Gulliver outdoor - arrampicata, escursionismo, scialpinismo, sci alpinismo, alpinismo, canyoning, trekking, MTB, Cicloturismo

popino


Chi sono

Bellooo quaaa !!!

Le mie gite su gulliver

sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: Farinosa pesante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: strada aperta fino all'attacco del sentiero
quota neve m. :: 2100
Come i Gulliveriani avranno già capito, di questi tempi è un buon affare andare in valle Argentera. La strada è aperta e il versante Nord ha un buon innevamento a partire dai 2000/2200 mt. Portage accettabilissimo. Unico neo è che in alto molte slavine rovinano il terreno, specialmente nei canaloni. Bisogna avere un po' di fortuna e portarsi un binocolo per scegliere l'itinerario. Nel vallone del Pelvo appare fattibile il Pelvo, ma il canale Morandini è abbastanza svalangato. In buone condizioni appariva la Punta 3 merli. Ma veniamo alla nostra gita.
Siamo partiti per andare al Morandini o alla 3 Merli. Alle 6.20 lasciamo le auto. Il meteo è splendido. Molto meglio del previsto. Ha gelato. Quando, dopo un po' di portage (ca. 1 ora) arriviamo ai bellissimi pianori a quota 2400 circa ci intriga la Serpentiera.
Vediamo un canalone a destra ed uno più stretto e sinuoso a sinistra. Esce in cresta poco a sx della cima. Non ne sappiamo niente ma sembra che si passi... Binocoliamo e non sembra troppo svalangato, . In breve decidiamo che andiamo a vedere. Che felicità essere un gruppo di amici affiatati, e andare in giro per montagne a vista. Anche se vicini a casa, è l'emozione dell'esplorazione. Nessuno di noi quattro era mai stato in questo vallone. Per noi questa è l'essenza dello scialpinismo. In breve siamo sotto il canale e Fabri, come d'abitudine, si incarica della tracciatura. Un trattore, Covid o non Covid. Le pendenze sono superiori a come ce le aspettavamo. C'è chi pensa a un 5.1 e forse ci starebbe... Siamo fuori dal canale alle 10.10 circa (Fabri, noi 15 minuti dopo) e passeggiamo fino in punta. Bellissimo! In discesa ci aspetta un po' di neve farinosa per 50 mt e poi farina vecchia inumidita su fondo duro, un po' grutuluto. Non perfetta, ma sempre sciabile. La rigola visibile in foto è laterale e lascia spazio per sciare. Onesta qualità tre stelle. Dal conoide in giù grande godimento su cremina rinvenuta, un pelo cotta ma ancora sciabilissima, veloce. Prendiamo il canalone del Rio Pelvo che su neve estiva e con un solo passaggio dry ci deposita a circa 2000 mt sul sentiero di salita. 200 mt scarsi di portage e alle 12.15 siamo a farci il nostro pic--nic al sole, sul prato verde. Vinello rosso e Birra come non ci fosse un domani!
Nessuno sul nostro itinerario, 6 ragazzi ai 3 Merli. Grande giornata con Ricky, equilibrato e bello come il sole, Alessio, una volta schivo , ma ormai di gran compagnia e Fabri, forte e saggio come sempre.
Grazie al grande padre Orfeo per l'imbeccata che ci ha portati a questa splendida giornata di sci e montagna.
Ci scusiamo con Abo per la libertà che ci siamo presi a casa sua...


La bastionata nord della Serpentiera dai piani 2400 mt

Con zoom il canle diventa ben visibile

Quasi all'uscita

[visualizza gita completa]

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: Farinosa pesante
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
note su accesso stradale :: Strada chiusa e innevata a Nevache
quota neve m. :: 1500
Buone condizioni nel Vallon de Buffere. Quasi sorprendenti. Ci aspettavamo gran caldo e neve marcetta. In realtà -4 alla partenza alle 8.00 e venticello fresco. Poi nel canale, riparato dal vento, il caldo si fa sentire e cuoce la neve sulle contropendenze sud. Ancora farina pesante però su quelle a nord. Il canale in realtà è doppio. La linea più elegante esce più vicino alla punta (cioè più a destra salendo) ed è più stretta. Aveva scaricato una valanga di superficie. Per sicurezza siamo saliti e scesi di li. Il fondo di valanga era morbido e ben sciabile. Il largo canalone più a sinistra faccia a monte , era più liscioed invitante, ma appena abbiamo provato a scenderlo ha spurgato. Abbiamo preferito evitarlo. Discesa comunque più che soddisfacente nel canale di dx. Ed ecco che arriva la festa grande! Dal conoide in giù, inspiegabilmente, malgrado l'esposizione, ancora 20 cm di farina recente. Un po' inumidita, ma leggera e veloce. Uno sballo fino al fondo del vallone. Ululati come non ci fosse un domani... Le contropendenze a nord invece erano in crosta dura da vento, da evitare. Boh...
Malgrado la folla da tutto esaurito a Nevache, non c'era quasi nessuno nel nostro vallone, passato il Ref Buffere. E solitudine totale sul nostro bellissimo itinerario. Solo la traccia di un solitario salito ieri da Monetier. Rispetto all'itinerario descritto qui, abbiamo fatto salita e discesa sulla stessa via. Bella a suo modo anche la discesa nel bosco ben innevato a sx del rifugio: quasi una pista per i moltissimi passaggi. Giornata spettacolare di montagna e amicizia. Con i compagni migliori per le grandi occasioni! Il mio Lore, l'indomito, che virtualmente ha tracciato tutto il canale (ma in pratica ha fatto tracciare tutto a me) e il Grande Luis, il non-ripidista più a suo agio sul ripido che ci sia... 4 stelle son forse un po' larghe, ma abbiamo messo ai voti e deciso di largheggiare. Tre ci sembravan stitiche.

Foto di archivio (28/12/2016) con zoom dal G. Area

All'inizio del canale. Vista sulla G. Area.

L' imbocco

[visualizza gita completa]

sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa compatta
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m. :: 1400
Condizioni non al top. Vento alla partenza, che cala nel vallone ma si fa sentire impetuosamente in cima. Le velature si trasformano rapidamente in copertura nuvolosa , con solo qualche lamata di luce. Ma soprattutto la neve, discreta nel canale di destra (faccia a monte), durante tutto il lunghissimo vallone di rientro si rivela simile al Vinavil, rendendo il rientro piuttosto faticoso.
Abbiamo salito il canale di sinistra e poi ci siamo divisi: in tre abbiamo sceso quello di destra (scomodo da raggiungere per via del vento), con neve più che sciabile, farina compressa da un lato e dura con buon grip dall'altro. Gli altri sono scesi da dove siam saliti, trovando però neve gelata fino a metà canale, poi buona. Partiti alle 7.50, in cima alle 13 circa . All'auto verso le 15 dopo una maratona di 27 km e 1700 mt ...
Dopo le notizie le amenità: è stata per noi una bellissima giornata di montagna e amicizia. Di lunedì, in 10 ci siamo ritrovati per festeggiare il mio compleanno con questa salita, che Fabri ed io avevamo in mente da qualche anno (l'idea è di Fabri). Al riparo di un roccione , alla base del canale, abbiamo fatto festa con paste di Ugetti e Malvasia a fiumi. Ed abbiamo portato a casa i due canali. Va detto che le 3 stelle sono un po larghette, dovute alla ricorrenza ed all'alcol.... Tuttavia concatenare la partenza da Pian del Colle, il vento, la copertura nuvolosa, la visibilità scarsissima, lo zoccolo infernale e la neve collosa per tutto l'eterno rientro è stata una bella soddisfazione! Alla fine tutti contenti della giornata, anche se giuravano che per questa stagione non li avrei più rivisti. Abbiate pazienza se elenco i 9 valorosi che mi hanno così affettuosamente festeggiato (erano 60 tondi...) : Il grande padre nostro Orfeo, Ferdi Marchette, Kukazz, Fellatz, Albi il Fortissimo, Andrea N'gulot, lo zio Enri, Erni e il mio Fabino (che ha sceso tutti e due i canali, solito sborone). Insomma, i compagni delle grandi occasioni!

Laggiù, in fondo, appare la meta!

Zoom sui due bei canali che ci hanno stregati

A metà del canale di sinistra

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: Strada chiusa e innevata da Rochemolles
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Gita Festa per il mio compleanno. Il tempo purtroppo è velato quando alle 8.30 ci troviamo alla piazza del mercato di Bardonecchia. Siamo in 32 amiche e amici, che forte! Da Rochemolles la strada è ben innevata e la nostra colonna si snoda sci ai piedi. Intanto il sole inizia a farsi un po' di spazio tra le nuvole. La neve è buona e ci offrirà una bella discesa. Farina spostata dal vento ma ben sciabile. Le tre stelle sono un po' strette... Ci fermiamo dopo 900 mt di dislivello su un bel pianoro panoramico, alla base dell'ultimo pendio prima dell'anticima. Va bene così: nel gruppo c'è qualcuno che non è troppo allenato , ma ha voluto partecipare ugualmente. Gliene sono particolarmente grato...

Come avrete già capito, sono in vena di sentimentalismi e inserisco questa gita a distanza di più di un mese senza alcuna utilità pratica per gli utenti di Gulliver... In tempo di emergenza e di restrizioni personali, impensabili solo un mese fa, mi fa piacere condividere con i partecipanti e con gli amici di Gulliver il ricordo di una giornata bellissima e felice. Ricordi come questo ci arricchiscono e ci rendono più forti per affrontare il tempo che verrà. In attesa di tornare in montagna non solo con lo spirito.
Il gruppone da gita sociale è stato veramente spettacolare e inaspettato, così come la dotazione di alcolici e cibo: in "cima" paste di Ugetti e fragole con panna montata. Discesa facilitata dall'elevato tasso alcolico.
Tutti sani comunque alle auto alle 15.30. Le foto , per chi ha voglia, testimoniano lo spirito della giornata

Parte il gruppetto da CAI sociale

Al ponte di Almiane

Si dispiega sui pendii

[visualizza gita completa]

sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: strada pulita fino alla sbarra e oltre
quota neve m. :: 2000
La neve è quasi completamente sparita da questa bella parete sud. Solo che noi non lo sapevamo... Per essere al lavoro alle 14.30 partiamo col buio ma ci rendiamo conto che manca qualcosa. Dopo un bel po' di incertezze ci fiondiamo comunque verso il canale sperando in lingue nascoste. In effetti a partire dai 2000 mt circa una linea di neve continua c'è , ancorchè magrissima. Basta tuttavia ad animare il nostro entusiasmo! Salendo consideriamo di scendere la metà bassa della parete sul pendio canale a destra faccia a valle, più innevato. Il vento si fa sentire in basso, ma solo poco nel canale. La temperatura si mantiene bassa, l'aria frizzantina. Il sole , che brilla dalle 7,30 sull'itinerario, non basta a cuocere la neve. Quando scendiamo , verso le 10.15 è ancora duretta, anche se con ottimo grip. Questo rende meno piacevole la sciata. A mtetà canale superiamo con gli sci una barra di erba e pietre piuttosto intrigante (vedi foto). Poi incredibilmente si riesce ad arrivare senza togliere gli sci fino a 150 mt sopra la strada (innevata). Attenzione, questo non vuole dire che la neve sia continua. Piuttosto che i pendii erbosi sono ben sciabili...
Dall'auto alle 6.40. Vetta alle 9.45. Di nuovo all'auto verso le 12.

Una strana casualità ci porta in questa zona quasi priva di neve dopo aver fatto la stessa cosa un'anno fa alla Ciantiplagna...
Chissà, forse è un errore, forse ci piace ... Fatto sta che essendo gente di bocca buona ci siamo pure divertiti. Di qui le tre stelle, forse un po' stiracchiate. E' stato comunque un piacere vedere il mio Fabino ravanare con la tavola tra neve dura, zolle e pietre.La dura vita del tavolaro, affrontata con la solita nonchalance. Oggi solo io e Fabri, forte e saggio. Conclusione alla trattoria del Sole, pasto a 10 Eu. gustoso e semplice, come a casa. Consigliata.

Fuxia salita, verde discesa

Alla fine decidiamo di andare a vedere...

Ci siamo

[visualizza gita completa]

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
Inserisco solo per memoria
sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: OK
quota neve m. :: 1300
La gita è splendida. Speravamo nella stessa farina che abbiamo trovato ieri ma qui il vento ha lavorato di più e la neve, seppur sciabilissima ,era di qualità inferiore. Probabilmente anche la quota più bassa ha influito. Le tre stelle sono comunque parecchio strette , la discesa è stata ottima. Dovrebbero essere 3,5... Detto questo, è stata ancora una giornata dal meteo splendido e su un itinerario che, come tutti quelli escogitati dal principe di questa zona, Federico Negri, è di una valenza estetica assoluta. Lo guardavamo da tempo, ma non pensavo che fosse così lungo, continuo, scenografico. Come ho aggiunto all'itinerario di Federico, attenzione al superamento del salti artificiali prima della strada! Noi abbiamo preferito uscire a sinistra in corrispondenza del primo salto, risalendo per un centinaio di metri. Il terreno nel canyon, sopra la prima briglia, è veramente merdoso. Grande soddisfazione e veloce rientro sulla stradina che, con neve fredda, fila via con solo qualche spinta.
Oggi gran gruppo alla partenza : il mitico Lanciaspolatore, Andrea e i suoi cani alpinisti, la forte Sara, Atti grande tracciatore e Guido che, attirato dai nostri schiamazzi al parcheggio, si è unito alla nostra banda anzichè andar solo e ramingo. Con loro abbiamo festeggiato a Malvasia e panettone al culmine della costiera della Blave, da dove il forte Fabricino e Amber, dalle indiavolate treccine rosso fuoco, mi hanno costretto a proseguire, brontolando, per raggiungere il nostro canale. Grazie!
Un'altra bella idea di Fabricino, va detto!
Anche se la valutazione 4.1 pare corretta , non va preso sottogamba.

L'itinerario con zoom dalla Melmise, qualche giorno prima

I bei pendii sopra la Rho

Atti centra con precisione millimetrica il baraccamento militare

[visualizza gita completa]

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa compatta
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa compatta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m. :: 1400
Però! Che bella giornata di montagna. E pensare che arrivati in cima ai Rocher Charniers volevamo quasi tornare indietro a causa del vento tempestoso che ci ha accolto. Ma poi siamo arrivati fino alla Calanche R. e di lì tutto è andato liscio, Abbiamo dato un occhiata all'ingresso della Nord, ma appariva molto ventata, con ingresso difficoltoso e molto ripido. Lasciamo perdere. Poi per colpa mia toppiamo alla grande l'ingresso del canalone Nord Ovest, che non ho riconosciuto... Raggiungiamo invece l'ingresso del Couloir Nord del Pas du Curè. In condizioni splendide!! Farina pressata dalla prima all'ultima curva. Nessuna traccia. Il cirque de Marapa si è offerto completamente vergine ai nostri convinti ululati... Bellissimo. Poi qualche traccia scendendo nei boschetti sino al vallo de l'Opon, ma grandi spazi ancora intonsi. Veloce, defatigante risalita ai Trois Freres e poi ancora una bella discesa su neve farinosa nei valloncelli in ombra fino alla seggiovia. Poi la solita veloce strada di rientro perfettamente innevata e lisciata dai gatti.
Grazie alla nuova socialità dell'ex solitario di Solomiac, oggi eravamo una banda di 12... E che elementi !!
Il grande padre Orfeo, MassMass, Erni, Zio Enri, Elena, Guido, il mio Lore, Albi, il nuovo acquisto Ferdi, e Louis e Simonetta che purtroppo hanno ceduto al vento e rinunciato all' anello.
4 stelle meritate, anzi un po' strette, e non sono io a dirlo.

Quasi in cima alla Chalanche, flagellati dal vento

Lore l'indomito è tornato in vetta, stavolta

Ingresso del canale

[visualizza gita completa]

sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: Farinosa pesante
neve (parte inferiore gita) :: Bagnata
note su accesso stradale :: strada coperta di ghiaccio al primo tornante sopra Fenils (mt 1370)
quota neve m. :: 1400
Che vacanze! continuano le belle giornate, le belle gite, le buone condizioni. Partiti alle 8,15 dal tornante a mt 1370 sopra Fenils con -4, ravaniamo un po' nel bosco per scarsa neve e terreno sconvolto dalle alluvioni. In breve comunque siamo al sole sui bei pendii che conducono alla Gardiol. Decidiamo cammin facendo per la Clotesse. La giornata come al solito è meravigliosa. L'aria è fresca. L'umore del nostro bel gruppetto è frizzante. Albi, detto il Fortissimo, piglia il comando . Evita il passo di Desert che presenta una cornice e si dirige verso una larga sella alla sua dx (senso di marcia). Raggiuntala, continuiamo a salire fino a trovare l'itinerario da Chateaux Beaulard. Anche li, nessuna traccia. Ci fermiamo tra l'anticima e la cima per un passaggio carico e gonfio che non ci convince. Panorama spaziale. Inizio discesa su splendida farina a scaglie . Canale in trasformata rinvenuta. Lunghissimo conoide sui 35° in farina compressa/crosticina sciabile. Scegliamo di scendere all'ombra nel vallone di Desert (qui invece numerose tracce dalla Gardiol). Fin verso i 1600 mt bella farina vecchia. Fin qui, discesa da 4stelle plus. Dai 1600 mt in poi sopravvivenza per neve un po' crostosa pesante, ma in definitiva sciabile. Risalita di 70/80mt al colletto grigio e discesa parte a piedi, parte in sci, all'auto, guidati da Orfeo che conosce ogni pietra di questi posti.
All'auto verso le 15. Tutti contenti e soddisfatti. D+ 1600 mt

Al bar del benzinaio, davanti a una bella birrona, si accende la discussione .... 4 stelle sono troppe per via del bosco in basso. Però 3 son poche. Giuste sarebbero 3,5...
La gradazione 4.3 E3 pare un po' larga.
Oggi gran bel gruppetto ristretto, dopo i grupponi di capodanno: Andrew, grande sciatore da velocità pura; Albi, l'uomo che vorresti sempre avere davanti a tracciare, Ernesto, quasi il migliore, e soprattutto il nostro Padre, sempre in forma, sempre grande, inossidabile come l'acciaio: il grande Orfeo. Che bella giornata.

Traversiamo il vallone di desert. In alto il canale evidente

il canale sopra le nostre teste

Il bell'Ernesto davanti all'anticima.

[visualizza gita completa]

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: Farinosa pesante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: Ok a pian del colle. Park alla sbarra
quota neve m. :: 1300
Diciamocelo, malgrado un po' di scetticismo, in questa fine d'anno ci sono delle gran belle condizioni in alta valle Susa! Il vento ha rovinato un po' ma non tutto.Se si va a nord si può trovare bella farina, anche se fuori dal bosco ci va fortuna... A sud, la neve è generalmente portante e piuttosto divertente. L'imbarazzo della scelta...
Oggi abbiamo provato il sud su questo fantastico itinerario che abbiamo binocolato 3 giorni fa dalla Roche Pertuse. Gran sciata! Rispetto all'itinerario descritto dal grande Kovalsky abbiamo evitato il canalino con strozzatura tenendoci più a dx in un più comodo canale. La Cima è splendida e la discesa uno spettacolo! Più di 1000 mt di pendio-canale continuo dai 45 ai 35 gradi. Il bello dello sci. Neve in alto marcetta (prende più sole) , più trasfo scendendo. Curve e ancora curve fino alla strada.
Partiti dalla sbarra alle 7.15. cima alle 11.10. Oltre sarebbe meglio di no.


Gran giornata di sci per chiudere l'anno con Fabino forte e saggio in gran forma e il caro Ricky, che purtroppo oggi aveva la luna storta e trovava tutto brutto. Ma io gli voglio bene lo stesso!!
Bella intuizione di Fabino che oggi ha fortissimamente voluto venire qui, e c'haveva ragione. E' veramente raro trovare questo itinerario in condizioni così favorevoli.

In cima al conoide giochi di ombra e sole

Uscita dal canale

In uscita dal canale gli splendidi e dolci pendii sotto la punta. In centro foto la sella dove si esce.

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Serpentiera (Punta) Canale NE (14/05/20)
    Noire (Tête) Couloir E - Anello Buffère, Bois de Suly (23/02/20)
    Bissort (Rocca della) o Cheval Blanc Canali SE (17/02/20)
    Becco (Costa del) da Rochemolles (16/02/20)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (12/02/20)
    Mondrone (Uja di) Parete SE (08/02/20)
    Nera (Punta), anticima sud Canale ad angolo (05/01/20)
    Chalanche Ronde da Monginevro, anello per il pas du Curè e il col des trois frère mineurs (04/01/20)
    Clotesse (Punta) quota 2805 m Canale SE - degli Orsi (02/01/20)
    Gasparre (Punta) Versante Sud - La Traccia del Boomerang (31/12/19)
    Rossa (Rocca) diretta NE (11/12/19)
    Belle (Cote), Pic Ouest da le Laus per il Couloir Nord (20/11/19)
    Lombarda (Cima della) Canale NO (07/06/19)
    Martellot (Punta) o Roc del Mulinet da l'Ecot (30/05/19)
    Fletschhorn Parete Nord (23/05/19)
    Pierre Muret (Tete) Parete N-NE - Canale Nord (13/05/19)
    Pallahnjùkur Anello dei 3 canali (27/04/19)
    Holsfjall, cima sud Canale Nord-Est (25/04/19)
    Noire (Tete) cima Ovest Canale NO (13/04/19)
    Charrà (Punta) Versante Nord (20/03/19)
    Gran Bagna Canali versante Nord Est (02/03/19)
    Antoroto (Monte) da Valdinferno (13/02/19)
    Vallone (Cima del) parete SO diretta (27/12/18)
    Ciantiplagna (Cima) versante SE - via della fucilata (05/12/18)
    Lavina (Torre di) pendio-canale Ovest diretto (18/11/18)
    Levanna Centrale Parete Sud Ovest (21/06/18)
    Levanna Orientale, anticima NE Parete NE (23/05/18)
    Mezzodì (Punta del) diretta NO (16/05/18)
    Emilius (Monte) da Pila, traversata a Grand Brissogne (12/05/18)
    Granero (Monte) Canale Est (01/05/18)
    Meije (la) Tour per La Grande Ruine e La Casse Deserte (3gg) (27/04/18)
    Blanc du Mulinet (Dome) Canale NE (18/04/18)
    Santanel (Punta) da Piamprato (06/04/18)
    Marzo (Monte) da Fondo (22/03/18)
    Ovarda (Torre d') Versante SO (14/03/18)
    Gallina (Passo della) Versante Nord (21/02/18)
    Melmise (Punta) da Bardonecchia (18/02/18)
    Ciorneva (Monte) cima Ovest 2920 m da Mondrone per il Vallone Vallonetto o Casias (14/02/18)
    Arbancie del Pra Superiore Canale NE (Cumbalas) (11/02/18)
    Albergian (Monte) Parete Est (03/02/18)
    Arselle (Pointe de l') da le Pont de la Neige, anello per i Colli Calabourdane e des Fours (17/06/17)
    Albaron di Savoia Parete NE (27/05/17)
    Charbonnel (Pointe de) da la Goulaz (21/05/17)
    Pompea (Rocca) Banana Nord (10/05/17)
    Villano (Punta il) Paretina NE (05/05/17)
    Chalanche Ronde (Pointe de) couloir NO e giro per la Roche de Pres couloir E e le Pointe du Gros Vallon (17/04/17)
    Dent Parrachée - Grande Casse da Aussois a Pralognan, traversata (4 gg) (10/04/17)
    Ivertaz (Mont) Canalino NE (31/03/17)
    Gioffredo (Punta) Couloir a Z (22/03/17)
    Golai (Punta) dal Vallone d'Ovarda per il Pendio Sud (10/03/17)
    Gasparre (Punta) Canali della parete Nord-Nord/Ovest (17/02/17)
    Rossa (Guglia) o Aiguille Rouge dalla Valle Stretta (03/01/17)
    Furgon (Monte) Canale SO (29/12/16)
    Platasse (Monte) Triangolo Nord (10/12/16)
    Pierre Muret (Tete) da Rochemolles (29/11/16)
    Clausi (Cima) Parete Nord (12/11/16)
    Levanna Orientale Parete Ovest (22/06/16)
    Croce Rossa (Punta) da Averole (10/06/16)
    Nasta (Cima di) Canale/Parete Sud-Ovest (31/05/16)
    Monviso Canale Coolidge (18/05/16)
    Furnas (Punta del) Paretina Nord (14/05/16)
    Becco (Costa del) da Rochemolles (25/04/16)
    Chalanche Ronde (Punta di) da Montgenèvre per il Passo dell'Asino (24/04/16)
    Lavina (Torre di) Canale Ovest (20/04/16)
    Sommeiller, Ambin, Niblè da Almiane in traversata alle baite Tiraculo (2gg) (15/04/16)
    Gran Bagna Couloir Nord (26/03/16)
    Clotesse (Punta) Boucle alla rampa nord (20/03/16)
    Giulian (Monte) da Giordano (03/03/16)
    Nera (Punta) Canale diretto est (20/02/16)
    Gran Paradiso Parete N, Via Bertolone-Vanis (20/06/15)
    Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale (02/06/15)
    Bessanese (Uja di) sella quota 3500 conca sud per il ghiacciaio d' Arnés (31/05/15)
    Charrà (Punta) spalla 2700 m Couloir Monica (19/05/15)
    Clairy (Pointe) -Signal du Petit Mont Cenis Canale Sud (13/05/15)
    Sommeiller (Punta) Parete Nord (09/05/15)
    Quota 2717m da strada del Colle delle Finestre (07/05/15)
    Bresses (Testa Nord di) Canale N (29/04/15)
    Gura (Colle della) da Forno (22/04/15)
    Serous (Rocche dei) - Punta Mattirolo Canale SE (05/04/15)
    Selletta (Monte) da Rodoretto (27/03/15)
    Grand Galibier (le) Couloir de la Clapiere, dalla valle della Guisane, anello (28/02/15)
    Quattro Sorelle (Punta) Imbuto N (21/01/15)
    Mangioire (Passo delle) da Balme per il Colletto Loson (20/12/14)
    Ramière (Punta) o Bric Froid diretta Versante Nord (20/06/14)
    Rognosa d'Etiache Torre Maria Celeste - Parete Ovest (29/05/14)
    Ambin (Denti d') - Nodo di Confine Couloir Purtscheller (18/05/14)
    Ungherini (Cresta) Canale di Destra (14/05/14)
    Vallonetto (Cima del) dal vallone di Almiane per la Punta Valfreddda (08/05/14)
    Homme (Téte de l') da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell'Infernetto (04/05/14)
    Albergian (Colletto dei Laghi dell') da Laux (23/04/14)
    Ambin (Rocca d') dalla Val Clarea (13/04/14)
    Charrà (Punta) anticima 2830 m Canale NE (05/04/14)
    Gasparre (Punta) Canale E-NE (02/04/14)
    Becco (Costa del) da Rochemolles (30/03/14)
    Charrà (Punta) Canale Ungherini (29/03/14)
    Clotesse (Punta) da Chateau Beaulard (12/01/14)
    Brocan (Cima di) da Pian della Casa del Re (10/07/13)
    Rognosa d'Etiache (cima NE) dal vallone della Rognosa (15/06/13)
    Petit Combin Parete Nord (08/06/13)
    Clausi (Cima) Parete Nord (24/05/13)
    Ciamarella (Uja di) Parete Nord (14/05/13)
    Rocciamelone Parete SE (12/05/13)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) Canale Ovest (variante) (13/04/13)
    Belvedere (Punta) da Laux (16/12/12)
    Rognosa d'Etiache (cima NE) dal vallone della Rognosa (10/06/12)
    Cornour (Punta) Versante Nord (16/05/12)
    Agnel (Cima dell') Canale N (10/05/12)
    Piure (Punta) Canale Nord (09/04/12)
    Casset (Col du) o Col des Prés les Fonts Couloir Davin (25/03/12)
    Meano (Rocce) Canalone SSO (17/03/12)
    Sueur (Rocce della), q.2310 da Pian del Colle (11/03/12)
    Melchiorre (Punta) da Bardonecchia per il Colle Pissat (03/03/12)
    Sueur (Cima della) Canalino N a Y ramo sx (18/02/12)
    Maddalena (Colle della) dal Ponte Isabella (29/01/12)
    Tre Chiosis (Punta) da Genzana per la Costa Savaresch (16/11/11)
    Gran Guglia Canali NE e N (26/05/11)
    Etache (Roche d') versante N (08/05/11)
    San Michele (Punta) dal Vallon d'Etache per il passage de Courousset (01/05/11)
    San Michele (Punta) dal Vallon d'Etache per il passage de Courousset (01/05/11)
    Coin (Testa del) dal Ponte d'Almiane (25/04/11)
    Chalance Ronde (Pointe de) Parete N (10/04/11)
    Cristalliera (Punta) Canale del Torrione (07/04/11)
    Vergia (Punta) diretta Nord (22/05/10)
    Peigrò (Monte) Canale Nord (20/05/10)
    Vallon (Tours du) Forcella Nord (22/04/10)
    Baldassarre (Punta) dalla Valle Stretta per il Colle Bernauda (17/04/10)
    Baldassarre (Punta) dalla Valle Stretta per il Colle Bernauda (17/04/10)