Jungfrau da Monchsjochhutte

neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Nella giornata di sabato sono caduti oltre 20cm di fresca, portarsi gli sci è stata una scelta azzeccata!
Partenza dal Monch hutte alle 4, scesi fino a quota 3250m e, aggirato lo sperone roccioso, abbiamo risalito sci ai piedi il ripido pendio che porta sul crestone. Terminale bella aperta, abbiamo attraversato su un ponte che non so quanto potrà durare...dalla Rottalsattel anzichè traversare a sinistra e seguire i paletti, abbiamo proseguto dritto salendo direttamente il pendio (40°-45°, sotto si sentiva un pò di ghiaccio) fino in vetta. Discesi seguendo i paletti, un pò meno ripido. Sciata su neve fresca un pò pesante per il caldo, comunque divertente...grazie alla simpatica coppia di svizzeri che ha battuto traccia, li avrei aiutati se avessi avuto più fiato :-)
Seconda volta in Oberland...che ambiente...e che salasso....
Con Serena
Eiger e Monch

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza notturna da casa per prendere i primi trenini da Grindewald. Dopo il salasso finanziario svizzero verso le 11,30 ci troviamo allo Jungfraujoch davanti allo spettacolo indescrivibile delle montagne dell Oberland.
Scendiamo con gli sci e ci incolonniamo dietro a molti altri scialpinisti che però scopriamo, dopo aver fatto circa 600 m di dislivello, non diretti alla Jungfrau ma ad un colle vicino.
Quindi dietrofront e finalmente iniziamo la salita alla nostra cima.
Prima del Rottalsattel incrociamo due scialpinisti di ritorno che non sono saliti in cima.
Neve farinosa e alcuni ponti insidiosi da superare prima di raggiungere il colle.
Pendio finale solo in parte tracciato e parte alta con zone in ghiaccio che si riescono ad evitare facilmente.
Dalla cima vedute spettacolari anche se è arrivata un po' di nebbia a disturbare.
Condizioni a mio parere non ancora ottimali.
Solo noi in cima .
Discesa solo discreta nella parte alta poi piacevole scivolata sino alla Konkordiahutte dove pernottiamo per partire l' indomani per il Finsteraarhorn.
Con Max e Federico fermato al colle per un problema ad un rampone


[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
la crepaccia sotto la rothsattel si passava ancora bene ma iniziava ad aprirsi; in comprenso il pendio superiore era perfettamente innevato, anche se un tratto centrale era molto umida e fonda; qualcuno è sceso dalla vetta in sci
con Vittorio, al 2^ giorno di tour dell'oberland


[visualizza gita completa con 3 foto]
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
Fermati alla Rottalsattel, peccato xché ero lì alle 8.40 con bel tempo e buone condizioni. Itinerario in ottime condizioni, pendio ripido che dà accesso alla parte superiore un pò malagevole causa passaggi in discesa. Raggiunto tale pendio dalla Monchutte stando alti e passando proprio sotto lo sperone roccioso, traverso delicato sopra a enormi crepi, ma fa risparmiare una mezzoretta rispetto al passaggio più in basso. Traverso che porta alla Rottalsattel buono (visto dal Monch sembra molto più delicato), ma sovrastato da imponenti cornici, terminale buona sulla destra. Oggi in 7 in punta, 4 dei quali (2 in sci) scesi dal canalino tra i seracchi verso lo jungfraujoch.
Compagnia, amenità, ringraziamenti : grazie alle ferrovie svizzere che ci hanno portato da Iselle allo Jungfraujoch (arrivo ore 9.22) e ritorno con una serie di coincidenze impeccabili (orari e acquisto biglietti: ). Difficile immaginare da noi una gita la cui partenza sia raggiungibile in treno.



[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
....quando alla fine del ripido pendio finale tocchi le rocce e ti avvii sugli ultimi metri di cresta nevosa il tuo sguardo spazia a nord sulle grandi pianure europee ed a sud, sotto di te, l'infinito mondo di ghiacci dell'aletsch....

[visualizza gita completa con 1 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 3000
Nessun problema fino al colle dove si depositano gli sci. Da qui in avanti, noi abbiamo trovato ottime condizioni della ripida dorsale che scende dalla cima e siamo quindi saliti in mezzo al pendio. Lasciate molto più a sx le roccette da preferire in condizioni peggiori.
Secondo giorno in Oberland, la compagnia dei 6 personaggi citati sulla salita di ieri al monch prosegue senza paura. Vetta raggiunta da tutti. Panorama di quelli che non si dimenticano più. Una dei più belli di cui io abbia potuto godere dai 4000mt in su..e il mio pensiero è appoggiato da quello dei miei compagni. Discesa molto bella e risalita alla monchsjochhutte altrettanto dura !!! Il giro continua..prossimi obiettivi i 2 fiescherhorn, il gross e l'hinter.


[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 3657
quota vetta/quota massima (m): 4158
dislivello totale (m): 900

Ultime gite di sci alpinismo

06/07/19 - Fletschhorn versante NO per il Grubengletscher - pmarvi
NOTA SULLA VIABILITA: Attualmente la strada è percorribile a pagamento (10 CHF solo in moneta al parchimetro del parcheggio di fronte all'inizio della strada) fino a 2300 m dove la sbarra (quella che [...]
06/07/19 - Coronet Peak versante sud - Matteo Bosco
Sgambata mattutina motivata dalla spolverata di neve caduta in nottata. In realtà le piste sono ancora in condizioni di inizio stagione, con lastre di ghiaccio e diverse pietre. Bello il panorama dalla cima.
06/07/19 - Naso (Punta del) dal Passo dello Stelvio - joevaltellina
Sci ai piedi dal passo dello Stelvio: cielo azzurro, temperature estive, niente vento. Saliti prima sulla Punta del Naso, poi a piedi, per mancanza di neve, sul Monte Scorluzzo.
06/07/19 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - p_dusio
Ottimo rigelo neve molto dura. Traverso molto duro coltelli necessari Trincea scavata sul traverso , per l’arrivo in vetta di una ultra maratona di corsa di 110 km di sviluppo ! Discesa su piste praticamente perfette fino alla macchina
01/07/19 - Marmolada, Punta Rocca dal Lago Fedaia - bomber
Incredibile sci alpinistica ad inizio luglio in Marmolada!! Ovviamente in pantaloncini corti. Salito dai Fiacconi a Rocca su neve sempre bagnata ma mai sfondosa (17gradi al Fedaia alle 8 di mattina). [...]
01/07/19 - Pers (Aiguille) da Pont de la Neige - bagee
Rigelo ovviamente assente ma neve portante ormai ben assestata anche se molle; toccato prima la vicina Pointe e poi all'Aiguille lasciando gli sci a 30 m. dalla cima; discesa iniziale piuttosto sfondo [...]
30/06/19 - Giordani (Punta) da Indren - dino.gallo
Ancora fattibile , ghiacciaio tutto chiuso , molta gente sul percorso , pochi con gli sci , da afre con la prima funivia , dopo sconsigliabile per la neve cotta dal sole !