sillylamb


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: hanno ridotto i parcheggi in zona...
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Salita: data la relazione del giorno precedente su on ice, salita su traccia autostradale fino al colletto; poi tutti sul Corn Suvretta e noi abbiamo tracciato gli ultimi 150m fino in vetta.
Discesa su ottima neve polverosa; peccato qualche sasso affiorante; conviene stare sulla sinistra del vallone che regala pendii più belli sciisticamente.
Il Julier non delude: bella giornata senza nemmeno una nuvola; parecchia gente in giro, ma ancora ampi spazi da tracciare. Mi aspettavo più neve (ogni tanto si tocca, spt nella parte alta), ma direi cmq buona la prima!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: park a pagamento nei gg di apertura delle cascate del Serio (5€)
Gita fatta in 2gg dormendo al rif Marelli (ottima accoglienza e ottimi pressi, 38€ la mezza pensione).
Discesa fatta sul Curò lungo la Val Morta. Ci era stata sconsigliata perchè i primi 300m di svolgono su terreno ripido e friabile e si incontrano un paio di punti dove occorre arrampicare in discesa (I grado); l'itinerario è cmq ben segnalato e nn offre difficoltà superiori a quelle che si incontrano per andare in vetta. Inoltre il lago di Val Morta è davvero un gioiellino. Tener presente però che in questo modo i tempi si dilatano (dalla bocchetta al Curò ci vogliono circa 3h).
Allego traccia.
Salita di soddisfazione e dalla vetta splendido panorama con la Presolana e le altre cime che sbucavano da una coltre nuvolosa.
Allucinante il Curò con la musica a palla per quasi tutto il giorno (si sentiva fino in cima!!! Chissà perchè il silenzio fa così paura...)
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo.
Discesa su neve polverosa pressata in alto (Simone ha fatto il canale diretto) e meraviglioso firn nella parte bassa.
Temperatura perfetta.
Poca gente in giro.
Una delle sciate migliori dell'anno in ottima compagnia su un itinerario in ambiente grandioso che si fa perdonare i primi 3,5km quasi pianeggianti (si guadagnano solo 100m!). Consigliatissima.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Vorrei sapere chi è il cretino che ha scritto che il grado obbligatorio è un III. La via è ottimamente chiodata, ma anche attaccandosi ai chiodi le difficoltà restano vicine al grado massimo.
Discesa su sentiero invaso dalla vegetazione ma ottimamente segnalato da bolli rossi. Visto tutti gli zig zag che fa la via, sconsiglio la discesa in doppia anche se tutte le soste sono attrezzate con anelli da calata.
Via lunga, varia e ogni tiro ha un passaggio ostico che la rende continua nonostante sia intervallata da gradoni erbosi.
Personalmente ho trovato i gradi piuttosto stretti; fosse stata più vicina alle mie capacità, me la sarei goduta di più; allo stato attuale delle cose, i tiri che mi sono piaciuti di più sono stati i più facili. Per il resto ringrazio Flaco che ha tirato tutta la via con tanta pazienza...
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Prestare attenzione al canale che separa il tratto inferiore da quello superiore di Tupac amaru: non so se per il clima estremamente secco, ma ieri c'era un sacco di terriccio scivoloso e molte pietre instabili; fare attenzione con le corde, soprattutto se ci sono cordate dietro. Tra l'altro il cordone su albero (che in alcuni report davano come riferimento per trovare l'inizio del secondo tratto) non c'è più; la via attacca subito dietro lo spigolo (spit poco visibili)
Finita la via, seguire gli evidenti ometti verso monte; raggiunti i torrioni superiori, piegare a destra e portarsi sui prati sotto la vetta del Monte Freidur e imboccare il sentiero verso sinistra che riconduce velocemente a valle.
Via lunga e impegnativa per il mio grado di preparazione (molto scarso). Comunque la chiodatura abbondante aiuta molto. Bello soprattutto L5 di Tupac Amaru, mentre ho fatto fatica soprattutto su L1 di Angiolina Ritorna (il traverso verso sinistra sopra il tetto è abbastanza thrilling).
Bella giornata in una Sbarua stranamente poco affollata, senza che il vento previsto ci desse troppo fastidio e grazie ai miei compagni di cordata che come al solito hanno avuto tantissima pazienza.

Sciabilità :: ** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: strada del colle dell'Agnello chiusa a quota 1860m
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
La situazione neve è davvero desolante... Cmq si riesce a partire ed ad arrivare all'auto sci ai piedi con un paio di togli e metti nel bosco.
Saliti su vecchie tracce e buon rigelo.
Scesi su neve che nn ha mollato, dura, variabile e irregolare; nn facile da interpretare.
Quasi nessuno in giro.
Ambiente molto bello e solitudine hanno ripagato di una sciata non facile e non divertente.

panorama dal colle: non è che nel versante francese la situazione neve sia migliore...

in discesa vediamo di portare a casa le gambe...
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Vista la brevità dell'itinerario qui descritto (20km e 600m D+), abbiamo deciso di unirvi il Sentiero del Barbaresco. Si ottiene così un percorso di 31km e 1000m D+ di medio impegno fisico perchè alcune risalite tra i filari sono davvero ripide. Cmq se uno ha gamba e tecnica, si ha una ciclabilità del 100%. Allego traccia.
Itinerario in ottime condizioni: mai viste le Langhe così secche! Sconsigliato dopo periodi di piogge.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: necessarie catene o 4x4 per arrivare a Saliboden
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
Gita molto affollata.
Salita su ottima traccia autostradale.
Discesa nel canale su neve polverosa nella parte alta, ventata nella parte centrale, in via di trasformazione in quella bassa; cmq sciabilità sempre più che discreta.
Concordo col commento che mi ha preceduto: gita BS, anche se il traverso non credo raggiunga i 40° riportati su altre relazioni.
Giornata splendida in ambiente superlativo. Consigliatissima.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: ok con termiche
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
Salita su buona traccia.
Discesa su ottima neve polverosa fino alla baita, poi su stradina pistata.
Poca gente in giro. Giornata bellissima con temperature piacevoli.

in salita lungo la stradina

la piana di Hüttenboden
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Mi sarei aspettata di tutto tranne che trovare neve già alla partenza: 5cm senza fondo che hanno dato all'ambiente un aspetto suggestivo ma ci hanno complicato non poco le cose (in cresta ho voluto i ramponi)
Saliti dall'itinerario descritto e scesi per la via delle creste fino all'Alpe Ventolaro. Da qui tracce di sentiero che scompaiono dopo un lungo traverso. occorre scendere leggermente verso sinistra verso un poggio con ometto; da qui il sentiero torna ben visibile.
Classificherei il giro come EE.
Allego traccia.
Bellissima giornata di sole in solitudine assoluta: incontrato solo un gregge di capre e un camoscio.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Corn Chamuotsch da Julierpass (30/11/19)
    Coca (Pizzo) da Valbondione (15/09/19)
    Gletscherhorn dalla val Bergalga (01/05/19)
    Lities (Cresta delle Torri) Tuba di falloppio (28/04/19)
    Rubinetto (Torrione) Angiolina ritorna + Tupac Amaru (10/03/19)
    Bianca (Rocca) da Chianale (03/03/19)
    Sette Fratelli (Rocca dei) da Neive (02/03/19)
    Glatten da Saliboden (17/02/19)
    Firsthoreli dalla Bisistal (16/02/19)
    Mazza dell'Inferno da Forno (20/01/19)
    Schafberg da Realp (19/01/19)
    Neire (Roc) Coulour Sole d'Autunno (13/01/19)
    Faiallo (Passo del) da Arenzano, giro per Passo della Gava e Voltri (06/01/19)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses da Saint Rhemy (29/12/18)
    Valserhorn est, quota 2799 da Nufenen (15/12/18)
    Via Verde Valsusa da Bussoleno (02/12/18)
    Agnel (Piz d') da La Veduta (25/11/18)
    Villadeati (Pietraia di) da Tonco Alfiano, anello (11/11/18)
    Chalet de l'Epèe (Rifugio) da Bonne (03/11/18)
    Sentiero dei 3 Fiumi da Cartosio (01/09/18)
    Lagginhorn Via Normale della Cresta Ovest (27/08/18)
    Canale dei Contrabbandieri (16/08/18)
    Seigne, Piccolo San Bernardo (Colli) da Pré Saint Didier, giro per Bourg Saint Maurice (04/08/18)
    Morteratsch (Piz) Via Normale della cresta Nord (08/07/18)
    Ragno (Pizzo) da Patqueso (01/07/18)
    Carro (Cima del) dal Lago Serrù (10/06/18)
    San Matteo (Punta) dal Passo Gavia (03/06/18)
    Piateda – Vedello – Briotti per la ex decauville (02/06/18)
    Gran Vaudalaz (Punta Nord) da Thumel (19/05/18)
    Chateau des Dames dalla Diga di Place Moulin (06/05/18)
    Galehorn da Engiloch (25/04/18)
    Blinnenhorn o Corno Cieco dalla Diga di Morasco, anello per Passo dei Camosci (22/04/18)
    Belvair (Piz) da Madulain (07/04/18)
    Cinto (Monte) da Lozzi (02/04/18)
    Pioltone (Pizzo) o Camoscellahorn da San Bernardo (25/03/18)
    Pasquale (Monte) e quota 3296 m dall'Albergo dei Forni, Versante SE e Cresta SO (04/03/18)
    Poncione di Val Piana da All'Acqua (18/02/18)
    Barbarossa (Monte) da Teveno (11/02/18)
    Chiavesso (Cima) da Cornetti (04/02/18)
    Ciriunda (Monte) da Tornetti (03/02/18)
    Blüemberg (Bluemberg) da Chäppeliberg (14/01/18)
    Rossstock da Chappeliberg (13/01/18)
    Grosshorn da Pürd (07/01/18)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin (26/12/17)
    Serena (Col) da Mottes (17/12/17)
    Balbacanu (Punta) Mix di vie (06/12/17)
    San Paolo (Parete di) Nereide (19/11/17)
    San Paolo (Parete di) Due Piccoli Pilastri (19/11/17)
    Uccello (Pizzo d') Diedro Sud + Tiziana (07/10/17)
    Reopasso (Rocche del) Via Ferrata Deanna Orlandini (23/09/17)
    Pianarella (Bric) L’impari lotta del Conte di Montesordo e del Drago Sanguineo (17/09/17)
    Rouges de Triolet (Monts) Punta Est - Cris-Tal (27/08/17)
    Muretto (Passo del) dal Lago di Agaro, anello per Passo di Topera (22/08/17)
    Bar (Monte) e Rifugio San Lucio da Tesserete, giro (23/07/17)
    San Bernolfo (Guglia di) Makita (18/06/17)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (14/05/17)
    Adelasia (Parco) Sulle orme delle truppe Napoleoniche (07/05/17)
    Dufour (Punta) o Dufourspitze dalla Monterosa-hutte per la cresta Ovest (24/04/17)
    Wapta Traverse quinta tappa: dalla Scott Duncan Hut al Great Divide Lodge (13/04/17)
    Wapta Traverse quarta tappa: dalla Balfour Hut alla Scott Duncan Hut (12/04/17)
    Wapta Traverse tappa 3: dalla Bow Hut alla Balfour Hut & M. Gordon e M. St Nicholas (10/04/17)
    Wapta Traverse tappa 2: dalla Peyto Hut alla Bow Hut & M. Thompson (09/04/17)
    Wapta Traverse tappa 1: dal Peyto Lake alla Peyto Hut (08/04/17)
    Bresses (Testa Sud di) da Terme di Valdieri, giro per Passo di Prefouns, Colletto Bresses, Colletto del Valasco (19/03/17)
    Giovanni Paolo II (Cima) da Capovalle (12/03/17)
    Timogno (Monte) da Spiazzi (01/03/17)
    Morion (Colle) da Rivotti (26/02/17)
    Valleandona, Valmaggiore, Valmanera da Asti, giro (18/02/17)
    Tardiva (Costa) da Gorrey (05/02/17)
    Palasina (Punta) da Estoul (22/01/17)
    Pelato (Monte) da Pattemouche (26/12/16)
    Joux (Col de) da Vedun, giro del Monte Vertosan (04/09/16)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Via Malvassora (28/08/16)
    Grand Tournalin (Cima Sud) e Petit Tournalin da Cheneil (17/08/16)
    Tacul (Pyramide du) Cresta Est - Via Ottoz-Grivel-Croux (15/08/16)
    Stella (Corno) Via De Cessole (31/07/16)
    Avic (Monte) Via Normale da Villa per la Cresta Ovest (26/06/16)
    Dosdè (Pizzo) da Arnoga (15/05/16)
    Mezdi (Piz) da Saint Moritz Bad (03/04/16)
    Aquiletta (Punta) o Oilletta da Vens (28/03/16)
    Chavacour (Colle di) dalla Diga di Place Moulin (13/03/16)
    Blegier (Monte) da Ruà (06/03/16)
    Saron (Mont) da Bruson (30/01/16)
    Rama (Monte) Sogno d'Inverno (spigolo SO al campaniletto del rio Carbunea) (29/11/15)
    Weissmies traversata S-N (12/08/15)
    Oronaye (Monte) dalla Cima Dronero per la cresta Est (26/07/15)
    Alphubel dalla Täschhütte (10/05/15)
    Chersogno (Monte) da Campiglione (02/05/15)
    Straffelgrat Ovest (Punta) da Niederalp (14/12/14)
    Resegone - Bastionata SE Via Bonatti - Via Giuseppina (26/10/14)
    Castello (Rocca) Solo per Bruna (19/10/14)
    Emilius (Monte) Via Ferrata ATTUALMENTE NON PERCORRIBILE 08/2019 (31/08/14)
    Breithorn Centrale da Cervinia (16/08/14)
    Gervasutti Giusto (Bivacco) da Lavachey (11/08/14)
    Meano (Denti di) Torrione Superiore - Placche Rosse (27/07/14)
    Lion (Monte) da Fondo (09/02/14)
    Cavalcurt (Punta) da Scalaro, anello per Passo Pian del Gallo, Cima Biolley e Bocchetta di Valbona (10/11/13)
    Ciaslaras (Monte) da Chiappera (12/05/13)
    Cleve di Moulaz da Allesaz, anello (05/05/13)
    Tambò (Pizzo) da Montespluga (04/05/13)
    Perti (Rocca di) Consolando consuelo (01/05/13)
    Tallihorn da Nufenen per il Versante SE (14/04/13)
    Grand Pays da Clemensod (29/12/12)
    Miserin (Lago) da Champorcher per Dondena (24/06/12)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (22/04/12)
    Stou (Punta di) da Molare (04/03/12)
    Rossette (Cima delle) da Chianale (26/02/12)
    Vallette (Cima delle) da Frais (19/02/12)
    Croce (Punta della) da La Thuile (09/12/11)
    Balzetto (Pizzo) cresta sud-sud/ovest (11/09/11)
    Bernina (Piz) Via Normale italiana dalla Diga di Campo Moro (31/07/11)
    Dormillouse (Cima) da Thures (13/02/11)
    Bernarda (Testa) da Villair (30/01/11)
    Facciabella (Monte) quota 2619 m da Mandriou (19/12/10)
    Paglietta (Monte) da Prailles (04/12/10)
    Money (Testa di) dalla Diga di Teleccio (27/06/10)
    Forcellino (Monte) da sant'antonio valfurva (21/02/10)
    Salvè (Col du) da Lignan (14/02/10)
    Bo Valsiesiano (Monte) da Rassa (07/02/10)
    Magnaghi Meridionale (Torrione) Canale Albertini (04/10/09)
    Rossa (Punta della) Spigolo SE (09/09/09)
    Aran (Becca d') da Cheneil (14/07/09)
    Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella (12/07/09)
    Dolent (Mont) da Arnouva, Via Normale (09/07/09)
    Grand Assaly Via Normale da La Joux (06/07/09)
    Oriana (Placche di) - Settore Sinistro Scaccia Pensieri (04/07/09)
    Gran Sertz o Gran Serra da Valnontey per il Rifugio Sella (21/06/09)
    Grand Etret (Testa del) da Pont Valsavarenche (09/05/09)
    Manico del Lume (Monte) da Recco, traversata a Rapallo (01/05/09)
    Sancia (Cima della) da Starleggia (25/04/09)
    Magehorn da Engiloch (14/04/09)
    Zucco dell'Angelone Condorpass (04/04/09)
    Grevasalvas (Piz) da Plaun da Lej (23/03/09)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) da Prà Catinat per lo scivolo Sud (05/01/09)
    Guglielmo (Monte) da Pezzoro (21/12/08)
    France (Becca) da Vetan (08/12/08)
    Canzo (Corno Occidentale di) Ferrata del Venticinquennale CAI (06/10/08)
    Canzo (Corno Occidentale di) Ferrata del Venticinquennale CAI (06/10/08)
    Fortin (Mont) da La Visaille (16/08/08)
    Sarezza (Monte) Spigolo NW variante sinistra (11/08/08)
    Mariasco (Punta di) da Fondo (11/08/08)
    Cevedale (Monte) e Cima Cevedale Via Normale dall'Albergo dei Forni (04/08/08)
    Breithorn Occidentale Via Normale da Plateau Rosà (19/07/08)
    Adula o Rheinwaldhorn Via Normale dalla Val Carassina (29/06/08)
    Arera (Pizzo) da Valcanale per il Sentiero dei Fiori (01/06/08)
    Seura (Alpe) anello da Pre' per Fornelle- Col Vert, Pratsse, Alpe Seura (02/05/08)
    Ponteranica Centrale (Monte) da Pescegallo (24/02/08)
    Ebro (Monte) da Caldirola (09/01/08)
    Corona Troggi da Cologno (11/03/07)