Basei (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo

osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: Ok fino a Thumel
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi a 5 minuti sopra il rifugio, a patto però di passare dalle bergerie, quindi dalla parte centrale del vallone. Tale percorso obbliga dopo ad una piccola discesa e all'attraversamento del torrente (su neve, ma con un togli/metti). Poi neve super, ottimo grip, messo i rampant per l'uscita al Colle Basei. Si può ancora proseguire con gli sci un pezzettino, poi ramponi e picca (la cresta rimane comunque sempre abbastanza larga ed è breve). Discesa: ore 10:20, bellissima moquette! Breve ripello per congiungermi con la suddetta parte centrale del vallone, e ancora bella fino (quasi) al rifugio!

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da vento/Sastrugi
note su accesso stradale :: Strada chiusa in loc. Bruil a Rhemes Notre Dame
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Con largo anticipo rispetto agli altri anni inauguriamo la stagione delle mega-ravanate... Si parte da Rhemes Notre Dame, strada chiusa appena oltre lo snow park ma battuta dal gatto fino a Pellaud, da qui a Thumel traccione di motoslitta-sci-ciaspole -scarponi, oltre Thumel qualche vecchia traccia coperta dal vento fino in zona rifugio Benevolo. Usciti dal bosco e per tutta la parte alta neve fortemente ventata con prevalenza di crosta dura e gelata soprattutto nella parte alta. Dal deposito sci alla vetta ancora neve dura sul tratto che porta al buco, sarebbe meglio con i ramponi, la ferrata che porta in vetta presenta scalini e cavo metallico liberi ma infido fondo in quasi ghiaccio soprattutto in basso. Si arriva comunque in vetta senza problemi a godersi un panorama che ripaga della fatica di quasi 5 ore di salita... Discesa su neve dura e lavorata dal vento nella parte alta, crosta portante e non più in basso e qualche tratto qua e là di polvere ventata. Da Thumel in giù c'è da spingere nonostante il provvidenziale traccione. Ovviamente solo noi oggi su questo itinerario.
Bellissima e faticosa gita d'ambiente divisa oggi con Monica, Mathias e Andrea.


[visualizza gita completa]
attrezzatura :: scialpinistica
Gli sci si portano fino al pianoro appena sotto al Benevolo, poi ancora alcuni togli e metti sul traverso. In cresta alle 8,30 ho iniziato il tratto a piedi, ma la neve era già marcia, si sprofondava fino all'inguine. Quindi a 100 mt dalla cima mi sono stufato e dietrofront. Discesa iniziata alle 9, con neve ancora dura nel primo tratto, poi leggera crosta e poi bella primaverile. Tolto gli sci sotto al Benevolo e poi passeggiata fino a Thumel.

[visualizza gita completa con 7 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Dormito al confortevole Bivacco del Benevolo , indispensabile fornellino e viveri. Da Thumel in salita si calzano gli sci poco dopo il ponte della Gran Vaudala e con un paio di “metti e leva” si arriva al rifugio. Rispetto a 15 giorni fa la neve sotto al Rifugio è molto diminuita. Dal Rifugio invece ottime condizioni di innevamento su tutti gli Itinerari , se si parte presto. Noi siamo partiti prestissimo con l’intenzione di concatenare anche la Galisia e alle 8:10 eravamo al colle. Purtroppo le condizioni della cresta da tracciare e con una grande cornice e neve inconsistente ci ha richiesto tempo ed energie e alla fine tornati agli sci abbiamo deciso di scendere alle 10 su firn da 5 stelle. Scesi ancora 100 m con gli sci sotto al Rifugio e poi per scelta abbiamo percorso il sentiero estivo. Incontrato solo un tedesco di Monaco solitario che ci ha raggiunto quando scendevamo dalla cresta. Al momento buon innevamento. In compagnia di Nino e Andrea. Questa è l’ultima gita di questa stagione. Un saluto a tutti gli amici scialpinisti.

[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
partito presto da Thumel buon rigelo fino in fondo al lungo traverso poi neve fresca fortunatamente tracciata fino al colle, chi mi ha preceduto è sceso verso il Nivolet , ho tracciato fino sotto alla cresta poi ho cercato di fare traccia senza sci ma si sprofondava fino all'inguine così ho desistito, troppa fatica da fare da solo mi sono fermato a meno di 100 mt sotto la vetta, discesa su farina con fondo duro da 5 stelle fino al traverso poi polenta comunque sciabile fino al ponticello della Vaudala.

[visualizza gita completa con 6 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo innevamento sull'alta val di Rhemes. Si mettono gli sci al ponte sotto il Benevolo. Oggi buon rigelo, giornata fredda e vento in quota. La parte alta presenta neve invernale (oggi crosta tipo cartone). Bella primaverile dai 2800 in giu. Tutte le classiche sono trattiate, forse anche la Tsanteleina (almeno fino al colle)

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada chiusa alla Fraz. Pellaud
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza dalla fraz. Pellaud verso le 7. Qualche lingua di neve sulla strada permette (ancora per poco) di usare gli sci per qualche tratto, poi portage puro da Thumel fino al ponticello in legno. Dal ponticello fino sotto al rifugio si sale e si scende ancora con qualche "togli e metti", poi neve continua fino in vetta. Oggi il vento ha soffiato praticamente tutto il giorno, piuttosto forte e freddo nella parte alta. Cresta di vetta percorsa a ramponi con accumuli e qualche insidiosa cornice creati dal vento, ravanato un po' a disseppellire le corde fisse nel tratto attrezzato che porta in vetta. Discesa con neve che non ha mai smollato per il vento freddo, con tratti di crosta non sempre portante ma comunque sciabile.
Bella gita e solenne rinfrescata divise come sempre con Monica.


[visualizza gita completa con 5 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: aperta fino a Thumel
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in ottime condizioni. Anche oggi buon rigelo, si portano gli sci fino al ponte sotto al Benevolo, poi buon innevamento. Bella salita, senza bisogno di rampant, fino al colle. Poi, non sapendo com'era la parte successiva, ho lasciato gli sci nel ripiano dove è posizionato un'ometto, e ho proseguito a piedi. Si poteva invece salire tranquillamente fin quasi sotto la vetta. Utile il canapone per salire in cima. Discesa alle 11 su bella neve, ancora dura, ma su pendii perfettamente lisciati. Poi, scendendo sul versante destro, con qualche risalita e punti senza neve, si riesce ancora a scendere fino al ponte della Vaudala, su bella neve primaverile. NB: Il canale che scende dal percorso per la Gran Vaudala è già aperto da metà circa, non sembra più in condizione.

[visualizza gita completa con 10 foto]
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino a thumel
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte da thumel sci a spalla x circa 20min fino al ponte e da li in poi sul lato sx inizia la neve che con un paio di gava e buta è continua fino al rifugio(cmq secondo me è meglio fare il sentiero estivo sci a spalla). L'idea nostra era di salire la Galisia ma è rimasta tutto il gg in mezzo alle nuvole, quindi abbiamo optato per la basei. Arrivati al colle abbiamo proseguito per la cresta ma passo dopo passo la neve risultava sempre piu sfondosa, quindi dietrofront. Dal colle al rifugio neve commovente!!! Ottimo trattamento al rifugio. Con Riccardo e Maurizio.

[visualizza gita completa]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
3 gradi a thumel oggi alle 7.30. Portage di circa 30 min seguendo il sentiero estivo poi veloce progressione su neve dura, discreto rigelo sino al rif. Benevolo poi ottimo sino al Colle, spolverata di neve fresca. Continuato ancora per un breve tratto con gli sci lunga la cresta, qualche cornice prestare attenzione. Ultimo tratto a piedi con ramponi su divertente cresta di neve misto roccette. Discesa super fino al rifugio mollato il giusto poi un po' sfondosa ma sciabile ci siamo tenuti sulla dx scendendo rispetto al sentiero in modo da sfruttare le lingue di neve, tolti gli sci al ponte che conduce al vallone della Vaudala, 15 min a piedi ed eravamo alla macchina.

[visualizza gita completa con 2 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
La neve inizia al Dortoir (5 min oltre il rifugio). In alto 4 dita di neve nuova e asciutta su fondo duro. Un cordone agevola la salita fino alla croce. Discesa goduriosa fino ai pianori, poi ravanage. Tanti escursionisti fino al rifugio ma nessuno con gli sci. Giornata strepitosa (ho fatto bene questa mattina a non tornare sotto le lenzuola quando ho visto che fuori dalla finestra stava piovendo).

[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
condizioni nettamente migliorate. partito alle 6.20 dal refuge du fond, ottimo rigelo. salito dentro la forra della dora di rhemes (un breve tratto in cui togliere sci), spettacolare. poi pendii belli e con neve ottima. coltelli utili in qualche tratto. ultimi cento metri su neve ventata e sastrugi, ma senza problemi, fino al col basei. sono salito fin qui insieme a dei clienti, poi proseguito da solo sulla cresta della basei fino all'ometto di quota 3200 m, dove mi sono fermato essendo da solo. discesa ore 9,30. prima parte neve lavorata dal vento, poi crosta portante. sciata bellissima, fondo forse un po' duro per i miei gusti ma sotto i 3100 i pendii sono dei biliardi. sui versanti sud e sud-est alle 10 neve perfetta. sceso di nuovo nella forra sci ai piedi. risalita con pelli per 50 metri e velocemente al fond su neve ottima. confermo quanto detto ieri, scendere non oltre le 10, se la notte rigela è l'orario buono, almeno per il lato galisia-basei.
oggi gente verso gran vaudala, roc basagne, calabre, goletta.


[visualizza gita completa con 4 foto]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni zona Benevolo - Neve bella solo sopra i 2700 (polverosa su versanti nord in zona Col Nivolettaz - sotto crosta non portante se non in pieno ovest (e non dappertutto) - probabilmente a sud sotto i 2500 crosta portante, ma non verificato direttamente (scesi tardi) - oggi si mettevano gli sci alla macchina, per poi toglierli in un breve tratto in salita (10 min) e per un pezzo un po' piu' lungo in discesa (dal torrente Fos all'asfalto, poi il pratone che porta al parcheggio è "scivolabile") - in zona comunque condizioni di innevamento praticamente invernali - tracce su Colle Nivolettaz/Basei (hanno tracciato anche discesa su Rif Chivasso) Galisia (sembrava ancora abbastanza bella) - Calabre - passaggio verso Granta Parei/Becca Traversiere (ma non visto parte superiore) - traverso per entrare nel vallone di Vaudaletta ha già in parte scaricato, ma c'è ancora su qualcosa - Canale di accesso a Vaudala mi sembrava non troppo interessante da sciare (un po' svalangato) - complessivamente vale comunque assolutamente la pena di salire, calcolate che oggi alle 14 nevischiava, quindi non puo' che migliorare - qualche scatto su - buone gite a tutti

[visualizza gita completa]
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: ottimo fino a Bruil
quota neve m :: 1700
Gita piacevole senza alcuna difficoltà. Sole abbagliante e temperatura perfetta. Nonostante l'ora neve ancora fantastica fino al Benevolo!

[visualizza gita completa con 1 foto]

Caratteristica itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1879
quota vetta/quota massima (m): 3338
dislivello totale (m): 1450

Ultime gite di sci alpinismo

27/05/20 - Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale - mv56
Ottima giornata nonostante la nebbia iniziale che ci ha un po' demoralizzato, ma poi l'alternanza con momenti di sereno ci ha nuovamente motivati. La neve ha tenuto abbastanza per tutta la mattina e d [...]
26/05/20 - Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest - giorgiobi
Saliti dalla via classica, conviene portare gli sci fino al Pian dei Morti seguendo prima la strada e poi il comodo sentiero. Discesa ore 11,30 su neve davvero perfetta fino al Pian dei Frati, poi, do [...]
26/05/20 - Albaron (Sella dell') da Pian della Mussa - griso
Oggi condizioni eccellenti grazie alla bella giornata e allo z.t. a 3500 m. Partiti alle 5,50 con 8°C. Buon rigelo e progressione veloce. Utili i rampant unicamente nel breve traverso poco sotto Pi [...]
26/05/20 - Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane - andrealp
Facendo il sentiero estivo si portano gli sci per poco più di mezz'ora e circa 300 metri di dislivello ma si evita di tribolare sui residui nevai che fiancheggiano il torrente. Rampant necessari per [...]
26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - mowgli
Come scritto da chi mi ha preceduto il portage è di 400m e su una gita di 1700m D+ è assolutamente accettabile. Oggi il rigelo è stato giusto senza creare il verglass che sicuramente domenica era [...]
26/05/20 - Collerin (Monte) da Pian della Mussa - puli88
Portage fino al Pian dei morti come domenica (400 m dsl circa). Due gava e buta poi neve continua. Neve dura ben rigelata, buon grip, non necessari coltelli. Sul ghiacciaio neve gelata (strascichi di [...]
25/05/20 - Roudel (Cima) dalla Valle Argentera per la Valle Lunga - billcros
Oggi super gita in posto veramente isolato e lungo, ma bei ambienti, già parecchi togli e metti nella parte iniziale , il torrente brontola bene , poi quando il vallone si apre migliora fin ad essere [...]