Rifugio (Croz del) La Mitica Iva

Bella e sostenuta arrampicata in tutti i tiri, con L4 sopra la media.
Di impegno partenza L1 e L3
Roccia buona con ottimo grip, anche se x tipologia un minimo di attenzione serve sempre.
Spittatura Perfetta non serve integrare. Soste comode.
Tiri corti tutti sotto i 30 m. Consigliata una mezza da 60m. doppiata.
Discesa a piedi su cengia a dx viso a monte, una sola calata da 30m. su sosta nuova

Gran bella salita con l'amico Max , sempre una sicurezza.
Nb. Complimenti a chi sale in libera i primi 3 spit di L4 !
Il ponte è stato rimesso nuovo, nessun problema x avvicinamento.



[visualizza gita completa con 4 foto]
Attenzione!! Il ponte da cui si partiva non c'è più!!! Ce n'è uno poco più a monte, a circa 300 mt. Si può parcheggiare nella radura con la fontana (consigliato) oppure raggiungere il parcheggio grande dopo i due tornanti, che ora è a pagamento. Non sapendo di questo ponte più vicino, noi siamo tornati indietro con la macchina a quello più a valle; tempo di avvicinamento allungato di circa 10-15'.
La via è plasir con un tiro duro e continuo di 6b (ma con partenza ben più dura!) e qualche altro passo singolo, compreso quello in partenza (non certo 6a+!). Roccia direi buona (qualche blocchetto può venir via). In questa stagione si fa tutta all'ombra.
Con Claudio Battezzati.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Il sentiero di avvicinamento è in parte ingombro dai resti di una grossa valanga, ma ravanando un po' si passa comunque.
Via molto bella e continua nel 5c/6a con qualche passaggio più duro (inizio del primo tiro e primi metri di L4 soprattutto), impegnativa anche l'ultima lunghezza. Noi abbiamo unito gli ultimi 2 tiri senza generare troppi attriti.
Soste tutte abbastanza comode, roccia e chiodatura ottime.
Scesi usando l'ultima calata al fondo della cengia, dall'aspetto nuovo e sicuro (probabilmente è S1 di una delle nuove viette aperte dalla finanza).
Alla grande con Ike, che si è preso L1, L3, L4, L6-7.


[visualizza gita completa]
Bella via ottimamente spittata. Bisogna fare un po' di attenzione, ma la roccia è nel complesso salda e il grip è ottimo. Spittatura fitta nei punti chiave per cui e' facile togliersi di impaccio in caso di difficoltà (nella prima parte del quarto tiro ad esempio). Qualche passo atletico. Siamo scesi per il sentiero che però è mal segnalato, almeno nella prima parte; bisogna comunque tenersi bassi. Occorre fare una calata in doppia di 30 m alla fine del sentiero.
Abbiamo attaccato la via alle 13 perchè il meteo del mattino era incerto. Siamo arrivati in cima alle 15.30 col sole e cielo sereno. Nessuna cordata in parete. Bella giornata con Marcello.


[visualizza gita completa]
Bella via, su buona roccia a parte il secondo tiro.
Spittatura e soste in ordine, discesa a piedi sino alla calata di 30 metri.
L'inizio del primo e del quarto tiro, sono molto più difficili del resto della via, ma sono azzerabili.
Oggi fresco venticello, ma temperatura accettabile.

[visualizza gita completa con 5 foto]
Via attrezzata a spit ottimi. Soste con due spit, maillon e cordone.
Tiri molto corti ma non facilmente concatenabili, a meno di avere molti rinvii e giocare bene con le corde per evitare gli attriti.
Il primo ed il quarto tiro presentano due movimenti iniziali, di forza, che sono nettamente più impegnativi del resto della via.
Il primo passo duro è evitabile sulla sinistra, mentre quello del 4° tiro è spittato molto vicino, quindi volendo, azzerabile.
Possibile scendere in doppia ma è consigliabile a piedi su traccia di sentiero segnalata da ometti e con qualche spit nella parte più esposta, poco prima della calata in doppia.

Con Elena e gli amici Enrico, Ivan, Saverio, Simone, per una giornata di divertente scalata ed esercitazione sulle manovre di corda.
Sono fuori forma alla grande ma mi sono divertito comunque, perché la scalata non è mai troppo esigente, sia per quel che riguarda la testa, sia per le braccia.


[visualizza gita completa]
Via bella tosta ma di gran soddisfazione... Il quarto e il terzo tiro i più duri il resto e tutto fattibile e ben attrezzato ..noi siamo scesi dalla cima su sentiero molto esposto ma ben segnalato ( ometti) con spit per evetuale assicurazione, con doppia finale di circa 25 metri. Con Arianna che a passato il terzo tiro dove mi sono bloccata alla grande bravissima.

[visualizza gita completa]
Passaggi difficili in partenza e sul terzo tiro. Roccia buona ma che richiede un pò di attenzione.
Partenza a freddo bella dura. Il terzo tiro ha un blocco molto duro al secondo spit (no 6b di sicuro).


[visualizza gita completa]
Simpatica via fatta di tanti tiri brevi, ma poco concatenabili, tranne forse L4+L5.
Per raggiungere l'attacco, meglio non seguire la base della parete ma traversare
il canale più sotto. Nome alla base. L1 ed L4 i tiri più belli, entrambi con partenza
enigmatica. Difficile, in effetti, staccarsi da terra sul muro di L4: dopo lunghe
esitazioni, ho trovato una soluzione "da 6b" stando a destra dello spit, ma forse funziona
solo per i lunghi. Se si parte a sinistra, il socio dice che c'e' una "puntina" per il piede, ma resta
un blocco violento, forse più di 6b (comunque azzerabile).

Con Claudio.


[visualizza gita completa]
Via piacevole, ma con qualche pezzo di roccia che viene via. 6b ben azzerabile, ho qualche dubbio sull'azzerabilità del 6a+ di L3.

Scesi al ghiaione con 3 doppie (S7, S5 e S4). Ci uniamo anche noi a quelli a cui si è incastrata la prima doppia :-)

[visualizza gita completa]
Via un po'ricercata, ma sicuramente meritevole. Si snoda seguendo le zone più sane di uno sperone che non brilla per la compattezza, ma alla fine i tiri sono quasi tutti belli (eccezione per il 2° e il 6°), specialmente la partenza del 6b. La chiodatura impeccabile la rende alla portata anche di chi non è del tuotto a sua agio sul 6b, l'obbligatorio indicato (5+) mi è sembrato corretto. Attenzione: S6 non si vede da sotto, si trova in pieno spigolo, spostarsi sulla dx prima del lamone finale e reperirla vicino a un pinetto!! I tiri oltre il 6 grado presentano difficoltà in alcuni singoli passaggi, più che nella continuità, e questo la rende più facilmente azzerabile. Prestare molta attenzione alle calate (specie la prima) per quanto riguarda gli incastri delle corde. Noi abbiam tribolato un po', ma alla fine siam riusciti a tirarle giù. L4 e L5 secondo me sono concatenabili, allungando i primi rinvii...ne esce un viaggione favoloso!!!
Stavolta con Ste, alla sua prima via di più tiri!Giornata didattica. Non è mancato nulla! Nè le corde aggrovigliate al primo tiro (che ci han fatto perdere una buona mezz'ora) nè le corde incastrate alla prima calata! Comunque giornata divertente! Soddisfatto di averla portata a casa con un solo resting...al primo spit...del primo tiro... D'OH!! molto bello il 6b (bello violento in partenza). resta comunque una via da fare, anche se (a parer mio, ma son gusti) meno esaltante della via della guide...se la gioca con la classica...ma forse vince la classica...Alla prossima Tefano!!!
PS
per chi cercasse un po' di fresco...Anche se c'erano un po' di nuvole, la via prende sole solo nel pomeriggio inoltrato. Ho scalato con la maglia.


[visualizza gita completa]
Bella via,su roccia nel complesso ottima.
L'arrampicata richiede tecnica e l'ottimo grip aiuta molto.
Non mi è piaciuto molto l'ultimo tiro, anche se aereo, la chiodatura mi pare una forzatura. Se si seguono fedelmente le placchette (arrampicando in placca)col cavolo che è V+ !


[visualizza gita completa]
Confermo il commento precedente... l'ultimo tiro in particolare se si segue la placca verticale dove corrono gli spit è ben di più di 5c. Il tiro di 6b duro in partenza , ma poi ottimamente chiodato , ha permesso con un rest e un ristabilimento su rinvio di passare se pur con un po di fatica. gli altri tiri di 6a+ sono stati tutti entusiasmanti con roccia e passaggi bellissimi. Davvero una via che consiglio. Per le doppie occhio alla prima doppia , perchè a noi si sono incastarte le corde, forse conviene far saltare oltre lo spigolo il nodo. Grande Fede compagno di uscite su roccia!!!

[visualizza gita completa con 3 foto]
il tiro di 6b, metterei forse un +.
i V+ successivi, anche un po' sottogradati.

[visualizza gita completa]
divertente su roccia quasi sempre buona, fare attenzione alla prima calata dove il rischio di incastrare le corde è alto.
Intensa la patenza del 6b stile boulder.
Con luca che saluto.


[visualizza gita completa]
Concatenata con la vicina via delle guide. Arrampicata piacevole, al fresco di primo mattino. Bella la parte alta della via, stupendo l'ultimo tiro sulle lame aeree!!


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 6b :: 5c obbl ::
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 2000
sviluppo arrampicata (m): 180
dislivello avvicinamento (m): 200

Ultime gite di arrampicata

09/12/18 - Sbarua (Rocca) angiolina ritorna - bonbon
via pulita, chiodatura e soste ok...manca solamente il nome all'attacco della via
09/12/18 - Musinè (Monte) Versante Sud - In Hoc Signo Vinces - Garaca
Torno sempre volentieri a percorrere queste vie. Oggi , mentre in quota tirava aria di tormenta, qui sole e poco vento. Bella ginnastica mattutina e un doveroso "grazie" a Teddy che : "SPOLVERA,LAVA E STIRA" queste sue belle creature.
09/12/18 - San Paolo (Parete di) Pilastro Themis - subdir
Probabilmente la più bella tra le 6 vie salite su questa parete: roccia bellissima tranne pochi tratti, arrampicata abbastanza continua con bei movimenti, protezioni più che buone e possibilità di [...]
09/12/18 - Musinè (Monte) Versante Sud - Virginia - Teddy
Oggi chi è andato in montagna non so come sia riuscito a sopravvivere. Ne ho approfittato per pulire da rovi questa ultima via. Fatto solo il primo tronco, a breve il secondo. Vento moderato che dov [...]
09/12/18 - Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Via Normale - sdf
Semplicemente Cinquetti-Burdino in compagnia di Matteo alla sua prima in Sbarua. A parte il vento per il resto giornata solarmente serena. Un giorno con tento. Buon lavoro e buona fortuna
09/12/18 - Traversella normale - 1° e 2° salto - simonecima
Oggi è stata la mia prima scalata in alto. C’era mio papà e il suo amico Lolli. La giornata era ventosa e un po’ nevischiava. I tiri erano facili ma solo uno era un po’ strapiombante. Poi [...]
09/12/18 - Castel Presina - Parete rossa evitando el frìo - faregiro
Nella sua difficoltà una via molto consigliabile. Il terzo tiro è particolarmente bello. Chiodata in modo mooolto ravvicinato, praticamente non si può cadere...nello stesso tempo, soprattutto sul q [...]