Ciclostrada della Val di Susa da Rivoli a Susa

Ciclostrada della Val di Susa da Rivoli a Susa

Dettagli
Dislivello (m)
500
Quota partenza (m)
300
Quota vetta/quota (m)
500
Lunghezza (km)
100
Esposizione
Nord

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Bella pedalata in gran parte pianeggiante e con qualche saliscendi qua e là. L'itinerario è adatto a tutti in quanto si svolge in gran parte su stradine secondarie e presenta molte vie di fuga che consentono di accorciare il percorso a piacere.
Descrizione

Da Rivoli si prende per Rosta, si imbocca Via Ponata e si raggiunge la Stazione. Da qui si transita per l’Abbazia di Sant’Antonio di Ranverso e si arriva a Ferriere. Si imbocca il sottopasso della ferrovia e si prende la strada per Buttigliera, che si abbandona dopo poche centinaia di metri svoltando a destra su una stradina che porta ad Avigliana. Da qui attraversa il paese, si raggiunge la zona industriale e si prosegue attraversando i centri abitati di S.Ambrogio, Chiusa San Michele, Vaie e S.Antonino, con percorso molto ondulato. Da S.Antonino si continua verso Villarfocchiardo sempre sul lato destro idrografico della valle.
Una breve salita porta al centro di Villarfocchiardo, dal quale si scende raggiungendo la statale 24. Ora si è obbligati a percorrere il tratto di statale per raggiungere Borgone, si entra nel paese e si ritrova la ciclostrada che percorre i piedi delle montagne. Altra serie di saliscendi, si passa San Didero (salitella dura) poi Bruzolo dove un cartello indica una sterrata in alternativa per arrivare a Chianocco. Da Chianocco avanti per Bussoleno e Foresto, dove forse si trova la salita più lunga e dura fin’ora.
Una discesa porta alle frazioni tra Susa e Foresto, in alcuni tratti la strada diventa sterrata e attraversa la ferrovia, fino a giungere a Susa.
Ritorno sullo stesso itinerario o seguendo la statale.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
lucabelloni
07.08.2012
8 anni fa

Condizioni

Link copiato