Madonna del Ciavanis (Santuario) da Vonzo

note su accesso stradale :: nessun problema
escursione in solitaria per cercare di riprendere le forze dopo incidente scialpinistico di 20 giorni fa
Madonna del Ciavanis
Ciamarella

[visualizza gita completa con 2 foto]
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
Sempre una bella passeggiata, consigliatissima per le famiglie con bambini.
Occhio a Chilamberto , la deviazione del Vonzo può non essere chiara visto che non si trova il normale cartello BLU ma il cartello bianco con scritto VIA VONZO.
Ottimo il panorama e il bel sole di fine marzo.
Gli ultimi 365 scalini prima della chiesetta allenano bene le gambe. Saliti con fam. Carta e fam. Colombatto. Bravo il piccolo Davide che a 4 anni e mezzo ha salito da solo tutto il percorso.

[visualizza gita completa con 3 foto]
note su accesso stradale :: ok dovuto fare deviazione per taglio piante
Bellissima giornata in compagnia di mia moglie per la prima volta a questo panoramicissimo Santuario. Saliti per la sterrata (lunga 7 Km) passando dal masso con tante madonnine e scesi sul ripido sentiero (oltre trecento scalini). Una decina di persone in giro, alcune con la MTB. E’ sempre un piacere ritornare qui.

[visualizza gita completa con 5 foto]
note su accesso stradale :: nessun problema
Salito dal sentiero con Vittorio; in discesa abbiamo preso la strada. Folate di vento molto freddo, le montagne erano tutte coperte da questo vento che purtroppo in città, dove sarebbe utile per lo smog, non è presente.

[visualizza gita completa con 5 foto]
Niente neve sino al Santuario.

Visto che continua a mancare la neve decido per una gita pedestre.
Visto prima una persona in lontananza che saliva. Poi 2 baldi giovani con un cane che mi hanno superato verso metà percorso e ritrovati all'auto dopo che sono saliti al Passo del Bojret.
Sole leggermente velato con temperatura fredda alla partenza poi migliorato con sole tiepido al Santuario.
Salito per il sentiero e sceso dalla strada.


[visualizza gita completa con 6 foto]
Sentiero in buono stato. Giornata calda ma arrivati al Santuario una leggera brezza non guastava. Andato alla ricerca di sentieri che dal Piano Quarchietto portano nel Vallone di Vassola, per una futura escursione. Incontrati tanti escursionisti. Kalipè

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Oggi parcheggio proibitivo a cusa della festa alla Madonna del Ciavanis
Percorso in ordine e tutto pulito con erba tagliata per la gara che si terrà domani.
Erba alta nel tratto sotto all'Alpe Paglia Inferiore.

Oggi in occasione della festa, salito da Vonzo con Angela e Dario.



[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
Oggi, in compagnia di Angelo e Emanuel, interessante giro nella splendida val Grande. Saliti dal classico 326, molto bagnato, dal Santuario ci siamo diretti al Piano Quarchietto per arrivare ad incrociare il sentiero 325 all'altezza dell'alpeggio Rocciapian. Abbiamo proseguito verso L'alpe Trai, non raggiunta per via della neve presente in diversi traversi. Ritornati sui nostri passi, siamo così scesi al Testarebbo, Chiappili, Vonzo, per chiudere così un bell'anello. Il sentiero che dal Testarebbo scende verso i Chiappili, nella prima parte è abbastanza sporco......sono presenti parecchi rami caduti.

[visualizza gita completa con 8 foto]
Solo per segnalare che a seguito del vertical della settimana scorsa, il sentiero è davvero "tirato a lucido", mai visto così bello. Un grazie agli artefici.
Purtroppo periodo con problemi di salute, per cui mi devo accontentare di queste passeggiate (faticando) nelle giornate buone.
Con i miei cani.

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Tutto perfetto
Sentiero 326 in ottimo stato,assenza totale di neve anche al Santuario, fin dove sono arrivato. Guardando verso il passo del Bojret sembra che non ci sia più neve come al Monte Bellavarda. Giornata molto calda,una volta arrivati al Santuario una leggera brezza era accettata con piacere. Panorama da mozzafiato. Incontrati alcuni escursionisti e un ragazzo in mountain bike partito da Cantoria.Ciao

[visualizza gita completa con 2 foto]
Salve.L'idea di fare la Bellavarda da questo versante,è stata segata dalla pioggia con un po' di grandine che è iniziata al santuario...saliti dalla poderale e scesi per il sentiero.Poi cazzeggio a Cantoira.
Con Lauretta e Kayla


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: ok
E’ sempre un piacere tornare al Santuario Madonna del Ciavanis con spettacolare vista sui Monti della Valle di Lanzo. Siamo saliti sulla poderale e subito abbiamo incontrato una vipera schiacciata “ancora calda” probabilmente da un’auto appena passata. Abbiamo poi raggiunto il grande masso dove sono state poste diverse madonnine in splendida posizione. Ultimissimo tratto prima dell’arrivo al Santuario si pesta un po’ di neve. Diversi escursionisti in giro. In compagnia del grande Gausolino. Al ritorno per completare l’anello siamo scesi dal sentiero più ripido e veloce. Per non farci mancare niente abbiamo visto un altro bel viperone (70/80 cm) che stava bevendo vicino al sentiero e che appena ci ha sentiti è fuggito velocemente. Incominciamo presto quest’anno….

[visualizza gita completa con 8 foto]
note su accesso stradale :: Strade del tutto pulite dalla neve
Niente da rilevare, la neve inizia sopra il santuario
Giornata con cielo coperto e qualche schiarita.
Tra una nuvola e l'altra scorci di bel panorama


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: Leggermente innevato
Percorso con ciaspole non tracciato, semplice, fino a poco prima della cima.
Posto davvero stupendo, con temperature quasi estive..


[visualizza gita completa]
Giro ad anello passando prima dal Roc delle Masche (326B) e ritorno costeggiando il Rio (326). Conviene farlo al contrario, salendo direttamente al Santuario, in quanto l'ultimo tratto, innevato, potrebbe causare qualche problema a scendere per la neve ghiacciata. Incontrato altri escursionisti lungo il percorso.
Oggi con Daniela.


[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: tutto ok
strada tutta pulita neve solo un po prima della chiesetta scesi dal sentiero il primo pezzo e da fare con attenzione neve gelata

[visualizza gita completa]
Mattinata davvero bella con sole ancora decisamente caldo. Dopo il Ciavanis attraversato e sceso su Chiappili e da qui preso il bel sentiero nel bosco per tornare a Vonzo.
In compagnia dei miei cani, l'evergreen Luna e il nuovo Baddy, quattro mesi oggi (ma va come un treno).

[visualizza gita completa con 1 foto]
note su accesso stradale :: nessun problema
Proseguito fino al colle Boiret, attenzione, occorre puntare alle baite in alto a sinistra da cui inizia il sentiero ben segnato. Noi ci siamo tenuti a destra, ravanando un bel po' fra prati ripide e pietraie prima di incontrare il sentiero giusto. Trmpo accettabile, anche un po' di panorama, bella fioritura.
Con Giulio, Gabriella e Roberto


[visualizza gita completa]
Molto umido e terreno zuppo dalla partenza. Dal Ciavanis proseguito fino al Colle Boiret sperando che il tempo tenesse un poco. Al colle invece, appena il tempo di vedere il lago, pioggia e grandine a catinelle per tutta la discesa fino al Santuario, con sentiero ridotto a un fossato.
Era parecchio che non prendevo una lavata del genere.
Con Luna.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Da solo, salito per il classico sentiero 326 fino al Ciavanis, proseguito poi fino al colle Bojret.
Al ritorno sono sceso con ampio giro verso i numerosi alpeggi, fino a raggiungere la bacheca con l'indicazione per il sentiero 326b ben segnalato,
che passa al Roc d'le Masche e va a incrociare il 326 che arriva a Vonzo.


[visualizza gita completa con 12 foto]
note su accesso stradale :: ottimo
Sono ritornato dopo tanti anni in quest'angolo dove nulla è cambiato. La giornata, da discreta, ha visto l cielo rannuvolarsi sempre di più. Ero diretto verso l passo del Bojret, ma a quota 2100 circa la nebbia mi ha fatto desistere. In discesa sono passato dalla strada effettuando un anello abbastanza lungo. Si sentivano i tuoni verso la pianura, ma mi sono salvato dalla pioggia.Blla fioritura di anemoni e di genziane.
Da solo
Visti tre splendidi cerbiatti


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nessun problema
Da Vonzo sono salito utilizzando il sentiero (molto bagnato con colate di acqua) e sono sceso dalla strada. Al Ciavanis neve ancora presente, per la Bellavarda occorre aspettare ancora qualche settimana

[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: tutto ok
saliti dalla strada scesi dal sentiero nessun problema neve gia da vonzo ma un po ciaspolabile solo sul pianoro finale (fatta tutta senza ciaspole )

[visualizza gita completa]
11' preserale degli ugettini del martedi'.
Le nebbie, specie in alto, hanno scoraggiato il proseguimento verso il Passo Bojret.
Causa mucche tante mosche e insetti vari.
Finale alla piola degli amici di Cantoira.
Un saluto ai 16 soci : Guido, Cristina, Giovanni, Germano 1, Germano 2, Valeria, Stefano, Francesco, Flaminia, Gerry, Luciana, Denis, Silvia, papa' e figlio trailer

[visualizza gita completa]
Parecchia erba alta e bagnata nella prima parte del sentiero, poi meglio. Meteo cosi cosi , ma che ci ha permesso di fare la passeggiata.
Tornato dopo un anno sta volta con il piccolo Simone 5 anni che è salito in un ora e venti...molto BRAVO !!!


[visualizza gita completa]
Bella gita, facile ma divertente e bel paesaggio. Nulla da segnalare; peccato il tempo nuvoloso che ci ha impedito di salire dalla Madonna al lago bojret. Consiglio vivamente il passaggio dal sentiero che passa per il roc dle masche, con pochi minuti in piu un bel posto da vedere. Una pecca, visto il sentiero molto ben segnalato e molto frequentato, alla Madonna i due cartelli dei sentieri che da li partono son scoloriti e poco leggibili.
Un saluto alla mia compagnia: Sandra, Marco e Cinzia.


[visualizza gita completa con 1 foto]
Veloce salita mattutina giusto per tornare a pestare l'erba. Sentiero in buone condizioni, senza danni invernali.
Finalmente di nuovo con Luna alla prova di tenuta del tendine pero'.........non ci siamo ancora.

[visualizza gita completa]
con un tempo del genere per me sono sempre 5 stelle. Sono salito un centinaio di metri oltre il santuario per pestare un po' di neve e ammirare i panorami.
Purtroppo il formato delle mie foto non è supportato dal sito
un saluto ai due coniugi di Chialamberto ed a Sapetti Giovanni: ho scoperto solo in seguito che si trattava di lui e non mi sembrava un viso nuovo infatti ci eravamo incontrati sulla Sourela a febbraio


[visualizza gita completa]
Tempo splendido ma con temperatura fredda al mattino poi il sole ha riscaldato un pò anche se è rimasto un pò d'aria fredda.
Salito da sentiero e sceso dalla strada poderale.
Punto panoramico eccezionale con vista su tutte le principali cime delle Valli di Lanzo.
Visti due caprioli al pascolo poco prima di Vonzo.
Un saluto agli escursionisti incontrati sul percorso.


[visualizza gita completa con 6 foto]
Mi sembrava un po' poco percorrere la "direttissima" Vonzo-Ciavanis, così ho deciso di iniziare l'itinerario da Chialamberto (sempre sentiero 326), cosa che mi ha molto soddisfatto.
Assenza totale di neve lungo l'intero percorso; peccato un po' per il sole presente a fasi alterne, causa velature e cumuli.
Stranamente incontrata una sola persona mentre salivo (primo pomeriggio).

[visualizza gita completa]
Visto che delle ciaspole non ne vogliamo più sapere abbiamo scelto questa tranquilla camminata al Santuario del Ciavanis. Saliti per la sterrata (panorami stupendi sulla val Grande di Lanzo) Visto un simpatico scoiattolo che ci ha accompagnato per un po' e due caprioli. Neve solo nell'ultimissimo tratto ma senza problemi. Scesi dal sentiero completamente pulito da neve. Giornata calda e serena. In compagnia di Pier Albino e Gianni.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Saliti e scesi per la strada. Ci sono chiazze di neve sopra i 1500 m e la neve diventa continua in prossimita' della chiesetta (ultimo km circa). Innevamento ancora significativo sui versanti non esposti a sud. Il sentiero, visto dall'alto, appare ormai quasi sgombro da neve.
Gita rilassante in compagnia di mia moglie Silvia e della nostra amica Chiara (un saluto a Davide, influenzato!). Scelta la strada perche' la mia costola in fase di saldatura necessita di un percorso non accidentato, e soprattutto di ridurre al massimo la possibilita' di nuovi scivoloni...


[visualizza gita completa con 5 foto]
traccia abbastanza buona fatta senza ciaspole andata e ritorno

[visualizza gita completa con 1 foto]
saliti dalla strada scesi dal sentiero tutto ok neve dalla chiesa in su da pantaloni corti

[visualizza gita completa con 1 foto]
ci ritorno dopo tre anni, questa volta facendo il giro al contrario, salendo dalla strada e scendendo dal sentiero e viste le temperature di oggi, è stato meglio così. Giornata iniziata con tempo incerto, che via via è andato migliorando, poi qualche nuvola di calore. Tanti parapendii in volo e qualche escursionista in giro. Strada e sentiero tutto in ordine e colori bellissimi.
con mogliettina, raffaele e monica.


[visualizza gita completa con 4 foto]
Partiti da Vonzo alle 9.30 siamo saliti con estrema calma seguendo il sentiero numero 326.L'afa e l'equipaggiamento non adeguato di alcuni del gruppo ci costringono a parecchie soste,sfruttate a dovere per godere del silenzio montano e del bellissimo panorama immerso nel verde.Arriviamo al Santuario alle 11.45 dove la fame e la stanchezza ci costringono a non proseguire per il lago(peccato).Il ritorno è andato sicuramente meglio e alcune nuvole ci hanno aiutato a combattere l'afa e il caldo,in poco più di un ora eravamo già al parcheggio stanchi ma soddisfatti del sottoscritto per aver organizzato una gita fuori porta cosi intensa.
Un ringraziamento ai passanti che ci hanno umiliato con il loro passo spedito,al pastore del all'alpeggio e ai due ragazzi che ci hanno sopportato al santuario....tutto questo in compagnia del gruppo R.E.A.R,Fausto,Frank,Fred e alle due "piccole" Tatiana e Carola.Bravi tutti...ciao da Riccardo!!


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: ok
la mia intenzione era raggiungere il Bellavarda. Arrivato al santuario forse un po' veloce. Un po' per il poco tempo a disposizione ed un po' per il maltempo incombente supero il cartello per il colle della Paglia. Dopo il santuario seguo il cartello per il colle della Porta (chissà perché!!!).Il cielo lasciava ancora speranze ma la cima del Bellavarda era già coperta. Mi sono dato come obbiettivo il colle (peccato fosse quello sbagliato!!!). Ho vagato in solitaria tra labili tracce di sentiero ma erano più che altro collegamenti tra baite diroccate. Come ultimo obbiettivo mi sono posto il colle Bojret con il lago sottostante. Al colle riesco ancora a fare una foto al vallone con il bel lago con ancora cielo parzialmente sereno. Mi giro e trovo un muro di nebbia e le prime gocce sulla testa. Mi precipito giù fino a Vonzo di corsa in continua gara con il temporale! Risultato: 0a0, sempre al limite. Gran sudata/sgambata. 12 km e 1160 disl

[visualizza gita completa]
gita in compagnia di mio figlio Stefano. Bel posto , sentiero facile, bella balconata sulla valle.

[visualizza gita completa]
avendo mezza giornata libera sono salito al Ciavanis da solo partendo da Vonzo e facendo il sentiero. Dal Ciavanis il sentiero per la Bellavarda era ancora innevato (neve dura); occorre aspettare ancora un po per salire in punta. Giornata di sole con raffiche di vento in punta

[visualizza gita completa con 3 foto]
inserita come escursionismo perché fatta tutta sulla strada andate e ritorno senza ciaspole anche se c'è molta neve si fa abbastanza comodamente giornata bellissima e caldissima al sole davanti alla chiesa in maniche corte con gigi carlo ennio e carlin

[visualizza gita completa con 1 foto]
sentiero sempre perfetto. ottimo allenamento e stupendo punto d'osservazione per animali sevatici.

con la fedele demetra. incontrata una collega di lavoro con amici appassionati di montagna...bravi!


[visualizza gita completa]
Salito fino al colle Bojret, appena arrivato al colle mi ha raggiunto la nebbia che si è impossessata della val grande.
Al colle freddo e presenza di grandine caduta la sera precedente.

[visualizza gita completa con 6 foto]
Splendida a frazione di Vonzo, con tutto il rispetto noioso il sentiero ma abbastanza rapido, molto bello il panorama.la neve inizia a chiazze a circa 2000 mt sopra il santuario, copertura continua da 2100 in su.
Movimenti su secco difficile, primo tiro di grado 6 mal protetto....OOPS!!!
Devo aver sbagliato sezione!!Dopo tutti i post riguardanti salite e pirlate varie, con grande orgoglio paterno diffondo la notizia della realizzazione di mio figlio Antonio, anni 3 appena compiuti, a vista per la prima volta al Santuario di Ciavanis.A parte i due zozzi altri due di 10 , Matilde e Giacomo, la prima dichiarazione che ha rilasciato l'acrobatico Antonio e' stata: SONO BELLO EROE!!!!!
Saluti a tutti!


[visualizza gita completa]
Partiti da Vonzo verso le 10.00 e arrivo alla madonna del ciavanis dopo poco un ora. Visto la brevità della gita abbiamo proseguito verso gli alpeggi superiori a sinistra e costeggiando la montagna di pian spigo sopra i 2000 m fino all'alpe rocciapian, per poi tornare indietro per un sentiero poco evidente fino ad incrociare la sterrata, quindi qualche taglio fino a Vonzo e chiudere l'anello. L'intenzione era di finire a Chiappili cn il sentiero 324 ma dato che ogni tanto spariva abbiamo preferito innestarci alla sterrata ( vedi cartina con traccia Gps allegata). Alla fine un bel giro di circa 12 chilometri con 900 m di dislivello. Panorama sulle montagne verso la ciamarella e levanne sotto l'imponente uia di bellavarda.
Con Lia, Paola, Stefania, Fulvio, Giovanna, Alessandra, Giulio.


[visualizza gita completa con 10 foto]
note su accesso stradale :: ok
lascita l'auto a Vonzo Sup dietro la chiesa e salito dal prato dove c'è il cartello Ciavanis indicato
avvistato capriolo alle 9 nei prati
alle 11 al santuario
bellissimo ambiente
se qcuno legge questo post sa dirmi se in mtb si deve superare Vonzo per Chiapili e poi la stada si trova facilemente e il sentiero e percorribile in mtb?

[visualizza gita completa con 3 foto]
Veloce sgambata mattutina giusto per godere di un po' di panorama in questa, finalmente, bella giornata. Sentiero praticamente pulito, mentre dalla Chiesa la neve è ancora abbondante con crosta non portante. Con Luna.

[visualizza gita completa con 3 foto]
Gitarella mattutina, salito dal sentiero estivo senza difficoltà. Neve continua già per fortuna tracciata dal pilone votivo alla vetta. Molto freddo e nessun umano in giro.

[visualizza gita completa con 5 foto]
La neve comincia praticamente dal santuario. Giornata splendida con vento non freddo.
Con Mariagrazia


[visualizza gita completa con 2 foto]
Veloce sgambata mattutina tra le nebbie che oramai ristagnano da qualche giorno.

[visualizza gita completa]
10 cm di neve sopra i 1700-1800, ma che non danno alcun problema (Percorsa la strada); molti saliti e scesi anche dal sentiero, che a giorni sarà completamente asciutto.
Gran bel panorama verso il fondo delle Valli di Lanzo, che finalmente ho potuto vedere (Ci ero venuto in mezzo alle nuvole ed avevo visto ben poco...). Un pò di vento, ma sopportabile.
Piacevole gita con A., Paolo e Silvana. Diverse persone a piedi e due bikers che hanno affrontato in tenuta ciclistica la neve finale.


[visualizza gita completa con 8 foto]
Veloce sgambata pomeridiana, con tempo oramai compromesso, comunque divertente. Ancora un saluto a Luca, vecchio amico di salite che non vedevo da anni, incontrato lungo il sentiero.
Con Luna.


[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: strada in ordine fino a Vonzo
gita tranquilla su buoni sentieri. Noi ci siamo un po' persi il sentiero che sale il costone e abbiamo risalito su buon sentiero il rio Paglia ma ci siamo ricongiunti tranquillamente al sentiero originale. Poi altro nostro errore e abbiamo preso il sentiero che va a sx verso il colle Paglia ma siamo riusciti tranquillamente a recuperare il sentiero giusto poco prima della scalinata che porta al santuario. Insomma ci si può sbagliare ma è sempre facile recuperare!
In compagnia di Mendo e della figlia Federica che nonostante non abbiano assolutamente dimestichezza con l'ambiente si sono dimostrati tenaci e determinati, a dispetto delle vesciche procurate dagli scarponi nuovi... come al solito!!


[visualizza gita completa con 5 foto]
Sono partita con le ciaspole nello zaino perchè non si sa mai ma non le ho usate. Salita dalla strada: nei primi tornanti c'è più asfalto che neve, dalle Madonnine in su neve continua con una super traccia per cui si cammina bene anche senza ciaspole. Scesa dal sentiero dove c'è poca neve e si va bene.

[visualizza gita completa]
Avevo con me le ciaspole ma non le ho usate. Bella traccia fino a due tornanti sopra la roccia delle madonnine, da qui si possono tagliar i tornanti passando sui prati quasi privi di neve. Nell'ultimo tratto si cammina sul bordo della strada praticamente senza quasi pestar neve salvo nell'ultimissimo pezzo per arrivar al santuario.Dai 10 cm ai 25 di neve umida. Oggi gran caldo,son stata ferma un bel po' al ciavanis in canottiera.

[visualizza gita completa]
Gita fatta percorrendo la strada, sotto una fine nevicata.
La neve attacca a terra dai 1600-1700, di più sulla strada (1-2 cm) ed un pò meno nei prati. Clima freddo ma senza vento.
Da solo, qualche capriolo e qualche camoscio. Cercavo una passeggiata sotto la neve e l'ho trovata.


[visualizza gita completa con 5 foto]
partito da Vonzo che ancora piovigginava,salendo è uscito
un fastidiosissimo vento così sono salito agli alpeggi Tovo
e lì mi sono fermato.

[visualizza gita completa con 7 foto]
Dal Ciavanis abbiam tagliato verso il sentiero 325 e siam saliti all'alpe Trai a quota 2120 metri; abbiam rinunciato ad andar al Pian di Lee per neve un po' sfondosa. Siam tornati in direzione Ciavanis e poi scesi al roc delle Masche.

[visualizza gita completa con 4 foto]
Bel posto e bella gita, con colori autunnali stupendi. Per allungare un pò siamo scesi dalla strada, chiudendo così un bel giro ad anello. Stupenda la frazione di Vonzo.
oggi con sergio, claudio, camille, seb e anthony


[visualizza gita completa con 4 foto]
Neve sui 1800 metri. In alto molto abbondante.
Gitarola degli Evergreen CAI Pianezza. Dopo le piogge e nevicate dei giorni scorsi, non si poteva far di più.
Bellissima giornata calda, una vera estate di San Martino.
Saliti sulla strada fino alle Grange Combette e scesi poi dal sentiero.
Attenzione all'attraversamento del torrente in basso, perchè c'è molta acqua. Un po' più in alto c'è il passaggio su una lastra di pietra del vecchio sentiero, abbastanza sicuro.


[visualizza gita completa con 2 foto]
Bella gita con Franca, giornata in parte soleggiata, qualche nebbia al santuario. In salita passati dal Roc delle masche traversato poi a mezza costa con traccia non così facile da individuare, sul sentiero 326.

[visualizza gita completa]
Giornata molto bella. Sentiero facile da seguire anche se per un tratto con abbondante vegetazione. Dopo mezzogiorno si sono affacciate delle nuvole alla schiena del Santuario. Discesa fatta passando dal Roc delle Masche.
Tornati all'auto abbiamo mangiato e goduto di un'altra ora e mezza di sole e bella vista del Santuario.


[visualizza gita completa con 3 foto]
oggi con Edoardo al Ciavanis con gran caldo e afoso.
sentiero in buone condizioni che ormai si alterna a tratti con la strada di servizio per la presa dell'acqua.

[visualizza gita completa]
Magnifica salita con i colori autunnali con una vista spettacolare ; trovato un ragazzo con parapendio e 5 ciclisti che hanno fatto la discesa lungo la scala (362 gradini!!)

[visualizza gita completa]
note su accesso stradale :: nulla da rilevare
Volendo fare una escursione a bassa quota siamo partiti da Chialamberto (850m) seguendo il sentiero n° 326, che parte a sinistra sul piazzale della chiesa, che ben presto diviene una bella mulattiera e raggiunge Vonzo (ben segnalata e senza dubbi di errori) dal piazzale della chiesa di san Bernardo posta al limite di Vonzo (dove arriva anche la strada) si prosegue a dx nel vallone della Rio della Paglia (risalendolo alla dx or.) e giunti ad una deviazione segnalata si prende a sx per Roc d’le Masche. Da qui si prosegue in direzione della Cappella di Ciavanis ben evidente in alto a dx.

Escursione conoscitiva, percorsa con Elio, attratti dalla curiosità per al Roc d’le Masche e per verificare itinerari estivi ai colli e le punte del vallone. Partiti tardi abbiamo trovato neve nel bosco subito dopo Vonzo, neve molle e molto faticosa da risalire che ci ha indotto a usare le racchette.

Impressionante la devastazione del territorio che ha provocato la valanga che ha interessato il vallone. Raggiunto il Roc abbiamo proseguito sino a quota 1650 e ridisceso il bosco per il sentiero di salita.

Per godere di questa escursione lungo il sentiero occorre aspettare ancora qualche tempo che si pulisca (almeno parzialmente).


[visualizza gita completa con 4 foto]
note su accesso stradale :: Strada per Vonzo superiore pulita dopo le abbondanti nevicate
Mi dispiace che questa gita non sia censita su Gulliver anche come bella scialpinistica (con la punta Pian di Spigo) e come racchette da neve. Forse per la mancanza di neve degli anni passati, ma quest'anno vi assicuro, dato le abbondanti nevicate, che valga veramente la pena.
Consiglio comunque di seguire la strada usata in Estate dalle bike, anche se si allunga il percorso si affrontano pendenze meno ripide del sentiero estivo.
Consiglio una sosta all'agriturismo
AZIENDA AGRICOLA LA MUANDA
10070 Chialamberto (TO) - 13, fr. Vonzo
tel: 349 8490840

L'instancabile SAM


[visualizza gita completa con 8 foto]
Assenza completa di neve. Alla Cappella sole caldo e panorama incantevole. Piacevole compagnia

[visualizza gita completa con 1 foto]

Ci sono anche stati ...

  • 29/05/10 - strisulina
  • 11/03/07 - amemipiace
  • 04/03/07 - marco levetto
  • Caratteristica itinerario

    difficoltà: E :: [scala difficoltà]
    esposizione prevalente: Sud
    quota partenza (m): 1231
    quota vetta/quota massima (m): 1880
    dislivello salita totale (m): 649

    Ultime gite di escursionismo

    16/06/19 - Brocan (Lago) dal Lago della Rovina e il Rifugio Genova - pische
    Giornata dl meteo perfetto. Parecchia gente in giro, saliti dal sentiero diretto con qualche breve tratto ancora bagnato/fangoso. Poco prima del rifugio 100 mt da percorrere sulla neve. Sentieri per [...]
    16/06/19 - Patanua (Rocca) da Prarotto - giob
    Anche noi ci siamo fermati sotto la punta a causa del ghiaccio/grandine pressati. Pazienza la punta sarà per la prossima volta
    16/06/19 - Fea Nera da Laux, anello per Colle e Laghi dell'Albergian - AndreaBornese
    Giornata di meteo perfetto. Itinerario che riserva qualche contrattempo, i torrenti sono abbastanza impetuosi e non sempre facili da attraversare. Ad ogni modo siamo saliti dalle bergerie Pra del Fond [...]
    16/06/19 - Diavolo (Monte del) e quota 2431 m da Campiglia Soana, anello per San Besso e Colle Balma Arietta - GioBar
    Salita a San Besso in uno splendido bosco con i vividi colori dell'estate in piena mostra. Molta acqua sul percorso con in evidenza diverse cascate, la più bella molto vicino al Santuario. La costruz [...]
    16/06/19 - Barone di Coggiola (Monte) da le Piane, anello per Monte Gemevola, Punta Pissavacca, Rifugio Monte Barone - saldo
    salito dalle Piane seguendo G1 e G8 in perfette condizioni. Sceso con l'anello Spelonca-passo Fornale, passando poi per La Ciota, ben segnalato: una sessantina di metri di risalita ma a parer mio vale la pena.
    16/06/19 - Conoia o Conoja (Bric di) da Viozene per Cima Revelli e Monte Rotondo - gianmario55
    Scesi dal Mongioie ci siamo quindi diretti verso il Bric di Conoja seguendo fedelmente il percorso descritto. Unico tratto in cui prestare attenzione, soprattutto se bagnato o con neve, è quello fina [...]
    16/06/19 - Mongioie (Monte) da Viozene per la Gola delle Scaglie - gianmario55
    Inserisco qui la gita, anche se noi siamo saliti dal Bocchino dell'Aseo, perché non ho trovato alcun itinerario che descriva questo percorso in salita. Ad ogni buon conto bellissima e facile escursio [...]