Mare (Palon de la) dall'Albergo dei Forni per il Rifugio Branca

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK fino ai Forni, munirsi di Tiket per il park
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Terzo e ultimo giorno in Valfurva.
Oggi la meteo è decisamente ottima, assenza di vento e temperature ottimali, quindi si va al Palon de la Mare.
Rampant utili, indispensabili direi, per salire i ripidi pendii dopo il lago di Rosole e il ripido canale per accedere ai ripiani che conducono allo strappo finale sotto il ghiacciaio del Palon, risalito questo tratto, dopo aver compiuto un ampio semicerchio per evitare una zona crepacciata, si raggiunge la cresta del Palon e, a quota 3550m, si posano gli sci per salire quest’ultimo tratto con i ramponi raggiungendo in breve l’ampia e panoramica vetta.
Un nutrito gruppo di tedeschi che ci precedeva ha spallato gli sci sulla cresta ma, fare solo 50m di discesa per poi toglierli nuovamente, non ne vale la pena.
Dal deposito sci una discesa da lacrime con la neve che nel frattempo aveva smollato il giusto rendendola divertentissima .
Solita risalita al Branca per raccogliere le nostre mercanzie e per l’ultima birra
Dopo la birra e il genepy di Paolo scesi all’auto cercando di abbozzare delle curve ma, il tasso alcolico non ha concesso più di tanto.
Rispetto a giovedì la strada era interrotta per pochi mt in un paio di tratti .
Qualche info sulle condizioni della zona:
- Per ora si parte ancora dalla diga del park dei Forni sci ai piedi, ma non durerà molto
- Buono e abbondante l’innevamento dai 2500 m in poi
- Cevedale, Taviela, Cadini, Vioz e San Matteo sono fattibili ma ostiche nella parte finale per ghiaccio affiorante
- Palon de la Mare e Tresero ottime

Ringrazio Paolo ed Enzo di questa stupenda tre giorni trascorsi su montagne spettacolari con amici sinceri.

Verso il ripido pendio di accesso al ghiacciaio
L'arrivo in cima
Gr.Zebrù, Cevedale e Cima Solda dalla cima
Eccoci!
Panorama 1
Panorama 2
In discesa
Bel muro
Ultimo tratto ripido verso il lago di Rosole
Alla salute!

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok fino al Parcheggio dei Forni
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata eccezionale per concludere in bellezza la tre giorni al rifugio "Branca".
Meteo e neve stupendi e itinerario in ottime condizioni.
Partiti dal rifugio alle 8,00 con ottimo rigelo, utilizzato nel canalone (l'uinco che c'è) i rampant per le traccie lisce e rigelate delle discese del giorno prima.
Poi sbucati al sole, si continua su neve ventata morbida, fino a 150m della cima, da dove si prosegue a piedi con ramponi.
Il ghiacciaio è in condizioni perfette (per lo ski-alp) essendo tutti i crepacci chiusi e perfettamente sciabile !
Discesa con la parte di neve ventata e quella rigelata ammorbidita al punto giusto dal sole, così da gustarsi una sciata non bella, ma stupenda !
Dal rifugio "Branca" si scende su neve marcia e non continua, ma si arriva al parcheggio dei Forni (per ora) con una breve camminata.

Saluto i miei compagni Renato e Paolo, dell'"Operazione Brancaleon" che sono stati il valore aggiunto di questa 3 giorni .
Un ringraziamento più che dovuto ai gestori del rifugio "Branca", disponibili, cordiali e con un ottima cucina ( quanti bis!!).


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Classico itinerario del ghiacciaio del Forni........attualmente in buone condizioni anche se in tutta la zona la neve scarseggia. Sull'ultimo pianoro ghiaccio affiorante ma ben evitabile, ultimo tratto a piedi causa mancanza neve e roccie affioranti.

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada libera fino al rif.branca
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
ambiente fantastico,grazie anche al bel tempo.
prima parte di salita utili i coltelli,in discesa i primi 150m un pò crostosa poi ottimo firn
gita sociale cai borgo,26 componenti tutti in cima!!
sempre ottima compania allegra ..........
ciao a tutti........


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2600
attrezzatura :: scialpinistica
gita sociale con il CAI cuneo,s.sez.di borgo san dalmazzo,partiti dal rifugio branca,buon rigelo,portage sci per alcuni minuti,tra qualche giorno,se non arrivano perturbazioni,sci a spalla per molto più tempo
nel punto dove si gira a sinistra peima del canalino tratto senza neve per pochi metri
nei tratti più ripidi utili i coltelli
discesa nella parte alta neve crosta,poi dove il ghiacciaio gira verso sud ovest...firn perfetto,superficie del ghiacciaio come un biliardo
ciao a tutti


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Terza giornata della sociale del CAI Pianezza, con salita del Palon de la Mare a/r dal Branca. Partenza dal rifugio alle 6.30 con cielo sereno e temperatura fresca, che ha consentito un ottimo rigelo notturno. Nella notte ha dato una spruzzata di neve, 2-3 cm in basso, circa 10 cm sopra i 3.400 metri. Si scende a piedi fino al laghetto sotto il rifugio, perdendo circa 40 metri di dislivello, poi si calzano gli sci e si arriva in cima con gli sci ai piedi. Indispensabili i rampant, specie nella parte bassa dove la neve è molto dura e le pendenze abbastanza significative. Gli unici tratti un po’ disagevoli sono l’attraversamento di una grossa valanga proprio sopra il rifugio e la crestina finale a tratti abbastanza stretta ed esposta, per il resto non ci sono problemi. Arrivati in cima verso le 11 con una giornata splendida che ci ha finalmente permesso di ammirare uno splendido panorama!!!
Discesa iniziata alle 11.30; la crestina finale è un po’ delicata perché è piuttosto stretta e i tanti passaggi hanno portato via la farina lasciando un fondo duro. In 3 sono scesi da un canalino poco sotto la cima, mentre io sono sceso sul pendio a destra (scendendo) della cresta, proprio sopra la terminale… sono circa 100 metri circa a 35°…10 cm di polvere su fondo duro, uno sballo anche se bisogna scendere con cautela perché ogni tanto sotto la farina c’è del ghiaccio. Poi ancora splendida farina sull’ampio plateau e fino a circa 3.400 metri. Da lì in giù neve primaverile praticamente perfetta fino al fondo. Dal canale in giù, sfruttando le contropendenze, si trovano dei tratti abbastanza ripidi davvero spettacolari anche se brevi…in sostanza, una discesa memorabile, sicuramente la più bella di questo lungo we…vale assolutamente le 5 stelle!!!


[visualizza gita completa con 11 foto]
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: park basso dei forni
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza sci ai piedi per poi deviare al ponticello di legno a sx e salire verso il rif.branca(si tolgono gli sci un paio di minuti)poi la via normale sino in cima e nessun problema particolare.Da segnalare;1-il canale di dx-salita e sx-discesa sono in buone condizioni.2-il crestone finale si sale-scende sci ai piedi,ma con qualche breve passaggio obbligato.Neve "farinosa"2-3 dita di ieri sera(su fondo duro)sin quasi al canale,poi morbida primaverile bellisssima..oggi fortunatamente sole e qualche nuvolaglia che però non ha impensierito...

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1800
Seconda gita dal Branca del gruppo rivolese. Una decina di cm. di farina caduta nella notte ha reso entusiasmante la discesa. Purtroppo in alto la solita nuvola ci ha avvolto sia in salita che in discesa. Con Francesco, Marco ed Emilio (griso).

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2000
il canalino che porta su ghiacciaio è da fare con i rampanti, per il resto nessun problema.
Prima gita sul ghiacciaio dei forni della mia vita, posto incantevoli, serraccate da paura viste a pochi metri di distanza, eccezzionale. Grazie a papa per la compagnia


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: accumuli o lastroni
neve (parte inferiore gita) :: accumuli o lastroni
note su accesso stradale :: in macchina solo con le catene fino all'albergo Forni
- 20° con vento freddo gelido, nuvole basse ed elevato pericolo valanghe: dopo aver risalito la morena dal rif. Branca, io e il mio amico Fisic abbiamo preso la saggia decisione di inforcare tavola e sci per dirigerci verso il sole!
Vedi a seguire le fighette?!? A S.Nicolò però gita fantastica di sci alpinismo esplorativo... e per concludere, pozza di acqua bollente a Bormio per riscaldare i nostri animi infreddoliti!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 2600
Le prime lingue di neve partono dal laghetto del Branca, ma si interrompono dopo poche decine di metri. A circa 2600 m neve continua, tranne 5 m a 2800 m.
Fermati a 3300 m sotto la seraccata per sopraggiungere di nebbie e lentezza. Un altro gruppo è arrivato fino alla cresta, ma ha rinunciato sempre per le nebbie.
In discesa sul ghiacciaio fino a 3000 m ottima neve, quasi troppo dura, poi crostosa e pesante (notte nuvolosa e non ha gelato)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: ...condizioni gita ...
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): primaverile/firn
Montagna splendida. Salita e scesa il giorno prima la parete nord nella bufera, in condizioni sarebbe splendida....così un pò meno. Il giorno dopo salita per la normale con arrivo in vetta al sole. La parte alta ha neve quasi invernale, dai seracchi in giù primaverile molto bella. Si arriva in sci fino al laghetto sotto al rifugio Branca.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
2° giorno della gita sociale Focolaccia-Cai Lucca. In una quindicina (su 37 partecipanti), scesi al ponticello, abbiamo risalito la lunga morena solcata da diverse valanghe di neve umida. Partiti con tempo molto nuvoloso, abbiamo avuto la fortuna, superato il canalone che porta al ghiacciaio, di trovare un bel sole. La salita del ghiacciaio e della cresta non hanno creato il minimo problema essendo i crepacci ben ostruiti. Diversi hanno effettuato la discesa diretta anche se la neve sul versante in ombra era leggermente crostosa. Poi invece in tutto il ghiacciaio, scaldato da un buon sole, abbiamo trovato una bellissima neve che ci ha anche permesso lunghi tratti su neve vergine perfettamente trasformata. Tutto il piacere di questo tratto è stato però ripagato dalla neve marcia trovata dal canalone fino al ponticello. Le foto della gita possono essere visualizzate su .

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: ottime
neve (parte superiore gita) :: non ancora perfettamente trasformata
Salito in mountain bike da Santa Caterina (1738 m.), con zaino e sci, fino al parcheggio del rifugio dei forni (dislivello totale della gita: 2000 m. in giornata). Quasi arrivato in vetta ho visto precipitare in un canalone uno scialpinista (senza rampanti in un tratto molto ghiacciato...) per circa 200 m saltando anche un crepaccio: per fortuna si è solo rotto una gamba (con il volo che ha fatto poteva andare molto peggio).
Dalla vetta un panorama meraviglioso. Parecchia gente su tutte le gite della zona e discesa molto divertente (conviene aspettare che il sole scaldi la neve prima di scendere).

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 1/5
neve (parte superiore gita) :: Farina a tratti ventata - trasformata
Tempo magnifico e freddo con vento forte in punta.
I 20 cm di farina di venerdì notte sono stati toccati poco dal vento e dal sole così la sciata è veramente bella su terreno molto divertente. I canali in basso invece sono trasformati. Magnifico anche l'ambiente. Con gli sci fino al parcheggio dei Forni.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: 2/5
neve (parte superiore gita) :: crostosa-trasformata
gita effettuata in condizioni pessime-Forte vento da nord-ovest e nebbia.Rimane comunque una gita con i fiocchi.Partiti con gli sci dal parcheggio

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1900
Salito con il bergamasco e paolo che come al solito voleva rinunciare. Salita eterna ma la discesa lasciava senza parole.Al ritorno abbiamo bevuto una birra al rifugio Branca.

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
quota partenza (m): 2178
quota vetta/quota massima (m): 3708
dislivello totale (m): 1530

Ultime gite di sci alpinismo

26/05/19 - Plateau Rosa da Cervinia - lucianeve
É piovuto da ieri sera fino a stamattina. Noi siamo partiti alle otto con il sole e nuvole vaganti. Sci dall'auto anche se bisogna toglierli due volte per attraversare la strada. Per il resto della s [...]
25/05/19 - Gias dei Laghi (Testa) da Baraccone - robertov
Si calzano gli sci a quota 1830 ( circa 40min portage ), oggi assenza di rigelo notturno quindi si arriva al passo Cairillera sci ai piedi senza difficolta. Nella gorgia iniziale il torrente sottostan [...]
24/05/19 - Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro - billcros
24/05/19 - Ferré (Pizzo) da Montespluga - dutur
Partito sci ai piedi da Monte Spluga. Dopo il bivacco Cecchini ho girato attorno a quota 2804 per abbassarmi nella conca del ghiacciaio di Ferrè: il traverso presentava alcuni svalangamenti, la neve [...]
24/05/19 - Tambò (Pizzo) da Montespluga - casale
Partito alle 6.30 nei pressi della cantoniera Svizzera q 2000,temperatura ideale,2gradi sopra zero,cielo azzurro e zero vento!ottimo rigelo che consente di salire agevolmente fino al deposito sci! T [...]
24/05/19 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - Joker
La partenza dal ponte è piuttosto problematica..solo un lembo di neve fra piante e rami caduti. Io non me la sono sentita, e ho preso il sentiero estivo che parte circa 200m dopo lungo la strada. Por [...]
23/05/19 - Grand Manche (la) da Fontcouverte per il Refuge du Chardonnet - Teddy
Quattro stelle nonostante i 45 min. di portage, neve veramente bella, liscia ed ammorbidita a puntino da cima a fondo. La breve salita a piedi alla Punta Maria Teresa, da noi così nominata, è stato [...]