Gulliver outdoor - arrampicata, escursionismo, scialpinismo, sci alpinismo, alpinismo, canyoning, trekking, MTB, Cicloturismo

sillylamb


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: tutto ok
Con le condizioni attuali concordo sulla classificazione EE: alcuni tratti del sentiero di salita sono invasi dalla vegetazione e necessitano un minimo di capacità di orientamento. Inoltre dal lago Cornuto si attraversano alcuni nevai che non sono difficili, ma richiedono un po' di prudenza.
Solo noi sul percorso.
Un bel giro, di ampio respiro, che attraversa ambienti molto diversi.
Partiti con il sole, il cielo si è coperto col passare delle ore e siamo scesi sotto una pioggerellina che cmq nn ha guastato la gita.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
note su accesso stradale :: Gavia aperto e strada pulita
quota neve m :: 2500
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza alle 6.
Gli sci si calzano al ponticello sotto al rif Berni e nn si tolgono +.
Salita su ottimo rigelo.
Discesa su firn meraviglioso nella parte alta, un po' bagnata ma cmq sempre sciabile in quella bassa.
Molta gente in giro, ma pochi su questo itinerario.
Bella giornata con cielo sereno ma nn eccessivamente calda.
Il canale che si prende dalla via del Tresero presenta un paio di interruzioni, meglio salire dalla parte del S. Matteo.
Noi ci siamo fatti trarre in inganno da alcune tracce che puntavano alla cresta sud e siamo saliti da quella: primo tratto scomodo su sfasciumi, poi su cresta nevosa molto aerea. Ramponi nn indispensabili, ma utili. Chi sale da lì, di solito scende sul versante dei Forni, ma non sapendo dove dirigerci, l'abbiamo fatta avanti e indietro.
Venerdì scopro che aprono il Gavia e nonostante nn tocchi gli sci da + di 3 mesi, nn resisto. Parto senza grandi velleità e invece riesco ad arrivare in cima. Grandissima soddisfazione e grandissima sciata: farlo a giugno per me è uno dei grandi piaceri della vita. Ottima compagnia.
Allego traccia.

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
note su accesso stradale :: NRDR
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
SALITA: ringrazio i tracciatori, ma la traccia nn porta in vetta, bensì a un colle più a destra. Da lì abbiamo tentato di risalire un contrafforte roccioso, ma nn è stato possibile per la presenza di cornici. In pratica ci siamo fermati 100m sotto la vetta e quando abbiamo pensato che potevamo ripellare, era troppo tardi
DISCESA: una spanna di farina su fondo duro. Goduriosa.
In una giornata in cui il tempo doveva essere incerto, decidiamo per questa gita a Rothwald, con l'idea che il bosco nn delude mai. Invece abbiamo trovato una giornata bellissima, senza nemmeno il temuto vento. E pochissima gente in giro. Una bellissima sorpresa.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa pesante
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
note su accesso stradale :: NIENTE DI RILEVANTE
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Salita: traccia presente, a tratti cancellata dal vento; ultimo tratto pelato dal vento ma si arriva praticamente in cima sci ai piedi
Discesa: nella parte alta fare attenzione ai sassi, poi neve variabile (dove non toccata dal vento farina pesante, poi un po' di crosta e infine in via di trasformazione); sciabilità cmq in genere discreta
Meteo velato, ma visibilità per lo più accettabile; vento forte dal colle in su.
Nessuno in giro: oltre a noi solo altre 3 persone
Bella gita in ambiente selvaggio e molto vario in ottima compagnia.
Troppo caldo per essere febbraio: si parte e si arriva sci ai piedi, ma in alcuni punti nella parte bassa è già visibile l'erba.
Allego traccia
Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Bagnata
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
note su accesso stradale :: park a pagamento (3€), ma il parchimetro era fuori uso
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti per le vecchie piste al passo di Corna Piana, traversato al passo del Branchino e discesa verso il rif Alpe Corte, scelta che non si è rivelata azzeccata perchè dal rifugio bisogna spallare gli sci (a meno di non sobbarcarsi infiniti togli e metti e di rischiare di disintegrarli sulla stradina). In salita invece gli sci si calzano praticamente dal parcheggio per cui col famoso senno di poi credo sia più conveniente stare alti e andare a riprendere le piste di salita.
Salita super affollata (2 corsi CAI) su buona traccia (inutili i rampanti), discesa invece in solitaria.
Neve schifosetta: in via di trasformazione e discretamente sciabile in alto, polenta bagnata faticosa in basso.
Giornata con qualche velatura e un po' di vento.
Gita molto bella che merita anche solo per l'ambiente dolomitico. In ottima compagnia poi è anche meglio.
Allego traccia.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
note su accesso stradale :: ok fino a 1300m, poi strada innevata, con un 4x4 si riesce ad andare oltre
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti sulla traccia dei laghi di Porcile fino ai laghi omonimi, poi abbiamo piegato a destra e abbiamo tracciato noi.
Fermati a quota 2300m perchè i pendii sotto al colle presentavano neve ventata con lastroni.
Discesa dapprima su neve ventata con un po' di crosta fin verso quota 2000, poi abbiamo ripellato e siamo saliti fino al colle di Lemma. Da qui discesa su neve bagnata tritata dai numerosi passaggi ma cmq sempre discretamente sciabile.
Il bollettino valanghe ci fa optare per le Orobie, pur sapendo che nn avremo condizioni ottimali.
Partiti con cielo sereno che si copre rapidamente fino ad essere completamente lattigginoso già a metà mattinata; visibilità cmq discreta.
Gita dal lungo sviluppo.
Parecchia gente alla cima di Lemma e al passo Porcile, nessuno in questa direzione.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: hanno ridotto i parcheggi in zona...
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Salita: data la relazione del giorno precedente su on ice, salita su traccia autostradale fino al colletto; poi tutti sul Corn Suvretta e noi abbiamo tracciato gli ultimi 150m fino in vetta.
Discesa su ottima neve polverosa; peccato qualche sasso affiorante; conviene stare sulla sinistra del vallone che regala pendii più belli sciisticamente.
Il Julier non delude: bella giornata senza nemmeno una nuvola; parecchia gente in giro, ma ancora ampi spazi da tracciare. Mi aspettavo più neve (ogni tanto si tocca, spt nella parte alta), ma direi cmq buona la prima!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: park a pagamento nei gg di apertura delle cascate del Serio (5€)
Gita fatta in 2gg dormendo al rif Marelli (ottima accoglienza e ottimi pressi, 38€ la mezza pensione).
Discesa fatta sul Curò lungo la Val Morta. Ci era stata sconsigliata perchè i primi 300m di svolgono su terreno ripido e friabile e si incontrano un paio di punti dove occorre arrampicare in discesa (I grado); l'itinerario è cmq ben segnalato e nn offre difficoltà superiori a quelle che si incontrano per andare in vetta. Inoltre il lago di Val Morta è davvero un gioiellino. Tener presente però che in questo modo i tempi si dilatano (dalla bocchetta al Curò ci vogliono circa 3h).
Allego traccia.
Salita di soddisfazione e dalla vetta splendido panorama con la Presolana e le altre cime che sbucavano da una coltre nuvolosa.
Allucinante il Curò con la musica a palla per quasi tutto il giorno (si sentiva fino in cima!!! Chissà perchè il silenzio fa così paura...)
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Ottimo rigelo.
Discesa su neve polverosa pressata in alto (Simone ha fatto il canale diretto) e meraviglioso firn nella parte bassa.
Temperatura perfetta.
Poca gente in giro.
Una delle sciate migliori dell'anno in ottima compagnia su un itinerario in ambiente grandioso che si fa perdonare i primi 3,5km quasi pianeggianti (si guadagnano solo 100m!). Consigliatissima.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Vorrei sapere chi è il cretino che ha scritto che il grado obbligatorio è un III. La via è ottimamente chiodata, ma anche attaccandosi ai chiodi le difficoltà restano vicine al grado massimo.
Discesa su sentiero invaso dalla vegetazione ma ottimamente segnalato da bolli rossi. Visto tutti gli zig zag che fa la via, sconsiglio la discesa in doppia anche se tutte le soste sono attrezzate con anelli da calata.
Via lunga, varia e ogni tiro ha un passaggio ostico che la rende continua nonostante sia intervallata da gradoni erbosi.
Personalmente ho trovato i gradi piuttosto stretti; fosse stata più vicina alle mie capacità, me la sarei goduta di più; allo stato attuale delle cose, i tiri che mi sono piaciuti di più sono stati i più facili. Per il resto ringrazio Flaco che ha tirato tutta la via con tanta pazienza...
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Fricolla (Colle) da Outre l'Eve, anello valloni della Legna e Manda (14/06/20)
    Pedranzini (Punta) dal Passo Gavia (01/06/20)
    Maderhorn da Rothwald (01/03/20)
    Mittler Wissberg da Avers Pürd per la Talifurga e risalita alla Bandflue (16/02/20)
    Corna Piana da Valcanale (02/02/20)
    Valegino (Monte) da Tartano (15/12/19)
    Corn Chamuotsch da Julierpass (30/11/19)
    Coca (Pizzo) da Valbondione (15/09/19)
    Gletscherhorn dalla val Bergalga (01/05/19)
    Lities (Cresta delle Torri) Tuba di falloppio (28/04/19)
    Rubinetto (Torrione) Angiolina ritorna + Tupac Amaru (10/03/19)
    Bianca (Rocca) da Chianale (03/03/19)
    Sette Fratelli (Rocca dei) da Neive (02/03/19)
    Glatten da Saliboden (17/02/19)
    Firsthoreli dalla Bisistal (16/02/19)
    Mazza dell'Inferno da Forno (20/01/19)
    Schafberg da Realp (19/01/19)
    Neire (Roc) Coulour Sole d'Autunno (13/01/19)
    Faiallo (Passo del) da Arenzano, giro per Passo della Gava e Voltri (06/01/19)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses da Saint Rhemy (29/12/18)
    Valserhorn est, quota 2799 da Nufenen (15/12/18)
    Via Verde Valsusa da Bussoleno (02/12/18)
    Agnel (Piz d') da La Veduta (25/11/18)
    Villadeati (Pietraia di) da Tonco Alfiano, anello (11/11/18)
    Chalet de l'Epèe (Rifugio) da Bonne (03/11/18)
    Sentiero dei 3 Fiumi da Cartosio (01/09/18)
    Lagginhorn Via Normale della Cresta Ovest (27/08/18)
    Canale dei Contrabbandieri (16/08/18)
    Seigne, Piccolo San Bernardo (Colli) da Pré Saint Didier, giro per Bourg Saint Maurice (04/08/18)
    Morteratsch (Piz) Via Normale della cresta Nord (08/07/18)
    Ragno (Pizzo) da Patqueso (01/07/18)
    Carro (Cima del) dal Lago Serrù (10/06/18)
    San Matteo (Punta) dal Passo Gavia (03/06/18)
    Piateda – Vedello – Briotti per la ex decauville (02/06/18)
    Gran Vaudalaz (Punta Nord) da Thumel (19/05/18)
    Chateau des Dames dalla Diga di Place Moulin (06/05/18)
    Galehorn da Engiloch (25/04/18)
    Blinnenhorn o Corno Cieco dalla Diga di Morasco, anello per Passo dei Camosci (22/04/18)
    Belvair (Piz) da Madulain (07/04/18)
    Cinto (Monte) da Lozzi (02/04/18)
    Pioltone (Pizzo) o Camoscellahorn da San Bernardo (25/03/18)
    Pasquale (Monte) e quota 3296 m dall'Albergo dei Forni, Versante SE e Cresta SO (04/03/18)
    Poncione di Val Piana da All'Acqua (18/02/18)
    Barbarossa (Monte) da Teveno (11/02/18)
    Chiavesso (Cima) da Cornetti (04/02/18)
    Ciriunda (Monte) da Tornetti (03/02/18)
    Blüemberg (Bluemberg) da Chäppeliberg (14/01/18)
    Rossstock da Chappeliberg (13/01/18)
    Grosshorn da Pürd (07/01/18)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin (26/12/17)
    Serena (Col) da Mottes (17/12/17)
    Balbacanu (Punta) Mix di vie (06/12/17)
    San Paolo (Parete di) Nereide (19/11/17)
    San Paolo (Parete di) Due Piccoli Pilastri (19/11/17)
    Uccello (Pizzo d') Diedro Sud + Tiziana (07/10/17)
    Reopasso (Rocche del) Via Ferrata Deanna Orlandini (23/09/17)
    Pianarella (Bric) L’impari lotta del Conte di Montesordo e del Drago Sanguineo (17/09/17)
    Rouges de Triolet (Monts) Punta Est - Cris-Tal (27/08/17)
    Muretto (Passo del) dal Lago di Agaro, anello per Passo di Topera (22/08/17)
    Bar (Monte) e Rifugio San Lucio da Tesserete, giro (23/07/17)
    San Bernolfo (Guglia di) Makita (18/06/17)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (14/05/17)
    Adelasia (Parco) Sulle orme delle truppe Napoleoniche (07/05/17)
    Dufour (Punta) o Dufourspitze dalla Monterosa-hutte per la cresta Ovest (24/04/17)
    Wapta Traverse quinta tappa: dalla Scott Duncan Hut al Great Divide Lodge (13/04/17)
    Wapta Traverse quarta tappa: dalla Balfour Hut alla Scott Duncan Hut (12/04/17)
    Wapta Traverse tappa 3: dalla Bow Hut alla Balfour Hut & M. Gordon e M. St Nicholas (10/04/17)
    Wapta Traverse tappa 2: dalla Peyto Hut alla Bow Hut & M. Thompson (09/04/17)
    Wapta Traverse tappa 1: dal Peyto Lake alla Peyto Hut (08/04/17)
    Bresses (Testa Sud di) da Terme di Valdieri, giro per Passo di Prefouns, Colletto Bresses, Colletto del Valasco (19/03/17)
    Giovanni Paolo II (Cima) da Capovalle (12/03/17)
    Timogno (Monte) da Spiazzi (01/03/17)
    Morion (Colle) da Rivotti (26/02/17)
    Valleandona, Valmaggiore, Valmanera da Asti, giro (18/02/17)
    Tardiva (Costa) da Gorrey (05/02/17)
    Palasina (Punta) da Estoul (22/01/17)
    Pelato (Monte) da Pattemouche (26/12/16)
    Joux (Col de) da Vedun, giro del Monte Vertosan (04/09/16)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Via Malvassora (28/08/16)
    Grand Tournalin (Cima Sud) e Petit Tournalin da Cheneil (17/08/16)
    Tacul (Pyramide du) Cresta Est - Via Ottoz-Grivel-Croux (15/08/16)
    Stella (Corno) Via De Cessole (31/07/16)
    Avic (Monte) Via Normale da Villa per la Cresta Ovest (26/06/16)
    Dosdè (Pizzo) da Arnoga (15/05/16)
    Mezdi (Piz) da Saint Moritz Bad (03/04/16)
    Aquiletta (Punta) o Oilletta da Vens (28/03/16)
    Chavacour (Colle di) dalla Diga di Place Moulin (13/03/16)
    Blegier (Monte) da Ruà (06/03/16)
    Saron (Mont) da Bruson (30/01/16)
    Rama (Monte) Sogno d'Inverno (spigolo SO al campaniletto del rio Carbunea) (29/11/15)
    Weissmies traversata S-N (12/08/15)
    Oronaye (Monte) dalla Cima Dronero per la cresta Est (26/07/15)
    Alphubel dalla Täschhütte (10/05/15)
    Chersogno (Monte) da Campiglione (02/05/15)
    Straffelgrat Ovest (Punta) da Niederalp (14/12/14)
    Resegone - Bastionata SE Via Bonatti - Via Giuseppina (26/10/14)
    Castello (Rocca) Solo per Bruna (19/10/14)
    Emilius (Monte) Via Ferrata ATTUALMENTE NON PERCORRIBILE 08/2019 (31/08/14)
    Breithorn Centrale da Cervinia (16/08/14)
    Gervasutti Giusto (Bivacco) da Lavachey (11/08/14)
    Meano (Denti di) Torrione Superiore - Placche Rosse (27/07/14)
    Lion (Monte) da Fondo (09/02/14)
    Cavalcurt (Punta) da Scalaro, anello per Passo Pian del Gallo, Cima Biolley e Bocchetta di Valbona (10/11/13)
    Ciaslaras (Monte) da Chiappera (12/05/13)
    Cleve di Moulaz da Allesaz, anello (05/05/13)
    Tambò (Pizzo) da Montespluga (04/05/13)
    Perti (Rocca di) Consolando consuelo (01/05/13)
    Tallihorn da Nufenen per il Versante SE (14/04/13)
    Grand Pays da Clemensod (29/12/12)
    Miserin (Lago) da Champorcher per Dondena (24/06/12)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (22/04/12)
    Stou (Punta di) da Molare (04/03/12)
    Rossette (Cima delle) da Chianale (26/02/12)
    Vallette (Cima delle) da Frais (19/02/12)
    Croce (Punta della) da La Thuile (09/12/11)
    Balzetto (Pizzo) cresta sud-sud/ovest (11/09/11)
    Bernina (Piz) Via Normale italiana dalla Diga di Campo Moro (31/07/11)
    Dormillouse (Cima) dalla Val Thuras (13/02/11)
    Bernarda (Testa) da Villair (30/01/11)
    Facciabella (Monte) quota 2619 m da Mandriou (19/12/10)
    Paglietta (Monte) da Prailles (04/12/10)
    Money (Testa di) dalla Diga di Teleccio (27/06/10)
    Forcellino (Monte) da sant'antonio valfurva (21/02/10)
    Salvè (Col du) da Lignan (14/02/10)
    Bo Valsiesiano (Monte) da Rassa (07/02/10)
    Magnaghi Meridionale (Torrione) Canale Albertini (04/10/09)
    Rossa (Punta della) Spigolo SE (09/09/09)
    Aran (Becca d') da Cheneil (14/07/09)
    Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella (12/07/09)
    Dolent (Mont) da Arnouva, Via Normale (09/07/09)
    Grand Assaly Via Normale da La Joux (06/07/09)
    Oriana (Placche di) - Settore Sinistro Scaccia Pensieri (04/07/09)
    Gran Sertz o Gran Serra da Valnontey per il Rifugio Sella (21/06/09)
    Grand Etret (Testa del) da Pont Valsavarenche (09/05/09)
    Manico del Lume (Monte) da Recco, traversata a Rapallo (01/05/09)
    Sancia (Cima della) da Starleggia (25/04/09)
    Magehorn da Engiloch (14/04/09)
    Zucco dell'Angelone Condorpass (04/04/09)
    Grevasalvas (Piz) da Plaun da Lej (23/03/09)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) da Prà Catinat per lo scivolo Sud (05/01/09)
    Guglielmo (Monte) da Pezzoro (21/12/08)
    France (Becca) da Vetan (08/12/08)
    Canzo (Corno Occidentale di) Ferrata del Venticinquennale CAI (06/10/08)
    Canzo (Corno Occidentale di) Ferrata del Venticinquennale CAI (06/10/08)
    Fortin (Mont) da La Visaille (16/08/08)
    Sarezza (Monte) Spigolo NW variante sinistra (11/08/08)
    Mariasco (Punta di) da Fondo (11/08/08)
    Cevedale (Monte) e Cima Cevedale Via Normale dall'Albergo dei Forni (04/08/08)
    Breithorn Occidentale Via Normale da Plateau Rosà (19/07/08)
    Adula o Rheinwaldhorn Via Normale dalla Val Carassina (29/06/08)
    Arera (Pizzo) da Valcanale per il Sentiero dei Fiori (01/06/08)
    Seura (Alpe) anello da Pre' per Fornelle- Col Vert, Pratsse, Alpe Seura (02/05/08)
    Ponteranica Centrale (Monte) da Pescegallo (24/02/08)
    Ebro (Monte) da Caldirola (09/01/08)
    Corona Troggi da Cologno (11/03/07)