Merqua (Monte) da San Bernardo di Desertetto

note su accesso stradale :: Da S.Bernardo si può proseguire sulla sterrata per un buon tratto
Non una grande idea una gita a bassa quota con il caldo di questi giorni, ma il tempo a disposizione è questo e ancora grazie.
Partendo alle 6.40 poco a monte di Tetto Fre’ (1250m circa) ancora un po’ di fresco all’ombra, poi sempre molto caldo.
Dopo il Merqua proseguito fino alla quota 2261, dove parte la cresta erbosa diretta al Colle dell’Arpione/Casotto del Parco e su cui sono sceso per fare un bell’anello. Dal casotto rientro lungo la sterrata di accesso al medesimo invece che passare dall’altipiano, anche per sfruttare qualche passaggio all’ombra nel bosco. All’auto alle 11 e pomeriggio al lavoro.
La gita è molto bella ma si presta meglio alla primavera e all’autunno e il panorama sulle vette della Val Gesso è superbo, con il
Lourousa e il Corno Stella in primo piano.

L' ultimo traverso che porta alla quota 1918, dove scollina verso la Meris
Merqua e resto della cresta verso il Bourel
Dal Merqua in primo piano la quota 2261 e la cresta erbosa di discesa a dx
Da quota 2261 la cresta di discesa verso Colle Arpione/Casotto del Parco
Sguardo indietro su quota 2261 e sulla parte alta della cresta
Quota 2261 e cresta percorsa in discesa

[visualizza gita completa con 6 foto]
Dalla cima abbiamo proseguito fino alla quota 2261 ,per poi scendere al Colle dell'Arpione,con un po' di attenzione nel primo tratto molto ripido dove permane un po' di neve ,poi abbiamo continuato fino alla Cima Cialancia ,quindi per cresta e tracce di sentiero fino ad una pineta .Da qui discesa su costone erboso fino alla strada delle ex cave per ricongiungerci alla strada per San Bernardo.Il dislivello totale è aumentato a 1360m
Al mattino ancora nebbie ,che man mano si sono dissolte ,lasciando spazio al sole .Vento molto freddo sulla cresta verso la cima .Gita più che soddisfacente con ottimi compagnia :Gianni ,Ines e una sua amica,altri si sono lasciati impressionare dal maltempo di sabato e hanno preferito starsene a casa.Non abbiamo incontrato persone sul Merqua ,salvo 2 coppie di escursionisti che scendevano dalla Cialancia,in compenso numerosi camosci .Cime delle Marittime innevate a quote superiori ai 2500m.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Il bello di questa gita è il percorso di cresta che si fa nell'ultima parte; un vero belvedere sulle severe cime della Valle Gesso ancora in disgelo. Sceso in picchiata dal versante Nord con inevitabili scivoloni sull'erba secca, ma si perde quota in un baleno!
Nessuno sul percorso, molte persone dirette invece verso il Colle dell'Arpione

[visualizza gita completa con 2 foto]
Partenza al mattino sotto il diluvio , con Andrea abbiamo scelto di fidarci delle previsioni , e ci è andata bene. Inizialmente avevamo altre idee , ma per evitare brutte sorprese abbiamo cambiato itinerario in corsa e tutto sommato siamo stati contenti della gita di ripiego. Temperatura più che valida e meteo anche , con solo un pò di nebbie che salivano nel primo pomeriggio . Saliti alla punta per la dorsale panoramicissima, siamo poi scesi a mangiare al colletto , dove al riparo dal venticello si stava benissimo e si è potuto mangiare in maglietta . Un saluto alle due guardie del parco incontrate al mattino salendo (oltretutto gli unici che abbiamo incontrato) e ... un saluto e buone gite a tutti come sempre .

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
Veramente volevo proseguire per cresta fino al Bourel, ma poco prima del monte Merqua sono stata investita dalla nebbia che saliva dalla Meris... e siccome i nevai sono ancora tanti (la cresta è ancora praticamente sepolta)e a tratti ho faticato a trovare il sentiero, decido di lanciarmi nel valloncello che avevo visto salendo e che a mio avviso mi permetteva una via di fuga se necessario... E mannaggia a me e alle mie idee strampalate, dritto come la mano, bagnato e scivoloso!! Consiglio pertanto di seguire SEMPRE il sentiero. Bella gita, metto 3 stelle solo per la nebbia, mentre salivo la cresta sono riuscita a intravedere il canalone di Lourusa e il Corno Stella, e il Matto è davvero vicino... avvistati diversi caprioli, altrimenti completa solitudine.

[visualizza gita completa]
l'idea era di andare con le racchette , ma vista la poca neve le abbiamo lasciate in macchina . percorso pulito nel pianoro , poi su neve rigelata salendo il sentiero verso il colletto , quindi di nuovo pulita la dorsale . un pò di vento in cima ma comunque giornata più che accettabile . con mio fratello . un saluto a tutti e come sempre ... buone gite .

[visualizza gita completa]
CUSA TEMPO RISTRETTO HO SCELTO UNA GITA VELOCE , SOPRATTUTTO PER L'AVVICINAMENTO CON LA MACCHINA . NEVE CONTINUA DAI 1.600/1.700 CHE MI HA RALLENTATO CONSIGLIANDOMI DI FERMARMI AL COLLETTO A QUOTA 1.918 PER GODERMI UN PO' DI SOLE E UNA MERITATA COLAZIONE/PRANZO . CIRCA 30/40 cm. DI NEVE AL COLLE E CRESTA INNEVATA . GIORNATA INIZIALMENTE GRIGIA PER NUVOLE BASSE , MA POI SOLEGGIATA E CALDA . ERO INDECISO SE VENIRE AL MERQUA O SULLA CIALANCIA , MA HO PREFERITO TENERMI BUONA LA CIALANCIA DA FARE CON LE CIASTRE ALLE PROSSIME NEVICATE . BELLISSIMO COLPO D'OCCHIO DAL COLLETTO SUL GRUPPO LAUSETTO/ORIOL/ASTA . UN SALUTO A TUTTI E COME SEMPRE ... BUONE GITE .

[visualizza gita completa]
NON AVENDO VOGLIA DI MACINARE TROPPI KM. IN MACCHINA ESSENDO DA SOLO HO SCELTO UN ITINERARIO MOLTO RAVVICINATO . DA TEMPO AVEVO IN TESTA DI VENIRE A VEDERE IL PANORAMA DA QUESTA CIMA , MA PER UN MOTIVO O PER UN ALTRO NON L'AVEVO ANCORA FATTO . EFFETTIVAMENTE SI GODE UN GRAN PANORAMA SULLE MARITTIME , IN PARTICOLARE SUL MATTO , SUL GRUPPO DELL'ASTA/ORIOL/VALLETTA E SULL'ARGENTERA. SALENDO IN TOTALE SOLITUDINE AD UN CERTO PUNTO HO PRESO UNA PICCOLA VARIANTE USO CINGHIALE, TIRANDO SU DRITTO DIRETTAMENTE SU UN COSTONE CHE PORTAVA IN CRESTA A POCHI MINUTI DALLA CIMA . ECCEZIONALE IL COLPO D'OCCHIO USCENDO SULLA CRESTA , CON IL MATTO CHE QUASI SI POTEVA TOCCARE ... PECCATO IL PANORAMA "SENZA NEVE" DECISAMENTE INSOLITO PER LA STAGIONE . IN DISCESA EFFETTUATO L'ITINERARIO ORIGINALE . TEMPERATURA CALDA A PARTE QUALCHE ISOLATA RAFFICA DI VENTO . UN SALUTO A TUTTI E ... BUONE GITE .

[visualizza gita completa]

Caratteristica itinerario

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 1088
quota vetta/quota massima (m): 2148
dislivello salita totale (m): 1060

Ultime gite di escursionismo

03/06/20 - Soglio (Monte) dal Santuario dei Milani - abaandrea
Giro ad anello salendo da Milani di Forno per percorso normale, discesa dal versante est(verso Mares) fino al termine del primo tratto in discesa (piano della Pessa). Si scende per tracce a sud-est (d [...]
03/06/20 - Ferra (Monte) da Sant'Anna per il vallone di Reisassa - test95
Giornata relax x recuperare le fatiche dell'oronaye. Itinerario molto diretto e remunerativo nella magnifica cornice della valle varaita unico neo l'erba alta nel tratto di passaggio sopra la borgata [...]
03/06/20 - Andolla (Passo e Rifugio) da Cheggio - rolly52
Bellissimo luogo che ho scoperto oggi . ci sono alcuni nevai da attraversare , l’ultimo salendo e’ decisamente ostico poiché crollato ai bordi( fa uno scalino assai disagevole) Rifugio in fase [...]
03/06/20 - Barel (Auta di) da Pontebernardo, anello per il Colletto dei Becchi Rossi - lonely_troll
E' veramente strano che una mulattiera cosi ben costruita e panoramica, larga quanto una stradina di campagna, sia stata completamente dimenticata. Dopo molti anni da quando l'ho percorsa in discesa a [...]
02/06/20 - Santanel (Lago) da Piamprato, anello per il Lago Teppon - alfonsom
saliti al Lago secondo la relazione. In discesa siamo passati per le Gr. Marmotta e volevamo scendere percorrendo vecchio sentiero sulla destra orografica del torrente. Ci sono ancora dei segni ma le [...]
02/06/20 - Aver (Becca d') e Cima Longhede da Champlong, anello per Ronc e il Col des Bornes - enri61
Splendida escursione molto panoramica.Percorso bello tra sentieri in ordine e ben evidenti , e ampie dorsali. Lasciata la macchina all'area picnic di Champlong (1645) , preso la poderale fino al Col [...]
02/06/20 - Lunella (Punta) da Prarotto per Rocca Patanua - sheislorena
sentiero sempre ben segnato, gita più faticosa del previsto. non c'è acqua durante il percorso! è necessario prenderla al parcheggio iniziale di prarotto. presenza di nevaietto lineare (senza ghi [...]