Lechaud (Punta) da La Thuile per il Colle della Bassa Serra

Lechaud (Punta) da La Thuile per il Colle della Bassa Serra
La gita
brunello-56
5 03/08/2010
Accesso stradale
In autobus fino al Rifugio Lo Riondet

La Punta Lechaud è sicuramente un eccezionale belvedere, ma salita in giornate di nuvolosità come quella di oggi – quando quindi il panorama rimane puramente immaginario – restano solo la consolazione di aver toccato una vetta ed il rimpianto per una gita riuscita solo a metà.
Partito dal rifugio Lo Riondet, raggiunto con la navetta “Alpis Graia” da LaSalle istituita quest’estate, ho seguito il sentiero n. 10 per il Colle di Bassa Serra per poi lasciarlo (svolta a sinistra) in corrispondenza del pianoro acquitrinoso. Attraversato il pianoro ho iniziato a salire, senza percorso definito,sulla pietraia per raggiungere la spalla che congiunge con la punta della Lechaud e che separa il corso dei due torrenti; alla fine della spalla si arriva sotto la base della punta, fatta di pareti rocciose e di sfasciumi; qui ho pensato di imboccare un canale che però, con i suoi detriti instabili e franosi e le pareti bagnate da acqua corrente, non si è dimostrato una buona soluzione; comunque risalendo ho trovato un nevaio, che, percorso con i ramponi, mi ha portato quasi sotto la vetta; l’ultimo tratto è stato compiuto su terreno friabile ma facile fino in punta, toccata dopo 4 ore di cammino.
Ritorno per la stessa strada dell’andata, poi a piedi fino a La Thuile.
Escursione certamente non difficile, nonostante la mancanza di indicazioni (ho visto solo 4-5 ometti lungo il percorso). Valutazione: 5 stelle per la bellezza del percorso e del panorama (oggi però solo potenziale).
E’ poco frequentata e si svolge in un ambiente spettacolare: decisamente da consigliare agli amanti della wilderness.

Link copiato