Ruggia (Bocchetta) da Arvogno, anello per la Bocchetta di Muino

note su accesso stradale :: parcheggio oltre Arvogno, nei pressi del ponte sul Melezzo
Escursione fatta in direzione inversa rispetto alla descrizione. Oltre il ponte sul Melezzo (giorno feriale, nessun problema di parcheggio) subito a destra, salita nel bosco, poco dopo alpe Cortina, per saliscendi sino all'alpe Raunel, poi in salita ripida sul costone, si passa l'alpe Sdun, fino alla Bocchetta di Muino. Scollinati, si passa accanto ai laghetti di Muino, poi con saliscendi fino alla bocchetta di Ruggia, verdi pascoli e bella vista sulla valle Onsernone. Oltre la bocchetta per pietraie sino alla cappella di S. Pantaleo e poi giù all'alpe i Motti e per mulattiera con infiniti gradini fino ad Arvogno.
Bella giornata, qualche nuvola ad impedire caldo eccessivo. Una volta in cresta, ambienti ariosi e panorama grandioso su Scheggia e Pioda di Crana. Anche se non è la prima volta è sempre gratificante. Giro lungo ma non eccessivamente faticoso.


[visualizza gita completa]
Approfittando di una mezza giornata libera ho chiuso i conti con il Pizzo Ruggia.
descrizione salita al Pizzo Ruggia (m.2289): dall'Alpe I Motti si può raggiungere direttamente il sentiero che traversa verso la Bocchetta di Ruggia salendo a destra (esiste una bella traccia non segnalata e indicata solo da un ometto, comunque la direzione è ovvia e il terreno mai difficile). Raggiunto l'evidente tracciato segnalato, dopo poco si prende a salire a sinistra verso il pianoro sotto l'anfiteatro della nostra montagna (traccia di passaggio non facile da beccare subito, altrimenti ravanaggio tra rododendri e pietroni). Si va a prendere la cresta nord-ovest del Pizzo Ruggia che parte dalla bocchetta del Laghetto che presenta una comoda traccia fino a 30-40 metri sotto la vetta, da qui per ripido pendio prativo e qualche roccetta fino in cima (1h dall'Alpe Motti, 2h 15' dalla partenza). In discesa ripercorrerre lo stesso itinerario fino a ricollegarsi al sentiero per la Bocchetta di Ruggia e da qui proseguire il giro ad anello.


[visualizza gita completa]
La meta doveva essere il Pizzo Ruggia, ma mi sono fermato a 2200 m sulla cresta nord-ovest causa strato di neve inconsistente su insidiosi pietroni. Per salvare la giornata mi sono aggregato a tre escursionisti di Varese con cui ho percorso l'anello qui descritto. La neve inizia da circa 1700 metri e sui 2000 raggiunge un'altezza di circa 20-30 cm, anche di + nelle conche. Meteo splendido a parte un brevissimo annuvolamento minaccioso veso le 13, peraltro dissoltosi rapidamente. Bel giro panoramico, ma insomma, la vetta è la vetta.... Vabbè, torneremo a completare l'opera.
Un saluto ai tre compagni occasionali di avventura e grazie per la piacevole compagnia. Magri ci si rebecca prima o poi...


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1262
quota vetta/quota massima (m): 1990
dislivello salita totale (m): 1000

Ultime gite di escursionismo

18/11/18 - Maletto (Alpe) da Carema, anello - giuliof
Seguito all'incirca la traccia proposta da gi.po con qualche mia variante per meglio osservare vigne ed alberi da frutto. Caldo e sentieri asciutti nella parte bassa poi foglie, ricci e bagnato rendon [...]
18/11/18 - Sasso (Cima) da Cicogna - shiro
Prima volta su questa bella cima al centro della Valgrande. Con Vichi che è salito per la quarta volta. Purtroppo le previsioni non erano proprio così ma pazienza. Nebbia e nuvole per quasi tutto il [...]
18/11/18 - Pertegà (Cima di) da Upega, anello per la Cresta del Ferà e Colle Selle Vecchie - NicolaMu
Oggi giornata nella tempesta! Neve continua da sopra il dente di Carnino. Principalmente portata dal vento e in alcuni punti appoggiata ai residui precedenti. Occhio al tratto di corde fisse, si so [...]
18/11/18 - Tre Denti di Cumiana da San Martino - petrus
fatto anello da Cantalupa, saliti lungo la mulattiera , al bivio a quota 1010 di prende il sentiero che ariva alo colle della bessa, scende leggermente alla fontana Ellena, risale al colletto e ricamb [...]
18/11/18 - Roussa (Colle della) da Forno di Coazze - faber74
tanta gente al Fontrana Mura neve assente se non un po' dura al rifugio...si puo' percorrere il sentiero che parte dal Sellery inferiore per evitare la strada nebbia,poi schiarite al rifugio(aperto)
18/11/18 - Aragno, Castellar, Sperina (Colli) da Ravera, giro del Monte Freidour - Dragar
Partiti da Bastioni, fatto il giro integrale salendo anche al dente centrale. Così facendo il dislivello è circa 1200 metri. Sui versanti nord ed est sono presenti 1-2 cm di neve, in discesa complic [...]
17/11/18 - Sciguello (Monte) dal Deserto di Varazze - LuCiastrek
Se si sale dal sentiero normale non presenta nessuna difficoltà, la via è pulita senza intralci, se si percorre la cresta come sono salito le cose cambiano, diventa una gita alpinistica con tratti d [...]