Lac Blanc (Pic du) da Fontcouverte per il Col du Grand Cros

note su accesso stradale :: parcheggiato all'inizio del sentiero verso il rif. RIcou, pochi posi
bella escursione che tocca vari laghi con vista meravigliosa verso la Barre des Ecrins. la traccia in cima, dal colle in poi, si perde un po' nella pietraia
ultima uscita delle vacanze, con meteo meraviglioso al mattino e rapido peggioramento al pomeriggio dopo pranzo. comunque siamo riusciti a non prendere neanche una goccia


[visualizza gita completa]
Sentiero fino al colle du Grand Cros perfetto , poi io sono salito per la cresta ma, appena sotto sul lato Nevache, esiste una comoda traccia.Dalla cima sono sceso dritto per dritto verso i laghi Gardioles , esiste una traccia che ogni tanto sparisce sotto detriti franati. Oggi in cima prima neve

[visualizza gita completa con 5 foto]
Salito lungo il sentiero (Col du Grand Cros e cresta) e ridisceso direttamente nel pianoro di Les Gardioles, attraverso tracce di sentiero ed ometti. Molto belli i laghi grandi e piccoli che si vedono lungo il percorso, ampio panorama.
Solo io oggi in cima.


[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: Strada regolamentata
gran bella escursione appagata da dei laghi magnifici effettuiamo un giro ad anello chiudendo al rifugio Ricou dopo la cima si procede per 5 minuti e poi si trovano due passi noi. scendiamo per il primo Pas de La Tempete
Gruppo CAI Cumiana


[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: Nessun problema
Lasciato auto a Nevache, saliti lungo la strada fino alla indicazione del sentiero per i laghi e percorso di ronda. Raggiunti i laghi saliti al colle ed alla punta. Ritornati sui nostri passi fino ad un cocuzzolo intermedio con numerosi ometti e imboccato una traccia verso il Lac Blanc. Dal lago seguito una traccia verso E e raggiunto il sentiero che scende dal Col du Vallon. Poi senza difficoltà fino al parcheggio.
Un bell'anello. Consigliato a chi non si spaventa per lo spostamento richiesto


[visualizza gita completa]
Neve quasi continua e portante dai laghetti a 2600, panorami splendidi e clima ottimo. Si può salire per traccia diretta alla prima antecima senza passare dal colle. Traversata sul Vallon molto più innevata. salut

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Parcheggiato a nevache seguito lo chemin ronde.Neve da sopra chalet Biaune. Dai laghi neve continua e traccia fino in vetta.Volevamo valicare e per il col vallon arrivare ai Re Magi. Ma lassù vi è tantissima neve.

[visualizza gita completa]
Bella gita in un ambiente che amo particolarmente.
Ottima la descrizione della gita.
Sentiero comodo fino al colle poi leggermente più impegnativo.
Molta gente in punta (almeno una ventina di persone) e tanta gente ancora in zona laghi.
Giornata bella con sole caldo ma folate di aria fredda.

[visualizza gita completa con 7 foto]
note su accesso stradale :: da fontcouverte con navetta
Pic du Lac Blanc in traversata con discesa verso il Vallon ed arrivo direttamente a Nevache.
Bellissima giornata e ambiente meraviglioso con una miriade di laghi. Avevamo fatto la salita anni fa, con i bambini piccoli, dopo aver dormito al Ricou, un rifugio "diffuso" spettacolare.
Se si segue la cresta e si scende al Lac Blanc si può forse classificare EE, ma non ci sono difficoltà.
Dal lago abbiamo seguito una traccia (ometti), che scende direttamente verso il fondo del vallone senza fare il giro verso il Col du Vallon.
La discesa per il Vallon è molto lunga...
Per le gite in Alta Val Clarée ad agosto è preferibile utilizzare la navetta: è efficiente e si inquina di meno.
Con Simo, per l'ultimo giorno di una settimana a Nevache e 5 stupende gite


[visualizza gita completa con 4 foto]
Gita Sociale Geat Cai To.
Giornata spettacolare, ambiente dolomitico, panorama ampio su Ecrins, G. Area, Cerces, stupendi laghetti, colori d'autunno.
3 caprioli al Colle della Scala.
Peccato non aver salito in toto l'itinerario qui descritto o una delle vette limitrofe considerato il viaggio lungo e le condizioni ottimali.
Anello in programma effettuato, cmq molto bello:
Fontcouverte- sentiero che costeggia il Rio de la Claree- Laval- GR57- Lac de la Cula- incrocio con il Chemin de Ronde- L. Laramon- L. du Serpent- Ref. Recou, in cui c'erano lavori in corso.
Un saluto ai 18 partecipanti;
in particolare grazie al capogita Lino Rosso che mi ha fatto conoscere la Val Claree in veste escursionistica
Foto su : e Facebook Flaminia Stefanucci

[visualizza gita completa]
Meteo france oggi dava bel tempo e così è stato. Partiti verso le 9.00 dal parcheggio vicino al camping di fontcouvert, buona progressione fino in cima passando dal rifugio ricou, il lac laramon, lac serpent e i numerosi laghi gardiol. Dal colle anzichè traversare in cresta abbiamo reperito un sentierino che scende leggermente a sinistra e poi risale comodamente fino in punta. Panorama spettacolare e temperatura mite e lunga sosta per mangiare e scattare foto. Ritorno per quattro di noi "autisti" per lo stesso itinerario di salita mentre il grosso del gruppo ha scelto di scendere poco sotto la punta sul sentiero che si collega al col du vallon ma appena possibile tagliando a vista per ricongiungersi al sentiero GR che scende a Nevache.Recuperato il gruppo circa mezzora dopo il nostro arrivo alla macchina. Mi dicono che la traversata è stata molto bella pur avendo allungato la discesa di qualche chilometro. Allego traccia gps della traversata.
Con Montse,Lia, Paola, Francesca, Daniela, Giovanna, Roberta, Beppe, Bepi, Giuseppe, Massimo e Fulvio.


[visualizza gita completa con 9 foto]
Percorso che avrei voluto compiere a fine stagione, ma siccome il meteo non vuole saperne, oggi è andata più che bene così. Temperatura mattutina più autunnale che estiva, con nuvole addensate sulle creste, ma per fortuna non sul mio percorso. La salita è molto regolare e senza troppo spostamento, molta acqua sui sentieri a causa dei numerosi acquazzoni dei giorni passati, di contro l'ambiente è davvero rigoglioso. Sopra il Refuge Ricou ho seguito scorciatoie un po' più dirette rispetto al bel sentiero, ritrovandolo appena sotto al Lac Laramon (meraviglioso). Da qui in breve al Lac Serpent, e poi su comoda traccia fino al Col du Grand Cros. Da qui ho seguito il percorso di cresta, oggi con le rocce piuttosto viscide che hanno richiesto maggior attenzione. Si incontra un nevaio appena sotto la cima, ma si sale senza problemi. Sono stato premiato anche da un po' di sole proprio in vetta, mentre ormai tutto attorno le nubi celavano le cime, non mi posso lamentare. Avevo una mezza idea, se il tempo lo consentiva, di proseguire al Pas de la Tempete per salire la Rocca della Petite Tempete, ma sarà per un'altra volta con meteo più stabile. Discesa per la Crete de la Cula, molto veloce e diretta, con un tratto molto rilassante di morbidi sfasciumi. Dai Lacs Gardioles mi sono ricongiunto al sentiero dell'andata, con cielo che via via si andava coprendo e scurendo, ma arrivato all'auto senza prendere pioggia (che di questi tempi è già un bel risultato).
Parecchia gente nella zona dei laghi, in cima preceduto da 3 escursionisti poi svaniti, e dopo di me altri due francesi. Da segnalare il notevole innevamento del Thabor e dell'alta Valle Stretta!

[visualizza gita completa]
Valutazione massima sia per la giornata sia per l'escursione!
Ambiente splendido, i due laghi di Laramon e du Serpent sono molto interessanti.
La zona de Les Gardioles ricchissima di piccoli laghetti è veramente affascinante.
Dalla cima panorama ampio su tutta la valle Stretta con il Thabor a due passi. Il Lac Blanc visto dall'alto esprime tutta la sua bellezza.
Sentiero ben segnalato e comodo.
Tantissima gente lungo il percorso sino ai laghi, verso la cima un po' meno.
Salito in h. 2,35
Km. salita 7,090.


[visualizza gita completa con 8 foto]
Noi abbiamo fatto un bell'anello per salire il Pic. Siamo partiti poco sopra Nevache (haute ville) e abbiamo imboccato il sentiero che va al colle du Vallon. Poco sotto il colle deviato sulla destra e abbiamo raggiunto il Lac Blanc e da qui in punta. Discesa fatta passando nel vallone del lac du Serpent che porta al rifugio Ricou. Da Fontcouverte si deve ridiscendere su strada asfaltata per 5 km fino al punto di partenza.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Splendida giornata, cielo perfettamente terso e temperatura gradevole.
Salita in 4 ore senza problemi (qualche tratto esposto nella cresta finale ).
Ridiscesi per la stessa via.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Ottima giornata di sole su di un sentiero ben segnalato ed in un ambiente molto bello
ritorno dopo due anni questa volta in compagnia della mia famiglia ed amici al seguito bravi i ragazzi una parte del gruppo si ferma a 200 mt. di dislivello dalla cima brava Arianna che con i suoi 12 anni effettua 1100 mt. di dislivello e tocca la cima con nonna Elia grazie a tutti.


[visualizza gita completa]
Il sentiero inizia presso la Chap. Ste. Marie 1857 m.
Partiti da Nevache col servizio di bus navetta sino al parcheggio poco dopo gli Chalets de Fontcouverte.
Si segue il GR 57 sino al Refuge du Ricou 2115 m., quindi con ampi tornanti il sentiero raggiunge il Lac Laramon 2359 m. e successivamente il Lac du Serpent 2448 m. La traccia sempre ottima, (ometti), sale verso il Col du Grand Cros 2848 m. Proseguire quindi per cresta, su traccia a volte non evidentissima, cercando la via migliore e raggiungere il Pic du Lac Blanc 2980 m. Discendere per la stessa via sino ad incrociare nuovamente il Gr 57 alla Q. 2291 m. Da lì avendo voglia di allungare un pò la giornata merita percorrere lo Chemin Ronde, che percorre in quota un bel sentiero panoramico che, ci riporta a Nevache.
Con Rosanna e Matteo.


[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: n.n
Percorso sempre su ottimo sentiero segnalato con numerosi ometti anche dopo la rampa che segue il lac du Serpent.
Dopo il valloncello che segue tale rampa ignorare gli ometti che conducono su pietraia con enormi blocchi e tenersi leggermente più larghi versi sx sino a rintracciare nuovamente il sentiero che conduce facilmente al colle.
Da qui sempre con buona traccia e ometti facilmente in vetta.
Tempo discreto con la temperatura in vetta sullo "0" con percorso privo di neve.
Oggi con il solito Edoardo e con la sempre ottima compagnia dell'amico di sempre Franco in 2:45

[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: parcheggiare dopo il ponticella degli chalet de fontcouverte
dopo il lago del serpente risalire le tracce fino al piccolo pianoro in corrispindenza di enrme roccia montonoata sulla sinistra tipo grosso sigaro..Da li fare attenzioane a non seguire le tracce sulla destra ma continuare più in paino sulla sinistra dove riappare più evidente la traccia, da li fino al colle o direttametne verso l'anticma q.2913 Splendido il panorama i laghetti, il refuge de ricou e gli chalet nel bosco.. da tornarci in ogni stagione.. congliabile il giro con salita dal vallone che sale al lac blanc e poi in discesa poco prima del refuge de ricoou prendere il sentiero a mezza costa a sinistra ( scendendo che riporta direttamente a nevache.. )

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nessun problema
Siamo ritornati su questo itinerario per completare la gita che due anni fa era piena di neve dura sugli ultimi 300 m. Oggi paradossalmente nella zona alta abbiamo trovato una bella spruzzata di neve che però non ci ha dato particolari problemi anche se il vento a raffiche era particolarmente gelido. Bellissimi i numerosi laghi che si incontrano sul percorso. Tanta gente in giro ma solo una decina arrivati con noi fino in punta. La cresta finale piuttosto lunga con parecchi sali e scendi su pietraia.Ho evitato di passare tutto in cresta scendendo di qualche decina di metri fino ad intercettare un sentierino che conduceva più comodamente in vetta. Panorama molto bello ma il Bianco oggi non si è fatto vedere!
Con Lia


[visualizza gita completa con 1 foto]
Come da descrizione. Tracciato bello e panoramico, neve a tratti in alto, che permette qualche bella scivolata in discesa. Tempo bello con qualche nube adensata sul versante della valle Stretta
Gruppetto CAI UGET TO


[visualizza gita completa]
Mi permetto solo di aggiungere che la cresta dal Col du Grand Cros alla cima, a mio modesto parere, è da considerarsi EE, mentre la traccia che scende sotto la cresta in direzione del colle per poi andare ai Lac de Gardioles è E, molto comoda per la discesa.
Oggi gita nuovamente a sud, e che gita!! Veramente splendida! Grazie al Gulliveriano che l'ha inserita e a chi l'ha relazionata ultimamente dandoci l'idea per oggi!!
Ambiente da favola, laghi stupendi, panorama galattico lungo tutta la gita e dalla vetta, balcone meraviglioso sui massicci des Ecrins e Cerces, tutto ghiacciato (per Jolie e Jacolus!), vento e un freddo porco in una giornata da incorniciare!!
A ogni passo è sempre una sorpresa, laghi da tutte le parti, consiglio di girarci intorno, ne vale la pena, oggi ho dato fondo alle memorie della macchina fotografica. Da sopra al Lac du Serpent tutto ghiacciato, sia i laghi che il ruscello, neve dai lac de Gardioles in su. Cresta spolverata di neve ma fattibile senza difficoltà, non servono i ramponi.
Nonostante il freddo: -5 alla partenza (ma oramai ci stiamo adattando) stati quasi 2 ore in vetta, come si faceva a smettere di guardare il grandioso panorama che si gode dalla vetta!! Dagli Ecrins al Bianco fino al Monviso!
Per la discesa abbiamo seguito una traccia poco sotto la cresta che va in direzione del col du Grand Cros, prima del colle seguito traccia che scende sul pianoro di salita ma scesi più a destra ai bellissimi Lac de Gardioles.
Discesi a malincuore, ma appagati dai Lac de Gardioles dove gli Ecrins si specchiano sul ghiacchio che li ricopre, magia!!
Bello il rifugio de Ricou con vista imperdibile sul massiccio di Cerces.
Incontrato solo dei francesi, pochi, fino ai laghi, poi solo noi.
Si arriva con l'auto alla partenza.
Gita azzeccata, straconsigliata!!


[visualizza gita completa con 18 foto]
Gita molto bella,d'ambiente, facilitata dall'ottimo sentiero contrassegnato da moltissimi ometti che conduce quasi in vetta.Nè lunga nè faticosa, fattibile fino a tarda stagione.
In discesa ho seguito le tracce del versante sud fino ai laghi delle Gardioles, variabile diretta consigliata soprattutto per scendere.
Peccato per la meteo molto brutta, con raffiche di vento, scrosci d'acqua e sulla vetta improvvisi turbini di neve.Il giorno dopo, col sole che c'è stato, sarebbe stata da cinque stelle!
Nessun' anima al di sopra del Lac du Serpent.

[visualizza gita completa]
percorso da fare in auto sino al parcheggio di Fontcouverte in estate si transita con la navetta che parte da Nevache ma oggi siamo arrivati in auto giornata stupenda vista super su molti laghi molto belli i laghi nel vallone de la cula ed i rinomati Serpent e Laramon le foto sono su tante riviste di montagna Francesi
un ringraziamento ai compagni di viaggio Daniele e Maurizio


[visualizza gita completa con 1 foto]
spettacolare.........ambiente super... giornata super...una vista a 360°dagli ecrins al bianco.....numerosi laghi e laghetti.........tante persone fino ai laghi poi molto selettivo verso la punta...ridiscesi dall'itinerario di salita.....mario & simona ...... ciao a tutti

[visualizza gita completa con 16 foto]
siamo partiti tardi non convinti di dove andare. Bellissimi i laghi sul percorso. Siamo arrivati ai laghetti sotto il pic blanc già tardi per cui abbiamo rinunciato a mezzora dalla cima. sarà per un altra volta. Sviluppo andata e ritorno da noi fatto di circa 12 Km a 2750 m di quota max. Giornata e visuale sulla barre des ecrines molto bella. Passando dal colle della scala, da Torino, in un ora e tre quarti si arriva al parcheggio per la gita ( rif. la fruttiere). Gita consigliata.
Gita in compagnia di Lia.


[visualizza gita completa con 1 foto]
BELLA GITA IN BELL'AMBIENTE.
PURTROPPO IL TEMPO QUEST'ANNO NON CI ASSISTE.
PARTENZA CON UN CIELO TERSO SPETTACOLARE E RITORNO SOTTO LA PIOGGIA.

[visualizza gita completa con 4 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 07/10/17 - laura59
  • 12/08/15 - gieffe
  • 07/08/12 - gieffe
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud
    quota partenza (m): 1850
    quota vetta/quota massima (m): 2980
    dislivello salita totale (m): 1130

    Ultime gite di escursionismo

    22/02/20 - Grammondo (Monte) da Mortola Superiore - flavytiny
    Gita superpanoramica con vista sul mare e sulle alpi, in solitaria, incontrato qualche escursionista francese in prossimita' della punta. Il sentiero nn e' mai ripido,invece lo sviluppo e' gia' degno [...]
    22/02/20 - Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino - franco1457
    Come gli avevo promesso oggi ho portato il bravissimo ottantanovenne Gauso sulla Punta dell’Aquila. Giornata bellissima e calda, senza vento. Neve perfetta per ramponi (indispensabili). Primo tratto [...]
    22/02/20 - Croce dell'Ubacco (Monte) da Moiola - rfausone
    In realtà oltre al M. Croce dell'Ubacco ho proseguito per P. del Bric, M. Saret Alto, Rocce del Merlo, Rocca Serneis e M. Moura. Per le prime tre facili cime percorso in ordine, mentre per le restant [...]
    22/02/20 - Legnone (Monte) dai Roccoli Lorla - manty57
    22/02/20 - Teste (Alpe le) e Alpe Campo da Rimasco - giuliano
    Fatto il giro suggerito in relazione come variante: Rimasco- Rifugio Alpe Campo- Cima Alpe Campo- discesa sulla ex pista fino all'Alpe Pianali- Alpe Teste- Le Teste- ritorno all'Alpe Pianali- discesa [...]
    21/02/20 - Planes (Alpeggio le) da Morgonaz - brunello 56
    Gita sui sentieri ormai nell’oblio. Variante all’itinerario descritto. Sono partito dal Castello di Quart, salito sul sentiero n. 7 fino al Beato Emerico, poi sul 7a per Valsainte. Poco dopo il [...]
    21/02/20 - Ceppo (Monte) da Baiardo - rolly52
    Bellissimo itinerario quasi tutto all’ombra, ideale in inverno senza neve o nelle mezze stagioni. Sentieri ben tracciati con linea gialla e indicazioni in legno. Ultimo tratto assai panoramicò co [...]