spacer_GM


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
magnifica cavalcata di cresta che porta in vetta al Monte Birrone; la prima monotona ora di camminata è ampiamente ripagata dal resto della gita. Si ha sempre l'impressione di camminare una spanna sopra il resto del mondo con in più un panorama eccezionale!!! Complice una stupenda giornata, senza un filo di vento ed una perfetta solitudine: solo noi due
Da bravo pirla però ho dimenticato la macchina fotografica!!!!!
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
veramente volevamo andare alle rocche di seirasso, ma poi la pista quasi completamente da battere ci ha fatto desistere, mentre verso i laghi della brignola un gatto delle nevi aveva fatto il lavoro!? Comunque è una camminata che non finisce più senza contare il dislivello che si perde subito dopo la balma - meglio con la mountain bike
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
Senza raggiungere il Colle dell'Arpione, al temine del pianoro prima che questo si impenni nuovamente, abbiamo svoltato sul pendio di destra che si supera con alcuni vai e vieni fino a raggiungere la cresta ad una quota superiore a quella del Colle. Di qui senza difficolta (occhio ai pochi tratti stretti di cresta) sino in cima. Discesa per la stessa via a lungi passi in scivolata. Gionata magnifica giornata senza un bava di vento

segnavia sempre più strani -ma c'era anche Babbo Natale?
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
ma perchè gli sci alpinisti si lamantano di chi va con le racchette da neve) (odio il termini ciaspole, ciastre e simili) cosa vuol dire tranne i ciaspolatori? sulla gardiola con le racchette eravamo ben pochi io, mia moglie altri cinque o sei di cui uno con la tavola e tre che manco sono arrivati in cima gli sci alpinisti erano sicuramente molti di più ma mica mi lamento!! fino a prova contrario non mi pare che esistano divieti a particolari categorie..... mah!!!!

strani segnavia a Baus Lula ed in cima
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
la gita merita 5 stelle per il tempo eccezionale
La Cima Pepino si può raggiungere senza andare al forte (la strada è intasata dalla neve cento metri prima di questo) salendo per l'altra cresta. E' anche intasato dalla neve il traverso esposto a nord che conduce verso il Colle della Perla perciò bisogna tornare indietro per la via di salita o scendere direttamente al Colletto Campanin dal bivio sotto la Cima Becco Rosso
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Alla faccia delle qualche previsione che prevedeva pioggia fin dal mattino: partenza prestissimo da Demonte con una giornata stupenda. Poi Colle Valcavera - Colle d'Ancoccia - Colle Margherina - Colle Sass Blancias. Poi le nubi a mezzogiorno sono veramente arrivate. Ritorno velocisimo alla Bandia. La discesa: fino al Gias Murè è un lampo (non hai tempo di accorgertene specialmente con i nuvoloni che ti rincorrono) poi segue un pezzo più tecnico su sentiero poi attraversato il torrentello la discesa diventa su sentiero in terra battuta nel bosco a dir poco eccezionale. Le quattro stelle sono per la salita, interminabile, su asfato. seguiranno le foto
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Variante di discesa: dopo aver seguito il sentiero di cresta ed essere arrivati sulla sterrata di Pourachet invece di scendere si prosegue in salita su di questa si supera una sbarra che la chiude e si prosegue ancora fino che questa si trasforma in sentiero fino a superare un breve tratto in frana comunque ciclabile per poi giungere in un ampio prato: capirete di essere nel posto giusto quando guardando in alto a destra vedrete una cima circa 150 metri più alto con una croce (Croce di San Giuseppe) sopra a destra del prato c'è il sentiero che la raggiunge.
Per la discesa tornate indietro di poche decine di metri sul sentiero con il quale siete arrivati e imboccate un sentiero in discesa che parte a destra nel senso di discesa (sinistra se lo avete visto in salita arrivando ) questo è interamente ciclabile prima con alcuni tornanti porta ad una casermetta in rovina (grande prato) poi continua sulla sinistra (senso di discesa credo sia facile trovarne la continuazione) fino a giungere alle case di Desertes; qui per strada sterrata si continua la discesa fino ad attraversare su un ponte la Dora e poi raggiungere la statale per Cesana. In discesa si arriva ad Oulx. l'anello in questo caso arriva a 32 km ca e 1200 m. di dislivello La discesa vale il supplemento di salita è veramente divertente merita le 5 stelle
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
La salita è veramente piacevole oggi i prati erano stupendamente fioriti. e non c'erano ancora le mandrie al pascolo
per quanto riguarda la ciclabilità della discesa i primi cento metri di dislivello presentano alcuni tratti acquitrinosi e franati, poi dipende dalle capacità dei singoli... i molleggiati sicuramente faranno più strada... quelli che scendono per qualche pezzo a piedi potranno godersi il bosco ed il panorama sulla Provenzale... domani seguiranno le foto

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle