Bes (Punta) dai Piani del Nivolet

Bes (Punta) dai Piani del Nivolet

Dettagli
Dislivello (m)
645
Quota partenza (m)
2532
Quota vetta/quota (m)
3177
Esposizione
Nord
Grado
EE
Sentiero tipo, n°, segnavia
Giallo sino al col Leynir

Località di partenza Punti d'appoggio
rifugio Savoia, rifugio Citta'di Chivasso

Avvicinamento
Da Cuorgne' si percorre tutta la Valle di Locana sino al termine superando il colle del Nivolet , dopo circa 500 mt si parcheggia di fronte al rifugio Savoia, a fianco del lago.
Note
Punta che ricorda il Generale Celestino Bes, fondatore della scuola Militare di Alpinismo di Aosta.
La montagna e 'posizionata di fronte all'anfiteatro dei Laghi Leynir e Rosset, leggermente piu' avanzata dello spartiacque Rhemes/Valsavaranche e permette di godere di un ottimo panorama sulla conca del Nivolet.
Descrizione

Dal rifugio Savoia si prende la larga mulattiera che in pochi minuti raggiunge l’Alpe Riva, da qui si svolta a destra e con moderata salita si raggiunge il Lago Rosset, lasciandolo più ‘in basso alla propria sinistra. Il sentiero supera uno scalino roccioso e si infila tra la cresta est di Punta Bes e la quota 2952, perde una trentina di metri di quota e con un ultimo strappo raggiunge il colle di Leynir mt.3084, tra la Punta Leynir Nord mt.3235 e il Taou Blanc mt.3438. Dal colle si risale per alcuni metri la cresta erbosa della punta Leynir Nord, poco prima dell’inizio della roccia si procede a mezzacosta in leggera salita, in direzione sud, verso il colletto 3111, tra la punta Bes a sx Punta Leynir Nord a dx. Raggiunto il colletto si risale a sinistra la cresta nord/ovest di Punta Bes, di facili gradini rocciosi, ed in circa 15 minuti si raggiunge la sommita’.
Ritornati al colletto 3111 e’ possibile scendere il ripido versante nord(nevai solitamente sino ad Agosto) e congiungersi al sentiero del col Leynir nell’ultimo tratto. Dal versante opposto, sempre per ripidi pendii erboso/detritici si va ad intercettare il sentiero del col Rosset.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 1:50000 Il Parco Nazionale del Gran Paradiso nr.3
Bibliografia:
E.Andreis, R.Chabod, M.C.Santi, Gran Paradiso Parco Nazionale, Cai/Tci
maxfield
12.07.2020
4 settimane fa
1 mese fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa

Condizioni

Link copiato