Tablasses (Testa di) Canalone NO

note su accesso stradale :: Strada per Terme di Valdieri aperta e pulita
Prima volta su questo magnifico itinerario, approfittando della strada aperta fino alle Terme e delle tracce degli sciatori per l’ avvicinamento al Vallone del Prefouns (grazie!). Parto dalle Terme su neve dall’auto alle 7.45 con +2° e raggiungo (scorciatoie con molti tratti ghiacciati) alle 9 il pianetto a quota 1800m a monte del Rif. Valasco, dove iniziano i vari sentieri estivi. Seguo la traccia principale di sci che percorre il pendio posto più o meno fra le due gorgie principali, da cui si accede abbastanza facilmente al tratto di sentiero per il Rif. Questa: qui giunto mi lascio irretire dal bel pendio che sembra condurre direttamente all’ingresso del Vallone del Prefouns e che invece porta ad una sommità a circa 2300m che si affaccia dall’alto sul vallone, ma da cui non è possibile scendervi. Dietrofront alla ricerca di un passaggio per l’ingresso del vallone: gli sciatori sono passati con un traverso su pendio ripido (qui il sentiero per il Questa è completamente coperto), troppo ardito per le racchette e quindi alla fine, dopo vari giri, mi risolvo a mettere i ramponi, con cui in breve arrivo all’ingresso del vallone e subito tolgo. Facile accesso al centro del vallone, direzione Passo Prefouns, e svolta a sx verso il canale NO, tenendo le racchette fino al masso centrale visibile, dove monto i ramponi e proseguo la salita, agevole fino alla strettoia (con soli bastoncini, casco e picca a portata di mano). Nella strettoia alta la pendenza cambia decisamente e nel tratto verso l’uscita (45°, picca) trovo neve dura e sugli ultimi 20-30 metri lineari per uscire, neve ghiacciata (becca e punta di ramponi, no verglas). Esco al colletto fra le due cime alle 12.30 e ho a malapena l’energia per andare sulla vetta a dx (più bassa e vicina rispetto alla principale a sx), dove faccio una breve pausa per l’ora tarda e un po’ di preoccupazione per la discesa del canale, anche se si potrebbe scendere molto più facilmente sul lato francese e passare poi dal Passo Prefouns. Con calma e molta attenzione (una seconda picca sarebbe stata di molto aiuto) scendo faccia a monte il tratto ghiacciato e buona parte del tratto superiore del canale, poi dove si allarga posso girarmi faccia a valle e su facile farina compressa arrivare al fondo e rimettere le racchette. Uscita dal vallone e discesa per la gorgia diretta, con un tratto impegnativo con poca neve e poi più rilassante nella parte inferiore (il rio che vi scorre è quasi tutto scoperto); arrivo al pianetto/bivio sentieri alle 14.45 e un po’ di corsa sono alle Terme alle 15.45. Panino al Rif. Savoia (mangiato niente sulla montagna). Gita lunga e impegnativa fatta con condizioni favorevoli: strada aperta per le Terme, traccia di avvicinamento presente, gran parte del canale con neve abbondante (e sciabile) facile, temperatura mite (considerato che al sole sono stato per 20min sulla vetta, tutta la gita all’ombra); con tutto ciò sono arrivato all’ auto stanchissimo.
Circa quota 1800-bivio sentieri: a dx la gorgia diretta con alla propria sx il pendio di salita
Finalmente l'ingresso del Vallone Prefouns (Passo a dx del sole)
Svolta a sx per il canale NO
Verso la strettoia la pendenza aumenta decisamente
Vetta: il mare e il Lac Negre
La cima principale, dove non sono andato
Discesa nel canale: da qui posso scendere faccia a valle
Fine discesa canale
Gorgia diretta parte alta
La gorgia diretta fatta in discesa

[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: libero
Canale in condizioni discrete nonostante lo scarso rigelo.
La neve comincia intorno ai 2200 mt. I sentieri sono generalmente sgombri eccetto per qualche traverso.
Saliti sabato al rifugio Questa, chiuso. Utilizzato locale invernale, ottimamente attrezzato con coperte. Non c'è acqua, sciolto neve.
Ambiente bellissimo in questa stagione. Il canale è facile ma la gita ha un discreto sviluppo (poco meno di 20 km in totale). Rifugio Questa ben attrezzato anche nella veste invernale. A partire dal rifugio non abbiamo incontrato nessuno fino al ritorno.
Bella gitona plasir con G., L., M.,T.
Avanti C.A.Z. !


[visualizza gita completa con 1 foto]
Noi siamo partiti dal Valasco e siamo saliti dalla Val Morta. Neve continua da quota 2100 ben rigelata. Attenzione dopo il traverso al momento di girare nel Vallone del Prefouns: non salire l'invitante valletta sulla sx ma seguire il tracciato della mulattiera o si finisce su dei salti che obbligano a tornare comunque indietro. Canale in ottime condizioni, tracciato da chi è salito dal Questa, ma la neve è comunque portante anche fuori peste. Discesa dalla cresta SSO, pulita e rientrati nel vallone del Prefouns dal primo colletto utile. Si può ancora scendere nella gorgia fino a 2000 m quindi si passa di lato con neve fino a 1900 m circa.

[visualizza gita completa]
Pernottato al Questa (inaspettatamente aperto,per il week end), la neve inizia a quota 2000 circa. Buon rigelo qualche buco presente solo nel tratto di sentiero che collega il rifugio dal Vallone di Prefouns, per il resto condizioni ottimali partiti alle 5 dal rifugio alle 7.30 in vetta. Siamo poi ridiscesi sulla cresta sud (senza neve) e poi dal passo del Prefouns. Arrivati alla fine del vallone siamo scesi nella gorgia dove passa il fiume ancora coperto (per poco visto in caldo) e in pochissimo tempo arrivati al sentiero del pianoro superiore del Valasco.
Un saluto ringraziamento a Alberto, Damiano e Giuliano conosciuti al rifugio e poi ai soliti Maycol, Luca e Federico.
Smarrita ciaspola nel canale se qualcuno la trovasse mi contatti, grazie.


[visualizza gita completa con 3 foto]
Bella giornata anche oggi, in parte rovinata dalle folate di vento, soprattutto nel canale, anche se nella tarda mattinata si è poi calmato. Sentiero estivo fin dopo il Valasco (oggi tutto chiuso), neve continua e ben portante appena inizia l'ascesa verso la valle Morta, vallone del Prefouns ancora ben innevato e canale in buone condizioni anche se abbiamo trovato neve di tutti i tipi, uscita senza cornici e cresta finale senza neve. Anche oggi gran giornata vista mare, molti skialp verso la classica Ghiliè, mentre nessuno sul nostro percorso, rientro verso il colle del Prefouns oramai tutto pulito e discesa comoda nel lungo vallone. Come sempre con super-Teo!

[visualizza gita completa con 6 foto]
canale ormai al limite massimo, prima parte ormai su sfasciume, poi si sale su residui di neve fino a meta' canale e quindi con neve ancora buona fino alla sella, discesa x il versante sud e il Passo di Prefouns, oggi con Beciu.

[visualizza gita completa con 5 foto]
Partiti alle 5 dal rifugio Questa dopo aver pernottato nell'ottimo locale invernale. Partendo presto il canale si presentava interamante all'ombra, fondamentale per questa stagione. In cima alle 8 accolti da un panorama fantastico. Neve ancora buona. Si inizia con ramponi e piccozza intorno ai 2.200 m. Ascesa semplice, senza alcuna difficoltà. Prestare solamente attenzione in uscita dal canale perchè la neve è poca e le pendenze aumentano. Dall'uscita del canale alla vetta è presente ancora un breve tratto nevoso molto semplice. Discesa altrettanto semplice dal canalone sud su tratti nevosi e altri su roccette. Giunti al Passo di Prefòuns abbiamo disceso il largo Vallone Prefòuns (a tratti su nevai) sino ad incrociare il sentiero proveniente dalla Valscura. Giunti alle Terme nel primo pomeriggio.
Trascorso una gran gita in una giornata di sole in compagnia di mio fratello Matteo.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Gita ancora in buone condizioni, ma siamo verso la fine!
Dopo il tragitto in auto tra forti temporali fino a Valdieri, qua era solo nuvoloso e noi ci siamo mossi (6,00) per salire come da relazione trovando la prima neve sui 2000m e arrivati all'imbocco del canalone, a calzare i rampa e la pica per poi risalirlo con neve buona con solo poca granita in alto e ad arrivare in vetta. Tra ottime vedute e soleggiato, pranziamo per poi scendere il canale a sud tra neve e pietraie per poi andare a destra per passare dal Passo di Prefouns (m.2615) e da li tra divertente neve, a scendere il bel vallone per poi seguire a ritroso l'itinerario. Oggi gita svolta con gli amici Luciano, Edoardo e Giampiero, ottimi compagni tosti! Un saluto a tutti e Buona Montagna.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Impensabile lo scarso innevamento della valle Gesso a questa stagione!!!
Abbiamo compiuto un bel giro ad anello in uno tra gli angoli più belli delle Marittime, anche se a dir la verità, per me senza sci, è stato un pochino un controsenso, ma come sempre accade l' ambiente e la compagnia hanno importanze decisamente maggiori.

Portage con gli sci, (io le racchette le ho portate sulla schiena per tutto il giro) fino oltre la gorgia della Val Morta (conviene salire tramite sentiero estivo sino a quota 2000 circa), poi innevamento continuo.
Saliti appunto per la Valle Morta ed il Passo di Tablasses , discesa per il Canale N-O e lo stupendo Vallone del Prefouns.
Qui si può scendere su neve quasi sino al ponte del Valasco Superiore.
Con Lorenzo e Fabrizio (sci-muniti) in una giornata che mi ha lasciato parecchio amaro in bocca per la situazione neve.
Triste davvero vedere come, pur essendo ad inizio maggio, ci siano condizioni paragonabili a quelle della metà/fine giugno.


[visualizza gita completa con 10 foto]
Ho seguito il sentiero della Val Morta senza passare dal Questa, niente neve fino al vallone del Prefouns. Indubbiamente il canalone non è bello come un mese fa..., però dalla conoide di base fin dove finisce(20/30 mt prima della Sella) c'è neve continua se ci si tiene sulla sx. Verso q. 2600 si dirama, a dx è interrotto per un breve tratto, sono salito a sx e poi riconfluito nel tratto comune poco a monte. Neve già un pò molle, comunque ben ramponabile.
Sono salito sulla Cima e sull'Antecima Est.Per la discesa, ho seguito un breve ma ripido canale (neve e sfasciumi) che parte dalla sella dove sbuca il Canalone nella direzione SO (verso Lago Negre), sono sceso senza perdere troppa quota, poi ho puntato verso il Passo di Tablasses (ometti)scendendo alfine nella val Morta, inizialmente su sentiero ma poi su estesi nevai e pietraie, andando a vista fino al sentiero che scende dal Colletto del Valasco.

[visualizza gita completa con 6 foto]
dal rifugio Valasco al piano superiore,salita dal canale di Prefouns (acqua nel tratto centrale, evitare di preferenza sulla sinistra), neve che porta grazie a un fortunato abbassamento della temperatura.
Sono andato anche per curiosare in quali guai si erano messi gli amici del giorno precedente. Evitate di salire verso la valle Morta per poi tagliare i pendii ripidi sotto il versante nord perchè si rischia come successo di cacciarsi in postacci infami e dovere tornare indietro. Salire invece direttamente dal Prefouns al fondo del piano Superiore. Scegliendo il tragitto dal Questa calcolare circa 150 m. di dislivello complessivi in più come dislivello da perdere.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: parcheggio terme di valdieri
deciso di pernottare al valasco anzichè al questa dopo aver chiesto info al gestore: lasciate perdere il questa...le sue parole!
oltre a questo visto che i gestori non sono li solo per prendere soldi (vitto e alloggio ottimo...x onor di cronaca), potrebbero dare info giuste, o se non sanno, dirlo apertamente.
cmq, partiti alle ore 4 passando per la val morta e seguendo il "sentiero" reale. appena si imbocca la morta, c'è tanta neve, seguito come si poteva il sentiero, stracoperto da neve, quindi traversato su pendii ripidi con neve non ottima, strato di 4/5 cm rigelata, sotto sfondava.
arrivati in 2 ore di faticosa salita a vedere il vallone del prefouns, rimandendo molto alti, potendo vedere così la ottima traccia che giungeva dal questa ( visto poi su gulliver che il 31 son saliti).
siam saliti quindi sulla bastionanta dx del prefouns, ma di li non si scende, (ottima vista su creste savoia), optiamo per ritornare a seguire il possibile sentiero che costeggia il torrente, ma aimè il traverso da compiere è ripidissimo ben più del primo e spiovente sul torrente già bucato in più punti.
quindi a malincuore siam ritornati sui nostri passi, non facendo i traversi ma tagliando verso il basso attraverso dei larici sino al vallone innevato, di li, tramite il sentiero fatto all'andata, sino al rifugio.

consiglio: il sentiero per il questa, al contrario di quanto detto dal gestore è praticamente pulito fin sotto la bastionata finale. per ora, o almeno fino a che la neve non libera i pendii finali, conviene passare si li.
portarsi corda (non spezzone come consigliato da gestore)(foto del cai di sanremo lo dimostrano), si per assicurarsi nei traversi, sia, in caso si volesse scendere dalla cima per la normale e quindi dal colletto, per assicurarsi nel salto del colletto, che x ora è molto ripido.
critiche a parte, rifugio pulitissimo e cibo ottimo, ambiente spettacolare. torneremo tra un mesotto

[visualizza gita completa]
Fallito tentativo con partenza dal Vallasco causa l'abbondante innevamento e le errate informazioni raccolte.
Contrariamente a quanto sapevamo il sentiero per il questa è in buona parte libero quindi si consiglia vivamente di pernottare (o bivaccare) al questa.
Partendo dal vallasco e tagliando per la direttrice Val Morta - Vallone di Prefouns (evitando in pratica il sentiero diretto al Questa) ci si ritrova a dover tagliare delicati pendii nevosi sospesi, dove la traccia di sentiero a causa dell'abbondante innevamento resta quasi sempre completamente coperta.
Giunti a quota 2200 m, in importante ritardo e costretti a proseguire ancora per un traverso, decidevamo saggiamente per un ripiegamento.
ritenteremo fra quindici giorni, logicamente dal rifugio Questa
Grazie comunque a Monica Luca e Adri x la bella sgambata


[visualizza gita completa]
neve mediocre.
prima uscita in montagna con il corso Cai Sanremo, pernottamento al questa e discesa dal colletto e poi diretti al valasco dalla val morta. cordata perfetta con il buon Marco col quale ci si è districati con classe nell'affollamento verso l'uscita. splendida vista su gruppo argentera & c. e tempo clemente. ottima la compagnia, un grazie agli istruttori tutti.


[visualizza gita completa con 2 foto]
salita scorrevole fino a metà canale con neve trasformata poi farina leggermente pesante;discesa bella grazie alla fedele tavola.
grazie alla coppia di scialpinisti che mi precedeva nel canale!


[visualizza gita completa]
Ambiente notevole il vallone del Perfouns è sempre favoloso, Discesa ottima neve mai molla, sceso scivolando su neve sino al piano superiore del Valasco

[visualizza gita completa con 3 foto]
Bel canale facile e rilassante con sandro... la neve inizia a mollare alla grande!
Al ritorno fatto giro dai laghi di Valscura!

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada aperta fino alle teme
Partiti dalle terme alle 18 con l'intenzione di fare il canale N O della Testa di Tablasses.I primi dubbi sono sorti quasi subito vedendo tutta la neve che c'era intorno.Dopo circa 2h siamo giunti bene o male al piano superiore del Valasco dove abbiamo montato la tenda nell'unico spazio verde in mezzo a un mare immenso di bianco.
Note ottima e calda.
Il mattino dopo partenza alle 4,45 ma dopo un paio d'ore ci siamo dovuti arrendere all'evidenza -troppa neve x fare il canale con picche e ramponi e senza sci-
Alle 13 eravamo di nuovo a casa a Genova
X almeno un mesetto non se ne parla

[visualizza gita completa]
Gita perfetta. Meteo buono, avvicinamento praticamente senza neve e canale in stracondizioni con neve dura grazie allo zero termico abbassatosi nella notte. Complessivamente però scarso innevamento e conoide già in gran parte scoperto. Partenza alle 5,15 dal parcheggio delle terme, in vetta in 4h30. Discesa dal versante S per il colle di Prefouns e il vallone omonimo. In compagnia di Andrea.

[visualizza gita completa con 1 foto]
Saliti senza difficoltà per il canale innevato e scesi verso il versante francese per raggiungere il sentiero che sale al Passo del Prefouns e quindi la via di ritorno. Niente male per essere il nostro primo canale!

[visualizza gita completa]

Ci sono anche stati ...

  • 20/05/07 - tony55
  • 01/06/91 - farshy1971
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: PD :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Nord-Ovest
    quota partenza (m): 1368
    quota vetta (m): 2851
    dislivello complessivo (m): 1483

    Ultime gite di alpinismo

    19/02/20 - Bussaia (Punta) da Limonetto per la Cresta NE - luciano66
    Partito alle 8 con -1 grado. Neve sempre portante fin dal primo pendio e per tutto il tratto fino al colletto dove inizia la cresta. Tolgo le racchette,metto i ramponi e con picca e casco percorro la [...]
    19/02/20 - Laux (Rocca del) Goulotte del Lago del Laux - silvietto
    Se ne parla i prossimi anni...saliti i primi tiri poi scesi in doppia per ventaccio che alzava le temperature (salite di 5 gradi in poche ore)e per ghiaccio molto cariato e al limite. Bucato in mezzo [...]
    17/02/20 - Mucrone (Monte) Parete Nord dell'anticima NO - teddy
    Partiti da Oropa alle 8,30, funivia chiusa quindi lungo la Busancana senza neve fino ai 1450mt. circa poi continua e ben battuta. Dal Lago Mucrone ottime peste per la via in questione e nessuna per le [...]
    16/02/20 - Gran Bernardè (Monte) Canale Ovest (o della Spalla) - grawal
    Saliti e scesi con picca e ramponi. Condizioni ancora buone ma chi avesse in programma di salirlo prima della fine della stagione, dovrà affrettarsi a farlo. Inizia a scarseggiare la neve all'uscita [...]
    16/02/20 - Cristalliera (Punta) Canale SE - frapic
    Si arriva con la macchina al parcheggio precedente la fine strada. Partiti alle 6.15 con le frontali. Sentiero 340 ben segnalato. Neve continua e stabile solo da 1.800 m. circa. Utilizzato le ciaspole [...]
    16/02/20 - Grigna Settentrionale o Grignone Couloir Zucchi - mimi
    Condizioni ancora molto buone. Sul tiro di corda 40 mt. circa, di trova all'inizio un chiodo poi un friend incastrato ed infine un altro chiodo, si puo comunque integrare facilmente con friends
    16/02/20 - Mongioie (Monte) Parete NE, via diretta Biancardi - chisio89
    Avvicinamento su sentiero pulito fino a pian dell'olio poi neve continua. Neve buona fin dopo il traverso, poi mediocre fino al masso incastrato. Da lì all'uscita neve marcia. Sulla via si trova qu [...]