Bos (Col dei) via Alverà (spigolo sud)

Via lunga su roccia buona e con soste su anelli cementati.
Sul sesto tiro chiave abbiamo trovato la roccia un po unta e passaggio abbastanza sostenuto (V+ un po strettino abbiamo lasciato un chiodo)
Il penultimo tiro dopo la nicchia invece è solo da capire come muoversi (alzarsi qualche metro sulla fessura e spostarsi a sinistra).C è un chiodo un po nascosto e da fare assolutamente senza zaino perché non si passa.
Consigliata

Grazie al socio Andar per Ande


[visualizza gita completa]
via lunga ed interessante su roccia veramente molto bella e ben proteggibile con clessidre. Da percorrere con tempo asciutto altrimenti il diedro centrale può risultare umido.
Nel penultimo tiro occorre cercare di rimanere esterni al camino, altrimenti si rischia di restare incastrati. Salita effettuata con Andrea ed Andreina, ottimi e velocissimi compagni di cordata.

[visualizza gita completa]
Stupenda via dell'impagabile Alverà. Portare cordini per le numerose clessidre. Attenzione, per la sosta del primo tiro, puntare dritti ad un piccolo pino mugo prorpio sopra una bella placca di V. Il passaggio chiave nel diedro è veramente fantastico, protezioni distanti. Nell'ultimo tiro, dopo il libro di vetta, attenzione, sfruttare la parete per salire e spostarsi il più possibile a sx, dopodichè voltandosi di 180° a dx si trova sulla lama un chiodo cassin rosso, quiì con passo ardito ci si solleva e si risolve il passaggio.

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 5c ::
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 2100
sviluppo arrampicata (m): 400
dislivello avvicinamento (m): 150