tettorubia96


Chi sono

La montagna va visssuta in ogni suo aspetto non avendo paura della fatica

Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva in auto sino a poco dopo il Rifugio Talarico
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Breve portage (meno di 15 minuti) e poi neve pressoché continua tranne qualche breve interruzione fattibile comunque sci ai piedi. Si attraversano alcune valanghe di fondo. Oggi buon rigelo notturno e quindi buona progressione sino alla base del Canale di Vens. Salito con sci ma a circa 2/3 della salita messo rampant per evitare scivolamenti data la neve con non troppo grip. Tolto sci a circa 5 metri dal colletto causa impossibilità di proseguire con le inversioni data la pendenza assai sostenuta e la presenza di una vistosa cornice. Dal colletto proseguito in direzione della cima su neve leggermente ventata. Panorama a 360° su alta Valle Stura e Ubaye con innevamento ancora sufficiente data la stagione. Prima parte di discesa sino al colle su neve portante divertente e scorrevole. Ingresso nel canale da affrontare con attenzione e poi bella neve primaverile nonostante alcuni residui di slavine che comunque non hanno ostacolato una bella discesa. Dalla base del canale bel tappeto vellutato dove lasciare correre gli sci sino all'ultima balza dove ci siamo tenuti sulla dx orografica attraversando valanghe ancora ben gestibili. Breve portage sui pratoni e arrivo all'auto. Alle prossime
Oggi con Davide e Massimo. Un saluto a Quor56 incontrato al rientro al termine della gita. Visto alla partenza uno skialper in direzione Testa del Vallone e dopo di noi due sul Colletto della Lausa. Ottima la sosta rifocillatrice a Vinadio

Autoscatto con Lausa alle spalle

Clai Superior

Contenti dopo la discesa del canale di Vens

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva fino al Talarico in auto
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo integralmente la recensione di Davide. Oggi giornata spaziale. Meteo favorevole. Leggera brezza in quota e chiaramente caldo al rientro, ma siamo a maggio. Grazie allo skialper che ci ha preceduto tracciando tutto il canale della Lausa. Un saluto allo skialper di Borgo San Dalmazzo con cane al seguito che ci ha preceduto in vetta. Non abbiamo capito dove abbia proseguito il provvidenziale tracciatore, data la notevole quantità di neve fresca sulla Lausa. Io personalmente ho dovuto cambiare le pelli per uno zoccolo che mi rallentava non poco. Discesa del canale su spazi intonsi dove ci siamo divertiti non poco a lasciare le nostre firme. (qui forse ci stavano le 5 stelle). Direi la migliore neve dell'anno. Poi scendendo sempre un pò piu pesante e frenante ma comunque sempre divertente. Al mattino eravamo orientati verso Borgonio via Passo di Vans ma la grossa cornice e il canale abbastanza svalangato ci ha fatto propendere per questo altro itinerario più che azzeccato. Alle prossime

Portage

Calzati sci

Cippo poco prima del pianoro finale

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Si arriva circa 500 mt oltre il Rifugio Carbonetto
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Confermo integralmente la recensione precedente di Dado's. Messo gli sci al tornante sopra il Carbonetto e in discesa complice la temperatura già calda tolti appena dopo la baracca in lamiera del margaro. La migliore neve della stagione per quanto riguarda la prima discesa dall'Omo e poi l'ambiente immacolato e vergine della seconda risalita ha compensato il sudore grondante. Alle prossime. Speriamo.....
Oggi con Davide. Parecchi in zona. Grazie ai battitori anche se con traccia molto erta. Un saluto all'utente RRM sentito dall'Omo
Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva oltre il piazzale dopo San Bernolfo, pressi Baita
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Nonostante il cambio dell'ora arrivati presto oltre San Bernolfo (7,30 ca.) Calzato sci dopo pochi metri dall'auto. Seguito all'inizio la mulattiera con qualche leggera deviazione ma al primo pendio (cascata gelata a SX) calzato subito rampant per neve dura compatta e gelata con numerose placche. Imboccato il Vallone di Seccia tenendoci il più possibile in alto a dx salendo seguendo tracce preesistenti sino a giungere alla dorsale che da dove arriva la mulattiera estiva dal Lago di San Bernolfo (fortino a forma di prua di nave). Da lì vetta in vista. Scesi sostanzialmente seguendo l'itinerario di salita (primo pendio su bella neve primaverile trasformata) con alcune piccole variazioni nel tratto mediano a cercare neve un pò più cotta dal sole per permetterci belle curve. Rientro su strada prova articolazioni a causa delle numerose tracce di gitanti a piedi.
Oggi con Giulio. Alla partenza trovato Edoardo, Davide e Stefano con cui abbiamo condiviso l'itinerario. Dopo di noi in vetta altri due. Parecchi visti mentre scendevamo. San Bernolfo piena di skialper su tutti gli itinerari. Gitanti a piedi da Strepeis. Un saluto agli utenti RRM sentiti dalla vetta

a breve calzato rampant

Attimo di pausa

manca poco

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva in auto poco dopo bivio Viviere
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Lasciato le auto circa 500 mt. oltre bivio Viviere. Preferito fare portage sino al ponte dopo sentiero x Colle Enchiausa e Auto Vallonasso a causa neve molto discontinua poca e molto pestata da passi. Da li in poi innevamenso sufficiente sino a Prato Ciorliero. lì incontrato tre persone dirette verso il passo Gardetta. Calzato rampant sul pendio di Comba Emanuel Inf.. Tolti sino a poco oltre i pali della vecchia rete telegrafica e poi di nuovo verso il pendio canale DX salito con ramponi. Dal Colletto seguito irte tracce su rocce ormai senza neve sino alla croce di Legno. Bel panorama sul alta Valle Stura e Maira. Scesi dalla vetta in direzione dell'altro canale scendendo a piedi con cautela su rocce e sfasciumi sino a giungere al colletto dove abbiamo calzato sci. Prima parte di discesa su neve dura con rocce affioranti. Poi nel tratto mediano del canale innevamento migliore con neve portante abbastanza lavorata dal vento che ha provato le nostre articolazioni. Tratto verso Comba Emanuel e Prato Ciorliero su neve primaverile ammorbidita. Poi rientro su strada ben lisciata e battuta. Ultimo tratto a piedi sino alle auto. Alle prossime


Oggi con Matteo, Piero e Renzo. Ottima compagnia
Parecchie auto oltre Viviere. In vetta dei Francesi saliti dalla Valle Stura

Comba Emanuel inferiore

Colle Oserot e resti linea telegrafica

verso Comba Emanuel superiore

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: per ora si arriva a circa 500 mt prima del bivio x Murenz
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
NOTA. Recensita qui gita non trovato itinerario Skialp solo del Passo (solo recensito su ciaspole)

Sgambata mattutina prima di tutti gli altri impegni familiari e lavorativi. Lasciato auto poco prima del bivio di Murenz. Leggero portage di circa 5 minuti e poi calzati sci. Qualche tratto scoperto ma attraversati agevolmente grazie ad un fitto tappeto di aghi di pino. Poi saliti qua e là nel bosco seguendo vecchie tracce e dal primo ponte tenuto il lato sx orografico. Oltrepassato il Rifugio Talarico e le Baite di Zio John giunti alla base del canale gorgia. Calzato ramponi per neve abbastanza dura e per stare tranquilli. Tratto prima dell'uscita con neve profonda e poco portante che ci ha fatto sudare il giusto. Poi di nuovo sugli sci su neve portante e buon grip. In cima bel panorama che ci ha ripagato delle fatiche. Prima parte di discesa su neve portante e poi una sorpresa un buon tratto con farina umida divertente. poi di nuovo crosta portante sino all'ingresso nel canale affrontato con calma e tranquillità e superato senza troppi rischi. Poi trasferimento sino al secondo ponte da dove abbiamo seguito più o meno il corso del torrente ben coperto e innevato. Solo ogni tanto qualche passaggio obbligato da rocce o rami affioranti. Raggiunto così la strada a poche centinaia di mt. dall'auto. Alle prossime

Oggi con Giulio visti altri tre verso Colle Panieris

Prati del VAllone

Giulio nel canale

Laggiù i Prati del Vallone

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi era prevista la Tetè de Fer, ma il forte vento già ad Argentera e il nebbione proveniente dal Colle della Maddalena ci ha fatto propendere per questo itinerario, protetto dal vento sino ad oltre la gola. Leggero portage sino ad attraversare il rio e poi neve continua (solo un gava buta nei pressi del traliccio di rilevamento portata acqua). Salendo neve portante con buon grip che ci ha permesso di procedere agevolmente. Solo i pendii finali ammorbiditi ripidi ci hanno provato ma senza rampant. Dal Colletto in sù non più al riparo del vento abbiamo calzato i ramponi sino alla vetta. Bel panorama a 360° nonostante un fronte nuvoloso ampio proveniente dal versante francese. Vento forte. Scesi sci ai piedi sino sul versante francese sino allo stretto intaglio del sentiero estivo (bollini verdi su rocce) e poi belle curve su neve primaverile ammorbidita e divertente. Il pendio in comune con la Rocca Tre Vescovi è stato il tratto migliore dove abbiamo lasciato le nostre tracce su spazi ancora intonsi. Questa prima parte valeva anche 4 stelle. Poi ancora bella neve sino all'uscita della gola. Tratto finale su neve pesante e frenante che ha provato le nostre articolazioni. Ottima sosta rifocillatrice a Vinadio. Alle prossime

Oggi Con Davide. Parecchi ciaspolatori verso il Puriac
Skialper: 4 verso Enclausette, 2 davanti a noi e due dopo

La nebbia scesa dalla Maddalena laggiù

Tratto nella gola

all'uscita della gola che panorama

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Gita scelta grazie ad una soffiata. Ieri c'era farina in quota e allora si parte. Mezzora di portagè sulla ripida sterrata sino alla presa dell'acquedotto Cime Bianche. Poi si calzano gli sci combattendo nella boschina e pietre sino a superare la prima balza da dove l'innevamento diventa più significativo. Saliti su neve portante e scorrevole. Quasi in vista del Colle Eolo ha cominciato a farsi sentire con folate sempre più frequenti e forti. Per scollinare abbiamo dovuto togliere gli sci nell'ultimo metro e risalire a piedi. Bella visuale sull'alto Vallone di Sant'Anna. Scesi alternando i pendii di discesa alla ricerca di neve che avesse mollato un pò ma nulla, un mix di nevi compatte dure portanti, dove comunque qualche firma l'abbiamo lasciata comunque. Ma comunque della farina di ieri niente....sparita. Il vento ha lavorato molto nella notte. Pazienza. Scendendo il meteo stava peggiorando velocemente. Ultimo tratto di discesa appena sopra la presa dell'acquedotto vissuta nell'esperienza mista fra boschina infida pietre affioranti e vistosi buchi da evitare inventando manovre alquanto strane. Valutazione più per l'itinerario appagante che per la quantità e qualità della neve, ma dato la stagione magra non si può pretendere.. Rientro a piedi con deviazione che ci ha ricollegato alla sterrata un pò più in basso. Ottima sosta ristoratrice a Vinadio. Allle prossime

Oggi con Davide e Orlando e nessun altro in zona

Portagè

e vai con gli sci...

oltre la prima balza

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok sino alle Terme
attrezzatura :: scialpinistica
Innevamento accettabile. Si parte ancora praticamente dalle Terme sci ai piedi, salendo su sentiero estivo per buona parte e scendendo su strada con soli due tratti da fare con cautela per mancanza neve. Innevamento nel gorgione canale ancora buono ma si vede e si sente già il torrente che lavora. In questo tratto le nostre pelli hanno fatto parecchio zoccolo e quindi progressione molto lenta. Poi un pò megllio ma ha cominciato a farsi sentire Eolo che al colle era molto presente con folate forti stile bufera e freddo. Scesi cercando le esposizioni che avessero preso già sole dove una neve ammorbidita ci ha permesso di fare qualche bella curva su spazi ancora abbastanza liberi. Gorgione con itinerari abbastanza vincolati ben tracciati e rientro sino al Piano del Valasco. Passo spinta pattinato nel piano e poi discesa su strada non proprio divertente, dove abbiamo incrociato decine di escursionisti. Per la stagione e l'innevamento esistente va bene così. Alle prossime
Oggi con Giulio. Parecchia Gente. Un bus con Cai Saluzzo e folta comitiva partita dal rifugio Valasco. Un saluto all'utente RRM sentito.

arrivo al Valasco

Canale Tablasses

In vetta nel vento

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Fresco alla partenza neve dura e compatta alla partenza. Appena il sole ha fatto capolino molto meglio e la neve ha cominciato a mollare. Buona progressione sino all'imbocco del canale. Un piccolo tratto fra le rocce da fare con attenzione con gli sci o al massimo a piedi prima del canale. Messo rampant nel canale su neve dura e ghiacciata che non aveva per nulla mollato. Alcuni passaggi fatti con delicate inversioni. Dall'uscita del canale molto meglio. La neve cominciava a mollare e siamo saliti senza coltelli. Solo il caldo si è fatto sentire eccome. Anche stavolta la vista del mare si è negata. Pazienza. Prima parte di discesa da sotto la croce e il ripetitore fatta su neve dura segnata dai frequenti passaggi. Lungo traverso per andare a pescare il primo pendio dove la neve aveva mollato e discesa divertente. Solo okkio alle pietre comunque bel visibili. Stesse condizioni sino all'imbocco del canale fatto praticamente in scivolate lente e controllate per la neve ancora durissima e per i passaggi vincolati dai massi affioranti (scesi e non sciato). Poi molto meglio su neve primaverile divertente che ci ha permesso di fare belle curvette. Visto uno skialper scendere dal canale Nord su neve spettacolare. Parte finale fatta nella continua dei pendii assolati alla ricerca della migliore neve primaverile (Divertente). Poi da sotto la casa del margaro sentiero vincolato sino a raggiungere la sterrata estiva per concludere sulla parte finale della pista di Limonetto affollata da sciatori. Alle prossime
Oggi con Orlando e Davide. Un saluto agli utenti RRM sentiti dall'itinerario.
Parecchi in vetta. Un saluto a Edo, Sergio e Ettore di Cuneo

Sotto la casa del Margaro

Orlando e Davide

Si vede la cima

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Borgonio (Cima) da Pontebernardo (14/05/19)
    Lausa (Cima della) da Pontebernardo (10/05/19)
    Omo (Monte) dal Gias Cavera per il Versante Nord (04/05/19)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Seccia (31/03/19)
    Oserot (Monte) anticima Ovest da Chialvetta (29/03/19)
    Scolettas (Becco della) da Pontebernardo e il Canale Ovest (19/03/19)
    Enchastraye (Monte) da Grange (15/03/19)
    Lausa Bruna (Colle di) da Tetti di Trocello (11/03/19)
    Valasco (Colle del) da Pian del Valasco (10/03/19)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (05/03/19)
    Saurel (Cima) da Bousson (03/03/19)
    Fournier (Cima) da Sagnalonga per Colli Begino, Saurel, Bercia (02/03/19)
    Aigle (Bec de l') da Larche per il Vallon de Font Crèse (28/02/19)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto (18/02/19)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (14/02/19)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (07/02/19)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Meschie di Pradeboni (03/10/18)
    Le Funse da Aranzone per l'itinerario Rampignado MTB (25/09/18)
    Rocca Brancia (Passo di) da Ponte Marmora, anello per i colli Preit, Margherina, Fauniera, Esischie (20/09/18)
    Via del Sale da Limone Piemonte a Ventimiglia (15/09/18)
    Giassiez (Monte) o Giaissez da Sagnalonga (16/08/18)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Sagnalonga, anello per Capanna Mautino, Colle Bercia, Col Saurel (14/08/18)
    Corbioun (Monte) da Sagnalonga, anello per Colle Begino, Lago Nero, Capanna Mautino, Colle Bercia (12/08/18)
    Chaberton (Monte) da Montgénevre per il Colle dello Chaberton (08/08/18)
    Argentera (Cima Sud) Via Normale per il Rifugio Remondino (30/07/18)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Sagnalonga, anello per Capanna Mautino, Colle Bercia, Col Saurel (08/07/18)
    Asti (Sella d') da Chianale (15/06/18)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (02/06/18)
    Pepino (Cima) da Limone 1400 (08/05/18)
    Bianca (Rocca) da Chianale (30/04/18)
    Tenda (Colle di) da Panice (26/04/18)
    Chiamossero (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto (21/04/18)
    Pepino (Cima) da Limone 1400 (20/04/18)
    Alpetta (Monte) da Panice (19/04/18)
    Alpetta (Monte) da Panice (14/04/18)
    Bersezio (area impianti) quota 2319 m da Bersezio (10/04/18)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (07/04/18)
    Saurel (Cima) da Claviere (02/04/18)
    Gimont (Mont) o Grand Charvia da Claviere per la val Gimont (01/04/18)
    Fournier (Cima) da Bousson (31/03/18)
    Bercia (Colle) da Bousson (30/03/18)
    Saurel (Cima) da Claviere (29/03/18)
    Giosolette (Cima) da Limonetto (27/03/18)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (24/03/18)
    Festa (Monte) da Arata (23/03/18)
    Pigna (Monte) da Impianti di Lurisia (20/03/18)
    Estelletta (Monte) da Ponte Maira (17/03/18)
    Garitta Nuova (Testa di) da Dragoniere (09/03/18)
    Alpe (l') o Alpe di Rittana da Tetti Rossi (07/03/18)
    Pigna (Monte) da Impianti di Lurisia (03/03/18)
    Alpe (l') o Alpe di Rittana da Gorrè (02/03/18)
    Pigna (Monte) da Impianti di Lurisia (25/02/18)
    Pigna (Monte) da Impianti di Lurisia (21/02/18)
    Campaula (Costa), o Pian della Reina da Tetti Folchi (17/02/18)
    Steliere (Monte le) da Bagni di Vinadio (13/02/18)
    Fournier (Cima) da Bousson (12/02/18)
    Saurel (Cima) da Claviere (11/02/18)
    Gimont (Mont) o Grand Charvia da Claviere per la val Gimont (10/02/18)
    Durand (Cima) da Artesina (02/02/18)
    Viridio (Monte) da Chiappi (01/02/18)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (31/01/18)
    Gorfi (Monte) da San Giacomo (28/01/18)
    Bersezio (area impianti) quota 2319 m da Bersezio (26/01/18)
    Pigna (Monte) da Impianti di Lurisia (19/01/18)
    Alpe (l') o Alpe di Rittana da Gorrè (17/01/18)
    Incianao (Punta) da Bersezio (16/01/18)
    Chiggia (Costa) da Marmora Parrocchia (14/01/18)
    Chiggia (Costa) da Marmora Parrocchia (12/01/18)
    Saurel (Cima) da Claviere (02/01/18)
    Saurel (Cima) da Claviere (01/01/18)
    Saurel (Cima) da Bousson (31/12/17)
    Creusa Orientale (Monte) da Limonetto (23/11/17)
    Briccas o Trucchet da Brich (19/11/17)
    Bussaia (Monte) e Rocca d'Orel da Palanfrè (03/11/17)
    Frisson (Monte) da Palanfrè (25/10/17)
    Meja (Rocca la) Via Normale dal Colle di Valcavera (13/10/17)
    Cuccetta (Monte) da San Giacomo (23/09/17)
    Montemale (Borgate di), anello (20/09/17)
    Thabor (Monte) da Grange di Valle Stretta (12/08/17)
    Giassiez (Monte) o Giaissez da Sagnalonga (09/08/17)
    Tesina, Seboulè, Lausfer (Passi) da Sant'Anna di Vinadio, giro dei laghi di Sant'Anna (11/07/17)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Sagnalonga, anello per Capanna Mautino, Colle Bercia, Col Saurel (25/06/17)
    Le Funse da Aranzone per l'itinerario Rampignado MTB (09/06/17)
    Viribianc (Cima) da Chiappi (16/03/17)
    Tempesta (Punta), Punta Sibolet, Monte Tibert dal Santuario San Magno, anello (11/03/17)
    Giobert (Monte) da Preit (07/03/17)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (28/02/17)
    Fournier (Cima) da Bousson (27/02/17)
    Saurel (Cima) da Claviere (26/02/17)
    Saurel (Cima) da Claviere (25/02/17)
    Chiamossero Est (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto, Pendio Nord (24/02/17)
    Crosetta (Monte) da Santuario di San Magno (18/02/17)
    Crosetta (Monte) da Santuario di San Magno (17/02/17)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (16/02/17)
    Chiggia (Costa) da Marmora Parrocchia (11/02/17)
    Lose (Bosco delle) quota 2431 m da Argentera (07/02/17)
    Lose (Bosco delle) quota 2431 m da Argentera (05/02/17)
    Lose (Bosco delle) quota 2431 m da Argentera (02/02/17)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (14/01/17)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (07/01/17)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (05/01/17)
    Saurel (Cima) da Bousson (04/01/17)
    Fournier (Cima) da Bousson (03/01/17)
    Saurel (Cima) da Claviere (02/01/17)
    Gimont (Mont) o Grand Charvia da Claviere per la val Gimont (01/01/17)
    Fournier (Cima) da Bousson (31/12/16)
    Sibolet (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (27/12/16)
    Palets (Cime de) da le Pontet per il versante S (16/12/16)
    Lievre (Bec du) da le Pontet (13/12/16)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (10/12/16)
    Manse (Cima delle) o Tete de Villadel da le Pontet (08/12/16)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (02/12/16)
    Incianao (Punta) da Bersezio (27/11/16)
    Tamone (Monte) da San Matteo di Valgrana (27/09/16)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Sagnalonga, anello per Capanna Mautino, Colle Bercia, Col Saurel (25/09/16)
    Montemale (Castello di) da Caraglio (15/09/16)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Sagnalonga, anello per Capanna Mautino, Colle Bercia, Col Saurel (18/08/16)
    Gimont (Mont) da Sagnalonga, traversata per Colletto Verde e Lac Gignoux (17/08/16)
    Rascià (Punta) da Sagnalonga, anello (15/08/16)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Sagnalonga, anello per Capanna Mautino, Colle Bercia, Col Saurel (14/08/16)
    Corbioun (Monte) da Sagnalonga, anello per Colle Begino, Lago Nero, Capanna Mautino, Colle Bercia (13/08/16)
    Chaberton (Monte) da Montgénevre per il Colle dello Chaberton (12/08/16)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Sagnalonga, anello per Capanna Mautino, Colle Bercia, Col Saurel (11/08/16)
    Tamone (Monte) da San Matteo di Valgrana (10/08/16)
    Lombarda (Colle della) da Sant'Anna, anello (03/08/16)
    Begino e Chabaud (Colli) da Sagnalonga, giro per il Lago Nero (30/07/16)
    Begino e Chabaud (Colli) da Sagnalonga, giro per il Lago Nero (24/07/16)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Sagnalonga, anello per Capanna Mautino, Colle Bercia, Col Saurel (17/07/16)
    Corbioun (Monte) da Sagnalonga, anello per Colle Begino, Lago Nero, Capanna Mautino, Colle Bercia (16/07/16)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Sagnalonga, anello per Capanna Mautino, Colle Bercia, Col Saurel (03/07/16)
    Valcavera (Colle di) e Colle Fauniera dal Santuario di San Magno (09/06/16)
    Cialancia (Cima) da Madonna del Colletto, anello per Monte La Piastra e Colle Arpione (26/05/16)
    Asti (Sella d') da Chianale (15/05/16)
    Fremamorta (Cima di) da Pian della Casa del Re (04/05/16)
    Ciriegia (Colle) da Pian della Casa (03/05/16)
    Ciaslaras (Monte) da Chiappera (26/04/16)
    Omo (Monte) dal Gias Cavera per il Versante Nord (16/04/16)
    Negra (Rocca) da San Bernolfo (12/04/16)
    Bersezio (area impianti) quota 2319 m da Bersezio (03/04/16)
    Saurel (Cima) da Bousson (28/03/16)
    Saurel (Cima) da Claviere (27/03/16)
    Dormillouse (Cima) da Bousson anello per Col Chabaud, Cima Fournier e Lago Nero (26/03/16)
    Crosetta (Monte) da Santuario di San Magno (22/03/16)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (21/03/16)
    Birrone (Monte) da Ballatori (19/03/16)
    Incianao (Punta) da Argentera (15/03/16)
    Forcion (Punta) da Serre di Crissolo (11/03/16)
    Pigna (Monte) da Impianti di Lurisia (06/03/16)
    Montemale (Borgate di), anello (12/02/16)
    Gignoux o dei Sette Colori (Lago) da Sagnalonga, anello per Capanna Mautino (06/02/16)
    Ribè (Monte) da Crosasso (04/02/16)
    Tamone (Monte) da San Matteo di Valgrana (02/02/16)
    Vecchio (Monte) da Limone Piemonte per il Colle Arpiola (01/02/16)
    Alpe (l') o Alpe di Rittana da Chiot Rosa (26/01/16)
    Montemale (Borgate di), anello (21/01/16)
    Le Funse da Aranzone per l'itinerario Rampignado MTB (19/01/16)
    Asti (Sella d') da Chianale (22/05/15)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (18/05/15)
    Asti (Sella d') da Chianale (13/05/15)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (08/05/15)
    Omo (Monte) dal Gias Cavera per il Versante Nord (28/04/15)
    Viribianc (Cima) da Chiappi (23/04/15)
    Pepino (Cima) da Limone 1400 (18/04/15)
    Viridio (Monte) da Chiappi (09/04/15)
    Tempesta (Punta) dal Santuario di San Magno per il Colle Intersile (08/04/15)
    Fournier (Cima) da Sagnalonga per Colli Begino, Saurel, Bercia (06/04/15)
    Fournier (Cima) da Sagnalonga per Colli Begino, Saurel, Bercia (04/04/15)
    Fournier (Cima) da Sagnalonga per Colli Begino, Saurel, Bercia (03/04/15)
    Omo (Punta dell') o lo Cres de Gibert da San Giacomo (29/03/15)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (19/03/15)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (10/03/15)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (04/03/15)
    Vecchio (Monte) da S. Anna (03/03/15)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (27/02/15)
    Peracontard (Colle) quota 2244 m da San Giacomo (26/02/15)
    Alpe (l') o Alpe di Rittana da Gorrè (19/02/15)
    Fournier (Cima) da Sagnalonga per Colli Begino, Saurel, Bercia (15/02/15)
    Incianao (Punta) da Bersezio (30/01/15)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (27/01/15)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (23/01/15)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (23/01/15)
    Tempesta (Punta) dal Santuario di San Magno per il Colle Intersile (20/01/15)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (09/01/15)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (08/01/15)
    Fournier (Cima) da Sagnalonga per Colli Begino, Saurel, Bercia (02/01/15)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (31/12/14)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (28/12/14)
    Tempesta (Punta) dal Santuario di San Magno per il Colle Intersile (20/12/14)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (18/12/14)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (14/12/14)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (12/12/14)
    Pierassin (Mont) da le Pontet (08/12/14)
    Ferra (Monte) dal Rifugio Melezè (23/11/14)
    Incianao (Punta) da Bersezio (21/11/14)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (16/11/14)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (14/11/14)
    Pelvo (il) o Pic de Caramantran da Fontgillarde (19/06/14)
    Omo (Monte) da San Giacomo (23/05/14)
    Serour (Colle) da San Giacomo (15/05/14)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (13/05/14)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (08/05/14)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (07/05/14)
    Bodoira (Monte) da Preit (01/05/14)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (23/04/14)
    Pepino (Cima) da Limone 1400 (14/04/14)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (12/04/14)
    Viribianc (Cima) da Chiappi (09/04/14)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (05/04/14)
    Grum (Monte) da San Giacomo (29/03/14)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (23/03/14)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (19/03/14)
    Omo (Bec dell') da Palanfrè (18/03/14)
    Testas (Monte) da Roaschia (14/03/14)
    Rastcias (Monte) da Fracchie (13/03/14)
    Alpe (l') o Alpe di Rittana da Gorrè (10/03/14)
    Crosetta (Monte) da Santuario di San Magno (08/03/14)
    Vecchio (Monte) da S. Anna (07/03/14)
    Alpe (l') o Alpe di Rittana da Gorrè (06/03/14)
    Vecchio (Monte) da S. Anna (27/02/14)
    Vecchio (Monte) da S. Anna (23/02/14)
    Alpe (l') o Alpe di Rittana da Gorrè (14/02/14)
    Croce (Monte) da Beguda (31/01/14)
    Viribianc (Cima) da Chiappi (26/01/14)
    Gardiola (Cima la) da impianti di Lurisia per il Monte Pigna (23/01/14)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (15/01/14)
    Peracontard (Colle) quota 2244 m da San Giacomo (13/01/14)
    Viribianc (Cima) da Chiappi (12/01/14)
    Grosso (Monte) da Colla di Casotto (10/12/13)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (04/12/13)
    Durand (Cima) da Artesina (29/11/13)
    Remolon (Rocca) Falesia degli Alpini (08/08/13)
    S. Anna di Vinadio (Falesia di) (01/08/13)
    Vens (Passo di) da Pontebernardo (09/07/13)
    Lausa (Cima della) da Pontebernardo (24/06/13)
    Asti (Sella d') da Chianale (18/06/13)
    Roccasparvera (Falesia di) (07/06/13)
    Omo (Monte) da San Giacomo (29/05/13)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il versante N (23/05/13)
    Negra (Rocca) da San Bernolfo (11/05/13)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (07/05/13)
    Tenda (Colle di) da Panice (23/04/13)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (18/04/13)
    Pepino (Cima) da Limone 1400 (16/04/13)
    Viridio (Monte) da San Giacomo (13/04/13)
    Pernante (Forte) da Limonetto (12/04/13)
    Incianao (Punta) da Argentera (19/03/13)
    Durand (Cima) da Artesina (02/03/13)
    Croce (Monte) da Beguda (12/02/13)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (30/01/13)
    Crosetta (Monte) da Santuario di San Magno (22/01/13)
    Durand (Cima) da Artesina (15/01/13)
    Marmorera (Colletto del) da Limone Piemonte (13/01/13)
    Dure (Tète) da le Pontet (30/12/12)
    Alpet (Monte) da Serra di Pamparato (19/12/12)
    Gorfi (Monte) da San Giacomo (09/12/12)
    Senghi (Rocca) Via Ferrata (20/09/12)
    Chiaronto (Ferrata di) (20/09/12)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (29/05/12)
    Ciriegia (Colle) da Pian della Casa (12/05/12)
    Fournier (Cima) da Sagnalonga per Colli Begino, Saurel, Bercia (02/12/99)