
    dislivello totale (m): 740

    Ultime gite di sci alpinismo

    18/02/19 - Rossa di Sea (Punta) da Balme - luca94
    Dopo l'abbondante farina di venerdi scorso girando tra Fournier, colle Begino e qualche traversata oggi ho deciso di stare vicino a casa cambiando completamente esposizione. Si parte sci ai piedi da [...]
    18/02/19 - Gran Testa da Etroubles, anello canale O e canale N - Rebatta bousa
    Canale con 600 metri di dislivello, ultimi 300 metri con pendenza media di circa 35° che si mantiene abbastanza costante a parte un breve tratto più ripido. Appena abbandonata la traccia per il Fla [...]
    18/02/19 - Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto - tettorubia96
    Partiti presto su neve dura e compatta sino a quando il sole ha fatto capolino e allora vai con il forno acceso. A parte un breve tratto appena sopra il ponticello innevamento ancora continuo. Nei var [...]
    17/02/19 - Poncione di Cassina Baggio da all'Acqua - barrosismo
    Bella neve dalla cima al Gerenpass. Da qui in giù neve morbida primaverile con tratti ottimi e altri più sfondosi. Tanta gente in giro, anche verso il Maniò. Ampi pendii sotto al Gerenpass in cui s [...]
    17/02/19 - Glatten da Saliboden - sillylamb2
    Gita molto affollata. Salita su ottima traccia autostradale. Discesa nel canale su neve polverosa nella parte alta, ventata nella parte centrale, in via di trasformazione in quella bassa; cmq sciabilità sempre più che discreta.
    17/02/19 - Trois Frères Mineurs (Col des) Traversata da Claviere a Bardonecchia - Miesh
    Traversata "primaverile" viste le temperature di ieri. Saliti fin al Colle, nulla da segnalare; la prima discesa intervallava tratti ventata con neve molto dura a pezzi di polvere intonsa molto bella [...]
    17/02/19 - Croce (Monte) o Brun da Saint Jacques - cinin-asti
    Partendo da S.Jacques conviene seguire la strada che va verso il vallone delle Cime Bianche e poi si si svolta a sn. verso il Rif. Tournalin. Dall' Alpe di Nana in su la copertura di neve é totale e [...]