Morefreddo (Monte) da Laval

note su accesso stradale :: Parcheggio 5 euro a Laval, a pagamento anche se si arriva entro le 8
Niente di speciale da dire, segnaletica in ordine, qualcosa l'ho tirato su io perchè era coricato/caduto. Da questo versante ero passato solo con gli sci in discesa ed effettivamente nella veste estiva non c'è quasi mai traccia di sentiero, specie nella parte alta!
La pendenza invece è davvero interessante difatti il dislivello si macina abbastanza in fretta!

Sceso dal Colle del Pis, Clot de la Soma, sembra stiano mettendo qualche palina segnalatrice nuova, speriamo sia l'inizio di una ripresa di questo posto così bello ma così trasandato..

Arrivati sulla strada a quota circa 2050 m ho iniziato a cercare una traccia di sentiero che le nuove carte Fraternali riportano, siccome non trovavo nulla ho deciso nel tornante verso destra da cui parte la strada per la Bergeria di andare a vedere se almeno da li in giù ci fosse qualcosa! Purtroppo non ho trovato nulla se non prati adibiti a pascolo.. quindi se vi venisse l'idea di provarlo per tagliare la parte finale della strada non fatelo!
Con Sara e Sam

Vallone di salita
Ambiente
Verso il Colle del Pis
Cresta per il Clot de la Soma
Nuova palina segnalatrice al Colle del Clot de la Soma
Sulla via del rientro

[visualizza gita completa con 6 foto]
Effettuato giro ad anello, salito dal parcheggio a pagamento con sentiero 330 molto diretto , remunerativo e ben segnato anche nei pascoli fuori dal bosco con picchetti in legno, 2h di salita.
Attraversato al Clot della Soma a sceso dalla sterrata.
Da tornarci con più tempo a disposizione per salire al Ruetas e percorrere il sentiero degli alpini.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Lasciata auto a Pattemouche vicino al camping, si può andare più avanti fino a laval dove si parcheggia a pagamento (5eu), preso sentiero n.330, dalla punta discesa al colle del Pis e di qui un sentierino porta a vecchi impianti risalita, poi stradina (un po ' noiosa) fino a Laval. Cielo terso, ottimo panorama, in alto un po' di vento

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nessun problema
Saliti e discesi dalla direttissima itinerario A.
Sentiero ben tenuto ed evidente, ottima l' idea di segnalarlo con paletti evidenti nell' erba nella parte alta.
Bellissima giornata, soleggiata e ventilata, prima volta di questo percorso in compagnia dei compagni Edolo, Luciolo e Vittolo. Ad maiora.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Su sentiero per l'anello intorno al Ruetas c'era un po' di neve, abbiamo preferito non calpestarla e scendere dalla via di salita.
Bellissima giornata con Cristiana e Pino.

[visualizza gita completa con 1 foto]
saliti al morefreddo passando per joussaud, clot della soma, colle del pis. scesi poi direttamente su seytes e quindi a laval. bella gita, con parecchio spostamento e dislivello complessivo non indifferente. giornata splendida e calda, quasi senza nuvole. posti sempre spettacolari nonostante gli impianti del clot. stupendo il pianoro sotto al colle del pis. ripida la discesa su seytes, con clima sempre più caldo, la fontana della pernice è provvidenziale. bel giro con la mogliettina.

[visualizza gita completa]
La strada della val troncea al momento è aperta fino a Laval e non solo più fino al punto daz itrei quindi si accorcia il percorso di un km e mezzo circa. Saliti dal sentiero che passa da seytes e che conduce in vetta in modo diretto e molto panoramico senza passare dalla zona degli impianti. La traccia si perde un po' nei prati sopra le baite ma guardando bene il percorso è sempre ben segnalato. Molto belli i pratoni della parte alta che iniziano ad assumere i fantastici colori autunnali.
Un po' di persone lungo la strada di fondovalle e al massimo fino a seytes, di lì in su solo io, Maurizio e Wild immersi nel silenzio sublime della val troncea.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Come da descrizione
Salito dal sentiero 317 sempre su sentiero evidente, grazie alle paline.
Dal Colle del Pis scendere di alcuni metri lato Balsiglia ed imboccare il sentiero 215 che in circa 20' raggiunge il Morefreddo.
Grazie a Lino con il quale siamo scesi dal sentiero 330, praticamente diritto su Seytes.
Bellissime fioriture.
Parecchie marmotte in giro, di cui una si è avvicinata la mio zaino.
Peccato che in Val Troncea non ci sia la navetta : a quanto pare, al bando non si è presentato nessuno...
Un grazie a Dani e Chiara ed un saluto al buon Guido.


[visualizza gita completa]
Salita annuale in occasione del censimento alla pernice bianca e alla coturnice del PNVT. Con la seggiovia aperta (agosto) si può salire fino a 2000/2100m accorciando così il dislivello. Nulla da segnalare: sentiero ben evidente anche passando dal colle del Pys.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: la strada oltre il pount daz itreit è chiusa al traffico
Salita veloce in occasione del censimento alla pernicie bianca e alla coturnice del PNVT. Tutti i sentieri sono ben segnalati e per evitare la sterrata che porta agli impianti si può percorrere il sentiero che sale da seytes.
Giornata nuvolosa e con qualche goccia di pioggia.

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: Divieto d'accesso al ponte, possibilità di navetta
Ritorno in montagna in una scappata fugace pomeridiana dopo gli ennesimi e ulteriori problemi di salute, e non, ma va bene così, l’importante e riuscirci!!
Passati da Laval-Seytes sul sentiero 330, a nostro avviso, l’itinerario più bello e suggestivo per questo monte; ci siamo fermati prima dello strappo finale per mancanza di tempo e anche un po’ di gambe.. giornata spettacolare con aria frizzantina autunnale, sempre gran bell’itinerario e mai noioso anche se sarà l’ottava volta che lo percorro…




[visualizza gita completa]
Salito dal posteggio di Val Troncea ,preso d'assalto da torme di varia natura che salivano al rif. Troncea per l'inaugurazione , avevo intenzione di salire nel vallone del Bet. Spaventato dalla confusione, ho optato per il Morefreddo lungo il sentiero 330 che passa da Seytes e risale con pendenza regolare l'ampio costone erboso con ottime segnalazioni ( paletti e cartelli di legno bianchi e rossi).
In discesa ho seguito la cresta N verso gli impianti di risalita e la carrareccia che riporta a Laval.

Piacevole gitarella che mi ha regalato qualche ora di quiete a dispetto del fracasso che regnava in fondo valle.


[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 15/11/15 - gieffe
  • 09/10/08 - mario-mont
  • 23/06/07 - gigi02_to
  • Caratteristica itinerario

    sentiero tipo,n°,segnavia: 330
    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Ovest
    quota partenza (m): 1690
    quota vetta/quota massima (m): 2770
    dislivello salita totale (m): 1080

    Ultime gite di escursionismo

    16/02/20 - Scopel (Bivacco) - lancillotto
    Sentiero dalla Croce dei Lebi e poi al bivacco con tratti ghiacciati, coperti da qualche cm di neve recente. Utili i ramponcini sopratutto la mattina. Salita in nebbia totale fino quasi al valico del [...]
    16/02/20 - Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina e la Punta Raboi - lupus1946
    Molti escursionisti in giro...colpisce l'assoluta mancanza di neve sull'ultimo pendio... Le ciaspole sono rimaste sullo zaino...più utili i ramponi.
    16/02/20 - Rubbio (Monte) da San Damiano Macra - flavytiny
    Lasciata auto in piazza a S.Damiano Macra. Itinerario facilissimo adatto al post-influenza, la strada forestale che parte dal borgo subito dopo il ponte sulla dx è molto bella e rilassante. Parecchie [...]
    16/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - climbandtrek
    Sentieri sgombri da neve e ben indicati da tacche e numerose paline. Fatto l'anello come da descrizione: gita piacevole e con numerosi scorci nel bosco rado ed un bel panorama sulle vette circostanti dalla cima.
    16/02/20 - Pala Rusà (Punta) e Punta delle Lance da Pian Benot - sergio 51
    Usati solo i ramponi. Passati prima dal Pala Rusà e poi saliti alla Punta Lance, che sembra una vera montagna seria ma in miniatura: sarebbe stata interessante la, pur breve, traversata, ma le cornic [...]
    16/02/20 - Butetta (Monte) da Castellar - lonely_troll
    Gita vista mare in un bell' ambiente e con clima già primaverile. Alla partenza rosmarini e mimose fiorite e in alto niente neve, nemmeno sulla parete Nord del Grammondo
    16/02/20 - Baral (Bec) da Limonetto - dario 67
    Salita oggi un po' piu alpinistica x la presenza di tratti innevati sulla cresta e nella parte finale verso la cima si sale comunque senza problemi prestando attenzione solo nei tratti leggermente esp [...]