Gran Guglia Paretina diretta Nord-Ovest

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
Si riesce a procedere con l'auto fino al cartello di divieto dopo Bout du Col. Sci ai piedi dai pendii aperti prima del traverso dell'eintrangoulòu. Buon rigelo. salito il canale di sx tutto in sci poi con facili e divertenti passaggi di misto si arriva alla croce di vetta. In entrata diretta sotto la croce neve molto dura, inizio discesa ore 9.45. Da metà parete in giù neve più morbida fin a trovare già polenta nel canale sottostante. L'innevamento attuale consente di sciare ancora bene evitando le pietre affioranti, ora molto ben evidenti, ma le condizioni sono già abbastanza magre. Con queste isoterme sconsiglio di iniziare la discesa in orari più tardi del nostro, appena ci si abbassa un po' la neve comincia a mollare parecchio già dalle 10.00.
Rientro a Bout du col su residui di valanga dell'Eintrangoulòu, dove si riescono ancora a tirare belle curve facendo slalom tra gli ontani.
Con Andrea, Alen e Roberto


[visualizza gita completa]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: fino a bout du col (anche senza fuoristrada)
quota neve m. :: 2000
Parcheggiato a bout du col alle 7.45.
A piedi seguito la mulattiera che si addentra nel bosco; dopo 20min circa, tolto le nike di forrest gump e messo gli scarpa maestrale, su un piano a quota 1970, poi neve senza alcuna interruzione.
Ho guadagnato i pendii superiori, arrivando più o meno sulla perpendicolare del canalone nord della Gran Guglia, ed ho cominciato ad aggirarla (da sx a dx) in leggera salita.
In questo traverso ho sentito 2 assestamenti poco simpatici: mi sono raccordato al canale che porta al colle circa 100m sotto il colle (qui messo i ramponi); consiglierei, a costo di perdere quota, di evitare il traverso e prendere il canale (che sale al colle) dall’inizio. Adesso è un po’ svalangato ed un po’ ravanato dai passaggi di sabato, quindi “duro” (coi ramponi non si sprofonda).
Sprofondavo invece gli ultimi 30m sotto il colle (circa 2400), dove il pendio prende sole presto; questa è l’altra zona dove a mio avviso bisogna prestare attenzione (aggiungo la foto, per indicare le zone "incriminate").
Guadagnata la cresta, crosta portante perfetta x avere un buon grip sia a salire che a scendere, mai lucida ed insidiosa.
Ultimi 70/80m ho anche “uscito la picca”.
In discesa ho evitato le zone ravanate (sabato) dal clan di Popino (grazie per la dritta); la sciata è stata ottima.
Ho seguito il letto del torrente fino al piano quota 1870.


[visualizza gita completa con 3 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva bene a Bout du Col
quota neve m. :: 2100
Bella gita, in condizioni ancora discrete, più delicata ed impegnativa dei canali nelle attuali condizioni e l'esposizione generale del versante; i temporali serali e le successive gelate hanno vetrificato il canalino di accesso e nella paretina finale un dito inconsistente di neve poggia su di un fondo durissimo spesso appena 3 dita (coi rampant sci ai piedi tiene, ma a piedi è pressochè impossibile)inoltre la "secchezza" della parete costringe a spostamenti delicati fra rocce affioranti. Sceso alle 11, forse troppo presto, neve dura (parecchio) E1 oggi molto stretto; ci si raccorda per un canalino parallelo al canale di salita e meglio esposto quindi sciata più rilassata, si traversa all'Entrangolou e da qui ancora bella sciata fino a q. 1840.In venti minuti si arriva all'auto (nota marco c.)

[visualizza gita completa con 9 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva a Bout du Col
quota neve m. :: 1800
Partito tardi ma per fortuna rigelo potente e salita molto diretta passando direttamente per la paretina nord ovest già un po magra.Parte alta biliardo pazzesco ancora un po dura verso le 11 ma non volevo trovare neve troppo molle sotto. Due brevi passaggi su erba e poi giù nel canaletto nord est di raccordo su neve perfetta. Incrociata la sterrata per il rifugio lago Verde l'ho seguita a piedi per breve tratto in leggera salita (la linea di discesa diretta appare non più innevata)fino all'imbocco del canale dell'Eitrangoulòuu che permette di scendere fino a quota 1850 ca. su neve bella in alto ma molto irregolare più in basso. Dal fondo di questo canale rientrare all'auto è veramente un attimo!
In compagnia della sveglia che non ha suonato. Un saluto al simpatico gruppo di Acqui salito in cima a piedi dal canale di sx.

[visualizza gita completa con 11 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m. :: 2100
La ovest in splendida forma,innevata con placche dure e sestrugi da vento ma comunque salibile senza problemi con gli sci e coltelli. Noi abbiamo seguito il fondo valle e poi prima della strozzatura abbiamo deviato per un canale ripido ma comunque salibile con gli sci che ci ha portato direttamente all'anfiteatro.Scesi con gli sci dalla croce.Con Mario e Anna.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: non si arriva ancora alla fontana degli alpini sotto i tornanti
quota neve m. :: 1700
lasciata l,auto fin dove si ritiene di salire in base al rischio che si vuol correre di star piantati,indi sci in spalle x 30' x arivare a bou du col x il canale che taglia i tornanti ancor ben innevato . poi calzati gli sci ,direzione canale principale gran guglia ,io ,tala e dario ,cammin facendo becchiamo 3 local di pine anche loro con stesse intenzioni,ma chissa io dario tala ore 10 in cima al canal facendosi un discreto culo x batter pista , 16 gradi ma!!!fascia di nebbia tra 2500_- 2700 a seconda del momento e del posto, ma risultata mai fastidiosa,fino a diradarsi , su in cima io e dario x scendere questo fantastico scivolo in ottime cundi regalandoci una bella discesa, incontrandoci col tala ,che si e sceso il canal anche se un po svalangato ma ce posto x sciare , e poi giu sul valangone che va fin ai pianori di bou du col regalandoci un bel cul x risalire e scendere l,ultima parte fin giu .ottima .bel pranzo a casa mia con i genitori di tala e patti.complice di tutto cio e ...mara

[visualizza gita completa con 3 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 31/05/19 - billcros
  • Caratteristica itinerario

    tipo itinerario: parete
    difficoltà: 4.1 :: E2 :: [scala difficoltà]
    esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
    quota partenza (m): 1700
    quota vetta/quota massima (m): 2819
    dislivello totale (m): 1100

    Ultime gite di sci ripido

    08/06/19 - Piccola Ciamarella Parete Nord - g.bona
    Constatato che la Nord della Ciamarella era impossibile da scendere in sci, Piero ed io seguiamo Stefano, Silvio e Federico in questa lunga e bellissima boucle fino in cima alla Piccola Ciamarella. D [...]
    08/06/19 - Vallonetto (Cima del) Parete Nord - rikymar
    Un po' di vento al mattino e qualche nuvola in giro, ma buon rigelo e rapido rasserenamento globale. Abbiamo raggiunto la cresta con la Valfredda a circa 2900 m in punto evidente e comodo. Abbiamo se [...]
    08/06/19 - Ghiliè (Cima) Parete Est e giro per il Passo Brocan - giole
    Partiti dal lago delle Rovine. Sentiero-scorciatoia per il Genova pulito ed a posto. Si portano gli sci sino al lago Brocan, poi neve ancora abbastanza continua, rossa compatta fino a 2600 circa poi b [...]
    07/06/19 - Lombarda (Cima della) Canale NO - popino
    Arrivati al colle della Lombarda alle 6.16, dopo più di 2 h di macchina, è una bella botta vedere che di neve quasi non ce n'è.... Ma non siamo certo tipi da perderci d'animo. Il canale NO è secco [...]
    07/06/19 - Vallonetto (Cima del) Parete Nord - lakota
    04/06/19 - Ciamarella (Uja di) Parete Nord - Fede94
    Condizioni super! Partiti dal rifugio alle 3:45 con ottimo rigelo.... Neve durissima nella risalita al colle Tonini... La terminale si passa in più punti, ma occhio ai ponti, sono esili e fragili, sc [...]
    02/06/19 - Senggchuppa Parete NE - Titti85
    Bel giro, quest'anno con innevamento ancora abbondante, si parte e si arriva all'auto sci ai piedi. Tutti i pendii ben innevati a con neve ottima sia per salire che per scendere. Con luha in un ottima giornata senza vento.