Serene (Punta delle) via Coli-Coli

Se fatta con gli scarponi il primo tiro è più impegnativo degli altri, anche perchè per andare in sosta devi quasi fare un traverso verso dx.
E' utile la foto del percorso per capire dove passa la linea. I chiodi fra una sosta e l'altra si vedono poco, ma a parte il primo tiro, non ne senti molto la necessità... in ogni caso non è semplice integrare
In questa stagione il sole non arriva più sulle placche nemmeno nel pomeriggio. Interessante il tiro per raggiungere l'anticima.
Noi siamo scesi a fianco delle placche.


[visualizza gita completa]
Non è stata una passeggiata; la brinata intensa della notte serena e l'esposizione ad ovest con sole tardivo e solo radente ci ha riservato una salita alquanto delicata per gelo alle dita e con la placca molto scivolosa senza possibilità di comode aderenze. Era programmata dal Cai Almese e tenacemente con le dovute attenzioni e cautele è stata superata, riservando una bella esperienza formativa. Di sicuro, con la roccia asciutta sarebbe di tutto relax. Molto più interessante il torrione superiore dell'anticima. Per la discesa, per non perdere tempo, scesi tutto a sinistra guardando la placca dal basso, su terreno in alto di placca facile poi su accumulo detritico (pietrame e zolle erbose), fattibile ma che richiede comunque un po' di attenzione.

[visualizza gita completa con 9 foto]
Bella passeggiata prima su sentiero per il Passo delle Mangioire, poi su pietraia con ometti fino alla base placconata. Purtroppo la roccia, pur bella, oggi era umida ed essendo abbastanza lichenata, non ha permesso una salita rilassante come mi aspettavo. In più, attaccando esattamente dalla placchetta con nome, ho tirato dritto senza spostarmi un pò a dx. Risultato, una volta salito tutta la corda, per via della citata viscicidà di oggi, non me la sono sentita di traversare su lisce placche senza potermi proteggere fino alla sosta visibile a dx. Così, piazzando dove e come potevo qualche friend o nut, ho seguito una linea parallela alla Coli Coli alla sua sx fino alla cresta sommitale, sfruttando le spaccature e canaletti che mi si presentavano dinanzi approntando le soste a fine corda, lavoro non facile. Usciti dalle placche con la solita nebbia, siamo andati in vetta per poi ritornare e scendere dalla normale fino al bel sentiero fatto in avvicinamento. Oggi io, la mia socia e nessun altro.

[visualizza gita completa]
Soste Ok, l'ultima su spuntoni. Si può concatenare un'ultima lunghezza più verticale ma ben appigliata per raggiungere l'anticima di punta delle Serene (facendo attenzione a cosa si tira).

[visualizza gita completa]
S4 non ha più le placchette (no comment sul gesto di chi se l'è fregate). Ci si assicura senza problemi su spuntoni però l'eventuale calata in doppia è a rischio incastro corde. Abbiamo preferito scendere dal sentiero.
Il resto delle soste è ok. Le poche protezioni intermedie (1-2 chiodi per tiro) sono commisurate alle difficoltà.

Primo campo pratica per provare a proteggersi con i miei "nuovi" friend ande.


[visualizza gita completa]
Simpatica possibilità di raggiungere la vetta della Punta delle Serene arrampicando. Certo, dal punto di vista meramente tecnico e "arrampicatorio" la via non vale l'avvicinamento, ma l'itinerario è piacevole con soste in loco e possibilità di proteggere le fessure che incidono le placche. Salita in scarponi non è affatto da sottovalutare Dall'uscita si segue poi la facile cresta fino in vetta. Purtroppo nebbia e grande umido anche se tra sprazzi di sole.

[visualizza gita completa]
Giornata di sole pieno, panorama stupendo, salita facile anche se su placca. Causa neve alla base della via, abbiamo dovuto fare il primo tratto con pedule per poi cambiarle dopo aver superato la parte innevata. Per evitare al massimo l'avvicinamento su rocce a volte instabili, direi che è meglio arrivare alla base della parete passando alla destra della placca. P.S. Abbiamo rinforzato la sosta del quarto tiro aggiungendo un cordino in kevlar

[visualizza gita completa con 5 foto]
le 4 stelle comprendono anche la bella giornata di sole col panorama bellissimo su Bessanese e Ciamarella (vedi foto)
Per l'autore della gita WINEUGENIO preoccupato per la rimozione di spit da parte di qualche vandalo riporto quanto ho trovato:
1)le prime tre soste sono tutte con due spit e anello, naturalmente da collegare fra di loro in salita, l'ultima sosta è provvista di cordone semi-nuovo con maillong per la discesa. Lungo la via ci sono alcuni chiodi, direi che si può fare tranquillamente magari integrando in qualche punto con friend medio-piccoli

[visualizza gita completa con 3 foto]
ATTENZIONE!!!Qualche imbecille figlio di p.....a ha fregato le piastrine degli spit e un chiodo dell'ultima sosta.Poichè questo mi fa pensare che abbia fregato anche le altre direi che la via al momento sia tutta da verificare.Non appena lo potrò fare relazionerò.
p.s.Carissimo ladro,io penso di conoscerti!Non credo che i 50/70 centesimi del costo di ogni piastrina ti abbiano arricchito,io comunque ti auguro di spenderli tutti in medicinali per la tua salute mentale ormai malferma!!


[visualizza gita completa]
Il dubbio sul nome della via è legittimo:si chiama coli coli perchè è una colata unica oppure è un caso dovuto al temporale di ieri sera? l'ambiente è comunque bello e in caso di bella giornata vale la pena di fare la traversata per cresta sulle rocce le priate, arrivare al passo delle mangioire e scendere dal sentiero

[visualizza gita completa con 2 foto]
Con Alessandro abbiamo finalmente terminato la nostra "viuzza".Devo rettificare la difficoltà generale poichè i famosi passi di 4° che ci aspettavamo sugli ultimi due tiri in realtà non ci sono stati e quindi tutti e quattro i tiri sono su una valutazione di 3°.Questa volta abbiamo avuto qualche problema con i fix inox che ci hanno fatto girare le b...e non poco, ma poi abbiamo analizzato i motivi e abbiamo capito che pulivamo troppo bene il foro e quindi mancava un pò di "polverina" per fare il grip.
Quindi via molto facile ma che ci ha permesso di osservare da un insolito punto di vista tutta la zona adiacente, chissà che non si torni per attrezzare qualcosa di un pò più ostico e più remunerativo.

[visualizza gita completa con 2 foto]
Come avevo detto siamo ritornati per attrezzare almeno le soste con dei fix e per ultimare la via.Purtroppo non l'abbiamo terminata perchè di fix ne avevamo solo 4 e abbiamo quindi attrezzato solo due soste.Questa volta c'era con noi anche Magicairina e così ci ha aiutato a portare il materiale alleviando non poco le nostre sofferenze.Per fare i fori abbiamo comperato il Rocpec della Petzl e per punta abbiamo adoperato una punta sds mod.Tricon della Makita:UN SUCCESSONE!!Noi eravamo preoccupati non poco visto che tutti coloro a cui chiedevamo informazioni ci parlavano di 20 - 30 min. x foro, ebbene noi alternandoci ci abbiamo messo non più di 10 min. x foro e il risultato è stato ottimo utilizzando i Fisher da 10.
Valuterei i primi due tiri che abbiamo salito di 3° mentre il terzo tiro secondo noi dovrebbe essere di 4°, dipenderà molto dalla linea che seguiremo la prossima volta che ritorneremo quì, peccato davvero che ci siano 2 ore e trenta di avvicinamento (con gli zaini carichi da far schifo!) comunque ci stiamo divertendo un casino.
Abbiamo anche costellato di ometti l'itinerario di avvicinamento in modo da renderlo più sicuro e meno ravanoso.
Il freddo ci ha anche costretti a salire con gli scarponi perchè non avevamo nessuna intenzione di congelarci i piedi mettendo le scarpette senza calze.
Tolto questo inconveniente per il resto la giornata è stata fantastica.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Dopo anni e anni, finalmente ho trovato in Alessandro, mio genero, l'unica persona che abbia voluto farsi un "mazzo" enorme portando una zainata incredibile di materiale per attrezzare una "vietta" di soli 3/4 tiri.Sono così riuscito finalmente ad arrivare all'attacco di queste placche per analizzarle da vicino e trovarle ,usando un eufemismo, "facili ma non banali".Purtroppo il brutto tempo arrivato improvviso nel primo pomeriggio, ci ha impedito di portare a termine la via, ma quello che dovevamo vedere l'abbiamo visto e abbiamo anche capito che è meglio attrezzare le soste a spit, poichè tutte quelle che sembravano fessure per i chiodi si sono rivelate fessure cieche e ci hanno creato qualche problema di chiodatura.
Torneremo quindi con perforatore e quant'altro, magari qualche amico e amica che ci aiutino a portare il materiale.
La via è stata dedicata alla mia nipotina Nicole, soprannominata Coli-Coli.
Un piccolo pensiero ai miei vecchi compagni di cordata che mi hanno sempre dissuaso dal venire dicendomi che su quelle placche crollava tutto.A noi le placche sono sembrate solidissime e i pericoli oggettivi praticamente nulli.


[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

difficoltà: 4 :: 3 obbl ::
esposizione arrampicata: Ovest
quota base arrampicata (m): 2450
sviluppo arrampicata (m): 150
dislivello avvicinamento (m): 689

Ultime gite di arrampicata

10/03/20 - Tre Denti di Cumiana Pression Wall - poldo
08/03/20 - Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Funghi Sacri - riccardobubbio
prima via lunga seria dopo lungo stop ... spittatura datata, ma ancora buona (speriamo) I tiro la parte alta e' stata soggetta a crollo.. la sosta rimane sopra la zona crollata ma e' da fare "app [...]
08/03/20 - Sbarua (Rocca) - Torrione Grigio Motti-Grassi - dinoru
bella via varia e ingaggiosa, incrocia altre vie ma è abbastanza evidente seguendo le relazioni. Serve qualche friend alla partenza del primo tiro. Sosta a sinistra, serve un rosso sul 6b+ sul traver [...]
08/03/20 - Sbarua (Rocca) via Gervasutti-Ronco - dinoru
I quinti di una volta ...... bello il primo ma soprattutto l'ultimo tiro da salire in dulfer. Tiro di scaldo....si fa per dire... con Enrica, prima della motti
08/03/20 - Machaby (Corma di) Nulla al Caso o Strapiombi rotondi - enrico camatel
Oggi non è andata, al 5° tiro non sono riuscito a passare, e dopo un po' di tentativi e la testa che non c'era ho disarrampicato fino in sosta e ci siamo calati in doppia. Ci riproveremo. NOTA: L' [...]
08/03/20 - San Martino (Monte) l'orologio senza tempo - mimi
Via dal sapore alpinistico ben attrezzata con spit alle soste e sui tiri. Qualche sezione sporca; sul 5° tiro un po di attenzione per roccia non eccezionale.
07/03/20 - Pianarella (Bric) L'Antro Vergognoso - castel
Fatto primo e ultimo tiro su Fivy. Via purtroppo breve, ma con un paio di tiri valevoli. Non servono protezioni veloci.