Peraciaval Nord (Punta di) dall'Alpe Barnas per il Rifugio Cibrario

Non raggiunta la vetta. Partiti dal Rif. Cibrario, saliti fino al colle con tempo prevalentemente sereno e vento in aumento. Al colle calzati i ramponi per raggiungere la vetta completamente innevata ma dopo poco rinunciato per le raffiche di vento fortissime che arrivavano dalla Francia che ci hanno sbilanciato più volte rischiando di farci cadere. Rientro sul rifugio e proseguimento verso il Pian della Mussa.
Con Bubbola


[visualizza gita completa]
Tempo instabile, con nuvole molto basse inizialmente. Foschia che a tratti raggiungeva anche il rifugio e il lago.
Visto il tempo, arrivato sino al colle dela Valletta (toccata e fuga). Sono passsati oltre 20 anni dalla mia ultima salita al colle e del ghiacciaio che mi ricordavo e rimasto ben poco. A circa 3000 m di quota visto un branco di 23 stambecchi.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Raggiunto solo il colle della Valletta (la meta era la Croce Rossa) , in quanto le nubi si erano ormai impadronite di quasi tutte le vette circostanti.
Sentiero ben segnato fino al colle.
Dal rifugio al colle il sentiero è quasi sempre ripido e si sente specialmente in discesa...


[visualizza gita completa]
Pernottato al Cibrario salendo da Margone l'8/9 immersi nella nebbia. Bella, facile e panoramica cima. Sentieri ottimi e tutti segnati. Giornata freddina in alto, inseguiti dalla nebbia siamo riusciti a stare sempre al sole precedendo l'arrivo della perturbazione...ripercorrendo i ricordi delle traversate fatte da ragazzini ;-)

[visualizza gita completa]
Fatta in mattinata, sentieri ben segnati, specialmente quello che sale al Colle della Valletta.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Salita di ritorno dalla croce rossa. Dal colle una bella traccia porta in 5min in vetta (quindi direi diff E). Panorama ovviamente limitato dalla vicinanza di croce rossa e punta d.valletta. cmq qualche precisazione: la guida dei monti d'italia riporta una sola quota 3240 (che corrisponde a questa cima nord) riferendo di 2 bocchette di peraciaval (N e S) e di 3 cime..invece delle 2 riportate dalle carte (q3240 S- 3242 N),dicendo che la traversata è di facile effettuazione. Le cime in effetti sono 3 di cui la centrale è visibilmente la + alta (m 3254 ? Come da carta tecnica del rif.cibrario) mentre la sud 3240 circa (3242m delle carte igc al posto della nord?). La traversata o la salita delle cime S e C non è affatto facile. Dalla bocchetta N la salita di cresta ( dai versanti laterali ripide placconate di roccia "sporca" ne sconsigliano l'attacco) è valutabile intorno al PD (roccia piuttosto pericolosa), mentre la cresta sud della stessa cade su una stretta forcella che la separa dalla cima S (a vista e dalle mie foto diff anche più elevate). Non conosco (non essendoci stato) il tratto bocchetta sud-cima sud... vabbè cime minori (causa principale dell'approssimazione dei dati da parte di guide e carte?) ma se qualcuno è curioso..

[visualizza gita completa]
Gita effettuata in solitaria salendo per motivi nostalgici da Margone, sul vecchio sentiero ormai quasi in disuso.
Pernottato al CIbrario, sempre ottimamente gestito dai volontari del CAI di Leynì .
Sentiero ben segnato e in buone condizioni.

[visualizza gita completa con 11 foto]
Partiti per una 2gg con programma di salita al Cibraio, pernotto e salita alla Croce Rossa, abbiamo abbandonato a ca 250 metri dalla cima per via del freddo, e delle condizioni della seppur via normale non proprio da escursionismo (tanto ghiaccio). In montagna, a volte, la rinuncia vale più della conquista.
Ritornati al colle Valletta, abbiamo salito la banale Punta di Peraciaval Nord e sul ritorno abbiamo completato un giro ad anello, passando dal Cibraio al Lago della Rossa attraverso immense pietraie e da li' siamo scesi al Lago della Torre, sorbendoci poi tutta la discesa fino all'Alpe d'Arnas su strada sterrata e poi asfaltata. Non so i km percorsi ma i miei piedi gridavano vendetta.
Valloni e montagne poco frequentate ma incantevoli per il loro aspetto selvaggio.
Grazie per la solita compagnia al socio Renato ed ai gestori del Cibrario, monto gentili e cordiali.


[visualizza gita completa con 2 foto]
Il sentiero 120 che dall'Alpe Barnas porta a congiungersi con il 118 proveniente da Margone è molto fangoso e rende difficoltosa in particolare la discesa.
Per il resto condizioni ottimali.


Oggi è stata una salita strappata al meteo! Questo è il motivo delle *****).
Meteo France indicava pioggia e temporali da ieri sera e per tutto oggi in questa zone e le varie previsioni italiana non davano particolari speranze di evitare a lungo la pioggia in questa zona. Ciononostante decido di salire questa cima e potrò farlo anche in caso di pioggia.
Arrivo alla partenza e ci sono alcuni rarissimi punti di azzurro, ma mentre mi infilo le pedule inizia a piovigginare e continuerà per circa mezz'ora. Proseguo con cielo coperto ed arrivo fin verso il Lago di Peraciaval con cielo coperto ma visibilità discreta su tutte le cime della zona. Brevissima sosta e proseguo incontrando alcuni ragazzi di ritorno dal Colle Valletta dove è presente un forte vento freddo. Arrivato al Colle iniziano a vedersi numerosi squarci di cielo azzurro ed arrivo in vetta nel momento migliore della giornata, con squarci di sereno sempre più numerosi. Il freddo causato dal vento mi consiglia di non fermarmi troppo a lungo e dopo essermi goduti i bei panorami da questa cima scendo velocemente fino al Rifugio. Breve sosta anche qui e mentre il cielo si sta nuovamente coprendo ritorno all'auto senza più altre soste. È stato anche un bell'allenamento.


[visualizza gita completa]
cima salita al ritorno dalla Croce Rossa...dal Colle della Valletta ci vogliono 5 minuti ma ne vale la pena perchè dalla cima si ha un'ottima vista della parte superiore della Croce Rossa e anche sul sottostante ghiacciaio del Baounet.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Breve risalita dal Colle della Valletta dopo aver raggiunto la Croce Rossa.

[visualizza gita completa]
Dopo la salita della scorsa settimana al Sulè, affascinato dalla bellezza della zona, mi sono spinto nel vallone di Arnas per salire su questo facile "3000". Partito di buon mattino dall'auto, lasciata lungo la strada che porta al lago La Torre - seguo in buon sentiero - molto frequentato - che porta al rifugio Cibrario: splendidi scorci sul vallone. Arrivato al rifugio, la salita diventa piuttosto ridipa fino al meraviglioso lago di peraciaval, poi su tracce e detriti si arriva al colle senza pause ed aiutati da numerosi ometti. Oggi ho pestato la prima neve della stagione (quale?) da quota 2900 circa fino in punta - senza problemi - in quanto già cotta dal sole!!. Panorama magnifico in vetta con venticello fresco che ritemprava dalla fatica. Ho visto degli alpinisti che cercavano di raggiungere la Croce Rossa un pò in difficolta per la neve. Speriamo siano giunti alla meta: Oggi - mi sono "accontentato" di questa vetta meno ambita, ma posta in un angolo veramente selvaggio e di alta montagna e - soprattutto - raggiunta in giornata e di buon passo!!! Ottima gita!!

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: Sentiero n° 120 e 118 - Segni bianco /rossi fino al colle
difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1547
quota vetta/quota massima (m): 3242
dislivello salita totale (m): 1697

Ultime gite di escursionismo

02/06/20 - Croce del Monte Scale da Torri di Fraele - giovil
Traversata molto panoramica. Interessante la parte su cengia, in alcuni tratti da passare con attenzione. Molto belli i mugheti. Discesa al lago semplice.
02/06/20 - Violetta (Punta) dall'Alpe Renarda per Bastalon e i Laghi Losere - giuliof
Partiti dal parcheggio del Lago Serrù, la strada per il Nivolet è ancora chiusa. Un po' sulla strada e tagliando qualche tornante abbiamo poi percorso all'incirca l'anello come da traccia proposta [...]
02/06/20 - Montù (Cima) da Alpe Bianca - sergio55
Giornata calda con nebbie in evoluzione già al mattino, temporale con poche gocce durante la discesa, acquazzone fortunatamente a pochi metri dall'auto. Saliti dal Passo Veilet seguendo il sentiero [...]
02/06/20 - Lillet (Lago) da Mua - ferromattemalmsteen
Stupendo panorama, bel sentiero e gita appagante. Lago ghiacciato e coperto di neve, ma sentiero sgombro e agevole.
02/06/20 - Quattro Sorelle (Punta) da Pian del Colle per la Cresta Sud - tom57
Indubbiamente si sale molto velocemente nella prima parte del percorso che passa nel bosco del Ruas. E' quasi per intero una continua salita che raggiunge il pianoro con le varie batterie. La parte [...]
02/06/20 - Frera (Alpe) e Pian delle Nere dal Ponte Romano, anello per il Sentiero del Basilisco - isabel445785pmi
02/06/20 - Roccerè (Monte), Monte San Bernardo dal Santuario di Valmala - vigliu
Bella gita su comodo itinerario . Noi siamo saliti solo sul Roccerè salendo dal colle di Balmascura e scendendo sul colle della Ciabra . Il resto effettuato sulla strada .