Freidour (Monte) e Tre Denti di Cumiana da Ciom

note su accesso stradale :: Nessun problema
Percorso come da descrizione, all' andata salita dal sentiero 02 fino al Dente orientale (cappella), poi risalita sul sentiero di cresta 05 fino al Dente occidentale (statuina di Maria) dalle facili paretine attrezzate, poi sempre di cresta fino al Freidour, ritorno dal sentiero più basso 07, proveniente da Bastianoni, traccia allegata.
Rispetto ad alcuni anni orsono ho trovato molto degradato proprio questo tratto, non tanto per la segnaletica quanto per il percorso stesso, in molti tratti irriconoscibile perchè franato o ostruito da vegetazione caduta. Per la parte restante buone le segnalazioni e l' agibilità, grazie a chi ancora se ne cura.
Gita comunque non banale, per la ripidità di alcuni tratti, la lunghezza del percorso ed il dislivello che, sommando i tanti saliscendi in andata e ritorno, è largamente sottostimato in relazione, almeno 1150m come si può calcolare sulla traccia.
Bella giornata autunnale, mare di nuvole in pianura, arietta frizzante in quota, nel bosco piccolo bottino di belle castagne al ritorno.
Nessun altro in giro, dalla partenza all' arrivo, salvo due simpatiche caprette che ci hanno preceduto sul sentiero fino al Freidour.
In gradita compagnia di Vittolo ed Edolo, un saluto ai compari non disponibili o temporaneamente acciaccati.

Tre Denti e Brunello emergono dalle nuvole
Memoriale RAF al Freidour
Madonnina sul Dente occidentale
Cappella sul Dente orientale

[visualizza gita completa con 4 foto]
Tre Denti, Freidour, Colle Sperina, rif. Melano, Colle Aragno est e ritorno a Ciom. Questo il lungo giro di oggi.da non sottovalutare la risalita dar rif. Al colle Aragno.
Sentieri in ordine attenzione solo a circa metà percorso verso i tre denti Dove c'è un masso con scritta "traversata del mago" prendere a sx (palina indicativa poco visibile perché danneggiata)
Sempre in piacevole compagnia di Giulio.
Notevole spostamento e un totale di 1400m di dislivello.



[visualizza gita completa con 1 foto]
sole e gradevole venticello, un po' di foschia,
molto bello il colore verde chiaro
delle giovani foglie di faggio.
Pochi fiori e tante comitive in cima
con Manu


[visualizza gita completa]
percorso in compagnia di amici con figli al seguito bravi i ragazzi di 8- 9 -10 e 13 anni riescono ad effettuare il percorso cappella e dente centrale scendiamo alla bg. Bastianoni chiudendo il percorso ad anello.

[visualizza gita completa]
Bellissima escursione relativamente semplice con percorso immerso nei boschi sopra Cumiana. La giornata è stata stupenda e quindi da Tre Denti orientale c'era un paesaggio magnifico.
Nella prima parte del sentiero c'erano numerose persone in cerca di funghi, per il resto del tragitto non ho incontrato nessuno. Avvistati due caprioli e tre cinghiali. Nella parte finale una corda aiuta l'arrivo in cima. A causa delle numerose foglie presenti lungo il tragitto, in alcuni punti non è molto chiaro dove bisogna andare. Sono arrivato in cima in 2 ore con un andamento decisamente tranquillo.

[visualizza gita completa con 9 foto]
Bella salita nei boschi sopra Cumiana. Arriviamo velocemente al colle della Bessa su terreno umido ma non scivoloso. Nessun problema anche sulla traccia piu' scoscesa che sale al dente Orientale e Centrale. Infine lunghi saliscendi fino in cima al Freidour. Ritorno sulla stessa via (ovviamente senza ripassare per i denti). Tempo nebbioso non propriamente da fine maggio, ma tuttavia begli scorci soprattutto quando si costeggiano i salti di roccia sopra la Sbarua.
Gita pomeridiana, ce l' abbiamo fatta ad evitare l' acqua. Piacevole compagnia di Bruna, Chiara e di Maurizio uomo bionico che nonostante sia reduce da un lungo stop esibisce una forma smagliante. Grazie a Bruna per le foto, come sempre suggestive.


[visualizza gita completa con 5 foto]
Piacevole passeggiata in una giornata mite. Alcune rocce sotto la vetta dei Denti, a causa dell'esposizione a nord, sono leggermente sdrucciolevoli. Buone segnalazioni fino in vetta, panorama sempre interessante dal Viso alle montagne della Valsusa.Parecchia gente sul percorso,compresi alcuni arrampicatori sul versante sud del Dente Centrale.

[visualizza gita completa]
Gita serale di allenamento. Arrivato tardi all appuntamento sono salito in solitaria cercando di raggiungere i compagni. Nel tratto basso il sentiero è abbastanza rovinato dalla pioggia, attenzione ai grossi buchi parzialmente coperti da foglie. Nel tratto prima del colle il sentiero al buio si perde spesso per via della grande presenza di ricci di castagne e di foglie. Arrivato a pochi metri dalla cappella in cima al dente orientale e ridisceso a valle con i compagni. Sentito nel bosco parecchi grugniti di cinghiali.
In compagnia di Olga, Luciano, Roberto e Tommaso.


[visualizza gita completa]
Viste le previsioni non proprio esaltanti, veloce salita al dente orientale. Molta umidita' e nebbia in vetta, placchette finali piuttosto scivolose. Almeno non abbiamo preso acqua.....
In compagnia gradita di Davide, che quando il tempo e' brutto non si tira indietro....


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ottimo
Alzati molto presto con l'intenzione di fare una gita di sciapinismo ma,visto il cielo grigio siamo tornati a nanna per un altro paio d'ore e con l'alba ecco il sole...(bel pacco)allora:gita di ripiego e vai,su ai denti di Cumiana e da li al Freidur con il suo strascico di colli e colletti,ancora qualche traccia di neve sulla cresta ma che non crea problemi,sempre un buon allenamento eee!!! speriamo in un bel 1 maggio!

[visualizza gita completa]
Gita serale di allenamento fino alla cappelletta del dente orientale. Sentiero innevato già 100 metri sotto il colle Rumiano. Neve durissima nell ultimo tratto che induce a salire ( e sopratutto a scendere) con estrema prudenza.
Gita in compagnia di Anna, Annalisa, Roberto, Tommaso e la quattrozampe Lavi.


[visualizza gita completa]
Oggi il grande Aldo fa rientro dagli States e siccome ingiro la fioca non promette gran relax decidiamo una puntata ai tre denti. Alla partenza zero neve poi aumenta e al colle è pure abbastanza portante. Dal colle grandissimo ravanage sulle rocce coperte da un metrozzo di neve granitoide...qualche attenzione ai traversi per paura di scariche ma la neve ha retto bene. Arrivati alla cappella siamo stati a guardare con il binocolo le eventuali valanghe nei paraggi..qualche scaricamento dal rocciamelone. Grande Aldo, bentornato...uguale, come sempre!

[visualizza gita completa]
Gita a quote relativamente basse a causa della giornata annunciata incerta e a causa delle recenti intense piogge. Il sentiero parte esattamente da dietro il parcheggio del ristorante; all'inizio è un dedalo di tracce, bisogna fare attenzione ad un bivio ad una piccola scritta colle della bessa su una pietra, poi il sentiero si restringe e torna ottimamente segnato, anche se diventa piuttosto ripido che mette le gambe a dura prova. Dal colle della Bessa in breve sono salita sul dente orientale con la bella cappella, poi ridisceso alla base ho seguito il sentiero 007 che porta alla base del dente occidentale. Questo è un pelo più ostico da salire, prima si passa su grossi massi fino ad una fessura, poi si deve risalire una placca inclinata facilitata con dei pioli di ferro, occhio in caso di ghiaccio.
Ridisceso ho proseguito luingo il sentiero che scende nel bosco e si porta in cresta verso il Freidur, con l'ultima risalita dopo il colle Aragno che spacca i polpacci. Breve sosta, poi visto il tempo in peggioramento ritorno al colle della Bessa evitanto ovviamente le risalite ai denti. Avrei voluto salire anche il vicino Monte Brunello, ma tuoni e lampi mi hanno suggerito di scendere rapidamente.
Bella gita, remunerativa anche se a bassa quota, piuttosto lunga se si comprende andata e ritorno, con numerosi saliscendi. Ottima come allenamento. Tempo impiegato totale 4 h.


[visualizza gita completa con 1 foto]
I sentieri sono sempre ben segnalati e molto piacevoli.
Giornata veramente caldissima. Ottimo panorama.


[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 600
quota vetta/quota massima (m): 1450
dislivello salita totale (m): 850

Ultime gite di escursionismo

19/02/20 - Calcante (Uja di) da Fubina per la Mulattiera della forestale - otaner
escursione effettuata nuovamente dopo diversi anni. Il percorso da Fubina è sempre ben tenuto con sentiero in buone condizioni. Dalla punta non è possibile fare l'anello perchè dal lato nord ci sono ancora diversi accumuli di ghiaccio
19/02/20 - Lunelle (Punta e colle) da Traves, anello - rolly52
Confermo l’ottima valutazione di questa gita, tutta su sentieri piacevoli e ben tracciati.Peccato per il momentaneo annuvolamento appena giunti in vetta. Lunghetta nel complesso ma poco faticosa.
19/02/20 - Santa Cristina (Monte) da Bracchiello per el Senté dla Scalinà - parinott
Diversi alberi caduti sul sentiero 261, il Cai di Lanzo ha previsto a Marzo l'intervento di pulizia, comunque ben segnalato da bolli B/R. e cartelli ai bivi. Molto meglio dai Monti di Voragno a S.Cristina.
19/02/20 - Croce dell'Ubacco (Monte) da Moiola - klaus58
Fatto il solito giretto mattutino salendo per la strada asfaltata, prima il monte Croce dell'Ubacco, poi punta Il Bric e il boscoso Saret Alto, scendendo dai tetti Masuè per il tracciato MBK con un s [...]
18/02/20 - Frassati (Poggio), da Graglia per il Tracciolino e traversata a Oropa - brunello 56
Gran gitona, all’arrivo ad Oropa erano 30 km con un 1500 m di dislivello, con 8h abbondanti di cammino. Ma ne valeva la pena. Non conoscevo il Tracciolino e volevo percorrerlo, anche sapendo che sa [...]
18/02/20 - Artondù (Cima) da Tetti Gallina per il Bric della Ciarma, anello per Meschie - lonely_troll
Una passeggiata alle pendici della Besimauda con salita per un percorso dimenticato e attualmente riportato solo da OpenStreetMap. Pochi brevi tratti di neve dura ma non scivolosa che non danno fastidio.
16/02/20 - Corte Lorenzo (Cima) da Bracchio - chit.scarson
Le poche chiazzette di neve residua dove non batte il sole i cresta non infastidiscono. Tutto il catename è in ordine.