Settore degli americani Le calendal

Settore degli americani Le calendal
La gita
moa
5 08/09/2015

L’avvicinamento sul cengione da lontano pare terrificante, in realtà poi si cammina un po’ esposti ma senza tanti problemi.
La doppia per raggiungere il primo tiro si riesce a fare senza far finire poi la corda in mare quando la si recupera (eravamo un po’ timorosi al riguardo). L’attacco della via si raggiunge poi spostandosi tutto a dx fino ad incontrare la prima linea di spit (e cmq poi o ti tuffi o oltre non vai!).
L1: fantastico. 6a mi pare esagerato, 5c tutto cmq. Roccia perfetta, evidentemente lo saltano in tanti.
L2: tosto e unto. Molto fisico, spit non proprio vicini, prese anche buone ma scivolano…e traversino delicato verso sx x arrivare in sosta.
L3: un bel quinto, placca molto raffinata non unta.
L4: idem come sopra, ma in più ha un passaggino verso sx per aggirare un piccolo strapiombo che abbiamo azzerato entrambi, boh!
Non serve integrare, solo soste da collegare.
Discesa attraversando il plateau a piedi e poi doppia nel canale (fare attenzione, l’albero con le fettucce e il maillon è già giù un pezzo e se si scivola…). Merita questa discesa perché permette di vedere aldilà di en Vau e si passa su delle scogliere a picco molto suggestive.

Le nostre sveglie alle 5 del mattino per rispettare gli orari del parco (6-11) sono state più che ripagate. Poi abbiamo scoperto che gli orari del parco non li rispetta nessuno ma vabbeh…
Con Mich!

Link copiato