trevor


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Strada umida ma in ottime condizioni, tutta pedalabile eccetto il rampone ghiaioso al bivio, almeno per me.
Itinerario bello fisico per arrivare alle Meschie quasi senza asfalto, ideale per proseguire verso Sella Morteis.
Possibilità di discesa infinita passando per Tetti Truna, dal secondo lavatoio imboccare il bivio a destra per San Bartolomeo e seguire le paline Marguareis Bike.
La Val Pesio è meno blasonata di Maira e Stura, ma offre un terreno di gioco sconfinato per la mtb.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Scroccato passaggio fino a pian delle Gorre, salita al Duca si spinge solo per passare la frana, (nevaio), per ora poche mosche, ciclisti affrettatevi!
Conca Carsene lussureggiante, qualche chiazza di neve per capanna Morgantini.
Ho continuato per la cengia verso colle della Boaria, interrotta solo da una lingua di neve breve ma che costringe a un passo expo bici alla mano: per ora meglio passare da sotto sulla caretera.
Discesa sulla Boaria ,molto piacevole, sono salito al mitico tornante, poi colle della Perla.
Da lì sono sceso a un gias in cerca di acqua, trovato un ruscello mi è passata l'ora e torno sui miei passi.
Dalla Boaria tengo la caretera e devio poi per tornare a capanna Morgantini, la stradina prativa passa vicino all'ingresso di un bel buco carsenico mi sa, prestare attenzione se si divaga.
Mi trascino fino al Duca e plano giù per il sentiero, un po' malandato x la tanta neve ma sempre scorrevole: ho investito una bella vipera e 200m sotto ne ho evitata un'altra: occhio! Specie a bimbi e cani..
Rientro a Chiusa Pesio con clima ormai estivo.

Giro grandioso: con un po' di tempo in più può culminare con un anello intorno al forte Tabourda.
Comunque col percorso da rientro forzato di oggi 55km e 2mila e più di dislivello.
Per ora la via del sale è chiusa a chicchessia che bruci nafta, per neve e qualche masso: unico ciclista, solo pedoni per lo più cruccofoni, ambiente garantito.

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: park gorre
attrezzatura :: scialpinistica
Neve continua usciti dal bosco sia lato Garelli che Marguareis.
Dopo un guado non banale senza ponte salgo verso Porta Sestrera, 3 dita di farina asciutta su abbondante fondo duro, ben rigelato ma grippante.
Plano fino al lago Biecai senza spellare, surfando su ottima neve, quindi salgo al colle del Pas, caldino, un po' di zoccolo.
Spello e sul versante sud mi godo una discesa su firn con un velo di crosta morbida da pennellare.
Passo capanna Saracco Volante e trovo un comodo colle a destra, ripello.
Trovo una serie di panettoni e pendii che mi accompagnano sullo spallone del Marguareis che sale dalla Conca delle Carsene.
Il tempo si gira, prima grigio, poi vento, arrivo in cima che nevica orizzontale, in alto ha formato piccoli accumuli con scarsa coesione con il fondo.
Un bastoncino si spacca a metà rinforzando il lato pedagogico della giornata, diventerà uno scopone per il cesso modello Rifugio Bozano.
Scendo nel bianco completo, da capogiro, raggiungo però facilmente l'imbocco dei Torinesi, l'ascensore per togliermi rapidamente.
Trovo un cornicione di cemento vecchio e ingiallito decorato dai nuovi accumuli candidi e soffici, le rocce intorno sono un affresco di candelotti.
Lo aggiro e scendo con lunghe curve su una spanna di neve umida ma ancora scorrevole, la visibilità migliora e con poche curve e lunghe diagonali su neve sempre meno scorrevole arrivo al gias, dove lingue di terra fanno togliere gli sci.

Valle Pesio deserta, lussureggiante in basso, Bianca autostrada di trasformata in alto.
In caso di rialzo delle temperature potrebbe scaricare roba più grossa, la fusione comincia a lavorare il fondo dei pendii, le marmotte si stanno svegliando, stranamente però non ho visto nemmeno un camoscio.

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: park prima del primo pontino, 10 min. portage
partiti da Prati del Vallone, dalla Passo della Lausa scendiamo (neve da sciognio) e risaliamo questo canale fino in vetta.

canale svalangato, scendiamo dal nord classico su ottima neve portante.

ripelliamo per l'Ubac, magnificamente innevato, di cui scendiamo la prima parte della diretta sud, per poi scavallare sul pianoro sotto Testa del Vallone e da qui discesa verso il Talarico su neve umida ma ancora divertente.

gita di ampio respiro ma relativamente poco dislivello (1700).

questa montagna vede pochissimi scialpinisti, ambiente e intimità garantiti!

con Matteo, Maurizio e Kevin.

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada aperta! Finita chiusura pomeridiana per valanghe.

Passati dalla Maddalena, sci ai piedi dall'auto, un solo tratto dry.
Rigelo scarso, ma la neve porta e salendo la situazione migliora.
Salito il sud di sx, un po' svalangato, ci affacciamo al nord ed è bello pieno, decidiamo per la boucle Manse.
Nord in neve trasfo che mollava, qualche striscia di crosta verglassata da evitare, strettoia sontuosa, senza nemmeno rigola.
Vallone Apsoi firn bello sciabile, così come la discesa dal colle delle manse, cornice in ingresso.
Rientro su primaverile cotta ma divertente, sfondava solo in pochi tratti.
Con i soci chiusani, piola memorabile il Rifugio della Pace al colle.
Dorina alla spina e lasagne appena sfornate, ospitalità di gran livello!
In arrivo altre birre memorabili prodotte da artigiani locali.


Sciabilità :: / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Tanta neve farinosa, freddo polare.
Seguito traccia di ciaspole fin fuori il bosco, poi battuto il resto.
Varcato la porta siamo scesi al lago, ripellato per porta Marguareis: molto carica ma non ha mosso nulla.
Scesi nel Vallone del Marguareis, bello solo dove pende, se no troppa farina, si spinge un po'.
Condizioni fantastiche, se non tira vento.
Con Pietro.
Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: osservato fratture nel manto
attrezzatura :: scialpinistica
Da Ardua pista da fondo e traccia di ciaspoleros fin sopra gli Arpi, farina sempre più lavorata e qualche piccolo lastrone fino al Duca.

Cresta verso Scarason trasfo, poi Carsene farine vecchie con sastrugi e qualche lastra in uscita al passo.
Discesa a base della dorsale sud Marguareis su trasfo, poi pressata, poi farina.

In vetta venticello teso, freddo becco, incontrati parecchi ciaspoleros da Carnino.
Trasfo fino al passo Torinesi, ci affacciamo dai Savonesi e appare magro e placcato..

Ripieghiamo sui Torinesi che troviamo biliardo di farina pressata dal vento.
Sotto farina vecchia e croste da vento sciabili ma senza libidine.
Rientro sci ai piedi, ponte crollato sul rivo dintorni gias Sestrera ma fin'ora si passa.


Viaggio paesaggistico spettacolare, gita agli antipodi del consumismo sportivo odierno.
Con Nico.
Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
In alto tutto pelato, cresta e vetta zero neve.
Dalla spalla siamo scesi lato Zanotti, risaliti al Passo di Schiantalà nella bufera.
Passati dietro Punta Zanotti siamo sbucati per canalino davanti a Becco Alto del Piz, da qui rientriamo con visibilità scarsa per l'omonimo Vallone.
Neve molto lavorata dal vento, ci sono lastroni soprattutto a nord est.
Giro deciso al momento in base a cosa trovavamo, tutto sommato bella sgropppata in ambiente.
Con Pietro.

Nord Ischiator da Schiantalà
Sciabilità :: ** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Park Villaggio d'Ardua
attrezzatura :: scialpinistica
Ramponi obbligatori per arrivare a Pian delle Gorre per la strada più breve, in alternativa mi pare abbiano aperto la pista da fondo sull'altra sponda del Pesio.
Vallone del Marguareis in condizioni primordiali, trovato 3 carcasse di camoscio sventrate dai lupi e tantissime tracce di lupo in tutta la parte bassa del vallone.
La neve è un mix di croste: tracce del gelicidio dove il vento ha pelato, firn in alcuni punti, farina compressa dal vento sottovento.
Saliti dai Genovesi, svuotati e pelati da una slavina che ha riempito il conoide di pallettoni e ha reso la salita penosa: dal primo terzo del canale affiorano molte rocce, in alto canale più dritto del solito in farina pressata, uscita ravanosa fra vetrato e roccette, ma con fisse scoperte, poi neve.
Scesi dai Torinesi in compressor compattissima ma grippante, il pendio sotto il conoide era vetrato e abbiamo calzato i ramponi in discesa per 100m!
Scendere da qui in poi era sopravvivenza sfruttando le lingue ventate per non sciare sul vetrato, dove stare in piedi era decisamente impegnativo.
Ambiente super, ma sconsiglio di infilarsi in questi paraggi per un po'.
Ballaur e Saline pelati dal vento.
Con Alberto.
Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
attrezzatura :: scialpinistica
Molta neve nuova, rovinata dalla pioggia, trovato numerosi distacchi anche nel bosco ai cambi di pendenza.
In alto vento che lavorava parecchio tutti i crinali in zona, formando grossi accumuli, ci siamo fermati alla fine del bosco.
Ultimi 100m in alto farina ben sciabile, poi crosta sempre più infame scendendo.
Con Nico.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Meschie (Frazione) da Chiusa di Pesio per Tetti Gallina (04/09/18)
    Morgantini Alberto (Capanna) da Vigna, anello per il Passo del Duca e Rifugio Don Barbera (19/06/18)
    Marguareis (Punta) Canale dei Torinesi (15/05/18)
    Rossa (Testa) Canale NO (12/05/18)
    Oronaye (Monte) Canale N (28/04/18)
    Sestrera (Porta) quota 2344 m da Madonna d'Ardua (13/02/18)
    Marguareis (Punta) anello Passo Duca, Marguareis, Canalone Torinesi (04/02/18)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (20/01/18)
    Marguareis (Punta) Canale dei Torinesi (05/01/18)
    Lose (Bosco delle) quota 2431 m da Argentera (12/12/17)
    Stella (Corno) Via De Cessole (15/07/17)
    Perla (Colle della) da Limone Piemonte, traversata a Chiusa Pesio per il Passo del Duca (17/06/17)
    Ubac (Testa dell') da Pontebernardo (23/04/17)
    Ischiator (Becco Alto d') Versante O (16/04/17)
    Ubac (Testa dell') da Pietraporzio Diretta ESE (17/03/17)
    Rossa (Testa) Canale Nord (17/03/17)
    Pian Ballaur (Cima) da Madonna d'Ardua (26/02/17)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (17/02/17)
    Marguareis (Punta) Canale dei Torinesi (28/12/16)
    Freide (Monte) da Chiappera per il versante NO (23/12/16)
    Rossa (Testa) Canale NO (24/05/16)
    Oronaye (Monte) Canale Sud di Destra (06/04/16)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (13/01/16)
    Ischiator (Becco Alto d') Versante O (12/04/15)
    Maniglia (Monte) da Chiappera (07/04/15)
    Bisalta o Besimauda (Monte), q. 2276 a SSO (Bec Rosso) da San Giacomo per lo Sperone Centrale (01/04/15)
    Rossa (Testa) Canale Nord (11/03/15)
    Homme (Téte de l') da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell'Infernetto (07/03/15)
    Freide (Monte) da Chiappera per il versante NO (05/03/15)
    Bisalta o Besimauda (Monte), q. 2276 a SSO (Bec Rosso) da San Giacomo per lo Sperone Centrale (11/02/15)
    Malinvern (Monte), cima NO Couloir NO, Dufranc (01/02/15)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (27/01/15)
    Ischiator (Becco Alto d') La Liaison Nord (06/01/15)
    Bal (Cima del) o Punta del Gorgion Lungo da Villaggio Primavera per il Canale Sud-Est (30/12/14)
    Borgonio (Cima) da Pontebernardo (25/05/14)
    Ischiator (Becco Alto d') La Liaison Nord (13/05/14)
    Monviso canale Coolidge (29/04/14)
    Piz (Becco Alto del) e Becco delle Scolettas Canale Nord (15/04/14)
    Monviso Parete S (10/04/14)
    Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella (07/04/14)
    Freide (Monte) da Chiappera per il versante NO (11/03/14)
    Oronaye (Monte) Canale N (28/01/14)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (21/01/14)
    Ischiator (Becco Alto d') La Liaison Nord (15/01/14)
    Bal (Cima del) o Punta del Gorgion Lungo da Villaggio Primavera per il Canale Sud-Est (11/01/14)
    Peroni (Rocca) da Chialvetta per il Canale Nord (07/01/14)
    Bisalta o Besimauda (Monte), q. 2276 a SSO (Bec Rosso) da San Giacomo per lo Sperone Centrale (01/01/14)
    Costabella del Piz, colle Nord-Est da Pietraporzio per il vallone del Piz (30/12/13)
    Fascia (Cima della) da Limone Piemonte per la dorsale NO (23/12/13)
    Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa (02/07/13)
    Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa (31/05/13)
    Rossa (Testa) Canale Nord (12/05/13)
    Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa (02/05/13)
    Meyna (Sommet de la) Integrale Sud (07/04/13)
    Homme (Téte de l') da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell'Infernetto (27/03/13)
    Viridio (Monte) e Punta Parvo da Chiotti, anello (19/03/13)
    Oronaye (Monte) Canale N (03/01/13)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (04/12/12)
    Lausa (Cima della) da Pontebernardo (20/11/12)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (02/11/12)
    Castello (Rocca) Vecchio Scarpone (15/08/12)
    Pianard (Contrafforti di) Ombre...nel Buio! (14/08/12)
    Chardonnet (Aiguille du) Arete Forbes (31/07/12)
    Russet (Falesia del) (24/06/12)
    Rossa (Testa) Canale Nord (15/05/12)
    Vallone (Testa del) da Pontebernardo (18/03/12)
    Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa (13/03/12)
    Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux (21/02/12)
    Chardonet, Seleina, du Tour (Colli) traversata da Argentière (20/02/12)
    Ischiator (Becco Alto d') Versante O (24/01/12)
    Rossa (Testa) Canale Nord (22/01/12)
    Borgonio (Cima) da Pontebernardo (09/01/12)
    Scolettas (Becco delle) Canale O (02/01/12)
    Ubac (Testa dell') da Pontebernardo (29/12/11)
    Vallone (Testa del) da Pontebernardo (09/12/11)
    Freide (Monte) da Chiappera per il versante NO (08/12/11)
    Freide (Monte) da Chiappera per il versante NO (01/12/11)
    Taillante (Crete de la) Cima N versante O (17/11/11)
    Tacul (Mont Blanc du) Contamine Grisolle (16/09/11)
    Detriti (Passo dei) da Pian della Casa (15/05/11)
    Homme (Téte de l') da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell'Infernetto (08/05/11)
    Ciaslaras (Monte) da Chiappera (05/05/11)
    Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa (01/05/11)
    Ischiator (Becco Alto d') Versante O (20/04/11)
    Bianco (Monte) dal Refuge des Grands Mulets (08/04/11)
    Abisso (Rocca dell') Canale N (01/04/11)
    Bisalta o Besimauda (Monte), q. 2276 a SSO (Bec Rosso) da San Giacomo per lo Sperone Centrale (25/03/11)
    Matto (Monte, Cima Est) Canale Cougné (24/03/11)
    Vallone (Testa del) da Pontebernardo (10/03/11)
    Viridio (Monte) da Chiappi (06/03/11)
    San Bernolfo (Rocca di) da San Bernolfo (24/02/11)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (22/02/11)
    Vaccia (Monte) da Pietraporzio (19/02/11)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (18/02/11)
    Bal (Cima del) o Punta del Gorgion Lungo da Villaggio Primavera per il Canale Sud-Est (23/01/11)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (18/01/11)
    Maniglia (Monte) da Chiappera (16/01/11)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (13/01/11)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (07/01/11)
    Freide (Monte) da Chiappera per il versante NO (02/01/11)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (03/12/10)
    Chiamossero (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto (25/11/10)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (19/11/10)
    Lose (Cima delle) da Argentera, per il Canale NE (11/11/10)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (06/11/10)
    Maurin (Colle del) da Chiappera (04/11/10)
    Homme (Tète de l') e Tete de la Frema da Grange Collet, anello per il Passo Terre Nere e Colle Infernetto (15/08/10)
    Detriti (Passo dei) da Pian della Casa (20/05/10)
    Ischiator (Becco alto d') da Pietraporzio (29/04/10)
    Tenibres (Monte) da Pietraporzio (25/04/10)
    Freide (Monte) da Chiappera, versante S-SO (09/04/10)
    Incianao (Punta) da Argentera (27/02/10)
    Incianao (Punta) da Argentera (26/02/10)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (26/02/10)
    Fascia (Cima della) da Limone Piemonte per la dorsale NO (24/02/10)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (18/02/10)
    Stau (Colle di) da Villaggio Primavera (07/02/10)
    Bal (Cima del) o Punta del Gorgion Lungo da Villaggio Primavera per il Canale Sud-Est (28/01/10)
    Costa Rossa (Bric) da San Giacomo (24/01/10)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (22/01/10)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (21/01/10)
    Boscasso (Bric) da Preit per il Vallone Inchiaus (29/12/09)
    Zanotti (Punta) da Pietraporzio (27/12/09)
    Cassin (Bric) da Chialvetta (26/12/09)
    Castello (Anfiteatro di) Settore di Destra (24/12/09)
    Campaula (Costa), o Pian della Reina da Tetti Folchi (17/12/09)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (10/12/09)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (07/12/09)
    Chiamossero (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto (12/11/09)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (25/10/09)
    Tacul (Mont Blanc du) Contamine Grisolle (10/09/09)
    Argentera (Cima Sud) Sperone Campia (20/08/09)