Gondran (Fort du) – Sommet des Anges da Cervieres

Gondran (Fort du) – Sommet des Anges da Cervieres
La gita
lucabelloni
3 14/08/2022
Accesso stradale
comodo parcheggio a Le Fontenil
Equipaggiamento
Full-suspended

Purtroppo le previsioni lasciavano poco spazio all’ottimismo e quindi abbiamo scelto questo giro che offriva diverse varianti e via di fuga. L’idea era di fare l’anello proposto da giorgiobi con i due lunghissimi traversi fino al Lac Noir e ritorno e quindi la discesa dal Bois de l’Infernet, però la pioggia ci ha indotti a tagliare il giro rendendolo più breve e facile.
Partenza alle 8,45 da le Fontenil e, visto il cielo grigio e minaccioso, siamo saliti direttamente verso il Fort de Tetes (salita breve ma con alcune rampe durissime e fondo dissestato) e quindi molto più dolcemente verso il Fort d’Anjou; da qui ci siamo innestati sulla militare asfaltata che porta al col du Gondrand. Al colletto, visto il meteo, abbiamo deciso di evitare la discesa dal Bois des Infernet e siamo quindi scesi lungo i sentieri del Bike Park di Monginevro (oggi ovviamente deserti!!!) scegliendo i sentieri più facili. Terreno in stile saponetta in alto, poi scendendo la situazione è migliorata e alla fine ci siamo pure divertiti visto che il terreno reggeva nonostante la pioggia. Da Monginevro scesi per il Bois de Sestrieres, alternando tratti di sterrata ad altri di piacevoli single track fino praticamente a Le Fontenil.
Giro ovviamente un po’ di ripiego ma alla fine tutto sommato divertente e nemmeno così breve (circa 27 Km e 1.300 m di dislivello); in discesa pensavamo di fare tutte sterrate, invece siamo riusciti a fare in gran parte single track anche se ovviamente meno spettacolari di quelli del giro originario…pazienza, sarà per la prossima volta!!!
Giornata grigia fin dal mattino e pioggia dalle 9,45 circa; qualche scroscio un po’ più forte, alternato a pioggerellina leggera e anche qualche breve pausa asciutta. Ovviamente quasi nessuno in giro…

Il GPS non ha gradito l’umidità, quindi non posso inserire la traccia del nostro giro.

Link copiato