Malinvern (Monte), cima NO Direttissima Couloir NO, Dufranc

Malinvern (Monte), cima NO Direttissima Couloir NO, Dufranc
La gita
sborderzena
03/12/2011

Gita in compagnia di Alain-Diego-Flowered. Andiamo al canale NO considerandolo, per la sua conformazione e almeno sulla carta, sicuro(visto il vento dei giorni prima). Saliamo in prova “speciale” sino a un centinaio di metri dal Rifugio. E il Malinver è lì, quasi puoi toccarlo.Percorriamo i pendii che conducono al primo risalto su neve orribile e un vento in verso opposto ci investe in pieno. Il cielo è nuvoloso e per tale motivo non ho con me gli occhiali. Put! Il surf fa vela e ora la neve è migliorata ma “profonda” e io tribolo. Alain ha innestato la quinta e per me è un puntino lontano tra i vortici di neve. Vabbè tanto arrivo..
Conoide da prendere con le molle. Una placca morbida si è staccata ma ne è rimasta un “pezzo” appeso. La bypassiamo tutto a sx sfruttando roccette affioranti. Raggiungiamo la base del canale. Qui la situazione migliora decisamente. Fine vento e neve perfetta. Finalmente. Il canale è molto bello. Stretto e incassato e ragionevolmente protetto da eventuali scariche. Il cielo grigio rende questo ambiente ancor più affascinante. Arrivati a poche decine di metri dall’uscita del “corridoio” Alain va a dare un’occhiata. Chissà magari si sale. Mi chiama e insieme decidiamo di tastare la neve. Sembra buona, ma per precauzione stiamo sul bordo dx dove la neve è dura e “tenuta” dalle roccette. La vista è spaziale. Saliamo e finalmente siamo in punta o meglio a pochi metri dalla sommità. Il vento si fa sentire, ma è accettabile. L’assenza di sole ci fa optare per una discesa immediata. Fa un pò freddo.
La prima parte è stupenda. Aerea, si scia sul confine italo-francese. In alto bisogna fare attenzione alle roccette, ma si passa bene. In breve siamo nel traverso. Poi nel “corridoio”. Risaliamo una ventina di metri e ci riposiamo un pò.
La discesa del canale sarà poi perfetta. Continua e su neve ottimale. Pressata e liscia. Un piacere.
Poi in vista del rifugio la neve diventa orribile, ma oramai ci siamo. Un qualche togli-metti e arriviamo sci alla macchina.
Du bon ski…

Link copiato