robertoar


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Bene fino al Ponte di Montenero. Più oltre con fuoristrada.
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Dopo aver salito in sci il Pic de Charbonnel dal versante francese anni addietro, ho voluto provarlo dal versante della Valle Argentera, e l'ho trovato divertente.
Giornata splendida ma poca neve: sono stato spesso alla testata della Valle Argentera in questi anni, nella stessa epoca di oggi, ma in confronto alle passate stagioni ora la neve è poca. La causa ovviamente è il caldo anomalo di quest'inverno e di questo inizio di primavera. In discesa ho tolto gli sci intorno ai 2300 m.

La parte superiore dell'itinerario di salita

Il bellissimo versante Nord, lungo il quale si può scendere

Un altro bel vallone sciistico presso il Pic de Charbonnel
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Pulito fino a Bout du Col
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
La meta prevista era nella conca del rifugio Lago Verde (per es. uno dei Colli di Abriès); purtroppo nel "canale a Y" in certi punti c'era il torrente scoperto, senza sentiero né passaggio, per cui era praticamente impercorribile. Così si è ripiegato sul Viafiorcia, vista anche l'ora tarda.
Saliti anche sulla Costa di Viafiorcia.
Fotografati vari itinerari raccomandabili nel Vallone delle Miniere (alcuni già percorsi dal sottoscritto negli anni scorsi)che stranamente non compaiono neppure nelle guide scialpinistiche specializzate in queste valli, come il Passo di Fionira (indipendente dalla Punta Fionira), o il Passo di Brard (vedi foto qui di seguito).
Aggiungo anche una foto di un simpatico gruppo di escursionisti incontrati sul percorso, mentre sono impegnati nella salita di uno dei due canaloni della Gran Guglia.

Canale verso la Cerisira dal versante del Vall. delle Miniere

Il bel vallone al Passo di Fionira

Il vallone che sale al Passo di Brard

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al divieto 1500 m
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Strada sopra Trovinasse pulita fino al termine, pochi metri prima del divieto a 1500 m circa.
In discesa con gli sci ai piedi fino alle grange Buri, a 7 minuti dall'auto: ottimo! In alto neve lievemente cedevole ma buona; in basso, anche nel tratto di boschina, eccellente neve primaverile, non ci speravo. Poco sole, ma visibilità più che buona.

Gli ometti che guidano allavetta della Torretta
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ottimo fin sopra l'ecomostro
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Lasciata l'auto alle baite 1440 m, subito sopra l'ecomostro. Toccata la vetta 1983 IGM (vecchio arrivo dello skilift) e poi al Passo. Giornata bellissima. Neve primaverile ben trasformata e ottima (solo leggermente alveolata).
In discesa arrivati sci ai piedi fino a 12 minuti dall'auto (tutto sommato ancora accettabile, per quanto al limite).
La triade Ciarm del Prete - Ciriunda - Marmottere ormai in veste praticamente estiva, più nessuno sciatore nella conca dei Tornetti: torneremo il prossimo autunno alle prime nevi.

I pendii finali verso cresta e passo Miette

La costiera Monte Ciarm - Passo Miette con l'itinerario al Passo

La dorsale verso il Monte Ciarm (non visibile la vetta)
Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Pulito fino a Névache
attrezzatura :: scialpinistica
Personalmente i lunghi portage non mi impressionano, però questo itinerario richiede un portage ormai troppo lungo (la neve si trova sopra gli Chalets de Biaume (o Biaune).
Molto bello comunque il vallone finale, con neve primaverile da 5 stelle (sotto ovviamente zero stelle).
Oltre a tutto la strada carrozzabile viene vietata già a Névache, chissà perché, mentre in verità è praticamente pulita fin presso la prima cappella.

Il vallone finale con la Colette

Il bellissimo canale del Sommet de la Casse Blanche (vedi "Scialpinismo tra Piemonte e Francia", N. 102)

Veduta della Roche Gautier
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita fin presso Inversigni, 1220 m circa
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Ho proposto una piccola variante più diretta nella parte finale, che comunque percorre pendii privi di pericoli e quindi non viene cambiata la fisionomia generale dell'itinerario.
In alto neve crostosa cedevole (la neve di qualche giorno fa non si è ancora trasformata in modo completo, cosa del resto prevedibile). In basso primaverile. Arrivati sci ai piedi lungo la stradina fino a pochi metri dall'auto.

Cappella di San Bartolomeo; sfondo con Monte Ciorneva

Attacco del versante nord della Roccia Frontera

Dalla vetta veduta su Truc e Torre d'Ovarda
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Pulito fino ad Asciutti
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partito da Asciutti (piccolo parcheggio presso la cappella). Ha ragione Carlin (vedi 11 marzo scorso) nel senso che, con la neve discontinua di questi giorni sul tragitto di Sapai, da Asciutti la neve è continua. Naturalmente, con neve continua, resta più logico e diretto l'itinerario dal bivio di Sapai (da Asciutti tratto non indifferente su traccia di stradina per attraversare fasce di bosco).
Giornata spettacolo. Neve primaverile ottima sopra i 1600, un po' umida e cedevole (ma comunque discreta) in basso. Data l'ora un po' tarda mi sono diretto al Colle Pian Fum (quello della Guida dei Monti d'Italia, non quello della carta Fraternali).

La parte superiore dell'itinerario

Dallo spartiacque Tornetti-Ala: il vallone scendente verso Mezzenile
Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Strada pulita fino a Porte
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi partenza dalla frazione Porte. Raggiunto l'itinerario abituale da Aiasse (vedi "Scialpinismo tra Piemonte e Francia") alle baite di Troncea, 1607 m. La variante da Porte, al posto della traccia di stradina da Aiasse, propone prima una traccia di mulattiera poi un bosco piuttosto fitto: tra le due vie non c'è una grande differenza. Dovrebbe anche essere interessante (anziché deviare a sinistra per Troncea) portarsi sulla grande dorsale sud ovest e percorrerla fino in vetta.
Oggi giornata spettacolosa ma neve così così: bagnata nel bosco in basso, primaverile ma non ancora totalmente trasformata nei pendii superiori. Valutazione media: due stelle e mezza. Le alte temperature previste per domenica non fanno presagire un miglioramento della situazione.

I penddi finali della Punta Racciàs

Le baite di Troncea. Nello sfondo il Bric Ghinivert
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: buono fin presso Pian Bres
quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Strada ben percorribile fino a 5 minuti circa da Pian Bres.
Splendida neve trasformata e appena smollata in superficie.

La dorsale che sale verso il Bric Paglie

Il Monte La Torretta , versante est
Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Strada pulita fino alla Trappa
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
Tempo ottimo. Inizio neve dalla Trappa, manto continuo fino in vetta. Discesa per boschi piuttosto fitti con neve cedevole e mediocre (2 stelle). Nella parte bassa, ovviamente, l'unica via di discesa è lungo la traccia della carrozzabile.

Poco sotto la vetta

La vetta, con la croce di Envie
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Charbonnel (Pic de) dalla Valle Argentera (08/06/14)
    Viafiorcia (Passo) da Giordano (24/05/14)
    Torretta (la) da Trovinasse (01/05/14)
    Miette (Passo) quota 2002 m da Tornetti (14/04/14)
    Colette (La) da Nevache (06/04/14)
    Frontera (Roccia) da Fontana (29/03/14)
    Marmottere (Monte) da Tornetti (14/03/14)
    Raccias (Punta) da Aiasse (07/03/14)
    Paglie (Bric) da Pian Bres (24/02/14)
    Bracco (Monte), Croce di Envie da Barge (20/02/14)
    Toino (Colle) da Tornetti (12/01/14)
    Bornes (Col des) dalle frazioni alte di Saint Denis (30/12/13)
    Granè (Monte) da Crissolo (16/12/13)
    Carlei (Monte) dalla strada Colle delle Finestre (11/06/13)
    Fauniera (Cima) da Santuario di San Magno per il Vallone Parvo (02/06/13)
    Formiche (Rocca delle) da Serre (16/03/13)
    Chialmo (Monte) da Combamala (04/03/13)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (12/12/12)
    Pala Rusà (Punta) da Pian Benot (09/11/12)
    Tumlet (Punta) da Pian Benot (02/11/12)
    Valfredda Occidentale (Passo di) da Rochemolles (16/06/12)
    Alpavin (Crete de l') da Saint-Martin-de-Queyrières (29/05/12)
    Coi (Col di) da Villanova (17/05/12)
    Fonte le Rive (Costa) da Galiverga (25/04/12)
    Lusera (Cima) da Pian Benot per il versante NE (26/03/12)
    Garda (Punta) da Graines (16/03/12)
    Ranzola (Colle della) da Estoul (10/03/12)
    Cialancia (Cima) Case Lauger (28/02/12)
    Brusà (Testa) da S. Bernardo (18/02/12)
    Court de Bard da Vedun (13/02/12)
    Barre (Cima delle) da Foresto (04/12/11)
    San Giacomo (Rocce di) da Ponte Terribile per il Vallone le Cirene (28/11/11)
    Rascias (Mont) dalla strada per Dondena (19/11/11)
    Roudel (Cima) da Argentera per il Vallone del Gran Miol (15/06/11)
    Ghincia Pastour (Monte) da Pian della Regina (09/04/11)
    Viridio (Monte) e Punta Parvo da Chiotti, anello (30/05/10)
    Vittorio (Colle) da Chialvetta (22/05/10)
    Jafferau (Monte) dai Bacini Frejusia (28/04/10)
    Mulattiera (Passo della) da Puys (18/04/10)
    Blave (Cima della) q. 2388 a Sud-Est da Bardonecchia (10/04/10)
    Nona (Bec di) da Trovinasse (18/03/10)
    Birrone (Monte) dalle Grange Albert di Pagliero (14/03/10)
    Turuj (Fontana del) o Piccola Sourela da Niquidetto (27/02/10)
    Arpone (Monte) dal Colle del Lys (21/02/10)
    Coin (Testa del) dal Ponte d'Almiane (14/06/09)
    Gran Miol (Punta del) dalla Valle Argentera per il versante NO (02/06/09)
    Alpavin (Crete de l') da Saint-Martin-de-Queyrières (18/05/09)