Rotondo (Pizzo) da all'Acqua

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: no problem
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ottime! Bella neve trasformata appena sotto il canale alpinistico, poi firn spettacolare (andando non al passo di Rotondo ma stando a sinistra scendendo, più facile) e più sotto marciotta bella da sciare. Pendii ripidi sopra alla Capanna in neve molle ma portante e sicura. Canale sotto alla capanna in neve morbida ottima. Bosco finale in neve molle ma ben sciabile. Parte alpinistica in condizioni perfette: canalino tracciato e sicuro, cresta finale breve e facile su misto, nessuna difficoltà particolare. Occhio solo a un paio di punti esposti in cui non si deve sbagliare. Canale tutto in neve sceso tutto faccia a valle dato che teneva ottimamente, non c'è ghiaccio. Panorami incredibili. Un po' di vento solo in vetta. Gran caldo per tutta la salita. Io son salito dal canale del colle di Rotondo: è ripido e ci vogliono i ramponi per gli ultimi 100m causa neve gelata. Dal passo ho tenuto i ramponi e in leggera facile discesa mi sono portato sul piano e poi con i coltelli ho salito i pendii fino al comodo deposito sci. Il traverso sopra alla capanna (che ho fatto solo in discesa) è un po' al limite, fra qualche giorno si passerà su roccia ma occhio all'esposizione con neve dura!
Montagna in programma da tempo e finalmente salita in veste skialp, c'è da festeggiare!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulita
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Al mattino il tratto di salita attraverso il lariceto nano è stato un po snervante con gente che cercava mille soluzioni e mille alternative ma di fatto tutti imprecavano per la poca aderenza delle pelli .
Il canale finale oltre ad essere esteticamente molto bello , richiede un discreto impegno . Dal basso è visibile solo per metà e la seconda parte rimane sulla destra tra due costoni rocciosi . Attualmente è interamente gradinato sino all'uscita in cresta , poi si sale su misto il breve tratto che porta alla cima ma non mi fiderei troppo delle rocce a cui ci si deve aggrappare dolenti o nolenti .....
In discesa pur prestando la massima attenzione non si può fare a meno di staccare piccoli blocchi di neve dura che possono colpire chi sta sotto (non tutti oggi avevano il casco).
Deposito sci come da itinerario ben protetto sotto le rocce . Neve quasi subito guduriosa e comunque sempre divertente con alcuni tratti addirittura con pappetta primaverile DOC. Il tragico è che siamo ancora a febbraio.
Meteo eccezionale , unico neo un po di venticello da nord in cresta e in vetta. Altra gran gitarella con Tiziana . Indietro non si torna più.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
nella parte alta un misto tra crosta portante e primaverile... nella parte bassa primaverile, mollata piu' del dovuto ma ben sciabile e sicura nei tratti ripidi...
saliti e scesi facendo il traverso sopra il rifugio, che porta direttamente nel valloncello tra il Chuebodenhorn ed il Rotondo...
traverso breve, poi tratto ripido che porta ad un falsopiano...poi lungo traverso da dove si riprendono pendii piu' o meno ripidi fino al un ulteriore falsopiano verso il Passo Rotondo... ora la meta e' ben visibile.. col suo bel canale..
canale molto carino.. non difficile..bene o male si alternano tratti di 35° e 40° ... cresta breve e con passaggi che non superano il II° ... c'e' solo da fare un po' di attenzione all'esposizione ed a darsi il cambio tra chi scende e sale... cosa che oggi e'stata un po' problematica causa il vento freddo che ci ha accolti all'attacco della cresta.. dove si arriva ben ben accaldati dal resto del percorso...
discesa veloce...scegliendo i tratti piu' ripidi per evitare il traverso alto...poi fare attenzione al traverso piu' basso ,sopra il rifugio, per 2 tratti con pietre...
pendii ripidi sotto il rifugio ben smollati..rispetto alla salita che ha necessitato di coltelli.. tenuti poi per tutto il resto della salita anche se in alcuni tratti non necessari..
gita oggi gettonata..diversi sul percorso...
bella e soddisfacente salita..come sempre condivisa logicamente con Andrea...


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: meglio le termiche
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Tanta neve a Allacqua saliti al Rotondo per il traverso a destra dopo la baita un po' ghiacciato utili i coltelli poi buona traccia parte alpinistica importante con circa 200 metri di dislivello poi discesa divertente su buona farina un po' arata poi alla fine giornata spaziale sole no vento con Bonfo e Mariosnow

[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni stratosferiche nonostante il gran caldo. Pendio e traverso dopo la Piansecco in perfette condizioni, così come il canale e la cresta.
Abbiamo deciso di salire senza corda vista l'ottima tracciatura del canale e della cresta.
Discesa da sballo nella prima parte su firnello cotto a puntino, poi via via neve meno sciabile e sfondosa.
Gitona bellissima, con finale alpinistico da non sottovalutare
Con Enzo e Walter, ottimi e validi compagni di gita e di dopogita davanti ad un birrozzo fresco!


[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: pulite
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Salito dalla Rotondo Huette via Wittenwasserenpass e passo di Rotondo.
Con Ilena,Lorenzo,Fabrizio,Andrea Oleari ed Andrea Ferretti


[visualizza gita completa]
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti verso le 5 e 30 e trovata, fin da subito, soprattutto nel bosco, neve poco rigelata fino a Piansecco. Dal rifugio in poi neve con un buon rigelo ma mai eccessivamente dura.
Il canale, che porta al colle dove si scollina per raggiungere il passo di Rotondo e poi al Pizzo, inizialmente lo si percorre su fondo svalangato e pian pano si sale su fondo sempre più liscio e ripido dove la progressione con gli sci ai piedi diventa al limite ed è richiesto l'uso dei coltelli o lamine affilate come bisturi.
Giunti allo scollinamento si traversa a mezza costa per aggiungere il p.so di Rotondo e portarsi sotto il canalino d'accesso alla vetta.
Il canalino si presenta già svalangato in toto, quindi in buone condizioni di sicurezza. L'abbiamo percorso su neve dura dove i ramponi e la picca erano indispensabili, l'unico punto un po' delicato è all'inizio dove c'è un piccolo sbarramento di rocce affioranti che richiedono un po' di attenzione nel superarle.
All'uscita del canalino ci sono gli ultimi metri da affrontare per raggiungere la vetta che nelle condizioni trovate da noi ieri erano molto ostici a causa della presenza di 40-50 cm di neve fresca senza coesione che non permetteva una progressione agevole, il tutto condito dal pendio sotto i propri piedi che non permette errori. Sicuramente chi è salito dopo si è trovato avvantaggiato avendo già la traccia fatta.
In discesa abbiamo trovato inizialmente, fino al punto dove si scollina, neve marciotta ma bella; nel canale fino a poco sopra a piansecco neve via via più pesante ma sempre abbastanza sciabile; da poco sopra Piansecco fino alla macchina neve "polenta".
In compagnia di Claudio, Carlo e Federico.
Bellissima gita e bellissima giornata


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
metto solo tre stelle per colpa nostra perchè siamo scesi un po' troppo tardi ( alle 13,30 ) considerando che il manto nevoso non è ancora ottimamente trasformato e consolidato ma ci vuole ancora un po' di tempo bello per farlo.
bastava scendere un'oretta prima e sarebbe stato perfetto.
Comunque condizioni buone ben tracciato e giornata molto bella e finalmente primaverile in val bedretto.
salito con ugo, fabio e roby

in valle ieri gente e traccie ovunque.....

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Nuvole, nebbia, nevischio: il sole si è visto molto poco ma sul lato nord della val Bedretto la visibilità è stata accettabile.

Giornata impegnativa premiata da una grande montagna. Fin dalla partenza io e Roby eravamo consapevoli che sarebbe stata dura, dato le condizioni di forma non ottimale.

Traccia molto ampia fino alla piansecco, decidiamo (ERRONEAMENTE) di fare la diretta dal canale del chubodenhorn. Fino ai pianori 2400 ottima traccia su neve dura, poi tracciato su neve crostosa e friabile con grande fatica fino al colle da cui ci siamo raccordati sulla comoda normale.
Canale in ottime condizioni, cresta innevata, salita agevole.
Ottima discesa su 3 dita di neve leggera su fondo molto duro fino al traverso a quota 2350. Piccolo toglie e metti pre presenza di sassi affiornati, poi discesa trionfale nel su neve molto arata.
con Roby

Bella salita remunerativa.
Con buon innevamento SCONSIGLIATO fare la salita diretta al colle quota 2730: la normale con il traverso verso l'Alpe rotondo è più diretta e intuitiva.
Dalla piansecco (o lasciandola alla destra salendo) salire verso il Gerenpass fino ad un promontorio a quota 2270 poi traversare tutto lo sperone che scende dal Chuebodenhorn in piano (consigliatissimi i rampant). Il traverso è lungo circa 300m da fare con prudenza, poi si sale su pendii sostenuti ma sicuri.

Il deposito sci è circa 3000m, sotto una roccia rossastra, quella più bassa verso il ghiacciaio di tutto l'edificio sommitale.
Il canale giusto è quello a DESTRA del deposito sci faccia a monte (molte tracce per il canale a sx che si spegne in un anticima)


[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: solita fino all'acqua
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
bella gita, era un po che la volevo fare, certo si sapeva che la sciata oggi non era piacevole, e così è stato, ma la gita merita ieri condizioni discrete sole in salita e vento accettabile solo nell'ultimo pezzo, traccia fatta canalino compreso e roccette finali divertenti e d in cima panorama bellissimo sull'oberland.
La bella sciata sarà per un 'altra volta.
salito con Filippo e Francesca

[visualizza gita completa]
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
grande sci alpinistica....completa di tutto...canale in ottime condizioni...oggi temperature decisamente alte...ma grazie al vento a tratti anche forte,ci ha permesso di andare in cima senza troppe difficoltà.discesa bella!!primi metri crosta portante con alcuni pezzi di polverina portata dal vento,poi più si scendeva più la crosta si smollava diventato firn fino al rif piasecco.da lì all'acqua divertente pista di gobbe con neve marcia ma sempre ben sciabile!!!l'unico neo del giorno il vento.
io e fulvio al pizzo rotondo 3193
enzo deposito sci pizzo rotondo 2940
giò camilla assunta al chùebodernor3070
un saluto alle simpatiche bionde del piansecco!!


[visualizza gita completa con 12 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: acquistare ticket ad Andermatt
quota neve m :: 2000
Partito da Realp (cantone Uri) e salito con sci in spalla fino a q.1.950 sotto un caldo cocente.Calzati gli sci (dove poi ho saputo si può arrivare in auto con ticket ad Andermatt) ho risalito faticosamente su neve marcissima e sprofondante l'ampio vallone sino alla Capanna Rotondo.Purtroppo già dalla sera il tempo si è guastato e la mattina alle 6 pioveva a dirotto.
Ho tentato da solo di salire almeno il Leckihorn ma a q. 2.900 ho fatto dietrofront e lentamente sono sceso su neve bagnatissima sulla quale era impossibile prendere velocità.

[visualizza gita completa]
L'avevamo provato l'anno scorso ma il meteo ci aveva rispediti a casa. Oggi tutto diverso: sole e cielo azzurro.
Un 3000 che per la sua bellezza vale la pena essere visitato, anche da chi viene da molto lontano. Il canale che conduce alla vetta, bella aerea, è in condizione. Fatta con Marco S, Davide B, Paolo M, Davide T.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: osservazioni: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: neve (parte superiore gita): crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: neve (parte inferiore gita): recente umida/pesante
gita di grande soddisfazione questa al rotondo. il bel dislivello e la non banale parte alpinistica nel canale ne fanno una gita completa. pendii in buone condizioni di sicurezza come pure il canale finale.
la parte bassa purtroppo presentava neve molto pesante e umida.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: Rischio 1, manto nevoso perfetto
neve (parte superiore gita) :: primaverile
Stupenda salita e discesa entusiasmante. Innevamento perfetto per questo itinerario.

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 01/04/19 - ing.faletti