Rossa di Veravo (Rocca) …E venne un omino

Rossa di Veravo (Rocca) …E venne un omino

Dettagli
Altitudine (m)
300
Dislivello avvicinamento (m)
100
Sviluppo arrampicata (m)
100
Esposizione
Sud-Ovest
Grado massimo
7a
Difficoltà obbligatoria
6b+

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Per l'avvicinamento dal cimitero di Castelbianco si segue la strada costeggia il muro; senza svoltare a dx come per il Bauso si prosegue fin sotto la parete ben visibile in alto a dx. Parcheggiare e reperire le tracce fin sotto la parete (15 min.)
Descrizione

1) 7a; muretto tecnico di dita con un movimento atletico iniziale
2) 6b+; strapiombini a gocce
3) 6c+; muro leggermente strapiombante su tacchette, superlativo
4) 6c+; partenza tranquilla, canna, strapiombo chiodato lungo (6b+/c obbligatorio), diedro strapiombante, lunghezza atletica, bellissima.
Che dire, una via perfetta, su roccia da sogno. L’unico passo veramente obbligatorio è il tetto dell’ultimo tiro. Bravo Manu, ottima scelta

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Oltre Finale
mastroricu
04/04/2009
12 anni fa
Link copiato