Breithorn Orientale Parete Nord - Cresta Young

La relazione migliore dell'itinerario è quella di Buscaini sulla guida del Monte Rosa. Partiti dal Bivacco Rossi-Violante si scende sul versante svizzero attraverso la Porta Nera tenendosi più o meno al centro del ghiacciaio. La rampa (in questi giorni di sfasciumi) è molto evidente e logica e si trova in corrispondenza di dove il ghiacciaio comincia ad essere sconvolto. Prestare attenzione in questi giorni. Noi siamo passati vicini alle rocce superando qualche paretina nevosa. Al termine della rampa comincia la via, molto bella, logica, continua, che concentra le difficoltà nella parte superiore. Le condizioni attuali sono accettabili, ma bisogna prestare attenzione agli scaricamenti nevosi, essendo presenti per quasi tutta la cresta cornici non grosse ma insidiose. E' preferibile stare comunque sul versante ovest (neve più compatta). I tratti rocciosi vanno superati direttamente su roccia eccellente, fatta eccezione per quella in prossimità dell'uscita. Gli ultimi 20 metri sono di ghiaccio vivo, 50° max. Con un po' più di neve avrebbe meritato le 5 stelle, in quanto un paio di passaggi sono molto delicati, esposti e vengono superati su poca neve inconsistente .
Grazie al buon Sandrino che ha condiviso questo bel fine settimana in alta quota. Partiti dalla Val d'Ayas il percorso è infinito, pur approfittando all'andata del Taxi fino al Pian di Verra. Il bivacco è accogliente, a parte l'odore di escrementi che lo circonda. Niente gas, ma è presente la luce, grazie ad un pannello fotovoltaico

Prima della cresta, il ghiacciaio sconvolto
Sul bellissimo filo nevoso, sotto il Grenzgletscher
Sandro sul tratto di IV esposto
Il lungo pendio di neve delicato a 4000 metri circa
Il tratto finale con lo stretto canale ghiacciato

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: impianti chiusi
Condizioni più che buone sul versante nord, molto meno sul versante sud. Canale d'accesso completamente secco, ma ben percorribile. Seraccate per l'attacco molto aperte, ma si passa bene. Cresta tutta innevata. Seconda picca nello zaino tutto per tutta salita.
Un grande ringraziamento alla "simpatica coppia" di italiani che ha battuto traccia al posto nostro.


[visualizza gita completa]
condizioni pessime! un incubo di cornici e neve marcia.

[visualizza gita completa]
CRESTA FANTASTICA..AMBIENTE BELLISSIMO, forse non molto frequentata a causa dell'avvicinamento complesso.
La zona di crepacci prima dell'attacco è davvero impressionante, non pensavamo di passare, invece facendo un bel giro, prima parecchio a destra e poi rientrando a sinistra nei pressi della rampa nevosa, siamo passati bene e in un paio d'ore dal bivacco eravamo in cresta.
La cresta è in ottime condizioni tranne l'ultimo centinaio di metri dove la neve era un po' inconsistente.
solo noi sulla via. Se vi piacciono le creste aeree è quella giusta! indispensabili 2 picche.
Un grazie ai compagni di nottata del bivacco che non si sono spostati neanche di un millimetro dai loro materassi e ci hanno fatti dormire in 4 quasi uno sull'altro mentre loro avevano un materasso per persona..


[visualizza gita completa]
Bellissima cresta in un angolo sperduto del Monte Rosa.
Le difficoltà possono variare molto in base al tipo di neve soprattutto nella parte alta, la più ripida ed aerea.
Avvicinamento ingaggioso per via dei molti seracchi lungo il ghiacciaio di Porta Nera.
Portare 3-4 friend medio-piccoli e un paio di viti da ghiaccio.
Utile avere due attrezzi.
Parte alta con 5 cm di neve molle su fondo ghiacciato che ci ha obbligato a fare 4 tiri...
Usciti poi sulla dx per canale ghiacciato e cornice.
Grande soddisfazione per questa via di misto in un ambiente magico.
Complimenti a Uouo che non era in splendida forma ma mi ha seguito lo stesso


[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 06/08/07 - teocalca
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: D+ :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord
    quota partenza (m): 3500
    quota vetta (m): 4141
    dislivello complessivo (m): 650

    Ultime gite di alpinismo

    03/06/20 - Salimmo (Cima) Parete Nord - diretta Faustinelli - davec77
    Finalmente si ritorna sulle Alpi, con un classico canale facile ma dal lungo avvicinamento, se si parte da Valbione (nel mio caso per soli motivi di allenamento, volendo ora si sale in macchina per la [...]
    02/06/20 - Sommeiller (Punta) Parete Nord - dany1986
    Partenza ore 5:30 al primo tornante sopra lo Scarfiotti con un temperatura di 3 gradi. Abbiamo calzato gli sci a circa quota 2600. Ottimo rigelo fino al colle del Sommeiller, poi nel traverso ad arco [...]
    02/06/20 - San Matteo (Punta) Parete Nord - full68
    condizioni ottime al san matteo martedì sia sulla parete nord , terminale si vede ma ancora coperta da neve, parete scalinata e solo pochi metri di ghiaccio. ( attenzione se si pensasse di sciarla in [...]
    02/06/20 - Orsiera (Monte, Punta Nord) Cresta Dumontel - pennhouse2
    Da pracatinat sul sentiero 335 fino ad incrociare il 336. Lingue di neve molle dal lago allo scivolo sotto l'attacco. Cresta totalmente asciutta e percorsa velocemente in conserva protetta, tutta per [...]
    02/06/20 - Ciamarella (Uja di) Parete Nord da Forno Alpi Graie - simonecima
    I Malvisti alla prova lock-out! La parete è in condizioni perfette così come la facilissima discesa verso il Pian della Mussa. Probabilmente lo è anche la cresta Est, ma la neve da 3400 e’ un p [...]
    02/06/20 - Provenzale (Rocca) Via Normale della Cresta Sud - dragar
    Confermo quanto detto nelle numerose altre gite. La prima parte in effetti è la più rischiosa, consigliata corda per chi non arrampica abitualmente. Appena si arriva in cresta diventa tutto meno es [...]
    02/06/20 - Oin (Cima d') Via Normale dalla Diga del Serrù per il Passo della Vacca - laura59
    All'alba il pendio del paletto era duretto.Siamo passate sotto il colle e abbiamo proseguito per la vetta d'Oin.Uno spettacolo.Complimenti alle tracciatrici Vale e Barbara e un saluto a Sere ,salita e scesa con ginocchio sifulo.