Crevacol (Testa di) da Saint Rhemy

Crevacol (Testa di) da Saint Rhemy

Dettagli
Dislivello (m)
880
Quota partenza (m)
1715
Quota vetta/quota (m)
2609
Esposizione
Nord-Est
Difficoltà sciistica
MS
Tipologia
Pendii ampi

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Dal casello di Aosta Est imboccare la galleria che conduce nella valle del Gran San Bernardo e proseguire lungo la stessa superando gli abitati di Gignod, Etroubles e Saint-Oyen.
Poco prima di Bosses svoltare a destra imboccando la strada statale 27 per il Colle del Gran San Bernardo.
Superare l’abitato di Saint-Rhémy e dopo 1,3km si raggiunge il punto in cui la strada non viene più sgombrata dalla neve durante la chiusura invernale: si può parcheggiare negli spazi circostanti.
Note
Una classica da un versante poco conosciuto

La Tête Crévacol è un bel panettone nevoso che sovrasta gli impianti sciistici omonimi.
Discretamente panoramico, rimane un bel punto di osservazione sulla bellissima Coumba Freida con scorci panoramici estremamente suggestivi sull’imponente bastionata del Grand Crêton.
La salita descritta è quella che risale il versante settentrionale con partenza da poco sopra Saint-Rhémy.
La salita non presenta particolari difficoltà e grazie all’esposizione dovrebbe garantire condizioni del manto nevoso ottimali per buona parte della stagione.
La discesa avviene sul medesimo versante senza particolari obblighi di percorso.
Dalla vetta sono apprezzabili gli scorci panoramici sui valloni meridionali, Serena, Citrin e Flassin e su tutta la corona di vette che circondano il non lontano Colle del Gran San Bernardo.

Periodo novembre-marzo
Descrizione

Procedere sulla strada innevata seguendola fedelmente sino nel ripiano in cui si attraversa il torrente del Gran San Bernardo.
Superato il corso d’acqua, sul ponte stradale, svoltare a destra ed imboccare una pista forestale che in leggera salita costeggia i caseggiati di La Tuette (1778m) e poco oltre passa al di sotto del viadotto del Tunnel del Gran San Bernardo.
Oltrepassato il viadotto svoltare a sinistra per incominciare la salita tra radi larici.
Si attraversa nuovamente la strada statale per il colle e poi si comincia a salire il versante cosparso da radi larici con una serie di svolte la pista che conduce a Praz Dzentor (1926m).
Continuare tagliando i tornanti della pista sino a raggiungere un leggero ripiano poco fuori dalla fascia boschiva, a quota 2050m circa. Proseguire la salita senza percorso obbligato in direzione sud-ovest indirizzandosi verso la vetta, visibile a tratti per via del bivacco sommitale. All’aumentare della pendenza portarsi verso destra sino a raggiungere la dorsale spartiacque, da qui in pochi minuti risalire la dorsale sino al bivacco di vetta a quota 2609m.
La dorsale finale è spesso battuta dal vento pertanto si può verificare la possibilità di risalita a piedi.

in discesa:
La discesa avviene sul percorso di salita e senza particolari passaggi obbligati.
Nella prima parte le pendenze sono sufficienti per sviluppare una piacevole sciata sfruttando appieno il versante affacciato al Colle del Gran San Bernardo. Da Praz Dzentor in giù è conveniente seguire il percorso della salita.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
sergioenrico
09.08.2020
1 anno fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
14 anni fa

Tracce (2)

Condizioni

Link copiato