Menouve (Cols Nord de) da Prailles

Menouve (Cols Nord de) da Prailles

Dettagli
Dislivello (m)
1210
Quota partenza (m)
1559
Quota vetta/quota (m)
2768
Esposizione
Sud
Difficoltà sciistica
BS
Tipologia
Pendii ampi

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Dal casello di Aosta Est imboccare la galleria che conduce nella valle del Gran San Bernardo e proseguire lungo la stessa superando gli abitati di Gignod ed Etroubles.
Poco prima di Saint-Oyen svoltare a destra seguendo le indicazioni per Prailles.
Risalire la strada comunale per circa 4km sino a raggiungere il piccolo villaggio di Prailles dessous, punto di partenza dell’itinerario.
Parcheggiare nel piccolo parcheggio della frazione.
Note
Alla scoperta del Vallon de Moline.

Questo itinerario propone la salita dell’interessante Vallon de Moline con l’arrivo al Col d’Annibal, valico di confine con la Svizzera.
Il percorso è interamente esposto a sud pertanto sempre soleggiato.
La salita si divide in due parti, la prima nella parte bassa del vallone non presenta particolari pendenze poi, dall’alpeggio di Arvus in avanti, si supera il gradino di origine glaciale che separa dal sottostante Vallon de Menouve.
Nel complesso è una salita in ambiente di ampio respiro e solitario, visto che non rientra tra i percorsi più frequentati del territorio.
Dal colle si apre un ampio panorama sulle Alpi Pennine svizzere e sul vicino Mont Velan: dal colle parte la lunga cresta nord-ovest denominata appunto Arete d’Annibal.
La discesa avviene sul medesimo versante senza particolari obblighi di percorso.
Descrizione

Da Prailles dessous imboccare la strada poderale che parte dalle ultime case del villaggio ed iniziare a risalire il Vallon de Menouve tenendo la sua destra orografica.
Dopo 1,5 km un paio di tornanti permettono di prendere un po’ di quota prima di raggiungere il bivio per Ponteilles dessous, da trascurare. Continuare sulla pista transitando nei pressi dell’alpeggio di Menovy sino al primo tornante.
Proseguire con un tratto a mezza costa, da percorrere solo in condizioni ottimali del manto nevoso prima di confluire sulla parte centrale del vallone.
Proseguire risalendo ripidi pendii sino a raggiungere l’ampia conca lasciando a sinistra l’alpeggio di Tsa Nouva (2368m) a volte sepolto dalla neve. Il colle è ormai in vista ma per raggiungerlo bisogna superare la parte terminale del suo versante meridionale.
Procedere verso il centro del vallone per poi tenersi a destra delle roccette che separano la Tete Rouge dai due colli di Menouve.
Nell’ultimo tratto la pendenza aumenta e, senza particolari difficoltà si raggiunge infine il Col de Menouve nord (2768m), appena “sconfinati” si incontrano le strutture dell’ex funivia, ormai dismessa.

in discesa:
La discesa avviene sul percorso di salita senza particolari passaggi obbligati, con pendenze gradevoli e piacevolmente scorrevoli, sino ad Arvus, poi il rientro finale presenta alcuni brevi tratti pianeggianti.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
mraymondi
05.08.2020
2 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
12 anni fa
14 anni fa
15 anni fa

Condizioni

Link copiato