Civrari (Monte, Punta Imperatoria) Versante Nord

osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: libero
quota neve m. :: 1200
Dopo un anno di puntamenti decido di infilarmici dentro e le sensazioni sono state meglio delle aspettative. Salito dalla normale del Civrari anche per mantenere il mistero della prima discesa. Canalone selvatico tutto sciabile ripido ma mai oltre i 45g, richiede concentrazione sulla parte medio-alta cercando le strisce di neve migliori, evitando le poche rocce affioranti e alcune colate di ghiaccio vivo ricoperte da poca neve, sceso in prevalenza a sx più ripido su bella farinaccia,il canale comincia ad incrostarsi nelle zone concave. scendendo degrada e si allarga, la neve aumenta e migliora di qualità, una poesia di contasti e armonie tra scisti colorati, piccoli cembri e rotondità della bianca signora. Meglio uscire 20m prima della cascata, a sx su rampa entrando cosi nella paleofrana di massi tutti ricoperti e proseguire in questo ambiente fantastico e stralunato, riguadagnando il parcheggio. Sconsigliabile uscire dalla cascata finale il passaggio è stretto ed esposto e porta sul piano dove confluiscono tutte le valanghe, ma se proprio vi piace il torrentismo si può calare su ancoraggio speditivo 15/20m. Nel complesso uno dei migliori ski-canyon mai sceso.
la discesa
gran lavoro del vento
autoscatto hot
qualcuno mi segue
colate
rampa di uscita comoda
la cascata conclusiva
ambiente fantastico
ho visto la luce
la cascata chiude la discesa

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: ok solo fino alla statale per la borgata necessarie catene o 4x4
quota neve m. :: 800
Partiti direttamente dalla statale. Prima parte (quasi un'ora) dentro la boschiva neanche troppo estrema. Dopo l'attraversamento del torrente ampi spazi e salita piacevole. Saliti dal Colombardo, poi per dorsale e cresta fino in punta.
Discesa con neve da catalogare in 3 modi diversi. Pressata dal vento dove la parete accennava a fare dei canalini, farinosa sulle dorsali e vicino alle rocce e costoletta facile nelle zone di giunzione tra le prime due.
Sciata comunque abbastanza delicata nonostante le pendenze modeste, poiché il tranello è dietro l'angolo.
Non abbiamo percorso tutta la parete, poiché apparentemente la parte bassa è ancora magra.
Siamo usciti a sinistra (punto di riferimento un castelletto roccioso e gli alberi da individuare già in salita).
Usciti dal parte ripida farina fino al torrente e poi ravanamento per defaticare fino alla macchina.
Con Alessio, Feis e Jerome


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: itinerario complesso
difficoltà: 4.2 :: E1 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1219
quota vetta/quota massima (m): 2302
dislivello totale (m): 1083

Ultime gite di sci ripido

12/01/19 - Fourchon (Mont) Parete Sud-Est - stedagno
Pendio adocchiato il giorno stesso, particolarmente ben innevato, come gli altri pendii sud, a causa dei forti venti da nord dei giorni scorsi. Dopo aver faticosamente risalito (sgorillato) la prim [...]
12/01/19 - Rocciavré (Monte, Cima Occidentale) Gran Diedro Sud - GIORGIOBI
Gli sci si portano per un ora abbondante su terreno che non avrebbe comunque nulla di sciistico. A quota 2100 il vallone si apre e le possibilità che si presentano sono davvero tante...tutte abbastan [...]
06/01/19 - Valletta (Punta) Canale NO - chicca
Prima parte abbiamo risalito le piste , siamo partiti abbastanza presto quando ancora non c'erano sciatori sulle piste. Parecchie tracce verso il canale , utilizzato i ramponi nella parte a piedi. As [...]
05/01/19 - Rocciavré (Monte, Cima Occidentale) Gran Diedro Sud - abo
Dopo il canale ad S (a cui rimando per le info sull'avvicinamento al vallone di Rouen) veloce risalita alla cima Occidentale. Essendo già tardino la neve aveva smollato un pelo e quindi fin sotto all [...]
05/01/19 - Rocciavré (Monte Cima Orientale) Canale a esse - abo
Condizioni a mio avviso molto buone per questa salita: 0 neve sotto i 2000m e quindi strada pulita fino a prato del Colle, traverso e cengia sospesa del sentiero 341 entrambi perfettamente puliti da n [...]
05/01/19 - Homme (Tete de l') - spalla 3122 canale SE - giole
Neve continua dall’inizio dell’infernetto, generalmente crosta portante, tranne sottovento dove si trovano lingue di farina più o meno crostosa. Saliti con coltelli sino al termine del conoide. C [...]
02/01/19 - Grand Aréa Canale Sud - g.bona
neve dura irregolare alternata a dura liscia, canale complessivamente ben sciabile con curve controllate e lamine ben affilate. Con le condizioni odierne, è più di 3.3. In discesa, vietato scivolar [...]