smarchio


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: in auto fino a FRACHEY (SAINT JACQUES) - val d'AYAS
La traversata è stata ottima. Le condizioni, sia della salita alla Roccia nera dal Rif. Guide d'Ayas sia della traversata sono ancora molto favorevoli. Avevamo letto di ghiaccio affiorante, 2 picche a breve utili (le abbiamo portate e non usate per fortuna) ma abbiamo potuto constatare che probabilmente ancora per 2 -3 settimane non dovrebbero esserci problemi particolari. E' comunque evidente che comincia ad affiorare il ghiaccio, ma tra le tracce continuamente battute e le perturbazioni che buttano sempre giù qualcosa, il percorso dovrebbe reggere ancora per tutto il mese. Un altro discorso è per il tracciato alla base dei Breithorn che noi abbiamo percorso per tornare al rifugio: molti crepacci con ponti che spesso impongono attenzione, ma tuttavia supertracciato.
Bella gita che sviluppa 11 km circa con un dislivello totale di poco più di 1200 m. (complimenti a chi lo fa in giornata da Cervinia correndo a testa bassa...)
Ottima compagnia di Giacomo e Claudio con cui abbiamo condiviso un'avventura ... Tutti e tre con diversi nuovi 4000 nel carniere :)

Inserisco la traccia GPS del nostro percorso dalla VAL D'AYAS che ha quasi tutta in comune la parte alpinistica con quello da Plateau Rosa

Una nota sul servizio mobile: i cellulari funzionano bene dentro al rifugio, ma sul terrazzo antistante sono inutilizzabili, forse per il forte campo emesso dalle antenne del rifugio.

siamo tutti baldanzosi alla partenza da Saint Jacques; i 1.800 m per arrivare al rifugio ci appiattiranno un pochetto...

Una panoramica del percorso del giorno successivo

In cima alla Roccia Nera

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: in auto fino ad Ecot senza problemi
Meteo incerto al pomeriggio: opto per una gita da 1/2 giornata. Saltia al rif. senza difficoltà, sentiero ottimo. Proseguito subito (girando a monte del lago) e incontro la neve subito dopo il lago (2800 m ca.) che è praticamente continua fino in vetta. Ottima progressione su neve primaverile che ha mollato il giusto. Purtroppo la vetta è "tappata" dalle nuvole e giro i tacchi quasi subito (sfruttato il GPS). La discesa fino al lago è una lunga scivolata su nevati che la rendono veloce e piacevole. Dal lago (in pratica dal rifugio) lungo il sentiero fino all'auto senza problemi.
Incontrato 2 cordate in vetta e parecchi escursionisti che salivano al rifugio.
Inserisco traccia GPS
le 4 stelle solo perché la vetta era tra le nuvole, per tutto il resto 5 stelle super. Difficile trovarla in queste condizioni in anni di magra di neve.

alla partenza qualche nuvoletta....

manca poco al rif. du Carro

Piccola Ciamarella e Albaron di Savoia assaliti dalle nuvole

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Notte tranquilla al rif. Torino e colazione alle 4:00. Partiamo alle 5:15 su neve dura e portante fino alla base della piramide rocciosa della vetta.
Parecchia neve che agevola la progressione sui pendii ripidi che adducono alla gengiva. La cresta già tracciata e in ottime condizioni agevola il cammino fino in vetta. Non troviamo ghiaccio e nel puto a metà cresta, dove a volte si scende in doppia, caliamo faccia a monte in conserva (10-15 m). Proseguiamo poi fino alla base della piramide rocciosa dell'Aiguille dove ci aspettano 2 tiri da 30 m ca.; il primo lo facciamo assicurati, ma non presenta particolari difficoltà, il secondo ci infiliamo nel canalino a sinistra e lo rimontiamo in conserva su neve ottima fino a che si esaurisce 5 m sotto la sosta della prima calata. In vetta senza problemi percorrendo gli ultimi 4-5 m dalla sosta. Per il ritorno, le calate possono essere 2 solo con una corda da 60 m, altrimenti con una da 50 occorre farne 3.
Per il ritorno nessuna particolare difficoltà fino alla gengiva, poi la discesa sui ripidi pendii che la sorreggono su neve e lungo brevi tratti rocciosi (facciamo una via diversa in alcuni tratti dalla salita di poche ore prima) un paio dei quali disarrampicando con sicura su spuntoni.

Con Elena una splendida salita di un 4000 che a me mancava.... Dai Marco che ci riproviamo con Giacomo....
Un saluto ai 2 ragazzi che incontriamo in vetta cui prestiamo una maschera per salvargli la vista :) (Andrea e Stefano se ben ricordo)



In vetta!!!

vista del percorso di cresta con il Bianco sullo sfondo

uno sguardo verso il Dom

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: posteggiato a San Giacomo
Bella gita. Partito con l'idea di vedere le condizioni del canalino della Maledia per programmare la Traversata degli italiani, arrivo al Pagarì avendo pestato neve già da poco oltre il Passo del Muraion; prima qualche lingua di neve, poi sempre più consistente ed estesa. Arrivato sotto il canalino, decido di risalirlo per scendere dal Lago Bianco. Neve ottima, salito senza difficoltà, pur avendolo salito intorno alle 11:00. Arrivato al colletto, decido di salire anche la Maledia, tante volte sfiorata, ma mai salita: è la volta buona. Per una lingua di neve salgo un primo tratto, poi per sfasciumi instabili per 20-30 m ed infine, la parte alta, per tracce di sentiero (di pietre) indicate da ometti.
Panorama spaziale. Ridiscendo e per neve calo fino a 2500 m ca. con qualche lunga scivolata su neve che permette di procedere velocemente. Unico neo il sentiero nella parte bassa che in alcuni tratti sparisce proprio sotto la vegetazione.
Nel complesso condizioni ottime e ambiente spettacolare.
CARICATO TRACCIA GPS

dal fondo valle uno scorcio dei pendii di discesa

Il rif. Federici-Marchesini; sullo sfondo si intravede il canalino

avvicinandomi al canalino la copertura nevosa è quasi totale

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto fino al posteggio del ref. Averole
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita. L'idea era di fare l'Albaron di Savoia scendendo poi verso Pian dei Morti con risalita al Colle Collerin e rientro, ma il meteo non ci ha aiutati. Saliti passando dal Ref Averole, ci teniamo nel vallone che lo sovrasta a nord incontrando la neve a 2350 m ca. saliamo per lingue di terra e poi su neve dura prima a piedi, poi con gli sci fino al Colle Collerin. Le nuvole nascondono l'Albaron in modo persistente, per cui decidiamo di risalire la cresta che porta al Monte Collerin. lasciamo gli sci quando la cresta diventa orizzontale e proseguiamo fino alla vetta dove incontriamo altri 3 sci-alpinisiti saliti da Pian della Mussa. Ritornati agli sci, ci godiamo una discesa eccezionale fino all'ultima lingua di neve (qualche pietra ci disturba nella parte più bassa) a circa 2350 m di quota. Portage fino all'auto.
In compagnia di Claudio, Roby e MarcoC con i quali è venuta fuori una ottima gita, con birrazza finale alla "Sosta"

Dopo il tratto lungo il sentiero estivo, cominciamo a rimontare a piedi sulla neve

Ambiente spettacolare salendo, con gli sci ai piedi, verso il Colle Collerin

Verso i pendii finali sotto il Colle Collerin

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: in auto fino al posteggio sotto la diga del Lago Serrù
quota neve m :: 2400
attrezzatura :: scialpinistica
OTTIMO GIRO - condizioni meteo favorevoli, annuvolamento dalle 10:30 ma non particolarmente fastidioso (sole a tratti). Neve super-primaverile e particolarmente abbondante; in pratica sempre su neve dopo il colletto Agnel (quello dove sbuca il sentiero estivo che parte dalla strada asfaltata) e in discesa fino al Lago Serrù.
Con gli sci ai piedi tranne che il primo traverso dal colle Agnel fino al primo pendio di salita alla Basei (grazie al rigelo notturno). Salita finale alla Basei con ramponi e picca. Neve ottima sia in salita sia in discesa; solo la discesa dal Colle della Vacca per i primi metri fatto con attenzione perché staccavamo il primo strato di neve; poi .... uno sballo. Canalino da Pian Ballotta di neve continua fino al lago. Portage dal gabbiotto sulla sponda del lago fino alla diga.
Con Giacomo... alle 12:20 eravamo all'auto evitando così il meteo avverso del pomeriggio....
Un ringraziamento a Bubbolotti e a molalacorda per i loro commenti su Gulliver che mi hanno fatto optare per questo giro.

vista del lato dx orografico del Lago Serrù; innevamento super x la Cima del Carro e dintorni

vista dal colletto Agnel verso l'itinerario della Basei; tutto coperto di neve

In cima alla Basei; ardita vetta a causa dell'abbondante innevamento che la ricopre.

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema fino al posteggio del LEVI - MOLINARI
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Giorno di ferie ben speso. Gita splendida. Partiti alle 06:00 dal posteggio del Levi-Molinari saliamo, sotto un cielo terso, fino al Blais nella parte bassa sui fondi di valanga, in quella intermedia lungo il sentiero estivo, nella parte alta (da 2500 m) con i ramponi su neve portante. Discesa in Francia da urlo finoa quota 2300 dove ripelliamo e rimontiamo verso la meta che raggiungiamo alle 10:50. Neve abbondante e ottima in Francia; nel tratto in cresta era un po' sfondosa a causa delle nuvole che arrivavano dall'Italia e che ci hanno accompagnato in vetta. In discesa la visibilità scarsa e la neve sfondosa fino a 3000 m ca. (dove termina il canale delle monache per intenderci) mi fanno abbassare il giudizio da 5 stelle a 3 stelle, ma la discesa poi, con ottima visibilità e su neve primaverile spettacolare, lo fanno risalire sicuramente a 4; tantopiù che la discesa nella gorgia delle monache è stata su neve splendida e soprattutto, senza particolari difficoltà, siamo giunti sci ai piedi fino a 50 m dal ponte carrabile sul torrente a fondo valle, a 100 m dal posteggio.
Con Giacomo condividiamo le 4 stelle che, per una gita di poco più di 2000 m di dislivello con 300 m di sciata nel "vedo-non vedo" della nuvolaglia presente da 3300 a 3000 m ca. e con il resto di salite e discesa in Francia in splendide condizioni, ci stanno tutte.


la neve alla partenza comincia a 5 minuti dalla macchina!! sfruttata tutta fino all'ultimo cm

vista della parte bassa del canale delle monache... ottimo innevamento

al bivacco Blais.... sono le 07:50

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto fino all'inizio del sentiero
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
Portage di 500m, poi neve sempre bella. Primaverile in basso e crosta portante in alto. La salita l'abbiamo fatta tutta con i ramponi. Con gli sci abbiamo iniziato la discesa da q.3.300 ca su splendida neve. Solo nel canale tra q.2900 e q. 2700 ca. l'abbiamo trovata ancora molto dura.
Innevamento ottimo (da 2100 m in su). Splendida gita ancora fattibile (con il portage di cui sopra) per un po'.
Trovato il bivacco (molto bello e accogliente) in condizioni non proprio ottime. 4 avventori (che salutiamo) arrivati prima di noi gli hanno dato una pulita ed una sistemata. Il cibo lasciato in giro da chi ci ha preceduto ha favorito l'insediamento di topi di montagna che l'hanno fatta da padroni!!!
In compagnia di Claudio con il quale ci siamo alternati nel tracciare in salita alcuni tratti; fortunatamente la pala finale era già ben tracciata e la progressione è stata abbastanza veloce, il che ci ha permesso di godere di una sciata galattica....


portage x 500 m

enorme valanga (vecchia) da attraversare nel vallone sotto il bivacco

vista del percorso di salita da 2150 m in su (scattata poco prima di arrivare al bivacco)

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: in auto fino a 150 m da Grange Arpon
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Lasciato l'auto 150 m prima di Grange Arpon. Tempo non troppo favorevole: sole in punta, ma nuvole da 2500 m in giù con visibilità scarsa fino a 2300 m ca., al di sotto meglio. Sci a spalla fino al traverso di q. 2200 ca. poi saliti prevalentemente con gli sci ai piedi, pochi tratti con i ramponi (al traverso e poi per cercare di salire "dritti" ma la neve era sfondosa). Dai 2500 m in su sole a palla e vento assente ci hanno ricaricati. In discesa divertimento assicurato: neve spettacolare in alto (crosta portante con firn) e in basso primaverile (ottima, anzi "da urlo") nel canale da 2100 m fino alla stradina che costeggia il lago), ma nel tratto intermedio (canale nelle nuvole) un po' sfondosa e resa "difficile" dalla scarsa visibilità per nebbia (per questo 3 stelle anziché 4). In discesa con gli sci fino alla stradina (tolti e messi 2 volte). I soliti 2 o 3 gava e buta, ma condizioni di copertura ancora ottime.
con Giacomo e Claudio. Ottima gita.

tratto iniziale lungo il sentiero estivo e lingue di neve

il traverso di q. 2200 ca.

il mare di nuvole sotto di noi

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: senza difficoltà fino alla fine della strada comunale
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Mezza di ferie ben spesa. Meteo ottimo e neve da favola, ottimo rigelo; neve continua dalle baite Soubeiran. Saliti alla Ciantiplagna spediti, in vetta leggera brezza e sole, mentre caliamo decidiamo di andare anche alle Vallette. Sciata galattica fino a 1900 m, poi con più attenzione fino a 10 minuti dalla macchina (nel pianoro delle Grange Soubieran). Le 4 stelle ci stanno tutte.
Non conviene scendere dopo le 10 per evitare la neve "pesante".
Il portage da 10 minuti (fino a q. 1750 ca.) aumenterà nei prossimi giorni; il canalone ha ancora parecchia neve, ma sporca. Da 1900 in su senza problemi e su neve fantastica.

neve da quota 1750

in vista della cresta della Ciantiplagna

in vetta

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Roccia Nera - Breithorn Occidentale traversata dei Breithorn da Plateau Rosà (12/08/18)
    Levanna Occidentale da l'Ecot per il Refuge du Carro (15/07/18)
    Rochefort (Aiguille de) Cresta di Rochefort (07/07/18)
    Maledia (Cima della) da San Giacomo per il Rifugio Pagarì e il canalino della Maledia (30/06/18)
    Collerin (Dents du) dal Rèfuge d'Avèrole (16/06/18)
    Galisia (Punta) dalla Diga del Serrù, giro valli Orco, Rhemes e Isère (10/06/18)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle, giro per il Col d'Ambin (05/06/18)
    Luseney (Becca di) dalla Valpelline (26/05/18)
    Giusalet o Ciusalet (Monte) o Signal du Clery da Grange d'Arpon e il versante Est (19/05/18)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (16/05/18)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (05/05/18)
    Chamonix-Zermatt Haute Route (20/04/18)
    Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux (06/04/18)
    Grand Aréa da Nevache per il Canalone Nord (02/04/18)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (16/03/18)
    Turge de la Suffie da le Laus (09/03/18)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (04/03/18)
    Grifone (Punta di) da S.Antonio (16/02/18)
    Taou Blanc (Monte) da Thumel (03/02/18)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (01/01/18)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (26/12/17)
    Dormillouse (Cima) da Thures (25/12/17)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (22/12/17)
    Niblè (Monte) Cresta Sud-Est dal Passo Clopaca (26/08/17)
    Rimpfischhorn Via Normale dalla Fluealphutte (13/08/17)
    Gelas (Cima dei) Cresta NE - Traversata degli Italiani (08/07/17)
    Neige des Ecrins (Dome de) da Prè de Madame Carle (18/06/17)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (28/05/17)
    Cinque Terre da Levanto in traversata a Portovenere (19/05/17)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle, giro per il Col d'Ambin (23/04/17)
    Ubac (Testa dell') da Pontebernardo (22/04/17)
    Chamonix-Zermatt Haute Route (07/04/17)
    Blanchen (Gran Becca) da Chamen (16/03/17)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (11/03/17)
    Chiamossero (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto (11/03/17)
    Vallette (Cima delle) da Frais (05/03/17)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (02/03/17)
    Tos (Becca di) da Chamin (25/02/17)
    Grand Aréa da Nevache per il Canalone Nord (19/02/17)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (21/01/17)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (01/01/17)
    Dormillouse (Cima) da Thures (26/12/16)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (23/12/16)
    Weisshorn Cresta Est (23/08/16)
    Bionnassay (Aiguille de) Via Normale Francese da la Gruvaz per il Refuge Durier (17/07/16)
    Galisia (Punta) dalla Diga del Serrù, giro valli Orco, Rhemes e Isère (24/06/16)
    Ronce (Pointe de) da Plan de l'Ours (21/05/16)
    Ormelune Ovest (Punta) dalla Valgrisenche (15/05/16)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re, giro del Mercantour (25/04/16)
    Paur (Rocca della) da Sant'Anna, giro per il Colle della Valletta (16/04/16)
    Matto (Monte, Cima Est) da Sant'Anna (15/04/16)
    Latous (Cima) da Sant'Anna (14/04/16)
    Grand Galibier (le) da le Pont de l'Alpe (10/04/16)
    Cassorso (Monte), cima Ovest da Preit (24/03/16)
    Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma (24/10/15)
    Levanna Orientale Via Normale da Forno Alpi Graie (26/09/15)
    Albaron di Savoia Via Normale da Pian della Mussa (06/09/15)
    Ararat (Monte) o Agri Dagi Via Normale (03/08/15)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (26/07/15)
    Bernina (Piz) Biancograt (10/07/15)
    Galisia (Punta) dalla Diga del Serrù, giro valli Orco, Rhemes e Isère (21/06/15)
    Carro (Cima del) dal Lago Serrù (28/05/15)
    Grande Aiguille Rousse da Lago Serru e il Passo della Vacca (28/05/15)
    Grande Aiguille Rousse da Lago Serru e la parete Nord (28/05/15)
    Grande Aiguille Rousse da Lago Serru e il Passo della Vacca (24/05/15)
    Valletta (Punta della) da Avérole (17/05/15)
    Bresses (Testa Sud di) da Terme di Valdieri, giro per Passo di Prefouns, Colletto Bresses, Colletto del Valasco (09/05/15)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle, giro per il Col d'Ambin (02/05/15)
    Aletschhorn dal Mittelaletschbiwak (22/04/15)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (14/04/15)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (11/04/15)
    Niera (Roc della) da Chianale (13/03/15)
    Noeud de la Rayette da Ruz (07/03/15)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (26/02/15)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (22/02/15)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (20/02/15)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (12/02/15)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (08/02/15)
    Entrelor (Cima di) dalla Val di Rhèmes (24/01/15)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada du Col du Lautaret (18/01/15)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave da Chialvetta (03/01/15)
    Trois Freres Mineurs (Col des) da Montgenèvre (28/12/14)
    Albergian (Monte) da Pragelato (02/11/14)
    Granero (Monte) da Pian del Re per il Passo Luisas (19/10/14)
    Neige des Ecrins (Dome de) Via Normale da Pre de Madame Carle (24/08/14)
    Gran Paradiso da Pravieux per il Rifugio Chabod (31/07/14)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (08/06/14)
    Ronce (Pointe de) da Plan de l'Ours (24/05/14)
    Asti (Sella d') Anello Colle Agnello, Pic de Foreant, Breche de la Ruine, Sella d'Asti (17/05/14)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (10/05/14)
    Giusalet o Ciusalet (Monte) o Signal du Clery da Grange d'Arpon e il versante Est (04/05/14)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (01/05/14)
    Celse Niere par le vallon de la Clapouse (24/04/14)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle, giro per il Col d'Ambin (18/04/14)
    Clotesse (punta) Canale SO (12/04/14)
    Ciorneva (Monte) cima Ovest 2920 m da Mondrone per il Vallone Vallonetto o Casias (06/04/14)
    Sautron (Monte) da Saretto, anello (15/03/14)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (02/03/14)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (09/02/14)
    Entrelor (Cima di) dalla Val di Rhèmes (06/01/14)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (01/12/13)
    Monviso Cresta Est (16/08/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Via Super Bianciotto (04/08/13)
    Dirruhorn, Hobarghorn, Stecknadelhorn Nadelgrat dalla Mischabelhutte (27/07/13)
    Borello (Cima) da San Giacomo (24/06/13)
    Tsantelèina (Punta) da Thumel (16/06/13)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (02/06/13)
    Peyron (Truc) da Grange della Valle (26/05/13)
    Lupo (Cima del) da Chianale (24/05/13)
    Oronaye (Monte) da Chialvetta e il canale sud di sinistra (via normale) (11/05/13)
    Giusalet o Ciusalet (Monte) o Signal du Clery Canale Nord (04/05/13)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (04/05/13)
    Breithorn Occidentale, Dome de Cian, Becca Oren,Tete Blanche traversata Torgnon - Zermatt (6 gg) (16/04/13)
    Eveque (l') da Arolla per il Bas Glacier di Arolla (15/04/13)
    Pigne d'Arolla dalla Diga di Place Moulin per il Rifugio Nacamuli (14/04/13)
    Cian (Dom de, o Tsan) da Chàtè (Torgnon) (13/04/13)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (31/03/13)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (22/03/13)
    Citrin, Falita, Serena (Colli) da Cerisey, giro della Testa dei Frà (15/03/13)
    Boscasso (Bric) da Chialvetta (03/03/13)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (03/02/13)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (27/01/13)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (18/01/13)
    Auto Vallonasso da Chialvetta (12/01/13)
    Grand Area da le Villard-Latè (05/01/13)
    Grand Area Couloir N - Anello Buffere-Cristol (31/12/12)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (16/12/12)
    Herens (Dent d') Cresta Tiefenmatten (18/08/12)
    Obergabelhorn Traversata Cresta ENE-Arbengrat (11/08/12)
    Matto (Monte, Cima Est) da Sant'Anna per la Valle della Meris (28/07/12)
    Bianco (Monte) Via Normale Italiana o Via Ratti dal Rifugio Gonella (08/07/12)
    Gelas (Cima dei) da San Giacomo, giro (02/06/12)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re, giro del Mercantour (11/05/12)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle, giro per il Col d'Ambin (31/03/12)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (25/03/12)
    Noeud de la Rayette da Ruz (16/03/12)
    Chateau Blanc da Planaval (11/02/12)
    Feluma (Punta) da Valgrisenche (14/01/12)
    Monviso Cresta Est (26/08/11)
    Pelvoux Traversata Couloir Coolidge - Glacier des Violettes (24/07/11)
    Piccolo Monte Bianco o Petit Mont Blanc da La Visaille (03/07/11)
    Gran Paradiso Parete Nord (25/06/11)
    Clotesse (Punta) da Vazon o Pourachet per il Passo Desertes (19/06/11)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (28/05/11)
    Ghiliè (Cima) e Cima di Mercantour da Pian della Casa del Re, anello (22/05/11)
    Ormelune Ovest (Punta) dalla Valgrisenche (26/04/11)
    Malinvern (Monte) da Pian del Valasco (22/04/11)
    Salza (Monte) da Chianale (16/04/11)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (09/04/11)
    Oserot (Monte) da Chialvetta (02/04/11)
    Rutor (Testa del) da Bonne (25/03/11)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (26/02/11)
    Vallette (Cima delle) da Frais (26/02/11)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave da Chialvetta (24/02/11)
    Tos (Becca di) da Chamin (19/02/11)
    Valletta (Punta) da Cerisey (08/02/11)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (08/02/11)
    Taou Blanc (Monte) da Thumel (06/02/11)
    Cassorso (Monte), cima Ovest da Preit (23/01/11)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (09/01/11)
    Velan (Mont) da Bourg Saint Pierre e la Cabane du Velan (21/08/10)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita da Indren (03/07/10)
    Basei (Punta) dal Colle del Nivolet (26/06/10)
    Gelas (Cima dei) da San Giacomo per Forcella Roccati, Colletto Saint Robert e Canale E (24/06/10)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (13/06/10)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (05/06/10)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (01/06/10)
    Ubac (Testa dell') da Pontebernardo (23/05/10)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re, giro del Mercantour (21/05/10)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Borgata Sestriere (16/05/10)
    Gran Paradiso (Giro del) da Valnontey per i Rifugi Sella, Chabod, Vittorio Emanuele, Pontese (5 gg) (25/04/10)
    Nera della Grivola (Punta) da Valnontey, traversata a Epinel per il Rifugio Vittorio Sella (10/04/10)
    Fascia (Cima della) da Limone Piemonte per la dorsale NO (02/04/10)
    Rocciavré (Monte) da strada Pian Neiretto (27/03/10)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (17/03/10)
    Vallette (Cima delle) da Frais (14/03/10)
    Gran Costa (Monte) da Salbertrand (24/02/10)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (21/02/10)
    Baussetti (Monte) da Valcasotto (06/02/10)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (28/01/10)
    Gelas (Cima dei) da San Giacomo per Forcella Roccati, Colletto Saint Robert e Canale E (24/06/09)
    Grande Ruine (La) - Pointe Brevoort da Villar d'Arene, via normale (18/06/09)
    Grande Rousse, punte Nord e Sud da Surrier (13/06/09)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (10/06/09)
    Ciamarella (Uja di) da Pian della Mussa (07/06/09)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle (02/06/09)
    Piccola Ciamarella Parete N (29/05/09)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (24/05/09)
    Giusalet o Ciusalet (Monte) o Signal du Clery Canale Nord (22/05/09)
    Monviso (Giro del), giro allargato da Pian della Regina per Viso Mozzo, Punta Malta, Monte Losetta, Monte Meidassa (19/05/09)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (17/05/09)
    Niera (Roc della) da Chianale (09/05/09)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (25/04/09)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (22/04/09)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (13/04/09)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (04/04/09)
    Vallette (Cima delle) da Frais (28/03/09)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (07/03/09)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave da Chialvetta (28/02/09)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (15/02/09)
    Gran Costa (Monte) da Salbertrand (08/02/09)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (11/01/09)
    Gran Costa (Monte) da Salbertrand (05/01/09)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (27/12/08)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (21/12/08)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (06/12/08)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re, giro del Mercantour (09/05/08)
    Clapier (Monte) Giro della Maledia da San Giacomo di Entraque (03/05/08)
    Gran Vaudalaz (Punta Nord) da Thumel (26/04/08)
    Oserot (Monte) da Chialvetta (05/04/08)
    Bresses (Testa Sud di) da Terme di Valdieri, giro per Passo di Prefouns, Colletto Bresses, Colletto del Valasco (29/03/08)
    Fascia (Cima della) da Limone Piemonte per la dorsale NO (24/03/08)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (20/03/08)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (08/03/08)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (06/05/07)
    Giusalet o Ciusalet (Monte) o Signal du Clery da Grange d'Arpon e il versante Est (15/04/07)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (06/04/07)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle (23/03/07)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (03/02/07)
    Niera (Roc della) da Chianale (18/05/04)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re, giro del Mercantour (16/05/04)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (08/05/04)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (31/12/03)
    Faurio (Rochè) da Prè de Madame Carle (30/05/03)
    Ubàc (Testa dell') canale E, direttissima (18/05/03)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re, giro del Mercantour (14/05/03)
    Ferra (Monte) dal Rifugio Melezè (08/03/03)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (19/12/02)