sanet


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Con auto alta fino alla sbarra OK
Bella escursione effettuata in giornata da Genova per salutare gli amici dello scialpinismo prima di partire per le vacanze e trascorrere una bella giornata in una valle particolarmente amata da me. Gita che avevo fatto nel 2014 con gli sci e che mi era piaciuta molto. A piedi è più faticosa! Con la mia vecchia Duster nessun problema ad arrivare alla partenza del sentiero poi una breve sosta al Remondino e seguendo gli ometti fino al colle della Culatta e poi con facile arrampicata fino in vetta. Giornata spaziale e panorama a 360 gradi. Si attraversano un paio di nevai ma oggi senza problemi. Io sono salito con le Salomon leggere. Fare attenzione a seguire gli ometti per non complicarsi la vita. In compagnia di Alberto, Gil, Pino e Bruno.

Laghetto e nevaio

Cresta

Tratto finale
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: OK-Biglietto andata P. Indren ritorno Bettaforca-Staffal 40 euro
E dire che le cose erano iniziate male. Al mattino partiti dal Mantova sotto la pioggia e attraversando vere e proprie pozzanghere di ghiaccio fuso confortati solo dal meteo che dava miglioramento. Fortunatamente arrivati al Colle del Lys cielo sereno e temperature adeguate alla quota. Raggiunti da altre 2 cordate abbiamo attaccato la prima cresta verso le 6:20 . Secondo me è il tratto più delicato dell’intera traversata per l’inconsistenza della neve e l’impossibilità di proteggersi. Poi si va tranquilli su ottima traccia fino alla fine. Personalmente ho trovato impegnativi alcuni tratti di roccia come per esempio il passo per arrivare alla vetta Orientale ma penso sia dovuto alla mancanza di confidenza ad arrampicare con i ramponi su roccia. Siamo arrivati alla vetta Orientale alle 7:45 e all’Occidentale alle 9:30. Poi un’interminabile lunga cavalcata fino al Rif. Q. Sella e poi fino al colle di Bettaforca. Ripido pendio in discesa dall’Occidentale affrontato faccia a monte senza problemi se poi hai 2 attrezzi ancora meglio. Per quanto riguarda le condizioni attuali direi ottime controllando però lo zero termico. Trovarsi su questa cresta con neve inconsistente è il peggiore degli incubi. In compagnia dell’amico Giovanni. Senza di lui probabilmente non avrei realizzato questa splendida traversata.
Da quando ho iniziato a frequentare il gruppo del M. Rosa quindi da almeno 30 anni l’occhio cadeva sempre su questa magnifica cresta considerata tra le più belle e panoramiche delle Alpi almeno per gli alpinisti “normali”. Per la sua esposizione continua , la quota sempre fra i 4400 e 4500, lo sviluppo solo della cresta di 4 km, e per la discesa infinita al Colle della Bettaforca hanno rappresentato per me un gran bel mazzo ma anche tanta soddisfazione per un “vecchietto” di 66 anni.

Prima parte di cresta vista dalla vetta Orientale


Lyskamm Occidentale- si incrociano i primi alpinisti nel senso inverso

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: OK
Bella e panoramica cresta che al momento non presenta difficoltà tecniche. Giornata spaziale con cielo blu cobalto e fredda quanto basta. Dal Rif. Nacamuli con le frontali siamo saliti al col Collon e poi su sfasciumi fino a quota 3200 circa dove abbiamo calzato i ramponi seguendo i nevai esistenti dove sono presenti enormi rigole che rendono la salita più faticosa e poi con brevi tratti ancora su sfasciumi fino alla prima vetta della Punta Kurz. Per precauzione ci siamo legati per proseguire alla vetta del M. Brulè ma con le condizioni attuali senza ghiaccio si poteva anche andare slegati. Quasi tutta in neve salvo pochi metri su sfasciumi. Vetta panoramica sulle maestose vette della Grande Murailles. Alle 9 eravamo in vetta e alle 9:30 abbiamo iniziato la discesa infinita (6 ore) fino alla diga di Place Moulin passando dal Rifugio. Bella giornata in compagnia della figlia Sara , Andrea, Alessio e Martina.

Cresta verso P. Kurz

Cresta verso M. Brulè

Dent d'Herens e Cervino

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 3000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con le frontali dal Rif. Mantova con freddo polare almeno fino al colle del Lys. Giornata galattica con cielo blu cobalto fredda ma senza vento. Solo noi in sci. Poi scendendo incontrati un paio di skialp arrivati da P.Indren. Scesi alle 10:30 dalla Zumstein su neve dura ma ben sciabile e poi scesi dal Colle del Lys alle 12:00 su neve ammorbidita e bella fino al Mantova. Nella parte alta crepacci ben chiusi. Seguendo il traccione di salita cominciano ad aprirsi 3 o 4 crepacci sotto la crepaccia della Vincent comunque larghi abbastanza per attraversarli con gli sci. Per il resto puro godimento. Oggi con le basse temperature pericoli zero. In compagnia dell’amico Andrea che mi ha seguito in questa pazza idea. Se le temperature rimangono basse secondo me gite ancora fattibili con gli sci. Sentite Cap. Gnifetti.
Con questa gita chiuso la stagione.


Colle del Lys

In discesa dalla Zumstein

Velluto

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: OK
Gita tranquilla e lontano dalle grandi folle scelta per festeggiare con mia figlia Sara e Andrea il ritorno dal viaggio di nozze. In salita raggiunto il Benevolo seguendo la strada e al ritorno il classico sentiero escursionistico con un passaggio delicato su una grande slavina. Forse conviene ancora il percorso sulla strada. Ottimo come sempre il trattamento al rifugio. Al mattino siamo partiti presto con le frontali temendo il grande caldo e alle 9 eravamo in vetta. La neve è continua e dura a partire da quota 2650 circa. Noi siamo saliti e scesi con i ramponi e vista la neve dura slegati. Iniziata la discesa alle 10 sempre su neve dura che non ha mai mollato. Peccato per i buchi e le rivole presenti su tutto il percorso che rendono la salita meno agevole. Solo noi 3 sul percorso. In vetta 4 francesi dalla val D’Isere. Salita fatta 30 anni fa con gli sci in giornata partendo da Genova, altri tempi!. In compagnia di Sara e Andrea.

Pta Galisia

Rigole

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Partito da Genova in solitaria e raggiunto Ettore e Margherita attirato dalle belle condizioni in zona Colle Agnello. Raggiunta la spalla su pendii sostenuti sono poi salito in vetta su sfasciumi franosi e molto delicati da salire molto concentrati. Arrivato alla croce di vetta scopro di essere sulla Punta dell’Alp! Discesa su neve da 5 stelle su pendii sostenuti e poi risalita al colle Vieux e ancora discesa su neve ormai consolidata fino all’auto. Solo noi su questo itinerario ma molte auto al parcheggio e ski alp ovunque. In compagnia di Ettore “gazzano” e Margherita local di questa zona. Allego traccia gps.

Pendii sostenuti

Verso la vetta

Croce di vetta
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Non ero mai stato in questo vallone e devo dire che mi è piaciuto molto. Peccato che l’assenza totale di rigelo abbia un po’ penalizzato la discesa. Bella anche la facile cresta per arrivare in vetta. Noi siamo partiti molto presto per evitare i temporali previsti che poi in realtà non ci sono stati. Iniziato discesa alle 10 quando ancora la gente saliva e anche noi abbiamo staccato un paio di slavinette di superficie. Personalmente ho trovato la prima parte di discesa su neve recente ma non trasformata discreta e comunque sempre ben sciabile mentre il pianoro con neve collosa che costringeva a spingere non mi è piaciuto . Divertente invece il toboga finale sulla slavina. Si parte e arriva sci ai piedi dall’auto. Anche oggi molta gente. In compagnia di mia figlia Sara e dell’amica Lucia.

Verso la vetta

Deposito sci

Prima parte di discesa

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva al parcheggio diga
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi condizioni SPAZIALI anche grazie all’ ottimo rigelo notturno. Moquettes da cima a fondo. Abbiamo iniziato la discesa alle 12 su un firn spaziale. Al mattino partiti con la frontale abbiamo erroneamente seguito il sentiero estivo e faticato a trovare i due ponti che permettono l’attraversamento del torrente e messo gli sci dopo un’ora. In discesa siamo invece scesi sulla sinistra orografica e attraversato il torrente su una lingua esistente (non so quanto possa durare) a 15 min dal Rifugio. In pratica usciti dal rifugio si cammina per circa 15 minuti e si attraversa il torrente. Poi neve continua fino in vetta. Noi nel traverso a quota 3000 abbiamo usato i ramponi. Raggiunto il Rifugio in MTB secondo me ottima soluzione. Gitone in compagnia di Andrea.

In bici

Traverso a sinistra

Pendii finali

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: OK
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Al momento si mettono gli sci dal parcheggio ma si devono poi togliere per 2 brevi tratti. Saliti al Rifugio seguendo la sinistra orografica. Trattamento ottimo al Rifugio gestito in maniera splendida dalla simpatica e brava ragazza Abruzzese collaboratrice del gestore. Scarso rigelo notturno ma partendo presto (ore 5:30) non ci sono problemi. In salita abbiamo seguito il lungo percorso a sinistra che passa davanti al Rifugio du Fond. Arrivati in vetta alle 9:30 ed iniziata la discesa alle 10:30. Partiti con cielo parzialmente nuvoloso si è poi aperto appena arrivati in vetta. Due dita di neve fresca su fondo duro cadute il giorno prima hanno reso la discesa fino a 2700 circa da 5 stelle. Arrivati al lago di Sant’Elena siamo scesi per il percorso di sinistra e poi su neve bagnata ma sempre sciabile al Rifugio Benevolo e poi con un paio di “metti e leva” fino all’auto. Ancora tanta, tanta neve. Se finalmente di notte rigela si possono fare ancora splendide gite. In compagnia degli amici Sestresi Nino, Nicola, Alberto e Massimiliano e di Andrea.

Sci dal parcheggio

In salita

Farina

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Finalmente oggi freddo. Sia in salita che in discesa gli sci si portano al massimo per 10 min. Meteo splendido peccato solo per il vento gelido in vetta. Secondo me indispensabili oggi i coltelli sia per il tratto ripido e un po’ ghiacciato delle Barricate che per i pendii finali dove 5 cm di neve fresca poggiano su placche dure. Noi siamo scesi alle 11 trovando da cima a fondo sempre neve dura. Probabilmente anche scendendo dopo non cambiava nulla. Tanta neve e Barricate in buone condizioni. 5/10 cm di neve fresca hanno reso divertente la parte iniziale di discesa. In compagnia di Ettore, Nino, Nicola e Massimiliano. Faraut sempre bella.

Barricate

Verso la vetta

In discesa
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Baus (il) Via Normale dal Piano della Casa del Re per il Colle della Culatta (11/08/18)
    Lyskamm Orientale e Occidentale Traversata Est-Ovest (03/08/18)
    Kurz (Punta) - Mont Brulè dalla Diga di Place Moulin (29/07/18)
    Zumstein (Punta) da Indren (18/07/18)
    Galisia (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (08/07/18)
    Alp (Punta dell') da Chianale per il Colle dell'Agnello e il versante Ovest (02/06/18)
    Valfredda (Punta) dal Ponte d'Almiane (27/05/18)
    Chateau des Dames dalla Diga di Place Moulin (25/05/18)
    Calabre (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (11/05/18)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (30/04/18)
    Pienasea (Cima di) da Chianale (26/04/18)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (24/04/18)
    Ruissas (Monte) da Lausetto (19/04/18)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (06/04/18)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (28/03/18)
    Cugn di Goria da Sodani (22/03/18)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (14/03/18)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (08/03/18)
    Reixa (Monte) dal Passo del Faiallo (27/02/18)
    Vertosan (Mont) da Parcheggio Flassin (21/02/18)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (14/02/18)
    Chaligne (Punta) da Gorrey (10/02/18)
    Basei (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (25/05/17)
    Gran Paradiso da Pravieux per il Rifugio Chabod (17/05/17)
    Fremamorta (Cima di) da Pian della Casa del Re (14/05/17)
    Granta Parei da Thumel per il Rifugio Benevolo (10/05/17)
    Gran Vaudalaz (Punta Nord) da Thumel (09/05/17)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (20/04/17)
    Bellino (Monte) da Chiappera (14/04/17)
    Rutor (Testa del) da Bonne (08/04/17)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (07/04/17)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (30/03/17)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (15/03/17)
    Sibolet (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (11/03/17)
    Borel (Monte) da San Giacomo (08/03/17)
    Lago dell' Oro (Cima del) da Limonetto (02/03/17)
    Tacul (Pyramide du) Cresta Est - Via Ottoz-Grivel-Croux (09/07/16)
    Giordani (Punta) da Indren (03/07/16)
    Entreves (Aiguille d') Cresta SO (10/06/16)
    Marbrées (Aiguilles, Punta Nord) Cresta NE (09/06/16)
    Brocan (Cima di) da Pian della Casa del Re (06/05/16)
    Castore da Plateau Rosà (20/04/16)
    Gioffredo (Punta) da San Bernolfo (14/04/16)
    Gelé (Mont) da Ruz (24/03/16)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (04/03/16)
    Tsa (Mont de la) da Buthier (17/02/16)
    Entrelor (Cima di) dalla Val di Rhèmes (05/02/16)
    Tsa (Tour de la) da Bionaz, per versante S e possibile traversata su vallone di Sassa (27/01/16)
    Maledia (Cima della) Cresta SE (22/09/15)
    Giet (Paroi de), Aiglun Goutte a Goutte (19/09/15)
    Moulette (Vallon de la) - II tour, tete Noire Premières mesures (17/08/15)
    Weissmies traversata S-N (12/08/15)
    Bourcet - Parete dei Corvi Sperone dei corvi (02/08/15)
    Stella (Corno) Via Lupetti (22/07/15)
    Ludwigshohe - Corno Nero - Balmenhorn Traversata da Indren (15/07/15)
    Parrot (Punta) traversata Ovest-Est (14/07/15)
    Polluce e Roccia Nera da Plateau Rosà (18/05/15)
    Breithorn Centrale da Cervinia (17/05/15)
    Maledia (Cima della) da San Giacomo (10/05/15)
    Gelas (Cima dei) da San Giacomo per il versante ONO e discesa per Canale E (09/05/15)
    Trifthorn da Zinal (23/04/15)
    Zinalrothorn (spalla) anfiteatro Mountet (22/04/15)
    Homme (Téte de l') da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell'Infernetto (15/04/15)
    Vallée Blanche da Aiguille du Midi (11/04/15)
    Albrage (Monte) da Chiappera (09/04/15)
    Chersogno (Monte) da Lausetto per il Vallone di Verzio (02/04/15)
    Rutor (Testa del) da Bonne (28/03/15)
    Mongioia (Monte), Monte Salza, Testa di Malacosta dal Rifugio Melezè, giro (11/03/15)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (13/11/14)
    Dibona (Aiguille) Visite obligatoire (07/08/14)
    Cavallo (Monte) Via Gli Smemorati (03/08/14)
    Verdon (Gorges du) Chlorochose (27/07/14)
    Verdon (Gorges du) Bwana Maline (26/07/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Funghi Sacri (22/06/14)
    Baus (Il) da Pian della Casa del Re (12/06/14)
    Tenibres (Monte) da Pietraporzio (24/05/14)
    Homme (Téte de l') da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell'Infernetto (16/05/14)
    Nant Cruet (Pointe) o Plattes des Chamois da Surrier (10/05/14)
    Sagneres (Pic delle) da Ponte Pelvo per il Vallone Camoscera (23/04/14)
    Salza (Monte) da Chianale (17/04/14)
    Vincent (Piramide) da Indren (14/04/14)
    Balmenhorn o Cristo delle Vette da Indren (13/04/14)
    Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux (10/04/14)
    Matto (Monte, Cima Est) da Sant'Anna (28/03/14)
    Lausetto (Cima del) da Tetti Gaina (25/03/14)
    Serpentera (Cima) da Villaggio d’Ardua, per Cresta di S. Lorenzo, Porta Biecai, Pian Marchisio, Artesina (21/03/14)
    Bégo (Monte) da les Mesches (15/03/14)
    Abisso (Rocca dell') dal vallone di Caramagne (12/03/14)
    Buchet (Monte), Costa Chiggia e Monte Festa da Marmora, giro (06/03/14)
    Buchet (Monte) da San Sebastiano (27/02/14)
    Sampeyre (Colle di) da Confine (22/01/14)
    Missun (Cima) da Upega (15/01/14)
    Piovosa (Punta la) spalla NNE quota m 2288 da Tolosano per la spalla NNE (09/01/14)
    Sibolet (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (03/01/14)
    Cassin (Bric) da Chialvetta (30/12/13)
    Creusa Occidentale (Monte) da Tetti Folchi (18/12/13)
    Bodoira (Monte) da Preit (05/12/13)
    Bianca (Monte la), quota 2409 a NO da Preit (27/11/13)
    Durand (Cima) da Artesina (23/11/13)
    Campanili (Rocca dei) Alba Celtica (28/10/13)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Via Normale (18/10/13)
    Castello (Rocca) King Line (24/09/13)
    Machaby (Corma di) Topo Bianco (21/09/13)
    Meja (Rocca la) Piccola Peste (12/08/13)
    Udine (Punta) Visto per il Perù (10/08/13)
    Raty (Bec) Ex art. 18 (03/08/13)
    Castello (Rocca) Solo per Bruna (27/07/13)
    Ghigo (Punta) Via Super Ellena (21/07/13)
    Stella (Corno) Pilastro di Oscar (20/07/13)
    Machaby (Corma di) Bucce d'arancia (04/07/13)
    Ludwigshohe da Indren (30/06/13)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (18/06/13)
    Breithorn Occidentale da Cervinia (15/06/13)
    Valrossa (Gemello Nord di) da Diga del Rio Freddo (07/06/13)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (02/06/13)
    Negra (Rocca) da San Bernolfo (14/05/13)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (03/03/13)
    Montagnaya (Punta) per la Comba di Montagnaya (01/03/13)
    Lupo (Cima del) da Chianale (20/02/13)
    Vaccia (Monte) da Pietraporzio (17/02/13)
    Enchiausa (Colle d') da Saretto (14/02/13)
    Saccarello (Monte) - Il Redentore da Monesi (10/02/13)
    Abisso (Rocca dell') dal vallone di Caramagne (06/02/13)
    Pebrun (Monte) Anticima W-NW da Grange di Argentera (12/01/13)
    Reis (Rocca) per il Vallone Forneris (09/01/13)
    Leone (Monte) dal Passo del Sempione (02/06/12)
    Finsteraarhorn Cresta NO (27/05/12)
    Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti (17/05/12)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (10/05/12)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (04/05/12)
    Serpentera (Cima) da Villaggio d’Ardua, per Cresta di S. Lorenzo, Porta Biecai, Pian Marchisio, Artesina (16/03/12)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses da Saint Rhemy (07/03/12)
    Camosciera (Bric) da Chiazale (30/11/11)
    Marchisa (Rocca la) da Lausetto (26/11/11)
    Sebolet (Cima) da Lausetto (19/11/11)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (14/11/11)
    Stella (Corno) Regalami un sorriso + Barone Rampante (08/09/11)
    Borgonio (Cima) da Pontebernardo (15/06/11)
    Ghiliè (Cima) e Cima di Mercantour da Pian della Casa del Re, anello (25/05/11)
    Marguareis (Punta) anello Passo Duca, Marguareis, Canalone Torinesi (18/04/11)
    Sautron (Monte) da Saretto, anello (13/04/11)
    Paur (Rocca la) e Malinvern Giro dal vallone di Rio Freddo (2 gg.) (01/04/11)
    Serpentera (Cima) da Villaggio d’Ardua, per Cresta di S. Lorenzo, Porta Biecai, Pian Marchisio, Artesina (26/03/11)
    Maniglia (Punto nodale del) da Sant'Anna (24/03/11)
    Tre Chiosis (Punta) da Chianale per il Vallone di Soustra (10/03/11)
    Meja (Rocca la) quota 2506 m cresta N da Preit (24/02/11)
    Stau (Colle di) da Villaggio Primavera (19/02/11)
    Cars (Cima) da Certosa di Pesio, anello per Cima Piastra e Colle Serpentera (10/02/11)
    Bianca (Monte la) da Preit (05/01/11)
    Boscasso (Bric) da Chialvetta (29/12/10)
    Missun (Cima) da Upega (02/12/10)
    Giobert (Monte) da Preit (19/11/10)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (11/11/10)
    Asti (Sella d') da Chianale (06/11/10)
    Stella (Corno) Via De Cessole (11/09/10)
    Parete nascosta Solo trip wall con variante Berghi (21/08/10)
    Rouge des Hourtets (Sommet) Festival (08/08/10)
    Meja (Rocca la) Cosi Vicino cosi lontano (03/07/10)
    Neige des Ecrins (Dome de) da Prè de Madame Carle (05/06/10)
    Ghiliè (Cima) e Cima di Mercantour da Pian della Casa del Re, anello (01/06/10)
    Gias dei Laghi (Testa) da Baraccone (29/05/10)
    Tenibres (Monte) da Pietraporzio (25/05/10)
    Gelas (Cima dei) Traversata Cima della Maledia-C. d. Gelas, da S. Giacomo di Entraque (20/05/10)
    San Bernolfo (Rocca di) da San Bernolfo (17/05/10)
    Haute de Mary (Pointe) colletto a S-SE 3140 m da Maljasset, traversata a Sant'Anna (29/04/10)
    Mongioia (Monte) o Bric de Rubren da Sant'Anna, traversata a Maljasset (28/04/10)
    Feluma (Punta) da Valgrisenche (17/03/10)
    Verosso (Cima) da Graniga (12/03/10)
    Sainte Marie (Mont) da Casterino (08/03/10)
    Pian Ballaur (Cima) Anello Carnino-Cima Bozano-Rifugio Carlo Bossi (02/03/10)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (18/02/10)
    Madonna (Cima della) da Madonna d'Ardua (13/02/10)
    Serpentera (Cima) da Madonna d'Ardua per il Vallone della Madonna (03/02/10)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (31/01/10)
    Ferlette (Cima) da Camperi (28/01/10)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (23/01/10)
    Grum (Monte) da Figliere e il passo della Magnana (18/01/10)
    Missun (Cima) da Upega (12/01/10)
    Lavezzara (Costa) da Cappella dell'Assunta (10/01/10)
    Servagno (Monte) da Preit (03/01/10)
    Seita (Monte) quota 2505 m SO da Besmorello (20/12/09)
    Creusa Occidentale (Monte) da Tetti Folchi (16/12/09)
    Omo (Monte) da San Giacomo (10/12/09)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (05/12/09)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (02/12/09)
    Garitta Nuova (Testa di) Anello Riba del Gias,Garitta Nuova,lago Laset,Cervetto (27/11/09)
    Crosa (Cima di) da Meire Bigoire (24/11/09)
    Seirasso (Cima) da Artesina, anello Colla della Balma, Colla Bauzano (18/11/09)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (14/11/09)
    Lose (Cima delle) da Argentera (11/11/09)
    Plateau Rosa da Cervinia (06/11/09)
    Bodoira (Monte) da Preit (31/10/09)
    Bodoira (Monte) da Preit (27/10/09)
    Dente del Gigante Via Normale (09/09/09)
    Stella (Corno) Via Lupetti (01/09/09)
    Nadelhorn Via Normale della Cresta NE (24/08/09)
    Giordani (Punta) da Indren (16/07/09)
    Fletschhorn versante NO per il Grubengletscher (08/07/09)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (04/07/09)
    Gelas (Cima dei) da San Giacomo per Forcella Roccati, Colletto Saint Robert e Canale E (30/06/09)
    Senggchuppa da Engiloch (24/06/09)
    Gias dei Laghi (Testa) da Baraccone (18/06/09)
    Mischabel (Dom de) da Randa (13/06/09)
    Ubac (Testa dell') da Pontebernardo (07/06/09)
    Clapier (Mont) da Pont du Countet, giro del Peirabroc (27/05/09)
    Traversata M. Rosa Hutte-Porta Nera-C.le Breithorn-Cervinia (21/05/09)
    Dufour (Punta) o Dufourspitze dalla Monterosa-hutte per la Silbersattel e il versante Nord (20/05/09)
    Monte Rosa Hutte da Cervinia per il Colle del Teodulo (19/05/09)
    Blancia (Rocca) da Fouillouse per il Colle di Nubiera e la cresta nord-ovest (13/05/09)
    Chersogno (Monte) da Lausetto per il Vallone di Verzio (07/05/09)
    Gran Zebrù dall'Albergo dei Forni (03/05/09)
    Pasquale (Monte) dall'Albergo dei Forni, traversata Rifugio Branca - Rifugio Pizzini (02/05/09)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (30/04/09)
    Chersogno (Monte) da Campiglione (25/04/09)
    Telliers (Monts) da Bourg St Bernard (22/04/09)
    Pepino (Cima di, o Cime de Pepin) da San Giovanni (18/04/09)
    Grand Golliaz, anticima 3189 m da Mottes (14/04/09)
    Mongioie (Monte) da Viozene, anello per il Monte Rotondo e il Bric di Conoia (26/03/09)
    Rastcias (Monte) da Fracchie (24/03/09)
    Paur (Rocca della) da Sant'Anna, giro per il Colle della Valletta (21/03/09)
    Malta (Punta) da Villaretto, anello per Vallone dei Duc e Passo di San Chiaffredo (18/03/09)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (16/03/09)
    Lose (Cima delle) da Argentera (12/03/09)
    Peyrefique (Pointe de) o Peirafica dalla strada Colle di Tenda per il Vallone de Caramagne (11/03/09)
    Baussetti (Monte) da Camperi per il Vallone Borello (03/03/09)
    Mongioia (Monte), Monte Salza, Testa di Malacosta dal Rifugio Melezè, giro (26/02/09)
    Pian Ballaur (Cima) da Madonna d'Ardua (25/02/09)
    Conoia o Conoja (Bric di) Canalone SO (21/02/09)
    Guglie (Punta delle) da Foresto (19/02/09)
    Conoia o Conoja (Bric di) Canalone SO (17/02/09)
    Missun (Cima) da Upega (14/02/09)
    Chajol (Mont) dal Vallon de Caramagne (12/02/09)
    Vantacul (Monte) spalla NNO (09/02/09)