Ruggia (Bocchetta) da Arvogno, anello per la Bocchetta di Muino

note su accesso stradale :: parcheggio oltre Arvogno, nei pressi del ponte sul Melezzo
Escursione fatta in direzione inversa rispetto alla descrizione. Oltre il ponte sul Melezzo (giorno feriale, nessun problema di parcheggio) subito a destra, salita nel bosco, poco dopo alpe Cortina, per saliscendi sino all'alpe Raunel, poi in salita ripida sul costone, si passa l'alpe Sdun, fino alla Bocchetta di Muino. Scollinati, si passa accanto ai laghetti di Muino, poi con saliscendi fino alla bocchetta di Ruggia, verdi pascoli e bella vista sulla valle Onsernone. Oltre la bocchetta per pietraie sino alla cappella di S. Pantaleo e poi giù all'alpe i Motti e per mulattiera con infiniti gradini fino ad Arvogno.
Bella giornata, qualche nuvola ad impedire caldo eccessivo. Una volta in cresta, ambienti ariosi e panorama grandioso su Scheggia e Pioda di Crana. Anche se non è la prima volta è sempre gratificante. Giro lungo ma non eccessivamente faticoso.


[visualizza gita completa]
Approfittando di una mezza giornata libera ho chiuso i conti con il Pizzo Ruggia.
descrizione salita al Pizzo Ruggia (m.2289): dall'Alpe I Motti si può raggiungere direttamente il sentiero che traversa verso la Bocchetta di Ruggia salendo a destra (esiste una bella traccia non segnalata e indicata solo da un ometto, comunque la direzione è ovvia e il terreno mai difficile). Raggiunto l'evidente tracciato segnalato, dopo poco si prende a salire a sinistra verso il pianoro sotto l'anfiteatro della nostra montagna (traccia di passaggio non facile da beccare subito, altrimenti ravanaggio tra rododendri e pietroni). Si va a prendere la cresta nord-ovest del Pizzo Ruggia che parte dalla bocchetta del Laghetto che presenta una comoda traccia fino a 30-40 metri sotto la vetta, da qui per ripido pendio prativo e qualche roccetta fino in cima (1h dall'Alpe Motti, 2h 15' dalla partenza). In discesa ripercorrerre lo stesso itinerario fino a ricollegarsi al sentiero per la Bocchetta di Ruggia e da qui proseguire il giro ad anello.


[visualizza gita completa]
La meta doveva essere il Pizzo Ruggia, ma mi sono fermato a 2200 m sulla cresta nord-ovest causa strato di neve inconsistente su insidiosi pietroni. Per salvare la giornata mi sono aggregato a tre escursionisti di Varese con cui ho percorso l'anello qui descritto. La neve inizia da circa 1700 metri e sui 2000 raggiunge un'altezza di circa 20-30 cm, anche di + nelle conche. Meteo splendido a parte un brevissimo annuvolamento minaccioso veso le 13, peraltro dissoltosi rapidamente. Bel giro panoramico, ma insomma, la vetta è la vetta.... Vabbè, torneremo a completare l'opera.
Un saluto ai tre compagni occasionali di avventura e grazie per la piacevole compagnia. Magri ci si rebecca prima o poi...


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1262
quota vetta/quota massima (m): 1990
dislivello salita totale (m): 1000

Ultime gite di escursionismo

16/01/19 - Andrate (Comune) da San Germano, anello per Nomaglio - erba olina
Seguito questo itinerario fino a Nomaglio, poi proseguito per Rossana su mulattiera F2. Al bivio sul ponte, svolta a sn su sentiero a bolli blu per la palestra Casley e nei pressi di Pra' Piano svolta [...]
16/01/19 - Piata o Plata (Bric la) da Danna, anello per il Monte Scolagarda - massimo66
Partito da S.Sisto su sterrata e poi sentiero fino al monte Scolagarda..poi seguito tutta la dorsale passando per le varie cime fino al Bric la Plata . Sceso al colle di Gilba e ritorno a Danna e sull [...]
16/01/19 - Torretta (la) da San Giacomo, anello per l'Alpe Valneira - guido5470
Dall'alpe Valneira e ritorno senza sentieri fra pietraie, erba olina e rododendri, il che ha reso la gita scomoda e faticosa. Neve durissima verso la cima. Trovato radi e scoloriti segni bianco rossi e sporadiche tracce di bestiame. Nessuno in giro
16/01/19 - Santa Cristina (Monte) da Ceres, anello con discesa su Cantoira - otaner
bella giornata di sole, ho portato Alby, mio caro amico che non conosceva il percorso e neppure l'anello che abbiamo effettuato. Sentiero pulito in ottime condizioni sia in salita da Cerese che in discesa veso Cantoria.
16/01/19 - Attia (Col d') da Ala di Stura - mario-mont
Un po' di neve sul sentiero negli ultimi cento metri di dislivello. Molto dura.. Sotto tutto pulito. La salita alla Punta di Attia è tutta innevata; penso richieda picca e ramponi.
16/01/19 - Piastra (Monte la) da Valdieri per Madonna del Colletto - Klaus58
Da Valdieri a Madonna del colletto salito per il sentiero di destra e sceso per quello di sinistra, tutti e due sono segnalati e ben tenuti, quello di destra è più ripido e breve e sbuca alle spalle [...]
15/01/19 - Musiné (Monte) da Caselette - madunina84
Sentiero pulito da neve e ghiaccio, visto molti nidi di processionarie nella parte bassa (lo dico per chi va a camminare col cane, per le persone vista la stagione non dovrebbero dare prolemi, siamo [...]