Specchio di Iside – Chi cerca quello che non deve trova cosa non vuole

Specchio di Iside – Chi cerca quello che non deve trova cosa non vuole
La gita
block65
3 05/08/2010

Che dire di una simile via? Abbiamo sostituito esclusivamente i vecchi pressione di Grassi (senza anello e con cordino secco) con un egual numero di spit, non uno di più. I chiodi in posto sono buoni e laddove c’era, vi abbiamo cambiato il cordino. Abbiamo trovato due soste fatte con fix ed anelli, probabilmente di Quercia-Re che cercavano una via interamente in libera ed hanno poi desistito. Noi pensiamo che un simile itinerario, che nel 1984 occupò la sua parte di storia del vallone, vada restituito nei tiri così comè, accettando la roccia bucata laddove era già stata bucata e lasciando il resto come lo videro due scalatori “visionari”. Abbiamo solo aggiunto una calata su spit. La prima parte è “very oldtrad” ed occorre magari ricorrere anche al martello. La seconda, sebbene con diversi chiodi di AE/A1, permette qualche bel passo in libera di raccordo, e chissà…magari un domani uno scalatore veramente forte, di chiodo potrebbe anche abbatterne qualcuno. Via d’impegno e d’ambiente, per collezionisti “distanti” dall’idea di “scalata sportiva”… Con otaner.

Link copiato